Finali NBA 2022 -2022 NBA Finals

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Finali NBA 2022
Finali NBA 2022 logo.svg
Squadra Allenatore Vince
Golden State Warriors Steve Kerr 4
Boston Celtics Ime Udoka 2
Date 2–16 giugno
MVP Stephen Curry
(Golden State Warriors)
Finali orientali I Celtics hanno sconfitto Heat, 4–3
Finali occidentali I Warriors hanno sconfitto i Mavericks, 4–1
Finali NBA

Le finali NBA 2022 sono state la serie di campionati della stagione 2021-2022 della National Basketball Association (NBA) e la conclusione dei playoff della stagione . In questa serie di playoff al meglio delle sette, il campione della Western Conference Golden State Warriors ha sconfitto il campione della Eastern Conference Boston Celtics in sei partite, vincendo il quarto campionato in otto anni. Stephen Curry di Golden State è stato nominato Finals Most Valuable Player (MVP) per la prima volta nella sua carriera.

I Warriors avevano un vantaggio sul campo di casa nella serie grazie al miglior record di regular season. I Celtics hanno vinto la partita di apertura in trasferta e sono tornati a Boston con la serie in pareggio 1–1. Hanno vinto la loro prima partita in casa portandosi in vantaggio per 2-1, ma i Warriors hanno vinto le tre partite successive portando la serie 4-2. Golden State ha vinto il suo primo titolo dal 2018 e il suo settimo campionato in assoluto. Boston è rimasta a pari merito con i Los Angeles Lakers per il maggior numero di titoli nella storia del campionato con 17.

Le finali NBA sono tornate al normale programma di giugno per la prima volta dal 2019, prima dell'inizio della pandemia di COVID-19 . La serie è iniziata il 2 giugno e si è conclusa il 16 giugno. Sponsorizzata dal servizio di streaming YouTube TV, la serie è stata ufficialmente conosciuta come le finali NBA 2022 presentate da YouTube TV . Questa edizione delle finali è stata una rivincita delle finali NBA del 1964, in cui i Celtics hanno sconfitto gli allora San Francisco Warriors in cinque partite.

Sfondo

Boston Celtics

Nel suo primo anno come capo allenatore, Ime Udoka ha portato i Celtics alle loro prime finali NBA in 12 anni.

Durante la bassa stagione 2021, i Celtics hanno nominato l'allenatore Brad Stevens presidente delle operazioni di basket, in sostituzione di Danny Ainge dopo aver annunciato il suo ritiro. Stevens ha effettuato la sua prima transazione nella sua nuova posizione scambiando Kemba Walker, una scelta del primo round del 2021 e una scelta del secondo round del 2025 in cambio di Al Horford, Moses Brown e una scelta del secondo round del 2023. Avendo bisogno di un sostituto per Stevens, l' assistente allenatore dei Brooklyn Nets Ime Udoka è stato assunto come nuovo allenatore. Dopo aver iniziato la stagione 16–19 e al 10 ° posto nella classifica della Eastern Conference, i Celtics hanno concluso la stagione regolare con un record di 51–31, vincendo 35 delle ultime 47 partite per finire con il secondo miglior record nella conferenza.

Nel primo turno dei playoff, i Celtics hanno vinto in quattro partite contro la settima testa di serie dei Brooklyn Nets, con numerosi esperti che si aspettavano una serie più competitiva come i Nets, con Kevin Durant, Kyrie Irving e inizialmente James Harden prima che fosse ceduto ai Philadelphia 76ers, sono stati visti come i favoriti della preseason. I Celtics hanno quindi affrontato l' MVP delle finali 2021 Giannis Antetokounmpo e il campione in carica Milwaukee Bucks, perdendo 3–2 nella serie prima di vincere la serie in sette partite. Dopo essere scesi 2-1 nelle finali della conference contro la prima testa di serie dei Miami Heat guidata da Jimmy Butler, i Celtics hanno vinto in sette partite, raggiungendo le finali per la prima volta dal 2010 e per la 22esima volta nella loro storia.

Golden State Warriors

Klay Thompson è tornato dopo aver saltato le due stagioni precedenti a causa di un infortunio.

Dopo aver raggiunto le finali per cinque stagioni consecutive (2015-2019), i Warriors sono stati colpiti da infortuni per le due stagioni successive, con Klay Thompson fuori per tutte le campagne 2019-20 e 2020-21 e Stephen Curry che ha giocato un totale di 68 partite durante quell'intervallo. Nel 2021-22, Golden State ha iniziato la stagione vincendo 18 delle prime 20 partite. Curry è diventato il leader della carriera NBA in 3 punti e Thompson è tornato il 9 gennaio 2022, la sua prima partita NBA in 941 giorni. Andrew Wiggins, acquisito dai Warriors nel 2020 dopo sei stagioni con il Minnesota, è stato nominato titolare dell'NBA All-Star Game 2022 . I Warriors sono finiti come testa di serie n. 3 nella Western Conference con un record di 53–29,

Nel primo turno dei playoff, i Warriors hanno superato la sesta testa di serie dei Denver Nuggets e l'MVP del campionato 2022 Nikola Jokić in cinque partite, con Curry che è uscito dalla panchina in quattro delle cinque partite dopo essere tornato da un infortunio al piede. I Warriors hanno poi eliminato la seconda testa di serie Memphis Grizzlies e l' NBA Most Improved Player 2022, Ja Morant, battendoli in sei partite. Dopo aver sconfitto i Dallas Mavericks in cinque partite nelle finali della conference, i Warriors sono passati alle finali per la sesta volta in otto stagioni e la dodicesima volta nella storia della franchigia.

Via alle finali

Appunti

  • z – Vantaggio conquistato sul campo di casa per tutti i playoff
  • c – Vantaggio conquistato sul campo di casa per i playoff della conferenza
  • y – Titolo di divisione conquistato
  • x – Punto playoff conquistato
  • pi – Punto del torneo di play-in conquistato
  • * – Capo divisione
Risultati playoff
Boston Celtics ( campione della Eastern Conference ) Golden State Warriors ( campione della Western Conference )
Ha sconfitto la settima testa di serie dei Brooklyn Nets, 4–0 Primo round Hai sconfitto la sesta testa di serie Denver Nuggets, 4–1
Ha sconfitto la terza testa di serie Milwaukee Bucks, 4–3 Semifinali di Conferenza Ha sconfitto la seconda testa di serie Memphis Grizzlies, 4–2
Ha sconfitto la prima testa di serie dei Miami Heat, 4–3 Finali di conferenza Ha sconfitto la quarta testa di serie Dallas Mavericks, 4–1

Serie di stagione regolare

I Warriors e i Celtics hanno pareggiato la serie della stagione regolare 1–1, con la squadra in trasferta che ha vinto ogni partita.

Riassunto della serie

Gioco Data Squadra di strada Risultato Squadra di casa
Gioco 1 2 giugno Boston Celtics 120–108 (1–0) Golden State Warriors
Gioco 2 5 giugno Boston Celtics 88–107 (1–1) Golden State Warriors
Gioco 3 8 giugno Golden State Warriors 100–116 (1–2) Boston Celtics
Gioco 4 10 giugno Golden State Warriors 107–97 (2–2) Boston Celtics
Gioco 5 13 giugno Boston Celtics 94–104 (2–3) Golden State Warriors
Gioco 6 16 giugno Golden State Warriors 103–90 (4–2) Boston Celtics

Riepilogo del gioco

Nota: gli orari sono EDT ( UTC-4 ) come elencato dalla NBA. Se la sede si trova in un fuso orario diverso, viene indicata anche l'ora locale.

Gioco 1

2 giugno
21:00 (18:00 PDT )
Boston Celtics 120, Golden State Warriors 108
Punteggio per quarto: 28– 32, 28 –22, 24– 38, 40 –16
Punti : Al Horford 26
Rebs : Jaylen Brown 7
Asti : Jayson Tatum 13
Pt: Stephen Curry 34
Rebs: Draymond Green 11
Ast: Curry, Green, Looney 5 ciascuno
Boston conduce la serie, 1–0
Chase Center, San Francisco, California
Presenze: 18.064
Arbitri:
  • No. 8 Marc Davis
  • N. 10 John Goble
  • N. 60 James Williams
Al Horford ha guidato i Celtics con 26 punti al suo debutto in finale, andando 4 su 4 nel quarto quarto.

Dopo aver giocato 141 partite di playoff senza un'apparizione alle finali NBA, Al Horford ha aiutato ad aprire la strada a Boston con 26 punti, incluso un parziale di 8-0 da solo per dare alla sua squadra il vantaggio nel quarto quarto quando i Celtics hanno superato i Warriors 40 –16. Jaylen Brown ha anche contribuito a innescare un parziale di 17-0 nel quarto, segnando 10 dei suoi 24 punti nell'ultimo quarto. Jayson Tatum ha avuto una prestazione di tiro scadente, andando 3 su 17 dal campo e segnando 12 punti, ma ha concluso con 13 assist record in carriera, il massimo in assoluto per un giocatore al suo debutto in finale. Gli altri quattro titolari di Boston hanno tirato 30 su 50 (60%) nel gioco, insieme a 12 su 23 (52%) da oltre l'arco, mentre i Celtics hanno segnato i loro primi sette tentativi da tre punti nel quarto. Marcus Smart ha aggiunto 18 punti e Derrick White è uscito dalla panchina per segnare 21 punti.

Per i Warriors, Stephen Curry è partito alla grande, segnando 21 punti e tirando 6 su 8 da oltre l'arco nel primo quarto, il maggior numero di tre punti realizzati in un solo quarto nella storia delle finali. Inoltre, i 21 punti sono stati il ​​massimo in un solo quarto dai 22 di Michael Jordan nel quarto quarto di gara 4 nel 1993. Tuttavia, Curry ha lottato per il resto della partita, tirando 5 su 16 negli ultimi tre. quarti quando i Warriors hanno portato un vantaggio di 92-80 nel quarto quarto. Nonostante abbia raccolto 11 rimbalzi, Draymond Green ha tirato solo 2 su 12 dal campo e 0 su 3 ai tiri liberi, fallendo a un minuto dalla fine nel quarto.

La rimonta dei Celtics è stata la più grande nelle finali dopo tre quarti da quando i Chicago Bulls hanno superato uno svantaggio di 15 punti battendo i Portland Trail Blazers in gara 6 nel 1992. La vittoria ha anche portato il record dei Celtics a 8–2 in trasferta questo postseason, mentre i Warriors sono scesi a 9-1 in casa. Entrambe le squadre hanno anche realizzato un totale di 40 da tre punti, il massimo in una partita delle finali NBA, superando il precedente record di 35 stabilito nel 2017.

Gioco 2

5 giugno
20:00 (17:00 PDT )
Boston Celtics 88, Golden State Warriors 107
Punteggio per quarto: 30– 31, 20– 21, 14– 35, 24 –20
Punti : Jayson Tatum 28
Reb : Al Horford 8
Asti : Marcus Smart 5
Punti: Stephen Curry 29
Rebs: Kevon Looney 7
Asti: Draymond Green 7
Serie pari, 1–1
Chase Center, San Francisco, California
Presenze: 18.064
Arbitri:
Stephen Curry ha segnato 29 punti record per i Warriors in Gara 2.

Curry ha segnato 29 punti e Golden State ha superato Boston 35–14 nel terzo quarto per pareggiare la serie con una vittoria per 107–88. I Warriors hanno battuto i Celtics 43–14 dalla fine del secondo quarto all'inizio del quarto, trasformando una partita di pareggio in uno scoppio. Jordan Poole ha aggiunto 17 punti per Golden State, incluso un tiro da 3 punti da 39 piedi (12 m), appena oltre metà campo, con pochi secondi rimasti nel terzo quarto, dando loro un vantaggio di 23 punti. Boston ha commesso 19 palle perse, che i Warriors hanno convertito in 33 punti.

Green ha segnato nove punti, cinque rimbalzi e sette assist per Golden State, ma ha influenzato il gioco con la sua aggressività in difesa e gioco fisico. Ha forzato un salto mortale su Horford per 13 secondi dall'inizio del gioco, ed è stato il difensore principale di Brown, tenendolo al tiro 5 su 17. Tatum si è ripreso dai suoi scarsi tiri in Gara 1, segnando 21 punti nella prima metà di Gara 2 con 7 su 16. Brown ha aggiunto 15 punti nel primo tempo, ma Boston era ancora in svantaggio di due all'intervallo. Nel terzo quarto Tatum ha tirato solo due volte nel terzo periodo, anche se ha giocato tutti i 12 minuti. Horford ha segnato solo due punti su quattro tiri nella partita dopo aver segnato 26 nell'apertura. I Celtics hanno realizzato solo il 37,5% dei loro tiri nel gioco, segnando il minor numero di punti dal 29 dicembre, quando erano 16-19.

Andre Iguodala dei Warriors ha saltato la partita a causa di un'infiammazione al ginocchio destro. Il compagno di squadra Gary Payton II, che ha giocato per la prima volta da quando si è fratturato il gomito un mese fa nella serie contro il Memphis, ha segnato sette punti in 25 minuti.

Gioco 3

8 giugno
21:00
Golden State Warriors 100, Boston Celtics 116
Punteggio per quarto: 22– 33, 34– 35, 33 –25, 11– 23
Punti : Stephen Curry 31
Rebs : Looney, Wiggins 7 ciascuno
Asti : Otto Porter Jr. 4
Punti: Jaylen Brown 27
Rim: Robert Williams III 10
Asti: Jayson Tatum 9
Boston conduce la serie, 2–1
TD Garden, Boston, Massachusetts
Presenze: 19.156
Arbitri:
  • N. 48 Scott Foster
  • N. 16 David Guthrie
  • N. 61 Courtney Kirkland
Jaylen Brown (a sinistra) e Jayson Tatum (a destra) si sono uniti per 53 punti, con Tatum che ha segnato 15 dei suoi 26 nel secondo tempo.

Brown ha segnato 27 punti e Tatum 26 in una vittoria per 116-100 a Boston per un vantaggio di 2-1 nella serie. I Celtics erano in vantaggio di ben 18 punti nel primo tempo, ma i Golden State sono aumentati di nuovo nel terzo quarto, superando Boston 33–25 dietro a 15 punti da Curry. I Warriors sono passati brevemente in vantaggio sull'83–82, ma i Celtics sono tornati sul 93–89 alla fine del periodo. Boston ha superato il Golden State 23–11 nel quarto quarto. I Celtics erano la squadra più fisica, superando i Warriors 52–26 nella vernice e rimbalzandoli 47–31. Robert Williams III di Boston ha avuto 10 rimbalzi e quattro dei sette stoppate della squadra .

Curry ha concluso con 31 punti e sei da 3 punti, e Thompson ha aggiunto 25 punti e cinque da 3 realizzati. Green è stato trattenuto a due punti, quattro rimbalzi e tre assist prima di fare fallo per la seconda volta nella serie. È diventato il primo giocatore nella storia delle finali a subire un fallo dopo aver giocato almeno 34 minuti con meno di cinque punti, cinque rimbalzi e cinque assist. Curry si è infortunato alla fine del quarto quando Horford è caduto con una gamba mentre inseguiva una palla vagante. Green ha ricevuto il suo sesto fallo, che lo ha espulso dal gioco quando ha spinto un Celtic dal mucchio; Green ha detto che Curry stava ululando di dolore in fondo al mucchio. Il giorno seguente, Curry era fiducioso che avrebbe giocato in Gara 4, dicendo che era "solo una cosa di tolleranza al dolore con cui devi affrontare". Ha detto che non è stato così grave come l'infortunio che lo ha tenuto fuori per le ultime 12 partite della stagione regolare quando lo Smart di Boston gli è rotolato sul piede quando è andato per una palla vagante.

Gioco 4

10 giugno
21:00
Golden State Warriors 107, Boston Celtics 97
Punteggio per quarto: 27– 28, 22– 26, 30 –24, 28 –19
Punti : Stephen Curry 43
Rebs : Andrew Wiggins 16
Ast : Draymond Green 8
Punti: Jayson Tatum 23
Rim: Robert Williams III 12
Asti: Jayson Tatum 6
Serie a pari merito 2–2
TD Garden, Boston, Massachusetts
Presenze: 19.156
Arbitri:
  • N. 19 James Capers
  • No. 5 Kane Fitzgerald
  • No. 42 Eric Lewis
Golden State ha segnato 11–3 nel quarto quarto dopo che l'allenatore Steve Kerr (nella foto) ha deciso di mettere in panchina Draymond Green, punto di riferimento dei Warriors, a favore di Kevon Looney .

Curry ha segnato 43 punti e ha avuto 10 rimbalzi in una vittoria per 107–97 per pareggiare la serie 2–2. Ha realizzato due canestri durante una serie di 10-0 per i Warriors nel quarto quarto, trasformando un vantaggio di quattro punti di Boston in un vantaggio di 100-94 per il Golden State. Ha giocato 41 minuti e ha realizzato 14 dei 26 tiri nel gioco, di cui 7 su 14 da 3 punti. Andrew Wiggins ha aggiunto 17 punti e 16 rimbalzi record in carriera per i Warriors, che hanno superato Boston nel gioco, 47–31, di cui 15–6 sull'estremità offensiva.

I Golden State hanno cambiato la loro formazione titolare, sostituendo Kevon Looney con Otto Porter Jr. Curry e Tatum dei Celtics hanno segnato 12 punti ciascuno nel primo quarto, che si è concluso con un vantaggio di 28–27 per Boston. Brown ha segnato 10 punti nel secondo quarto, dando ai Celtics un vantaggio di 54–49 all'intervallo. C'erano stati sei cambi di vantaggio nella partita a quel punto, insieme a cinque pareggi. Curry ha segnato 14 nel terzo per 33 nel quarto. Le squadre erano in parità a 86 con otto minuti dalla fine. Boston era in vantaggio 94-90 a circa cinque minuti dalla fine, ma ha segnato ancora una volta, a 1:18 dalla fine. Golden State li ha superati 17–3 per terminare la partita, con il solo Curry che li ha superati 10–3.

Curry è diventato il terzo giocatore dei Warriors con almeno 40 punti e 10 rimbalzi in una partita delle finali, unendosi a Rick Barry (1967) e Kevin Durant (2018). Si è anche unito a Jordan e LeBron James come l'unico giocatore di età pari o superiore a 34 anni a segnare 40 o più punti in una finale NBA. Green ha segnato due punti su 1 su 7, ma ha aggiunto nove rimbalzi, otto assist e quattro palle rubate . L'allenatore del Golden State Steve Kerr lo ha messo in panchina per parti del quarto quarto, mentre Looney è rimasto a terra per il suo rimbalzo: 11 in 28 minuti, insieme a un più-meno di +21. I Warriors erano sotto di quattro punti a circa sette minuti dalla fine quando Green è stato ritirato, e nei quattro minuti successivi hanno segnato un parziale di 11–3 prima che tornasse. Con le sue lotte offensive, alternava possedimenti offensivi e difensivi con Poole. Tatum ha chiuso con 23 punti e 11 rimbalzi, ma ha realizzato un solo canestro giocando l'intero quarto quarto. Brown ha segnato 21 punti e Williams ha avuto 12 rimbalzi per i Celtics.

Gioco 5

13 giugno
21:00 (18:00 PDT )
Boston Celtics 94, Golden State Warriors 104
Punteggio per quarto: 16– 27, 23– 24, 35 –24, 20– 29
Pt : Jayson Tatum 27
Rebs : Jayson Tatum 10
Ast : Brown, Tatum 4 ciascuno
Punti: Andrew Wiggins 26
Rim: Andrew Wiggins 13
Asti: Stephen Curry 8
Golden State conduce la serie, 3–2
Chase Center, San Francisco, California
Presenze: 18.064
Arbitri:
  • No. 8 Marc Davis
  • No. 25 Tony Brothers
  • N. 58 Josh Tiven
Andrew Wiggins dei Warriors ha segnato 26 punti e 13 rimbalzi.

Wiggins ha segnato 26 punti e 13 rimbalzi per portare Golden State a una vittoria per 104-94, collocandoli all'interno di una partita di campionato. Thompson ha aggiunto 21 punti per aiutare i Warriors a superare una notte off per Curry, che aveva 16 punti e otto assist ma è andato 0 su 9 da 3 punti. Boston è stato più aggressivo nel Curry in doppia squadra oltre la linea dei 3 punti. Prima di Gara 5, aveva record NBA di 38 partite consecutive con più 3 punti, 132 partite consecutive di playoff con almeno un canestro da 3 punti e 233 partite consecutive con un 3 punti nella stagione regolare e post-stagione combinate . Tatum ha segnato 27 punti e 10 rimbalzi per i Celtics, che hanno perso partite consecutive per la prima volta in questi playoff.

I Warriors erano in vantaggio di ben 16 punti nel primo quarto. Boston è andato in vantaggio con Curry in panchina, ma ha fatto un layup per dare a Golden State un vantaggio di 51–39 all'intervallo. Wiggins ha segnato 16 punti e sette rimbalzi all'intervallo, e Green è stato forte con 8 punti dopo averne totalizzati solo 17 nelle prime quattro partite. I Warriors stavano muovendo bene la palla, ma nel primo tempo hanno tirato solo 3 su 17 da 3 punti. Tatum aveva 13 punti e otto rimbalzi per mantenere Boston in gioco. Dopo l'intervallo, i Celtics hanno segnato i primi 10 punti del secondo tempo e sono passati in vantaggio dopo un parziale di 19–4. Hanno ottenuto otto 3 consecutivi dopo aver saltato i primi 12 della partita, mentre Golden State ha sbagliato i primi otto nel secondo tempo. Poole ha virato con una tripla di 33 piedi (10 m) per battere la sirena del terzo quarto, dando ai Warriors un vantaggio di 75–74 per entrare nel quarto.

Thompson ha tirato 7 per 14 e ha realizzato cinque da 3 punti. I Warriors erano 9 su 40 sui loro 3, di cui 0 su 6 da Wiggins. Green, che ha commesso un fallo a 3:01 dalla fine, è uscito con otto punti, otto rimbalzi e sette assist. Golden State ha ottenuto 15 punti dalla panchina da Payton e 14 da Poole. Boston ha tirato 11 su 32 da dietro l'arco, con Brown che è andato 0 su 5 e ha tirato 5 su 18 in totale; ha concluso con 18 punti. Williams ha segnato 10 punti e otto rimbalzi.

Gioco 6

16 giugno
21:00
Golden State Warriors 103, Boston Celtics 90
Punteggio per quarto: 27 –22, 27 –17, 22– 27, 27 –24
Punti : Stephen Curry 34
Rebs : Draymond Green 12
Ast : Draymond Green 8
Punti: Jaylen Brown 34
Rib: Al Horford 14
Asti: Marcus Smart 9
Golden State vince le finali NBA, 4–2
TD Garden, Boston, Massachusetts
Presenze: 19.156
Arbitri:
  • N. 15 Zach Zarba
  • N. 16 David Guthrie
  • N. 10 John Goble
Stephen Curry ha ricevuto il suo primo MVP delle finali, con una media di 31,2 punti nella serie.

Entrando in gioco, Golden State era 0–3 nelle partite di chiusura in trasferta e i Celtics erano 3–0 quando affrontavano l'eliminazione. Boston ha preso un vantaggio di 14–2 per iniziare la partita, ma hanno realizzato un solo canestro negli ultimi 3:30 del primo quarto e Golden State era in vantaggio 27–22 alla fine del periodo. I Warriors hanno forzato 12 palle perse nel primo tempo e hanno usato un parziale di 21–0 per prendere un vantaggio di 54–39 nell'intervallo. La corsa 21-0 è stata la corsa più lunga nella storia delle finali moderne. Hanno ampliato il loro vantaggio a 22, prima che i Celtics si riprendessero portandosi in svantaggio 76–66 dopo tre quarti. Golden State ha mantenuto il vantaggio per tutto il quarto trimestre vincendo la partita 103–90 per il quarto titolo NBA in otto stagioni. Questa è stata la seconda volta che una squadra su strada ha vinto un campionato NBA a Boston, l'altra è stata i Los Angeles Lakers nel 1985 .

Curry ha segnato 34 punti nel gioco, tirando 12 su 21 in totale e 6 su 11 su 3 punti, e ha aggiunto sette rimbalzi, sette assist e due palle rubate. È stato votato MVP delle finali per la prima volta nella sua carriera, selezionato all'unanimità dopo aver segnato una media di 31,2 punti, 6,0 rimbalzi e 5,0 assist nella serie. Ha segnato 30 o più punti in tre partite consecutive a Boston, il primo giocatore a farlo nei playoff dai tempi di LeBron James nel 2017. Green ha segnato 12 punti su 5 su 10, ottenendo 12 rimbalzi, registrando otto assist con due palle rubate e due blocchi. Ha anche segnato due triple dopo aver saltato i suoi primi 12 tentativi della serie. Per il capo allenatore Steve Kerr, ha vinto il suo nono campionato in assoluto, dopo averne vinti cinque come giocatore. È diventato il sesto allenatore a conquistare quattro titoli, unendosi a Phil Jackson, Red Auerbach, John Kundla, Gregg Popovich e Pat Riley . I Warriors sono diventati anche la prima squadra a passare dal peggior record della NBA ( 2019-20 ) a un campionato in un arco di tre stagioni. Con la vittoria, i Warriors hanno ottenuto la loro settima vittoria in rimonta a due cifre in questa post-stagione, che ha pareggiato i Miami Heat 2011 e 2012 per il maggior numero di vittorie in rimonta a due cifre di qualsiasi squadra nelle ultime 25 post-stagioni.

Brown ha guidato i Celtics con 34 punti, ma Tatum ha chiuso con soli 13, tirando solo 6 su 18 dal campo. Anche la panchina dei Celtics si è comportata male, ricevendo solo cinque punti su 2 su 10 dal campo dalle loro riserve primarie: White, Grant Williams e Payton Pritchard . Boston ha anche commesso 22 palle perse, scendendo a 1–8 in questa postseason quando ne ha commesse 16 o più. Tatum ha stabilito il record NBA per il maggior numero di palle perse in una singola post-stagione con 100. Il record della serie delle finali dei Celtics è sceso a 17–5, rimanendo a pari merito con i Lakers per il maggior numero di campionati nella storia del campionato.

Roster

Elenco dei Boston Celtics 2021–22
Giocatori Allenatori
Pos. No. Nome Altezza Il peso Data di nascita (AAAA-MM-GG) Da
G/F 7 Marrone, Jaylen 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 223 libbre (101 kg) 1996-10-24 California
F 8 Fitts, Malik 6 piedi 5 pollici (1,96 m) 230 libbre (104 kg) 04-07-1997 Santa Maria
F 30 Hauser, Sam 6 piedi 7 pollici (2,01 m) 217 libbre (98 kg) 1997-12-08 Virginia
FC 42 Horford, Al 6 piedi 9 pollici (2,06 m) 240 libbre (109 kg) 03-06-1986 Florida
FC 40 Kornet, Luca 7 piedi 2 pollici (2,18 m) 250 libbre (113 kg) 15-07-1995 Vanderbilt
F 4 Morgan, Juwan 6 piedi 7 pollici (2,01 m) 232 libbre (105 kg) 17-04-1997 Indiana
G/F 26 Nesmith, Aaron 6 piedi 5 pollici (1,96 m) 215 libbre (98 kg) 1999-10-16 Vanderbilt
G 11 Pritchard, Payton 6 piedi 1 pollici (1,85 m) 195 libbre (88 kg) 1998-01-28 Oregon
F 37 Ryan, Matt (TW) 6 piedi 7 pollici (2,01 m) 215 libbre (98 kg) 17-04-1997 Chattanooga
G 36 Intelligente, Marco 6 piedi 4 pollici (1,93 m) 220 libbre (100 kg) 06-03-1994 Stato dell'Oklahoma
G 13 Stauskas, Nik 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 207 libbre (94 kg) 1993-10-07 Michigan
G/F 0 Tatum, Jayson 6 piedi 8 pollici (2,03 m) 210 libbre (95 kg) 03-03-1998 Duca
FC 27 Tesi, Daniele 6 piedi 9 pollici (2,06 m) 245 libbre (111 kg) 04-04-1992 Germania
G 97 Thomas, Brodric (TW) 6 piedi 5 pollici (1,96 m) 185 libbre (84 kg) 28-01-1997 Stato di Truman
G 9 Bianco, Derrick 6 piedi 4 pollici (1,93 m) 190 libbre (86 kg) 02-07-1994 Colorado
F 12 Williams, Grant 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 236 libbre (107 kg) 30-11-1998 Tennessee
FC 44 Williams, Roberto III 6 piedi 9 pollici (2,06 m) 237 libbre (108 kg) 17-10-1997 Texas A&M
Capo allenatore
Assistenti allenatori

Leggenda
  • (C) Capitano della squadra
  • (DP) Scelta della bozza non firmata
  • (FA) Libero agente
  • (S) Sospeso
  • (GL) In assegnazione all'affiliato della G League
  • (TW) Giocatore affiliato a due vie
  • FeritoFerito

Roster
Ultima transazione: 9 aprile 2022

Elenco dei Golden State Warriors 2021–22
Giocatori Allenatori
Pos. No. Nome Altezza Il peso Data di nascita (AAAA-MM-GG) Da
F 8 Bjelica, Nemanja 6 piedi 9 pollici (2,06 m) 234 libbre (106 kg) 09-05-1988 Serbia
G 2 Chiozza, Chris (TW) 5 piedi e 11 pollici (1,80 m) 175 libbre (79 kg) 1995-11-25 Florida
G 30 Curry, Stefano 6 piedi 2 pollici (1,88 m) 185 libbre (84 kg) 14-03-1988 Davidson
F 23 Verde, Draymond 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 230 libbre (104 kg) 04-03-1990 Stato del Michigan
G/F 9 Iguodala, André 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 215 libbre (98 kg) 1984-01-28 Arizona
F 00 Kuminga, Jonathan 6 piedi 7 pollici (2,01 m) 225 libbre (102 kg) 2002-10-06 La Patrick School (NJ)
G/F 1 Lee, Damion 6 piedi 5 pollici (1,96 m) 210 libbre (95 kg) 1992-10-21 Louisville
F 5 Looney, Kevon 6 piedi 9 pollici (2,06 m) 222 libbre (101 kg) 06-02-1996 UCLA
G 4 Moody, Mosè 6 piedi 5 pollici (1,96 m) 211 libbre (96 kg) 31-05-2002 Arkansas
G 0 Payton, Gary, II 6 piedi 3 pollici (1,91 m) 195 libbre (88 kg) 1992-12-01 Stato dell'Oregon
G 3 Poole, Giordania 6 piedi 4 pollici (1,93 m) 194 libbre (88 kg) 19-06-1999 Michigan
F 32 Porter, Otto, Jr. 6 piedi 8 pollici (2,03 m) 198 libbre (90 kg) 03-06-1993 Georgetown
G 11 Thompson, Klay 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 220 libbre (100 kg) 08-02-1990 lo stato di Washington
F 95 Toscano-Anderson, Juan 6 piedi 6 pollici (1,98 m) 209 libbre (95 kg) 10-04-1993 Marchese
G 12 Weatherspoon, Quinndary (TW) 6 piedi 3 pollici (1,91 m) 205 libbre (93 kg) 10-09-1996 Stato del Mississippi
F 22 Wiggins, Andrea 6 piedi 7 pollici (2,01 m) 197 libbre (89 kg) 1995-02-23 Kansas
C 33 Saggio, Giacomo 7 piedi 0 pollici (2,13 m) 240 libbre (109 kg) 31-03-2001 Menfi
Capo allenatore
Assistenti allenatori

Leggenda
  • (C) Capitano della squadra
  • (DP) Scelta della bozza non firmata
  • (FA) Libero agente
  • (S) Sospeso
  • (GL) In assegnazione all'affiliato della G League
  • (TW) Giocatore affiliato a due vie
  • FeritoFerito

Roster
Ultima transazione: 25 aprile 2022

Statistiche dei giocatori

Leggenda
GP Giochi giocati GS I giochi sono iniziati MPG Minuti a partita
FG% Percentuale field goal 3P% Percentuale di field goal da 3 punti FT% Percentuale di tiri liberi
gioco di ruolo Rimbalzi a partita APG Assist a partita SPG Rubate a partita
BPG Blocchi per partita PPG Punti per partita
Statistiche dei Boston Celtics
Giocatore GP GS MPG FG% 3FG% FT% gioco di ruolo APG SPG BPG PPG
Jaylen Brown 6 6 38.8 .431 .340 .806 7.3 3.7 0.8 0.3 23.5
Jayson Tatum 6 6 40.7 .367 .455 .656 6.8 7.0 1.2 0.7 21.5
Marco Intelligente 6 6 35.5 .430 .412 .750 4.5 5.0 1.5 0.0 15.2
Al Horford 6 6 31.8 .605 .625 .667 8.5 2.8 0.7 0.7 12.5
Robert Williams III 6 6 26.3 .769 .000 .833 7.5 1.5 0.8 2.8 7.5
Derrick Bianco 6 0 26.5 .327 .400 .929 1.5 2.2 0.7 0,5 9.8
Concessione Williams 6 0 17.0 .529 .300 .667 2.3 1.0 0.2 0.7 4.2
Payton Pritchard 6 0 11.2 .300 .214 .500 2.2 1.0 0.2 0.0 2.7
Luca Kornet 3 0 2.0 1.000 1.000 .000 0.7 0.3 0.0 0.0 1.7
Daniele Teis 2 0 10.0 .500 .500 .000 2.5 0,5 0.0 1.0 1.5
Aaron Nesmith 5 0 3.2 .333 .000 .750 0.8 0.4 0.2 0.0 1.4
Malik Fitts 3 0 2.0 1.000 1.000 .000 0.0 0.0 0.0 0.0 1.0
Sam Hauser 5 0 2.2 .333 .500 .000 0.0 0.4 0.0 0.0 0.6
Nik Stauska 5 0 1.8 .250 .250 .000 0.6 0.2 0.0 0.0 0.6
Juwan Morgan 4 0 1.3 .000 .000 .000 0.3 0.0 0.0 0.0 0.0
Statistiche dei Golden State Warriors
Giocatore GP GS MPG FG% 3FG% FT% gioco di ruolo APG SPG BPG PPG
Stefano Curry 6 6 37.5 .482 .437 .857 6.0 5.0 2.0 0.2 31.2
Andrea Wiggins 6 6 39.2 .446 .297 .692 8.8 2.2 1.5 1.5 18.3
Klay Thompson 6 6 38.3 .356 .351 1.000 3.0 2.0 1.3 0,5 17.0
Draymond Green 6 6 36.2 .333 .125 .583 8.0 6.2 1.7 0.7 6.2
Otto Porter Jr. 6 3 17.0 .588 .563 1.000 2.0 1.0 1.0 0.2 5.2
Kevon Looney 6 3 21.7 .636 .000 1.000 7.5 2.7 0.7 0.8 5.0
Jordan Poole 6 0 20.8 .435 .385 .909 1.8 1.8 0,5 0.2 13.2
Gary Payton II 5 0 18.6 .591 .286 .700 3.2 1.4 1.6 0.4 7.0
Andre Iguodala 4 0 4.8 .750 1.000 .000 0.0 1.3 0.0 0.0 1.8
Nemanja Bjelica 5 0 5.8 .500 .500 .000 1.6 0.2 0.4 0.0 1.8
Mosè Moody 4 0 2.8 1.000 .000 .000 0.0 0.0 0.0 0.3 0,5
Jonathan Kuminga 4 0 2.0 .000 .000 .000 0.3 0.0 0.0 0.0 0.0
Damion Lee 4 0 2.0 .000 .000 .000 0.0 0.0 0.0 0.0 0.0
Juan Toscano-Anderson 4 0 2.0 .000 .000 .000 0,5 0.8 0.0 0.0 0.0
  • Grassetto : squadra alta
  • Fonte:

Logo e trofeo ridisegnati

Il 13 aprile, l'NBA ha rilasciato una versione reinventata del classico marchio denominativo NBA Finals che è stato utilizzato tra il 1986 e il 1995 e dal 2004 al 2017. Il nuovo logo presenta anche una rappresentazione del Larry O'Brien Championship Trophy sullo sfondo.

L'NBA ha quindi annunciato il 12 maggio che anche il Larry O'Brien Championship Trophy e il Bill Russell NBA Finals Most Valuable Player Trophy sono stati ridisegnati. Tra le nuove modifiche al Larry O'Brien Trophy, la sua base ora è composta da due dischi che elencano i nomi di tutte le precedenti squadre vincitrici. Il Bill Russell Trophy è stato cambiato da una palla d'oro e una rete d'argento a principalmente d'oro con accenti d'argento.

Copertura mediatica

Le finali sono state trasmesse negli Stati Uniti dalla ABC per il 20° anno consecutivo.

L'annunciatore principale Mike Breen e l'analista principale Jeff Van Gundy hanno entrambi saltato la prima partita a causa dei protocolli COVID-19. L'annunciatore play-by-play n. 2 di ESPN, Mark Jones, ha sostituito Breen durante le partite 1 e 2. Jones, Mark Jackson e Lisa Salters hanno fatto la storia in Gara 1 come la prima squadra di trasmissione tutta afroamericana a coprire una finale NBA gioco. Van Gundy è tornato alla cabina di trasmissione per Game 2, seguito da Breen in Game 3.

Il commissario NBA Adam Silver ha saltato le partite 5 e 6 a causa dei protocolli di salute e sicurezza della lega. In sua assenza, il Larry O'Brien Trophy è stato invece consegnato ai Warriors dal vice commissario Mark Tatum .

Gioco 1 Opzione Megacast

Continuando la celebrazione del 75° anniversario della NBA, per la prima volta in assoluto, ESPN ha messo insieme un'opzione Megacast per Gara 1 chiamata NBA Finals: Celebrating 75, ospitata da Michael Eaves insieme alla guardia dei New Orleans Pelicans CJ McCollum e Tim Legler . È stato trasmesso su ESPN2 a causa degli impegni di ESPN di avere le Women's College World Series sulla rete principale.

Visualizzatore

Gioco Valutazioni
(famiglie americane)
Pubblico americano
(in milioni)
Rif
1 6.4 11.90
2 6.2 11.91
3 6.2 11.52
4 6.2 12.06
5 7.0 13.03
6 7.5 13.99
media 6.6 12.40

Riferimenti

link esterno