Bob Dylan -Bob Dylan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Bob Dylan
Bob Dylan suona una chitarra elettrica.
Dylan all'Azkena Rock Festival di Vitoria-Gasteiz, in Spagna, nel giugno 2010
Nato
Robert Allen Zimmerman

( 1941-05-24 )24 maggio 1941 (81 anni)
Duluth, Minnesota, Stati Uniti
Altri nomi
Occupazione
  • Cantautore
  • artista
  • scrittore
anni attivi 1961-oggi
Coniuge/i
( m. 1965 ; div. 1977 )
( m. 1986 ; div. 1992 )
Figli 6, inclusi Jesse e Jakob
Premi
Carriera musicale
generi
Strumenti
  • Voce
  • chitarra
  • armonica
  • pianoforte
Etichette
Sito web bobdylan.com _
Firma
Firma di Bob Dylan.svg

Robert Dylan (nato Robert Allen Zimmerman ; 24 maggio 1941) è un cantautore americano. Spesso considerato uno dei più grandi cantautori di tutti i tempi, Dylan è stato una figura importante nella cultura popolare durante una carriera che dura da oltre 60 anni. Gran parte del suo lavoro più celebre risale agli anni '60, quando canzoni come " Blowin' in the Wind " (1963) e " The Times They Are a-Changin' " (1964) divennero inni per i diritti civili e i movimenti contro la guerra. I suoi testi durante questo periodo incorporarono una gamma di influenze politiche, sociali, filosofiche e letterarie, sfidando le convenzioni della musica pop e facendo appello alla fiorente controcultura .

Dopo il suo omonimo album di debutto nel 1962, che comprendeva principalmente canzoni popolari tradizionali, Dylan fece la sua svolta come cantautore con l'uscita di The Freewheelin' Bob Dylan l'anno successivo. L'album contiene "Blowin' in the Wind" e il complesso tematico " A Hard Rain's a-Gonna Fall ". Molte delle sue canzoni hanno adattato le melodie e la fraseologia delle canzoni popolari più antiche. Nel 1964 pubblicò The Times They Are a-Changin' e il più liricamente astratto e introspettivo Another Side of Bob Dylan . Nel 1965 e nel 1966, Dylan suscitò polemiche tra i puristi del folk quando adottò strumentazione rock amplificata elettricamente, e nell'arco di 15 mesi registra tre dei più importanti e influenti album rock degli anni '60: Bringing It All Back Home, Highway 61 Revisited (entrambi del 1965) e Blonde on Blonde (1966). Il suo singolo di sei minuti " Like a Rolling Stone " (1965) ha ampliato i confini commerciali e creativi nella musica popolare.

Nel luglio 1966, un incidente in moto portò al ritiro di Dylan dal tour. Durante questo periodo, ha registrato un gran numero di canzoni con i membri della Band, che in precedenza lo avevano sostenuto in tour. Queste registrazioni furono pubblicate come album collaborativo The Basement Tapes nel 1975. Alla fine degli anni '60 e all'inizio degli anni '70, Dylan esplorò la musica country e i temi rurali in John Wesley Harding (1967), Nashville Skyline (1969) e New Morning (1970). Nel 1975 pubblicò Blood on the Tracks, che molti videro come un ritorno alla forma. Alla fine degli anni '70, è diventato un cristiano rinato e ha pubblicato una serie di album di musica gospel contemporanea prima di tornare al suo idioma rock più familiare all'inizio degli anni '80. L'album del 1997 di Dylan Time Out of Mind ha segnato l'inizio di una rinascita per la sua carriera. Da allora ha pubblicato cinque album di materiale originale acclamati dalla critica, il più recente dei quali è Rough and Rowdy Ways (2020). Ha anche registrato una serie di tre album negli anni 2010 comprendenti versioni di standard americani tradizionali, in particolare canzoni registrate da Frank Sinatra . Dylan è stato in tournée ininterrottamente dalla fine degli anni '80 in quello che è diventato noto come Never Ending Tour .

Dal 1994 Dylan ha pubblicato otto libri di disegni e dipinti e il suo lavoro è stato esposto nelle principali gallerie d'arte. Ha venduto più di 125 milioni di dischi, rendendolo uno dei musicisti più venduti di tutti i tempi . Ha ricevuto numerosi premi, tra cui la Presidential Medal of Freedom, dieci Grammy Awards, un Golden Globe e un Academy Award . Dylan è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, nella Nashville Songwriters Hall of Fame e nella Songwriters Hall of Fame . Il Consiglio del Premio Pulitzer nel 2008 gli ha conferito una citazione speciale per "il suo profondo impatto sulla musica popolare e sulla cultura americana, caratterizzato da composizioni liriche di straordinario potere poetico". Nel 2016 Dylan è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura "per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione canora americana".

Vita e carriera

1941–1959: origini e inizi musicali

La casa della famiglia Zimmerman a Hibbing, Minnesota

Bob Dylan è nato Robert Allen Zimmerman ( ebraico : שבתאי זיסל בן אברהם Shabtai Zisl ben Avraham ) al St. Mary's Hospital il 24 maggio 1941 a Duluth, Minnesota, ed è cresciuto a Hibbing, Minnesota, sulla catena del Mesabi a ovest del Lago Superiore . I nonni paterni di Dylan, Anna Kirghiz e Zigman Zimmerman, emigrarono da Odessa nell'impero russo (ora Ucraina ) negli Stati Uniti, in seguito ai pogrom contro gli ebrei del 1905. I suoi nonni materni, Florence e Ben Stone, erano ebrei lituani che arrivarono nel Stati Uniti nel 1902. Nella sua autobiografia, Chronicles: Volume One, Dylan scrisse che la famiglia di sua nonna paterna era originaria del distretto di Kağızman della provincia di Kars, nella Turchia nord-orientale.

Il padre di Dylan, Abram Zimmerman, e sua madre Beatrice "Beatty" Stone facevano parte di una piccola e affiatata comunità ebraica. Vissero a Duluth fino all'età di sei anni, quando suo padre contrasse la poliomielite e la famiglia tornò nella città natale di sua madre, Hibbing, dove vissero per il resto dell'infanzia di Dylan, e suo padre e gli zii paterni gestivano un negozio di mobili ed elettrodomestici. Nei suoi primi anni ha ascoltato la radio, prima le stazioni blues e country di Shreveport, in Louisiana, e poi, quando era un adolescente, il rock and roll .

Dylan ha formato diverse band mentre frequentava la Hibbing High School . Nei Golden Chords, ha eseguito cover di canzoni di Little Richard ed Elvis Presley . La loro esibizione di "Rock and Roll Is Here to Stay" di Danny & the Juniors al loro talent show del liceo è stata così rumorosa che il preside ha tagliato il microfono. Nel 1959, l'annuario del liceo di Dylan portava la didascalia "Robert Zimmerman: to join 'Little Richard ' ". Quell'anno, come Elston Gunnn, si esibì in due date con Bobby Vee, suonando il piano e battendo le mani. Nel settembre 1959 Dylan si trasferì a Minneapolis e si iscrisse all'Università del Minnesota . La sua attenzione al rock and roll lasciò il posto alla musica folk americana, come spiegò in un'intervista del 1985:

Il problema del rock'n'roll è che per me comunque non era abbastanza... C'erano grandi slogan e ritmi palpitanti... ma le canzoni non erano serie o non riflettevano la vita in modo realistico modo. Sapevo che quando mi sono avvicinato alla musica folk, era più una cosa seria. Le canzoni sono piene di più disperazione, più tristezza, più trionfo, più fede nel soprannaturale, sentimenti molto più profondi.

Vivendo nella casa della confraternita ebraica Sigma Alpha Mu, Dylan iniziò ad esibirsi al Ten O'Clock Scholar, un caffè a pochi isolati dal campus, e fu coinvolto nel circuito della musica popolare di Dinkytown . Durante questo periodo iniziò a presentarsi come "Bob Dylan". Nelle sue memorie, scrisse di aver preso in considerazione l'idea di adottare il cognome Dillon prima di vedere inaspettatamente le poesie di Dylan Thomas e di decidere su quella variante meno comune. Spiegando il suo cambio di nome in un'intervista del 2004, ha detto: "Sei nato, sai, i nomi sbagliati, i genitori sbagliati. Voglio dire, succede. Ti chiami come vuoi chiamarti. Questa è la terra di il libero."

anni '60

Trasferimento a New York e contratto discografico

Nel maggio 1960, Dylan abbandonò il college alla fine del suo primo anno. Nel gennaio 1961 si recò a New York per esibirsi lì e visitare il suo idolo musicale Woody Guthrie, gravemente malato di Huntington al Greystone Park Psychiatric Hospital . Guthrie era stata una rivelazione per Dylan e aveva influenzato le sue prime esibizioni. Descrivendo l'impatto di Guthrie, ha scritto: "Le canzoni stesse avevano in sé l'infinita portata dell'umanità ... [Lui] era la vera voce dello spirito americano. Mi sono detto che sarei stato il più grande discepolo di Guthrie". Oltre a visitare Guthrie in ospedale, Dylan fece amicizia con il protetto di Guthrie, Ramblin', Jack Elliott . Gran parte del repertorio di Guthrie è stato incanalato attraverso Elliott e Dylan ha reso omaggio a Elliott in Chronicles: Volume One . Dylan in seguito disse di essere stato influenzato dai poeti afroamericani che aveva sentito per le strade di New York, in particolare Big Brown .

Dal febbraio 1961, Dylan suonò nei club del Greenwich Village, stringendo amicizia e raccogliendo materiale da cantanti folk, tra cui Dave Van Ronk, Fred Neil, Odetta, i New Lost City Ramblers e i musicisti irlandesi Clancy Brothers e Tommy Makem . Ha spesso accompagnato altri musicisti all'armonica, il che ha portato Dylan a sostituire il malato Sonny Terry nell'album Midnight Special di Harry Belafonte del 1962 . Dylan in seguito descrisse questa sessione come "il mio debutto discografico professionale". A settembre, il critico del New York Times Robert Shelton ha dato impulso alla carriera di Dylan con una recensione molto entusiasta della sua esibizione al Gerde's Folk City: "Bob Dylan: A Distinctive Folk-Song Stylist". Quel mese, Dylan suonò l'armonica nel terzo album della cantante folk Carolyn Hester, portandolo all'attenzione del produttore dell'album John Hammond, che firmò Dylan con la Columbia Records . Il primo album di Dylan, Bob Dylan, pubblicato il 19 marzo 1962, consisteva in folk, blues e gospel familiari con solo due composizioni originali. L'album ha venduto 5.000 copie nel suo primo anno, quanto basta per raggiungere il pareggio.

Dylan è seduto, canta e suona la chitarra. Seduta alla sua destra c'è una donna che guarda in alto e canta con lui.
Dylan con Joan Baez durante la " Marcia su Washington per il lavoro e la libertà " per i diritti civili, 28 agosto 1963

Nell'agosto del 1962 cambiò legalmente il suo nome in Robert Dylan e firmò un contratto di gestione con Albert Grossman . Grossman rimase il manager di Dylan fino al 1970 ed era noto per la sua personalità a volte conflittuale e la sua lealtà protettiva. Dylan ha detto: "Era un po' come la figura del colonnello Tom Parker ... si sentiva l'odore del suo arrivo". La tensione tra Grossman e John Hammond ha portato quest'ultimo a suggerire a Dylan di lavorare con il giovane produttore jazz afroamericano Tom Wilson, che ha prodotto diversi brani per il secondo album senza crediti formali. Wilson ha prodotto i successivi tre album registrati da Dylan.

Dylan fece il suo primo viaggio nel Regno Unito dal dicembre 1962 al gennaio 1963. Era stato invitato dal regista televisivo Philip Saville ad apparire in un dramma, Madhouse on Castle Street, che Saville stava dirigendo per la BBC Television . Alla fine dello spettacolo, Dylan ha eseguito " Blowin 'in the Wind ", una delle sue prime esibizioni pubbliche. Mentre era a Londra, Dylan si esibì nei club folk londinesi, inclusi Troubadour, Les Cousins ​​e Bunjies . Ha anche imparato materiale da artisti del Regno Unito, tra cui Martin Carthy .

Con l'uscita del secondo album di Dylan, The Freewheelin' Bob Dylan, nel maggio 1963, aveva iniziato a farsi un nome come cantautore. Molte canzoni dell'album erano etichettate come canzoni di protesta, ispirate in parte da Guthrie e influenzate dalla passione di Pete Seeger per le canzoni d'attualità. "Oxford Town" era un resoconto del calvario di James Meredith come primo studente nero a rischiare l'iscrizione all'Università del Mississippi . La prima canzone dell'album, "Blowin' in the Wind", derivava in parte la sua melodia dalla tradizionale canzone degli schiavi, "No More Auction Block", mentre i suoi testi mettevano in dubbio lo status quo sociale e politico. La canzone è stata ampiamente registrata da altri artisti ed è diventata un successo per Peter, Paul e Mary . Un'altra canzone, " A Hard Rain's a-Gonna Fall ", era basata sulla ballata popolare " Lord Randall ". Con velati riferimenti a un'apocalisse imminente, ha guadagnato risonanza quando la crisi dei missili cubani si è sviluppata poche settimane dopo che Dylan ha iniziato a eseguirla. Come "Blowin' in the Wind", "A Hard Rain's a-Gonna Fall" ha segnato una nuova direzione nella scrittura delle canzoni, fondendo un flusso di coscienza, un attacco lirico immaginario con la forma folk tradizionale.

Le canzoni d'attualità di Dylan lo hanno portato a essere visto come qualcosa di più di un semplice cantautore. Janet Maslin ha scritto di Freewheelin ' : "Queste sono state le canzoni che hanno stabilito [Dylan] come la voce della sua generazione, qualcuno che ha compreso implicitamente quanto si sentissero preoccupati i giovani americani per il disarmo nucleare e il crescente movimento per i diritti civili : la sua miscela di autorità morale e anticonformismo era forse il più opportuno dei suoi attributi". Freewheelin ' includeva anche canzoni d'amore e blues parlanti surreali. L'umorismo era una parte importante del personaggio di Dylan e la gamma di materiale dell'album ha impressionato gli ascoltatori, inclusi i Beatles . George Harrison ha detto dell'album: "L'abbiamo appena suonato, l'abbiamo appena consumato. Il contenuto dei testi delle canzoni e solo l'atteggiamento: è stato incredibilmente originale e meraviglioso".

L'asprezza del canto di Dylan ha turbato alcuni, ma è stata un'attrazione per altri. La romanziera Joyce Carol Oates ha scritto: "Quando abbiamo sentito per la prima volta questa voce cruda, molto giovane e apparentemente inesperta, francamente nasale, come se la carta vetrata potesse cantare, l'effetto è stato drammatico ed elettrizzante". Molte delle prime canzoni hanno raggiunto il pubblico attraverso versioni più appetibili di altri artisti, come Joan Baez, che divenne l'avvocato e l'amante di Dylan. Baez è stato influente nel portare Dylan alla ribalta registrando molte delle sue prime canzoni e invitandolo sul palco durante i suoi concerti. Altri che hanno avuto successi con le canzoni di Dylan nei primi anni '60 includevano i Byrds, Sonny & Cher, gli Hollies, Peter, Paul e Mary, l'Associazione, Manfred Mann e i Turtles .

" Mixed-Up Confusion ", registrato durante le sessioni di Freewheelin' con una band di supporto, fu pubblicato come primo singolo di Dylan nel dicembre 1962, ma poi rapidamente ritirato. In contrasto con le esibizioni acustiche per lo più da solista dell'album, il singolo ha mostrato la volontà di sperimentare un suono rockabilly . Cameron Crowe lo ha descritto come "uno sguardo affascinante su un artista folk con la mente che vaga verso Elvis Presley e la Sun Records ".

Protesta e un altro lato

Nel maggio 1963, il profilo politico di Dylan aumentò quando lasciò l'Ed Sullivan Show . Durante le prove, il capo delle pratiche dei programmi della televisione CBS aveva detto a Dylan che " Talkin' John Birch Paranoid Blues " era potenzialmente diffamatorio nei confronti della John Birch Society . Piuttosto che rispettare la censura, Dylan ha rifiutato di apparire.

A questo punto, Dylan e Baez erano importanti nel movimento per i diritti civili, cantando insieme alla Marcia su Washington il 28 agosto 1963. Il terzo album di Dylan, The Times They Are a-Changin', rifletteva un Dylan più politicizzato. Le canzoni spesso prendevano come argomento storie contemporanee, con " Only a Pawn in Their Game " che parlava dell'omicidio dell'operatore per i diritti civili Medgar Evers ; e il brechtiano " The Lonesome Death of Hattie Carroll ", la morte della barista nera dell'hotel Hattie Carroll, per mano del giovane socialite bianco William Zantzinger. Su un tema più generale, " Ballad of Hollis Brown " e " North Country Blues " hanno affrontato la disperazione generata dal crollo delle comunità agricole e minerarie. Questo materiale politico è stato accompagnato da due canzoni d'amore personali, "Boots of Spanish Leather" e " One Too Many Mornings ".

Entro la fine del 1963, Dylan si sentì sia manipolato che vincolato dai movimenti folk e di protesta. Accettando il " Premio Tom Paine " dal National Emergency Civil Liberties Committee poco dopo l'assassinio di John F. Kennedy, un Dylan ubriaco mise in dubbio il ruolo del comitato, definì i membri vecchi e calvi e affermò di vedere qualcosa di sé e di ogni uomo nell'assassino di Kennedy, Lee Harvey Oswald .

I riflettori puntano su Dylan mentre si esibisce sul palco.
Bobby Dylan, come lo elenca l'annuario del college: St. Lawrence University, nello stato di New York, novembre 1963

Another Side of Bob Dylan, registrato in un'unica serata il 9 giugno 1964, aveva uno stato d'animo più leggero. L'umoristico Dylan è riemerso in "I Shall Be Free No. 10" e "Motorpsycho Nightmare". " Spanish Harlem Incident " e " To Ramona " sono canzoni d'amore appassionate, mentre " Black Crow Blues " e " I Don't Believe You (She Acts Like We Never Have Met) " suggeriscono che il rock and roll presto dominerà la musica di Dylan. " It Ain't Me Babe ", in apparenza una canzone sull'amore respinto, è stata descritta come un rifiuto del ruolo di portavoce politico che gli è stato imposto. La sua nuova direzione è stata segnalata da due lunghe canzoni: l' impressionista " Chimes of Freedom ", che contrappone il commento sociale a un paesaggio metaforico in uno stile caratterizzato da Allen Ginsberg come "catene di immagini lampeggianti" e " My Back Pages ", che attacca la serietà semplicistica e arcana delle sue prime canzoni d'attualità e sembra predire il contraccolpo che stava per incontrare dai suoi ex campioni mentre prendeva una nuova direzione.

Nella seconda metà del 1964 e nel 1965, Dylan passò da cantautore folk a star della musica pop folk-rock . I suoi jeans e camicie da lavoro sono stati sostituiti da un guardaroba di Carnaby Street, occhiali da sole giorno o notte e " stivali Beatles " a punta . Un giornalista londinese ha scritto: "Capelli che farebbero affilare i denti di un pettine. Una maglietta rumorosa che abbasserebbe le luci al neon di Leicester Square . Sembra un cacatua denutrito ". Dylan iniziò a litigare con gli intervistatori. Apparendo nello show televisivo Les Crane e chiedendogli di un film che aveva pianificato, ha detto a Crane che sarebbe stato un film horror da cowboy. Alla domanda se interpretava il cowboy, Dylan ha risposto: "No, interpreto mia madre".

Andando elettrico

Il documentario cinéma vérité Dont Look Back (1967) segue Dylan nel suo tour del 1965 in Inghilterra . Un primo video musicale di " Subterranean Homesick Blues " è stato utilizzato come segmento di apertura del film.

L'album Bringing It All Back Home di Dylan della fine di marzo 1965 fu un altro balzo, con le sue prime registrazioni con strumenti elettrici, sotto la guida del produttore Tom Wilson. Il primo singolo, " Subterranean Homesick Blues ", doveva molto a " Too Much Monkey Business " di Chuck Berry ; i suoi testi di libera associazione descritti come un richiamo all'energia della poesia beat e come precursori del rap e dell'hip-hop . La canzone è stata fornita con un primo video musicale, che ha aperto la presentazione cinéma vérité di DA Pennebaker del tour di Dylan del 1965 in Gran Bretagna, Dont Look Back . Invece di mimare, Dylan ha illustrato i testi lanciando per terra delle schede contenenti le parole chiave della canzone. Pennebaker ha detto che la sequenza è stata un'idea di Dylan ed è stata imitata in video musicali e pubblicità.

Il secondo lato di Bringing It All Back Home conteneva quattro lunghe canzoni in cui Dylan si accompagnava alla chitarra acustica e all'armonica. " Mr. Tambourine Man " divenne una delle sue canzoni più famose quando i Byrds registrarono una versione elettrica che raggiunse il numero uno negli Stati Uniti e nel Regno Unito. " It's All Over Now, Baby Blue " e " It's Alright Ma (I'm Only Bleeding) " erano due delle composizioni più importanti di Dylan.

Nel 1965, protagonista del Newport Folk Festival, Dylan si esibì nel suo primo set elettrico dai tempi del liceo con un gruppo di pickup con Mike Bloomfield alla chitarra e Al Kooper all'organo. Dylan era apparso a Newport nel 1963 e nel 1964, ma nel 1965 incontrò applausi e fischi e lasciò il palco dopo tre canzoni. Una versione narra che i fischi provenissero da fan folk che Dylan aveva alienato apparendo, inaspettatamente, con una chitarra elettrica. Murray Lerner, che ha filmato la performance, ha detto: "Penso assolutamente che stessero fischiando Dylan che diventava elettrico". Un account alternativo afferma che i membri del pubblico erano sconvolti da un suono scadente e da un breve set.

Tuttavia, l'esibizione di Dylan ha provocato una risposta ostile da parte dell'establishment della musica popolare. Nel numero di settembre di Sing Out! , Ewan MacColl ha scritto: "Le nostre canzoni e ballate tradizionali sono le creazioni di artisti straordinariamente talentuosi che lavorano all'interno di discipline formulate nel tempo...'Ma che ne è di Bobby Dylan?' urlano gli adolescenti indignati ... Solo un pubblico completamente non critico, nutrito dalla pap acquosa della musica pop, avrebbe potuto innamorarsi di una tale sciocchezza". Il 29 luglio, quattro giorni dopo Newport, Dylan era di nuovo in studio a New York, registrando " Positively 4th Street ". I testi contenevano immagini di vendetta e paranoia, e sono stati interpretati come la repressione di Dylan degli ex amici della comunità folk che aveva conosciuto nei club lungo la West 4th Street .

Highway 61 rivisitata e bionda su bionda

Nel luglio 1965, il singolo di sei minuti di Dylan " Like a Rolling Stone " raggiunse il numero due nella classifica degli Stati Uniti. Nel 2004 e nel 2011, Rolling Stone lo ha inserito al primo posto tra le "500 migliori canzoni di tutti i tempi ". Bruce Springsteen, nel suo discorso per l'inaugurazione di Dylan nella Rock and Roll Hall of Fame, ha detto che al primo ascolto del singolo "quel colpo di rullante sembrava che qualcuno avesse aperto la porta della tua mente". La canzone aprì il prossimo album di Dylan, Highway 61 Revisited, dal nome della strada che portava dal Minnesota di Dylan al focolaio musicale di New Orleans . Le canzoni erano nella stessa vena del singolo di successo, condite dalla chitarra blues di Mike Bloomfield e dai riff d'organo di Al Kooper. " Desolation Row ", accompagnato da chitarra acustica e basso discreto, offre l'unica eccezione, con Dylan che allude a figure della cultura occidentale in una canzone descritta da Andy Gill come "un'epopea di 11 minuti di entropia, che prende la forma di un Fellini -esque sfilata di grottesche e stranezze con un vasto cast di personaggi celebri, alcuni storici ( Einstein, Nerone ), alcuni biblici (Noè, Caino e Abele), alcuni di fantasia (Ofelia, Romeo, Cenerentola), alcuni letterari ( TS Eliot ed Ezra Pound ), e alcuni che non rientrano in nessuna delle categorie di cui sopra, in particolare il dottor Filth e la sua dubbia infermiera".

Dylan nel 1966

A sostegno dell'album, Dylan è stato prenotato per due concerti negli Stati Uniti con Al Kooper e Harvey Brooks dalla sua troupe in studio e Robbie Robertson e Levon Helm, ex membri della band di supporto di Ronnie Hawkins, gli Hawks . Il 28 agosto al Forest Hills Tennis Stadium, il gruppo è stato disturbato da un pubblico ancora infastidito dal suono elettrico di Dylan. L'accoglienza della band il 3 settembre all'Hollywood Bowl è stata più favorevole.

Dal 24 settembre 1965, ad Austin, in Texas, Dylan fece un tour di sei mesi negli Stati Uniti e in Canada, accompagnato dai cinque musicisti degli Hawks che divennero noti come The Band . Mentre Dylan e gli Hawks incontravano un pubblico sempre più ricettivo, i loro sforzi in studio fallirono. Il produttore Bob Johnston convinse Dylan a registrare a Nashville nel febbraio 1966 e lo circondò di session men di prim'ordine. Su insistenza di Dylan, Robertson e Kooper vennero da New York per suonare nelle sessioni. Le sessioni di Nashville produssero il doppio album Blonde on Blonde (1966), caratterizzato da quello che Dylan definì "quel sottile suono selvaggio di mercurio". Kooper lo ha descritto come "prendere due culture e distruggerle insieme con un'enorme esplosione": il mondo musicale di Nashville e il mondo della "quintessenza hipster di New York" Bob Dylan.

Il 22 novembre 1965, Dylan sposò tranquillamente l'ex modella 25enne Sara Lownds . Alcuni degli amici di Dylan, tra cui Ramblin' Jack Elliott, affermano che, subito dopo l'evento, Dylan negò di essere sposato. La giornalista Nora Ephron rese pubbliche le notizie sul New York Post nel febbraio 1966 con il titolo "Hush! Bob Dylan è sposato".

Dylan ha girato l'Australia e l'Europa nell'aprile e nel maggio 1966. Ogni spettacolo è stato diviso in due. Dylan si è esibito da solo durante la prima metà, accompagnandosi con chitarra acustica e armonica. Nel secondo, accompagnato dagli Hawks, suonava musica amplificata elettricamente. Questo contrasto ha provocato molti fan, che hanno deriso e rallentato le mani . Il tour culminò in un rauco confronto tra Dylan e il suo pubblico alla Manchester Free Trade Hall in Inghilterra il 17 maggio 1966. Una registrazione di questo concerto fu pubblicata nel 1998: The Bootleg Series Vol. 4: Bob Dylan dal vivo 1966 . Al culmine della serata, un membro del pubblico, irritato dall'accompagnamento elettrico di Dylan, ha gridato: " Judas !" al che Dylan ha risposto: "Non ti credo ... sei un bugiardo!" Dylan si rivolse alla sua band e disse: "Suonalo fottutamente forte!" mentre si lanciavano nell'ultima canzone della serata: "Like a Rolling Stone".

Durante il suo tour del 1966, Dylan è stato descritto come esausto e si è comportato "come se fosse in viaggio di morte". DA Pennebaker, il regista che ha accompagnato il tour, ha descritto Dylan come "prendendo molte anfetamine e chissà cos'altro". In un'intervista del 1969 con Jann Wenner, Dylan disse: "Sono stato in viaggio per quasi cinque anni. Mi ha logorato. Ero drogato, un sacco di cose ... solo per andare avanti, sai?"

Incidente e reclusione in moto

Il 29 luglio 1966 Dylan si schiantò con la sua moto, una Triumph Tiger 100, vicino alla sua casa a Woodstock, New York . Dylan ha detto di essersi rotto diverse vertebre del collo. Il mistero circonda ancora le circostanze dell'incidente poiché nessuna ambulanza è stata chiamata sul posto e Dylan non è stato ricoverato in ospedale. I biografi di Dylan hanno scritto che l'incidente gli ha offerto la possibilità di sfuggire alle pressioni intorno a lui. Dylan è d'accordo nella sua autobiografia Chronicles : "Ho avuto un incidente in moto e mi sono fatto male, ma mi sono ripreso. La verità era che volevo uscire dalla corsa al successo". Ha fatto pochissime apparizioni pubbliche e non è più andato in tournée per quasi otto anni.

Una volta che Dylan fu abbastanza bene da riprendere il lavoro creativo, iniziò a montare il film di DA Pennebaker del suo tour del 1966. Un taglio preliminare è stato mostrato alla ABC Television, ma l'hanno rifiutata in quanto incomprensibile per il pubblico mainstream. Il film, intitolato Eat the Document su copie bootleg, da allora è stato proiettato in una manciata di festival cinematografici. Nel 1967, isolato dallo sguardo del pubblico, Dylan registrò oltre 100 canzoni nella sua casa di Woodstock e nel seminterrato della vicina casa degli Hawks, "Big Pink". Queste canzoni furono inizialmente offerte come demo da registrare per altri artisti e furono ascoltate per la prima volta sotto forma di successi per Julie Driscoll, The Byrds e Manfred Mann. La Columbia pubblicò una selezione nel 1975 come doppio album The Basement Tapes . Altre canzoni registrate da Dylan e dalla sua band nel 1967 sono apparse frammentarie nelle registrazioni bootleg, ma non sono state pubblicate nella loro interezza fino al 2014 come The Basement Tapes Complete .

Nell'autunno del 1967, Dylan tornò in studio di registrazione a Nashville, accompagnato da Charlie McCoy al basso, Kenny Buttrey alla batteria e Pete Drake alla chitarra d'acciaio. Il risultato è stato John Wesley Harding, un disco di brevi canzoni che si ispirano tematicamente al West americano e alla Bibbia. La struttura e la strumentazione sparse, con testi che prendevano sul serio la tradizione giudaico-cristiana, erano un allontanamento dal lavoro precedente di Dylan. Comprendeva " Tutto lungo la torre di guardia ". Woody Guthrie morì nell'ottobre 1967 e Dylan fece la sua prima apparizione dal vivo in venti mesi in un concerto commemorativo tenuto alla Carnegie Hall il 20 gennaio 1968, dove era accompagnato dalla Band.

La prossima uscita di Dylan, Nashville Skyline (1969) comprendeva musicisti di Nashville, un Dylan dalla voce dolce, un duetto con Johnny Cash e il singolo " Lay Lady Lay ". Variety ha scritto: "Dylan sta sicuramente facendo qualcosa che può essere chiamato cantare. In qualche modo è riuscito ad aggiungere un'ottava alla sua estensione". Durante una sessione di registrazione, Dylan e Cash registrarono una serie di duetti, ma nell'album fu pubblicata solo la loro versione di " Girl from the North Country " di Dylan.

Nel maggio 1969, Dylan è apparso nel primo episodio del programma televisivo di Johnny Cash e ha cantato un duetto con Cash di "Girl from the North Country", con assoli di "Living the Blues" e " I Threw It All Away ". Dylan si recò poi in Inghilterra per essere in cima alla lista del festival dell'Isola di Wight il 31 agosto 1969, dopo aver rifiutato le aperture per apparire al Festival di Woodstock più vicino a casa sua.

anni '70

All'inizio degli anni '70, i critici accusarono che la produzione di Dylan fosse varia e imprevedibile. La scrittrice di Rolling Stone Greil Marcus ha chiesto "Cos'è questa merda?" al primo ascolto di Self Portrait, pubblicato nel giugno 1970. Era un doppio LP con poche canzoni originali, e fu accolto male. Nell'ottobre del 1970, Dylan pubblicò New Morning, considerato un ritorno alla forma. Questo album includeva "Day of the Locusts", una canzone in cui Dylan raccontava di aver ricevuto una laurea honoris causa dall'Università di Princeton il 9 giugno 1970. Nel novembre 1968, Dylan aveva co-scritto " I'd Have You Anytime " con George Harrison; Harrison ha registrato "I'd Have You Anytime" e " If Not for You " di Dylan per il suo triplo album solista del 1970 All Things Must Pass . L'apparizione a sorpresa di Dylan al concerto di Harrison del 1971 per il Bangladesh ha attirato la copertura dei media, riflettendo che le apparizioni dal vivo di Dylan erano diventate rare.

Tra il 16 e il 19 marzo 1971, Dylan ha riservato tre giorni al Blue Rock, un piccolo studio nel Greenwich Village, per registrare con Leon Russell . Queste sessioni hanno portato a " Watching the River Flow " e una nuova registrazione di " When I Paint My Masterpiece ". Il 4 novembre 1971 Dylan registrò " George Jackson ", che pubblicò una settimana dopo. Per molti, il singolo è stato un sorprendente ritorno al materiale di protesta, in lutto per l'uccisione di Black Panther George Jackson nella prigione statale di San Quentin quell'anno. Dylan ha contribuito con pianoforte e armonia all'album di Steve Goodman, Somebody Else's Troubles, sotto lo pseudonimo di Robert Milkwood Thomas (riferendosi a Under Milk Wood di Dylan Thomas e il suo nome precedente) nel settembre 1972.

Nel 1972, Dylan firmò per il film di Sam Peckinpah Pat Garrett e Billy the Kid, fornendo canzoni e musiche di accompagnamento per il film, e interpretando "Alias", un membro della banda di Billy con alcune basi storiche. Nonostante il fallimento del film al botteghino, la canzone " Knockin' on Heaven's Door " è diventata una delle canzoni più coperte di Dylan.

Sempre nel 1972, Dylan protestò contro la mossa di deportare John Lennon e Yoko Ono, che erano stati condannati per possesso di cannabis, inviando una lettera al Servizio Immigrazione degli Stati Uniti, in parte: "Evviva John & Yoko. Lasciali stare e vivere qui e respirare. Il paese ha molto spazio e spazio. Lascia che John e Yoko rimangano!"

Ritorno in tournée

Dylan insieme a tre musicisti di The Band sul palco. Dylan è il terzo da sinistra, indossa una giacca e pantaloni neri. Canta e suona una chitarra elettrica.
Bob Dylan and the Band iniziarono il loro tour del 1974 a Chicago il 3 gennaio.

Dylan iniziò il 1973 firmando con una nuova etichetta, la Asylum Records di David Geffen, alla scadenza del suo contratto con la Columbia Records. Il suo prossimo album, Planet Waves, fu registrato nell'autunno del 1973, usando la Band come gruppo di supporto mentre provavano per un tour importante. L'album includeva due versioni di "Forever Young", che divenne una delle sue canzoni più popolari. Come l'ha descritta un critico, la canzone proiettava "qualcosa di inno e sincero che parlava del padre in Dylan", e lo stesso Dylan ha commentato: "L'ho scritta pensando a uno dei miei ragazzi e non volendo essere troppo sentimentale". La Columbia Records pubblicò contemporaneamente Dylan, una raccolta di outtakes in studio, ampiamente interpretata come una risposta roca alla firma di Dylan con un'etichetta discografica rivale.

Nel gennaio 1974, Dylan, accompagnato dalla Band, intraprese un tour nordamericano di 40 concerti, il suo primo tour in sette anni. Un doppio album dal vivo, Before the Flood, è stato pubblicato su Asylum Records. Presto, secondo Clive Davis, la Columbia Records ha comunicato che "non risparmieranno nulla per riportare Dylan all'ovile". Dylan ha avuto dei ripensamenti su Asylum, infelice che Geffen avesse venduto solo 600.000 copie di Planet Waves nonostante milioni di richieste di biglietti non soddisfatte per il tour del 1974; è tornato alla Columbia Records, che ha ristampato i suoi due album Asylum.

Dopo il tour, Dylan e sua moglie si sono allontanati. Riempì tre piccoli taccuini con canzoni su relazioni e rotture e registrò l'album Blood on the Tracks nel settembre 1974. Dylan ritardò l'uscita dell'album e registrò nuovamente metà delle canzoni ai Sound 80 Studios di Minneapolis con l'assistenza alla produzione di suo fratello, David Zimmerman.

Pubblicato all'inizio del 1975, Blood on the Tracks ha ricevuto recensioni contrastanti. Nel NME, Nick Kent ha descritto gli "accompagnamenti" come "spesso così trash da sembrare semplici riprese di pratica". In Rolling Stone, Jon Landau ha scritto che "il disco è stato realizzato con la tipica meschinità". Nel corso degli anni i critici lo considerarono uno dei più grandi successi di Dylan. Per il sito web del Salon, il giornalista Bill Wyman ha scritto: " Blood on the Tracks è il suo unico album impeccabile e il migliore prodotto; le canzoni, ognuna di esse, sono costruite in modo disciplinato. È il suo album più gentile e costernato, e sembra in col senno di poi per aver raggiunto un equilibrio sublime tra gli eccessi afflitti da logorrea della sua produzione di metà degli anni '60 e le composizioni consapevolmente semplici dei suoi anni post-incidente".

Dylan, con indosso un cappello e un cappotto di pelle, suona la chitarra e canta, seduto. Accovacciato accanto a lui c'è un uomo barbuto, che lo ascolta a testa china.
Bob Dylan con Allen Ginsberg sulla Rolling Thunder Revue nel 1975. Foto: Elsa Dorfman

A metà di quell'anno, Dylan sostenne il pugile Rubin "Hurricane" Carter, imprigionato per un triplice omicidio a Paterson, nel New Jersey, con la sua ballata " Hurricane " sostenendo l'innocenza di Carter. Nonostante la sua durata, oltre otto minuti, la canzone è stata pubblicata come singolo, raggiungendo la posizione 33 nella classifica di Billboard negli Stati Uniti, e si è esibita in ogni data del 1975 del prossimo tour di Dylan, la Rolling Thunder Revue . Il tour ha visto la partecipazione di un centinaio di artisti e sostenitori della scena folk del Greenwich Village, tra cui T-Bone Burnett, Ramblin' Jack Elliott, Joni Mitchell, David Mansfield, Roger McGuinn, Mick Ronson, Joan Baez e Scarlet Rivera, che Dylan ha scoperto mentre camminava la strada, la custodia del violino sulla schiena.

Il tour durò fino alla fine del 1975 e di nuovo all'inizio del 1976, il tour comprendeva l'uscita dell'album Desire, con molte delle nuove canzoni di Dylan caratterizzate da uno stile narrativo simile a un diario di viaggio, che mostrava l'influenza del suo nuovo collaboratore, il drammaturgo Jacques Levy . La metà del tour del 1976 fu documentata da un concerto televisivo speciale, Hard Rain, e dall'LP Hard Rain .

Dylan si esibisce al De Kuip Stadium, Rotterdam, il 23 giugno 1978

Il tour del 1975 con la Revue ha fatto da sfondo al film di quasi quattro ore di Dylan Renaldo e Clara, una narrativa tentacolare mescolata a filmati e reminiscenze di concerti. Pubblicato nel 1978, il film ha ricevuto recensioni negative, a volte aspre. Nello stesso anno, una modifica di due ore, dominata dalle esibizioni dei concerti, fu pubblicata più ampiamente. Più di quarant'anni dopo, un documentario sulla tappa del 1975 della Rolling Thunder Revue, Rolling Thunder Revue: A Bob Dylan Story di Martin Scorsese è stato pubblicato da Netflix il 12 giugno 2019.

Nel novembre 1976, Dylan apparve al concerto di "addio" della Band, con Eric Clapton, Joni Mitchell, Muddy Waters, Van Morrison e Neil Young . La cronaca cinematografica del concerto di Martin Scorsese del 1978, The Last Waltz, includeva la maggior parte del set di Dylan.

Nel 1978, Dylan ha intrapreso un tour mondiale di un anno, esibendosi in 114 spettacoli in Giappone, Estremo Oriente, Europa e Nord America, per un pubblico totale di due milioni. Dylan ha assemblato una band di otto elementi e tre coristi. I concerti a Tokyo in febbraio e marzo sono stati pubblicati come doppio album dal vivo Bob Dylan al Budokan . Le recensioni erano contrastanti. Robert Christgau ha assegnato all'album una valutazione C+, dando all'album una recensione derisoria, mentre Janet Maslin lo ha difeso su Rolling Stone, scrivendo: "Queste ultime versioni live delle sue vecchie canzoni hanno l'effetto di liberare Bob Dylan dagli originali". Quando Dylan portò il tour negli Stati Uniti nel settembre 1978, la stampa descrisse l'aspetto e il suono come un "Tour di Las Vegas". Il tour del 1978 ha incassato più di 20 milioni di dollari e Dylan ha detto al Los Angeles Times di avere dei debiti perché "Ho avuto un paio di anni difficili. Ho investito molti soldi nel film, ho costruito una grande casa... e costa molto per divorziare in California".

Nell'aprile e nel maggio del 1978, Dylan portò la stessa band e gli stessi cantanti ai Rundown Studios di Santa Monica, in California, per registrare un album di nuovo materiale: Street-Legal . È stato descritto da Michael Gray come "dopo Blood On The Tracks, probabilmente il miglior disco di Dylan degli anni '70: un album cruciale che documenta un periodo cruciale nella vita di Dylan". Tuttavia, aveva un suono e un missaggio scadenti (attribuiti alle pratiche in studio di Dylan), confondendo i dettagli strumentali fino a quando un'uscita su CD rimasterizzata nel 1999 non ripristinò alcuni dei punti di forza delle canzoni.

periodo cristiano

Alla fine degli anni '70, Dylan si convertì al cristianesimo evangelico, intraprendendo un corso di discepolato di tre mesi gestito dall'Association of Vineyard Churches . Ha pubblicato tre album di musica gospel contemporanea. Slow Train Coming (1979) comprendeva il chitarrista dei Dire Straits Mark Knopfler ed è stato prodotto dal veterano produttore R&B Jerry Wexler . Wexler ha detto che Dylan aveva cercato di evangelizzarlo durante la registrazione. Ha risposto: "Bob, hai a che fare con un ateo ebreo di 62 anni. Facciamo solo un album". Dylan ha vinto il Grammy Award per la migliore performance vocale rock maschile per la canzone " Gotta Serve Somebody ". Il suo secondo album cristiano, Saved (1980), ha ricevuto recensioni contrastanti, descritto da Michael Gray come "la cosa più vicina a un album successivo che Dylan abbia mai realizzato, Slow Train Coming II e inferiore". Il suo terzo album cristiano è stato Shot of Love nel 1981. Durante un tour tra la fine del 1979 e l'inizio del 1980, Dylan non ha suonato le sue opere più antiche e secolari e ha rilasciato dichiarazioni della sua fede dal palco, come:

Anni fa... dissero che ero un profeta. Dicevo: "No, non sono un profeta", dicono "Sì lo sei, sei un profeta". Ho detto: "No, non sono io". Dicevano "Sicuramente sei un profeta". Mi convincevano che ero un profeta. Ora esco e dico che Gesù Cristo è la risposta. Dicono: "Bob Dylan non è un profeta". Semplicemente non possono gestirlo.

Il cristianesimo di Dylan era impopolare tra alcuni fan e musicisti. John Lennon, poco prima di essere assassinato, registrò "Serve Yourself" in risposta a "Gotta Serve Somebody" di Dylan. Nel 1981, Stephen Holden scrisse sul New York Times che "né l'età (ora ha 40 anni) né la sua tanto pubblicizzata conversione al cristianesimo rinato hanno alterato il suo temperamento essenzialmente iconoclasta".

anni '80

Alla fine del 1980, Dylan suonò brevemente concerti annunciati come "A Musical Retrospective", riportando nel repertorio le canzoni popolari degli anni '60. Shot of Love, registrato all'inizio dell'anno successivo, conteneva le sue prime composizioni profane in più di due anni, mescolate con canzoni cristiane. Il testo di " Every Grain of Sand " ricorda i versi di William Blake .

Dylan, sul palco e con gli occhi chiusi, suona un accordo su una chitarra elettrica.
Dylan a Toronto il 18 aprile 1980

Negli anni '80, la ricezione delle registrazioni di Dylan variava, dagli apprezzati Infidels nel 1983 al stroncato Down in the Groove nel 1988. Michael Gray condannò gli album di Dylan degli anni '80 per incuria in studio e per non aver pubblicato le sue migliori canzoni. Come esempio di quest'ultimo, le sessioni di registrazione degli Infidels, che hanno impiegato ancora una volta Knopfler alla chitarra solista e anche come produttore dell'album, hanno portato a diverse canzoni che Dylan ha lasciato fuori dall'album. I più apprezzati di questi sono stati " Blind Willie McTell ", un tributo al musicista blues morto e un'evocazione della storia afroamericana, " Foot of Pride " e " Lord Protect My Child ". Queste tre canzoni sono state pubblicate su The Bootleg Series Volumes 1–3 (Rare & Unreleased) 1961–1991 .

Tra il luglio 1984 e il marzo 1985, Dylan registrò Empire Burlesque . Ad Arthur Baker, che aveva remixato i successi di Bruce Springsteen e Cyndi Lauper, è stato chiesto di progettare e mixare l'album. Baker ha detto che sentiva di essere stato assunto per far suonare l'album di Dylan "un po' più contemporaneo".

Nel 1985 Dylan ha cantato negli Stati Uniti per il singolo africano di soccorso alla carestia " We Are the World ". Si è anche unito agli Artists United Against Apartheid fornendo la voce per il loro singolo " Sun City ". Il 13 luglio 1985, è apparso al culmine del concerto Live Aid al JFK Stadium, Philadelphia. Sostenuto da Keith Richards e Ronnie Wood, ha eseguito una versione irregolare di "Hollis Brown", la sua ballata sulla povertà rurale, e poi ha detto al pubblico mondiale che supera il miliardo di persone: "Spero che parte del denaro... forse può solo prenderne un po', forse... uno o due milioni, forse... e usarlo per pagare i mutui di alcune fattorie e, i contadini di qui, devono alle banche". Le sue osservazioni sono state ampiamente criticate come inappropriate, ma hanno ispirato Willie Nelson a organizzare una serie di eventi, Farm Aid, a beneficio degli agricoltori americani pieni di debiti.

Nell'aprile del 1986, Dylan fece un'incursione nella musica rap quando aggiunse la voce alla strofa di apertura di "Street Rock", presente nell'album Kingdom Blow di Kurtis Blow . Il successivo album in studio di Dylan, Knocked Out Loaded, nel luglio 1986 conteneva tre cover (di Little Junior Parker, Kris Kristofferson e l'inno gospel " Precious Memories "), più tre collaborazioni (con Tom Petty, Sam Shepard e Carole Bayer Sager ), e due composizioni solistiche di Dylan. Un recensore ha commentato che "il disco segue troppe deviazioni per essere costantemente avvincente, e alcune di quelle deviazioni si snodano lungo strade che sono indiscutibilmente vicoli ciechi. Nel 1986, dischi così irregolari non erano del tutto inaspettati da Dylan, ma ciò non ha reso loro meno frustranti". È stato il primo album di Dylan dal suo debutto nel 1962 a non entrare nella Top 50. Da allora, alcuni critici hanno definito l'epopea di 11 minuti che Dylan ha scritto insieme a Sam Shepard, " Brownsville Girl ", un'opera geniale.

Nel 1986 e nel 1987, Dylan andò in tour con Tom Petty e gli Heartbreakers, condividendo la voce con Petty in diverse canzoni ogni sera. Dylan andò anche in tour con i Grateful Dead nel 1987, ottenendo un album dal vivo Dylan & The Dead . Questo ha ricevuto recensioni negative; AllMusic ha detto che era "probabilmente il peggior album di Bob Dylan o dei Grateful Dead". Dylan iniziò quindi quello che venne chiamato Never Ending Tour il 7 giugno 1988, esibendosi con una band di supporto composta dal chitarrista GE Smith . Dylan avrebbe continuato a fare tournée con una piccola band mutevole per i successivi 30 anni.

Dylan suona la sua chitarra e canta in un microfono sul palco.
Dylan a Barcellona, ​​Spagna, 1984

Nel 1987, Dylan ha recitato nel film Hearts of Fire di Richard Marquand, in cui interpretava Billy Parker, una rock star in rovina trasformata in allevatore di polli la cui amante adolescente ( Fiona ) lo lascia per una sfinita sensazione synth-pop inglese interpretata da Rupert Everett . Dylan ha anche contribuito con due canzoni originali alla colonna sonora: "Night After Night" e "Had a Dream About You, Baby", oltre a una cover di "The Usual" di John Hiatt . Il film è stato un flop critico e commerciale.

Dylan è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame nel gennaio 1988, con l'introduzione di Bruce Springsteen che dichiarava: "Bob ha liberato la tua mente nel modo in cui Elvis ha liberato il tuo corpo. Ci ha mostrato che solo perché la musica era innatamente fisica non significava che fosse anti -intellettuale".

L'album Down in the Groove nel maggio 1988 ha venduto ancora più male del suo precedente album in studio. Michael Gray ha scritto: "Il titolo stesso mina qualsiasi idea in cui il lavoro ispirato possa risiedere all'interno. Ecco un'ulteriore svalutazione dell'idea di un nuovo album di Bob Dylan come qualcosa di significativo". La delusione critica e commerciale di quell'album fu subito seguita dal successo di Traveling Wilburys . Dylan ha co-fondato la band con George Harrison, Jeff Lynne, Roy Orbison e Tom Petty, e alla fine del 1988 il loro multi-platino Traveling Wilburys Vol. 1 ha raggiunto tre posizioni nella classifica degli album degli Stati Uniti, con canzoni che sono state descritte come le composizioni più accessibili di Dylan da anni. Nonostante la morte di Orbison nel dicembre 1988, i restanti quattro registrarono un secondo album nel maggio 1990 con il titolo Traveling Wilburys Vol. 3 .

Dylan ha concluso il decennio con una nota alta critica con Oh Mercy prodotto da Daniel Lanois . Michael Gray ha scritto che l'album era: "Scritto con attenzione, vocalmente distintivo, musicalmente caldo e senza compromessi professionale, questo insieme coeso è la cosa più vicina a un grande album di Bob Dylan negli anni '80". Il brano " Most of the Time ", una composizione d'amore perduto, è stato successivamente presentato in modo prominente nel film High Fidelity, mentre "What Was It You Wanted?" è stato interpretato sia come un catechismo che come un commento ironico sulle aspettative di critici e fan. L'immaginario religioso di " Ring Them Bells " ha colpito alcuni critici come una riaffermazione della fede.

anni '90

Gli anni '90 di Dylan sono iniziati con Under the Red Sky (1990), un dietrofront dal serio Oh Mercy . Conteneva diverse canzoni apparentemente semplici, tra cui "Under the Red Sky" e "Wiggle Wiggle". L'album era dedicato a "Gabby Goo Goo", soprannome per la figlia di Dylan e Carolyn Dennis, Desiree Gabrielle Dennis-Dylan, che aveva quattro anni. I musicisti dell'album includevano George Harrison, Slash dei Guns N' Roses, David Crosby, Bruce Hornsby, Stevie Ray Vaughan ed Elton John . Il disco ha ricevuto recensioni negative e ha venduto male.

Nel 1990 e nel 1991 Dylan è stato descritto dai suoi biografi come un alcolizzato pesante, compromettendo le sue esibizioni sul palco. In un'intervista con Rolling Stone, Dylan ha respinto le accuse secondo cui il bere interferiva con la sua musica: "Questo è completamente impreciso. Posso bere o non bere. Non so perché le persone assocerebbero il bere a qualsiasi cosa io faccia, davvero".

La contaminazione e il rimorso erano temi affrontati da Dylan quando ricevette un Grammy Lifetime Achievement Award dall'attore americano Jack Nicholson nel febbraio 1991. L'evento coincise con l'inizio della Guerra del Golfo contro Saddam Hussein e Dylan si esibì in " Masters of War ". Poi ha fatto un breve discorso: "Mio padre una volta mi ha detto, ha detto: 'Figlio, è possibile che tu diventi così contaminato in questo mondo che tua madre e tuo padre ti abbandoneranno. Se ciò accade, Dio crederà nella tua capacità di riparare le tue vie'". Il sentimento si è successivamente rivelato essere una citazione dell'intellettuale ebreo tedesco del XIX secolo, il rabbino Samson Raphael Hirsch .

Negli anni successivi Dylan tornò alle sue radici con due album che coprivano brani folk e blues tradizionali: Good as I Been to You (1992) e World Gone Wrong (1993), accompagnati esclusivamente dalla sua chitarra acustica. Molti critici e fan hanno commentato la tranquilla bellezza della canzone "Lone Pilgrim", scritta da un insegnante del XIX secolo. Nel novembre 1994 Dylan ha registrato due spettacoli dal vivo per MTV Unplugged . Ha detto che il suo desiderio di eseguire canzoni tradizionali è stato annullato dai dirigenti della Sony che hanno insistito sui successi. L'album risultante, MTV Unplugged, includeva "John Brown", una canzone inedita del 1962 su come l'entusiasmo per la guerra finisse in mutilazione e disillusione.

Dylan e i membri della sua band si esibiscono sul palco. Dylan, che indossa una maglietta rossa e pantaloni neri, suona una chitarra elettrica e canta.
Dylan si esibisce durante il Lida Festival del 1996 a Stoccolma

Con una raccolta di canzoni scritte mentre nevicava nel suo ranch del Minnesota, Dylan ha prenotato il tempo di registrazione con Daniel Lanois ai Criteria Studios di Miami nel gennaio 1997. Le sessioni di registrazione successive sono state, secondo alcuni, piene di tensione musicale. Prima dell'uscita dell'album, Dylan è stato ricoverato in ospedale per un'infezione cardiaca pericolosa per la vita, pericardite, causata dall'istoplasmosi . Il suo tour europeo programmato è stato cancellato, ma Dylan si è ripreso rapidamente e ha lasciato l'ospedale dicendo: "Pensavo davvero che avrei visto Elvis presto". Era di nuovo in viaggio entro la metà dell'anno e si è esibito davanti a Papa Giovanni Paolo II alla Conferenza Eucaristica Mondiale a Bologna, in Italia. Il Papa ha offerto al pubblico di 200.000 persone un'omelia basata sulla lirica di Dylan "Blowin' in the Wind".

A settembre Dylan ha pubblicato il nuovo album prodotto da Lanois, Time Out of Mind . Con la sua amara valutazione dell'amore e delle morbose rimuginazioni, la prima raccolta di canzoni originali di Dylan in sette anni è stata molto acclamata. Un critico ha scritto: "le canzoni stesse sono uniformemente potenti, e si sommano alla migliore raccolta complessiva di Dylan da anni". Questa raccolta di canzoni complesse gli è valsa il suo primo Grammy Award "Album of the Year" da solista .

Nel dicembre 1997, il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton ha consegnato a Dylan un Kennedy Center Honor nella East Room della Casa Bianca, rendendo questo tributo: "Probabilmente ha avuto più impatto sulle persone della mia generazione rispetto a qualsiasi altro artista creativo. La sua voce e i suoi testi sono un paradiso "Non è sempre stato facile all'orecchio, ma in tutta la sua carriera Bob Dylan non ha mai mirato a compiacere. Ha disturbato la pace e messo a disagio i potenti".

anni 2000

Dylan ha iniziato gli anni 2000 vincendo il Polar Music Prize nel maggio 2000 e il suo primo Oscar ; la sua canzone " Le cose sono cambiate ", scritta per il film Wonder Boys, ha vinto un Oscar per la migliore canzone nel 2001.

"Love and Theft" è stato rilasciato l'11 settembre 2001. Registrato con la sua band in tournée, Dylan ha prodotto l'album lui stesso sotto lo pseudonimo di Jack Frost. L'album è stato accolto favorevolmente dalla critica e ha ottenuto nomination per diversi Grammy Awards. I critici hanno notato che Dylan stava ampliando la sua tavolozza musicale per includere rockabilly, swing occidentale, jazz e persino ballate lounge. "Love and Theft" ha generato polemiche quando il Wall Street Journal ha sottolineato le somiglianze tra i testi dell'album e il libro dell'autore giapponese Junichi Saga Confessions of a Yakuza .

Nel 2003, Dylan ha rivisitato le canzoni evangeliche del suo periodo cristiano e ha partecipato al progetto CD Gotta Serve Somebody: The Gospel Songs of Bob Dylan . Quell'anno Dylan pubblicò anche il film Masked & Anonymous, che scrisse insieme al regista Larry Charles sotto lo pseudonimo di Sergei Petrov. Dylan ha interpretato il personaggio centrale del film, Jack Fate, insieme a un cast che includeva Jeff Bridges, Penélope Cruz e John Goodman . Il film ha polarizzato la critica: molti lo hanno liquidato come un "pasticcio incoerente"; alcuni l'hanno trattata come una seria opera d'arte.

Nell'ottobre 2004, Dylan ha pubblicato la prima parte della sua autobiografia, Chronicles: Volume One . Confondendo le aspettative, Dylan dedicò tre capitoli al suo primo anno a New York City nel 1961-1962, ignorando praticamente la metà degli anni '60, quando la sua fama era al culmine. Ha anche dedicato capitoli agli album New Morning (1970) e Oh Mercy (1989). Il libro ha raggiunto il numero due nella lista dei best seller di saggistica con copertina rigida del New York Times nel dicembre 2004 ed è stato nominato per un National Book Award .

No Direction Home, l'acclamata biografia cinematografica di Dylan di Martin Scorsese, è stata trasmessa per la prima volta dal 26 al 27 settembre 2005 su BBC Two nel Regno Unito e PBS negli Stati Uniti. Il documentario si concentra sul periodo dall'arrivo di Dylan a New York nel 1961 al suo incidente in moto nel 1966, con interviste a Suze Rotolo, Liam Clancy, Joan Baez, Allen Ginsberg, Pete Seeger, Mavis Staples e lo stesso Dylan. Il film ha ricevuto un Peabody Award nell'aprile 2006 e un Columbia-duPont Award nel gennaio 2007. La colonna sonora di accompagnamento conteneva brani inediti dell'inizio della carriera di Dylan.

Tempi moderni

La carriera di Dylan come presentatore radiofonico è iniziata il 3 maggio 2006, con il suo programma radiofonico settimanale, Theme Time Radio Hour per XM Satellite Radio, con selezioni di brani su temi scelti. Dylan ha suonato dischi classici e oscuri dagli anni '20 ai giorni nostri, inclusi artisti contemporanei diversi come Blur, Prince, LL Cool J e the Streets . Lo spettacolo è stato elogiato da fan e critici, poiché Dylan ha raccontato storie e fatto riferimenti eclettici, commentando le sue scelte musicali. Nell'aprile 2009, Dylan ha trasmesso il centesimo spettacolo della sua serie radiofonica; il tema era "Goodbye" e l'ultimo disco suonato era "So Long, It's Been Good to Know Yuh" di Woody Guthrie. Dylan ha resuscitato il suo formato Theme Time Radio Hour quando ha trasmesso uno speciale di due ore sul tema "Whiskey" su Sirius Radio il 21 settembre 2020.

Dylan insieme a cinque membri della sua band sul palco. Dylan, vestito con una camicia bianca e pantaloni neri, è il secondo da destra.
Dylan, lo spettro, 2007

Dylan ha pubblicato il suo album Modern Times nell'agosto 2006. Nonostante un po' di ruvidezza della voce di Dylan (un critico di The Guardian ha definito il suo canto nell'album "un rantolo di morte catarrale") la maggior parte dei revisori ha elogiato l'album e molti lo hanno descritto come l'ultima puntata di una trilogia di successo, che abbraccia Time Out of Mind e "Love and Theft" . Modern Times è entrato nelle classifiche statunitensi al numero uno, diventando così il primo album di Dylan a raggiungere quella posizione dai tempi di Desire del 1976 . Il New York Times ha pubblicato un articolo che esplora le somiglianze tra alcuni dei testi di Dylan in Modern Times e il lavoro del poeta della Guerra Civile Henry Timrod .

Nominato per tre Grammy Awards, Modern Times ha vinto il Best Contemporary Folk/Americana Album e Bob Dylan ha anche vinto la Best Solo Rock Vocal Performance per "Someday Baby". Modern Times è stato nominato Album dell'anno 2006 dalla rivista Rolling Stone e da Uncut nel Regno Unito. Lo stesso giorno in cui Modern Times è stato rilasciato, iTunes Music Store ha rilasciato Bob Dylan: The Collection, un cofanetto digitale contenente tutti i suoi album (773 brani in totale), insieme a 42 brani rari e inediti.

Nell'agosto 2007 è stata pubblicata la pluripremiata biografia cinematografica di Dylan I'm Not There, scritta e diretta da Todd Haynes, con lo slogan "ispirato alla musica e alle molte vite di Bob Dylan". Il film ha utilizzato sei diversi attori per rappresentare diversi aspetti della vita di Dylan: Christian Bale, Cate Blanchett, Marcus Carl Franklin, Richard Gere, Heath Ledger e Ben Whishaw . La registrazione inedita di Dylan del 1967 da cui il film prende il nome è stata pubblicata per la prima volta nella colonna sonora originale del film ; tutte le altre tracce sono cover di canzoni di Dylan, registrate appositamente per il film da una vasta gamma di artisti, tra cui Sonic Youth, Eddie Vedder, Mason Jennings, Stephen Malkmus, Jeff Tweedy, Karen O, Willie Nelson, Cat Power, Richie Havens e Tom Verlaine .

Dylan, vestito con un completo western nero con riflessi rossi, sale sul palco e suona le tastiere. Guarda a sinistra della foto. Dietro di lui c'è un chitarrista, vestito di nero.
Bob Dylan si esibisce all'Air Canada Centre di Toronto, il 7 novembre 2006

Il 1 ° ottobre 2007, la Columbia Records ha pubblicato l'album retrospettivo in triplo CD Dylan, antologando l'intera sua carriera sotto il logo Dylan 07 . La raffinatezza della campagna di marketing di Dylan 07 ricordava che il profilo commerciale di Dylan era cresciuto considerevolmente dagli anni '90. Ciò è diventato evidente nel 2004, quando Dylan è apparso in una pubblicità televisiva per la lingerie di Victoria's Secret . Tre anni dopo, nell'ottobre 2007, ha partecipato a una campagna multimediale per la Cadillac Escalade 2008 . Poi, nel 2009, ha dato l'approvazione di più alto profilo della sua carriera, apparendo con il rapper will.i.am in uno spot della Pepsi che ha debuttato durante la trasmissione televisiva del Super Bowl XLIII . L'annuncio, trasmesso a un pubblico record di 98 milioni di spettatori, si è aperto con Dylan che cantava la prima strofa di "Forever Young", seguita da will.i.am che eseguiva una versione hip hop della terza e ultima strofa della canzone.

La serie Bootleg vol. 8 – Tell Tale Signs è stato rilasciato nell'ottobre 2008, sia come set da due CD che come versione da tre CD con un libro con copertina rigida di 150 pagine. Il set contiene performance dal vivo e outtakes da selezionati album in studio da Oh Mercy a Modern Times, oltre a contributi alla colonna sonora e collaborazioni con David Bromberg e Ralph Stanley . Il prezzo dell'album - il set da due CD è stato messo in vendita a $ 18,99 e la versione da tre CD a $ 129,99 - ha portato a lamentele sulla "confezione fregata" da parte di alcuni fan e commentatori. Il rilascio è stato ampiamente acclamato dalla critica. L'abbondanza di take alternativi e materiale inedito ha suggerito a un recensore che questo volume di vecchi outtake "sembra un nuovo disco di Bob Dylan, non solo per la sorprendente freschezza del materiale, ma anche per l'incredibile qualità del suono e la sensazione organica di ogni cosa qui ".

Insieme attraverso la vita e il Natale nel cuore

Bob Dylan ha pubblicato il suo album Together Through Life il 28 aprile 2009. In una conversazione con il giornalista musicale Bill Flanagan, pubblicata sul sito web di Dylan, Dylan ha spiegato che la genesi del disco è stata quando il regista francese Olivier Dahan gli ha chiesto di fornire una canzone per il suo nuovo road movie, My Own Love Song ; inizialmente con l'intenzione di registrare solo una singola traccia, "Life Is Hard", "il disco ha preso la sua direzione". Nove delle dieci canzoni dell'album sono accreditate come co-scritte da Bob Dylan e Robert Hunter . L'album ha ricevuto recensioni ampiamente favorevoli, anche se diversi critici lo hanno descritto come un'aggiunta minore al canone del lavoro di Dylan. Nella sua prima settimana di uscita, l'album ha raggiunto il numero uno nella classifica Billboard 200 negli Stati Uniti, facendo di Bob Dylan (67 anni) l'artista più anziano ad aver mai debuttato al numero uno di quella classifica.

L'album di Dylan, Christmas in the Heart, è stato pubblicato nell'ottobre 2009 e comprendeva standard natalizi come " Little Drummer Boy ", " Winter Wonderland " e " Here Comes Santa Claus ". I critici hanno sottolineato che Dylan stava "rivisitando gli stili natalizi resi popolari da Nat King Cole, Mel Tormé e Ray Conniff Singers ". I diritti d'autore di Dylan dalla vendita di questo album sono stati donati agli enti di beneficenza Feeding America negli Stati Uniti, Crisis nel Regno Unito e World Food Program . L'album ha ricevuto recensioni generalmente favorevoli. In un'intervista pubblicata su The Big Issue, il giornalista Bill Flanagan ha chiesto a Dylan perché avesse eseguito le canzoni in uno stile semplice, e Dylan ha risposto: "Non c'era nessun altro modo per suonarle. Queste canzoni fanno parte della mia vita, solo come le canzoni popolari. Devi anche suonarle direttamente".

anni 2010

Tempesta

Il volume 9 della serie Bootleg di Dylan, The Witmark Demos, è stato pubblicato il 18 ottobre 2010. Comprendeva 47 registrazioni demo di brani registrati tra il 1962 e il 1964 per i primi editori musicali di Dylan: Leeds Music nel 1962 e Witmark Music dal 1962 al 1964. Uno il revisore ha descritto il set come "uno scorcio caloroso del giovane Bob Dylan che ha cambiato il mondo della musica, una nota alla volta". Il sito web dell'aggregatore critico Metacritic ha assegnato all'album un Metascore di 86, indicando "il plauso universale". Nella stessa settimana, Sony Legacy pubblicò Bob Dylan: The Original Mono Recordings, un cofanetto che presentava per la prima volta gli otto primi album di Dylan, da Bob Dylan (1962) a John Wesley Harding (1967), nel loro mix mono originale in il formato CD. I CD erano contenuti in facsimili in miniatura delle copertine degli album originali, pieni di note di copertina originali. Il set era accompagnato da un opuscolo con un saggio del critico musicale Greil Marcus.

Il 12 aprile 2011, Legacy Recordings ha pubblicato Bob Dylan in Concert - Brandeis University 1963, registrato alla Brandeis University il 10 maggio 1963, due settimane prima dell'uscita di The Freewheelin' Bob Dylan . Il nastro è stato scoperto nell'archivio dello scrittore musicale Ralph J. Gleason e la registrazione contiene note di copertina di Michael Gray, che afferma di catturare Dylan "da quando Kennedy era presidente e i Beatles non avevano ancora raggiunto l'America. Rivela lui non in nessun Big Moment ma dando un'esibizione come i suoi set da folk club dell'epoca ... Questa è l'ultima esibizione dal vivo che abbiamo di Bob Dylan prima che diventi una star".

La misura in cui il suo lavoro è stato studiato a livello accademico è stato dimostrato il 70° compleanno di Dylan il 24 maggio 2011, quando tre università hanno organizzato simposi sul suo lavoro. L' Università di Mainz, l' Università di Vienna e l' Università di Bristol hanno invitato critici letterari e storici della cultura a tenere relazioni su aspetti del lavoro di Dylan. Altri eventi, tra cui tribute band, discussioni e semplici cantanti, si sono svolti in tutto il mondo, come riportato da The Guardian : "Da Mosca a Madrid, dalla Norvegia a Northampton e dalla Malesia al suo stato natale, il Minnesota, i 'Bobcats' autoconfessati si riuniranno oggi per festeggiare i 70 anni di un gigante della musica popolare”.

Dylan e gli Obama alla Casa Bianca, dopo un'esibizione che celebra la musica del movimento per i diritti civili (9 febbraio 2010)

Il 29 maggio 2012, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha assegnato a Dylan una medaglia presidenziale della libertà alla Casa Bianca. Alla cerimonia, Obama ha elogiato la voce di Dylan per il suo "potere gravemente unico che ha ridefinito non solo il suono della musica, ma il messaggio che portava e come faceva sentire le persone".

Il 35° album in studio di Dylan, Tempest, è stato pubblicato l'11 settembre 2012. L'album contiene un tributo a John Lennon, "Roll On John", e la title track è una canzone di 14 minuti sull'affondamento del Titanic . Recensendo Tempest per Rolling Stone, Will Hermes ha assegnato all'album cinque stelle su cinque, scrivendo: "Dal testo, Dylan è al top del suo gioco, scherza, lascia cadere giochi di parole e allegorie che sfuggono alle letture e cita le parole di altre persone come un rapper freestyle in fiamme". Il sito web di aggregazione critica Metacritic ha assegnato all'album un punteggio di 83 su 100, indicando "il plauso universale".

Il volume 10 della serie Bootleg di Dylan, Another Self Portrait (1969–1971), è stato pubblicato nell'agosto 2013. L'album conteneva 35 brani inediti, comprese take alternative e demo delle sessioni di registrazione di Dylan del 1969–1971 durante la realizzazione di Self Portrait e Album del nuovo mattino . Il cofanetto includeva anche una registrazione dal vivo dell'esibizione di Dylan con la Band al Festival dell'Isola di Wight nel 1969. Un altro Self Portrait ricevette recensioni favorevoli, ottenendo un punteggio di 81 sull'aggregatore di critica, Metacritic, indicando "il plauso universale". Il critico di AllMusic Thom Jurek ha scritto: "Per i fan, questa è più di una curiosità, è un'aggiunta indispensabile al catalogo".

La Columbia Records ha pubblicato un cofanetto contenente tutti i 35 album in studio di Dylan, sei album di registrazioni dal vivo e una raccolta, intitolata Sidetracks, di materiale non album , Bob Dylan: Complete Album Collection: Vol. Uno, nel novembre 2013. Per pubblicizzare il cofanetto di 35 album, sul sito web di Dylan è stato pubblicato un video innovativo della canzone "Like a Rolling Stone". Il video interattivo, creato dalla regista Vania Heymann, ha permesso agli spettatori di passare da 16 canali TV simulati, tutti caratterizzati da personaggi che sincronizzano le labbra del testo della canzone di 48 anni.

Dylan è apparso in uno spot pubblicitario per l' auto Chrysler 200 che è stato proiettato durante la partita di football americano del Super Bowl 2014 giocata il 2 febbraio 2014. Alla fine dello spot, Dylan dice: "Quindi lascia che la Germania produca la tua birra, lascia che la Svizzera faccia la tua guarda, lascia che Asia monti il ​​tuo telefono. Costruiremo la tua macchina". La pubblicità del Super Bowl di Dylan ha generato polemiche e articoli editoriali che discutevano delle implicazioni protezionistiche delle sue parole e del fatto che il cantante fosse " svenduto " agli interessi aziendali.

Nel 2013 e nel 2014, le vendite delle case d'aste hanno dimostrato l'alto valore culturale attribuito al lavoro di Dylan della metà degli anni '60 e i prezzi record che i collezionisti erano disposti a pagare per i manufatti di questo periodo. Nel dicembre 2013, la Fender Stratocaster che Dylan aveva suonato al Newport Folk Festival del 1965 ha ottenuto $ 965.000, il secondo prezzo più alto pagato per una chitarra. Nel giugno 2014, il testo scritto a mano di Dylan di "Like a Rolling Stone", il suo singolo di successo del 1965, ha ottenuto all'asta 2 milioni di dollari, un record per un manoscritto musicale popolare.

Un'edizione di 960 pagine, tredici sterline e mezzo dei testi di Dylan, The Lyrics: Since 1962, è stata pubblicata da Simon & Schuster nell'autunno del 2014. Il libro è stato curato dal critico letterario Christopher Ricks, Julie Nemrow e Lisa Nemrow, per offrono versioni varianti delle canzoni di Dylan, tratte da out-takes e esibizioni dal vivo. Un'edizione limitata di 50 libri, firmata da Dylan, aveva un prezzo di $ 5.000. "È il libro più grande e costoso che abbiamo mai pubblicato, per quanto ne so", ha affermato Jonathan Karp, presidente ed editore di Simon & Schuster.

Un'edizione completa dei Basement Tapes, canzoni registrate da Dylan e dalla Band nel 1967, è stata pubblicata come The Basement Tapes Complete nel novembre 2014. Queste 138 tracce in un cofanetto da sei CD formano il volume 11 della serie Bootleg di Dylan . L'album del 1975 The Basement Tapes conteneva solo 24 tracce del materiale che Dylan e la Band avevano registrato nelle loro case a Woodstock, New York, nel 1967. Successivamente, oltre 100 registrazioni e take alternativi erano circolati su dischi bootleg. Le note di copertina del nuovo cofanetto sono di Sid Griffin, autore di Million Dollar Bash: Bob Dylan, the Band, and the Basement Tapes . Il cofanetto ha ottenuto un punteggio di 99 sull'aggregatore critico Metacritic.

Ombre nella notte, Fallen Angels e Triplicate

Nel febbraio 2015, Dylan ha pubblicato Shadows in the Night, contenente dieci canzoni scritte tra il 1923 e il 1963, che sono state descritte come parte del Great American Songbook . Tutte le canzoni dell'album sono state registrate da Frank Sinatra, ma sia i critici che lo stesso Dylan hanno messo in guardia dal vedere il disco come una raccolta di "copertine di Sinatra". Dylan ha spiegato: "Non mi vedo come cover di queste canzoni in alcun modo. Sono state coperte abbastanza. Sepolto, in effetti. Quello che io e la mia band stiamo praticamente facendo è scoprirle. Sollevarle dal tomba e portandoli alla luce del giorno». Shadows In the Night ha ricevuto recensioni favorevoli, segnando 82 punti sull'aggregatore di critica Metacritic, che indica "il plauso universale". I critici hanno elogiato i supporti strumentali sobri e la qualità del canto di Dylan. L'album ha debuttato al numero uno della UK Albums Chart nella prima settimana di pubblicazione.

La serie Bootleg vol. 12: The Cutting Edge 1965–1966, composto da materiale inedito dei tre album registrati da Dylan tra il gennaio 1965 e il marzo 1966: Bringing It All Back Home, Highway 61 Revisited e Blonde on Blonde è stato rilasciato nel novembre 2015. Il set è stato rilasciato in tre formati: una versione "Best Of" da 2 CD, una "Deluxe edition" da 6 CD e una "Collector's Edition" da 18 CD in un'edizione limitata di 5.000 unità. Sul sito web di Dylan la "Collector's Edition" è stata descritta come contenente "ogni singola nota registrata da Bob Dylan in studio nel 1965/1966". Il sito web di aggregazione critica Metacritic ha assegnato a Cutting Edge un punteggio di 99, indicando "il plauso universale". The Best of the Cutting Edge è entrato nella classifica Billboard Top Rock Albums al numero uno il 18 novembre, in base alle vendite della prima settimana.

La vendita dell'ampio archivio di Dylan di circa 6.000 cimeli alla George Kaiser Family Foundation e all'Università di Tulsa è stata annunciata il 2 marzo 2016. È stato riferito che il prezzo di vendita era "stimato tra $ 15 milioni e $ 20 milioni". L'archivio comprende quaderni, bozze di testi di Dylan, registrazioni e corrispondenza. L'archivio sarà ospitato presso l'Helmerich Center for American Research, una struttura del Gilcrease Museum .

Dylan ha pubblicato Fallen Angels, descritto come "una continuazione diretta del lavoro di 'scoperta' del Great Songbook che ha iniziato lo scorso anno in Shadows In the Night " - a maggio. L'album conteneva dodici canzoni di cantautori classici come Harold Arlen, Sammy Cahn e Johnny Mercer, undici delle quali erano state registrate da Sinatra. Jim Farber ha scritto su Entertainment Weekly : "In modo significativo, [Dylan] offre queste canzoni d'amore perduto e amato non con una passione ardente ma con la malinconia dell'esperienza. Ora sono canzoni di memoria, intonate con un presente senso di impegno. Pubblicate appena quattro giorni prima del suo 75esimo compleanno, non potrebbero essere più adatti all'età". L'album ha ricevuto un punteggio di 79 sul sito web dell'aggregatore critico Metacritic, denotando "recensioni generalmente favorevoli".

Nel novembre 2016 è stata pubblicata una massiccia raccolta di 36 CD, The 1966 Live Recordings, che include tutte le registrazioni conosciute del tour di concerti di Bob Dylan del 1966. Le registrazioni iniziano con il concerto a White Plains New York il 5 febbraio 1966 e si concludono con il Royal Concerto dell'Albert Hall a Londra il 27 maggio. Il New York Times ha riferito che la maggior parte dei concerti "non era mai stata ascoltata in nessuna forma" e ha descritto il set come "un'aggiunta monumentale al corpus".

Dylan ha pubblicato un triplo album di altre 30 registrazioni di canzoni americane classiche, Triplicate, nel marzo 2017. Il 38esimo album in studio di Dylan è stato registrato ai Capitol Studios di Hollywood e presenta la sua band in tournée. Dylan ha pubblicato una lunga intervista sul suo sito web per promuovere l'album e gli è stato chiesto se questo materiale fosse un esercizio di nostalgia. "Nostalgico? No, non lo direi. Non è fare un viaggio nella memoria o il desiderio e il desiderio dei bei vecchi tempi o dei bei ricordi di ciò che non c'è più. Una canzone come " Viaggio sentimentale " non è un modo per tornare indietro quando una canzone, non emula il passato, è raggiungibile e con i piedi per terra, è nel qui e ora". L'album ha ricevuto un punteggio di 84 sul sito web dell'aggregatore di critica Metacritic, a significare "acclamazione universale". I critici hanno elogiato la completezza dell'esplorazione di Dylan del grande libro di canzoni americane, tuttavia, secondo l'opinione di Uncut : "Nonostante tutto il suo fascino facile, Triplicate fatica a raggiungere l'orlo dell'eccessivo. Dopo cinque album di cartoni animati, sembra un grosso punto fermo su un capitolo affascinante".

L'edizione successiva della Bootleg Series di Dylan rivisitò il periodo cristiano "Born Again" di Dylan dal 1979 al 1981, descritto da Rolling Stone come "un periodo intenso e selvaggiamente controverso che ha prodotto tre album e alcuni dei concerti più conflittuali della sua lunga carriera" . Revisione del cofanetto The Bootleg Series Vol. 13: Trouble No More 1979–1981, comprendente 8 CD e 1 DVD, Jon Pareles scrisse sul New York Times : "Decenni dopo, ciò che emerge soprattutto da queste registrazioni è l'inconfondibile fervore del signor Dylan, il suo senso della missione. Lo studio gli album sono sommessi, persino incerti, rispetto a ciò che le canzoni sono diventate on the road. La voce di Mr. Dylan è chiara, tagliente e sempre improvvisata; lavorando tra la folla, era enfatico, impegnato, a volte provocatoriamente combattivo. E la band strappa la musica ". Trouble No More include un DVD di un film diretto da Jennifer Lebeau composto da riprese dal vivo delle esibizioni gospel di Dylan intervallate da sermoni pronunciati dall'attore Michael Shannon . L'album del cofanetto ha ricevuto un punteggio complessivo di 84 sul sito Web critico Metacritic, indicando "il plauso universale".

Dylan ha contribuito alla compilation EP Universal Love, una raccolta di canzoni nuziali reinventate per la comunità LGBT nell'aprile 2018. L'album è stato finanziato da MGM Resorts International e le canzoni hanno lo scopo di fungere da "inni nuziali per coppie dello stesso sesso" . Dylan registrò la canzone del 1929 " She's Funny That Way ", cambiando il pronome di genere in "He's Funny That Way". La canzone è stata precedentemente registrata da Billie Holiday e Frank Sinatra.

Sempre nell'aprile 2018, il New York Times ha annunciato che Dylan stava lanciando Heaven's Door, una gamma di tre whisky: uno straight rye, un straight bourbon e un whisky "a doppia canna". Dylan è stato coinvolto sia nella creazione che nella commercializzazione della gamma. Il Times ha descritto l'impresa come "l'ingresso del signor Dylan nel fiorente mercato degli alcolici a marchio di celebrità, l'ultima svolta nella carriera di un artista che ha trascorso cinque decenni confondendo le aspettative".

Il 2 novembre 2018, Dylan ha pubblicato More Blood, More Tracks come volume 14 nella serie Bootleg. Il set comprende tutte le registrazioni di Dylan per il suo album del 1975 Blood On the Tracks, ed è stato pubblicato come CD singolo e anche come edizione Deluxe da sei CD. L'album del cofanetto ha ricevuto un punteggio complessivo di 93 sul sito web critico Metacritic, indicando "il plauso universale".

Netflix ha pubblicato il film Rolling Thunder Revue: A Bob Dylan Story di Martin Scorsese il 12 giugno 2019, descrivendo il film come "In parte documentario, in parte film concerto, in parte sogno febbrile". Il film di Scorsese ha ricevuto un punteggio complessivo di 88 sul sito web di critica Metacritic, indicando "il plauso universale". Il film ha suscitato polemiche a causa del modo in cui ha mescolato deliberatamente filmati documentari girati durante la Rolling Thunder Revue nell'autunno del 1975 con personaggi fittizi e storie inventate.

In concomitanza con l'uscita del film, un cofanetto di 14 CD, The Rolling Thunder Revue: The 1975 Live Recordings, è stato pubblicato dalla Columbia Records. Il set comprende cinque esibizioni complete di Dylan del tour e nastri scoperti di recente dalle prove del tour di Dylan. Il cofanetto ha ricevuto un punteggio complessivo di 89 sul sito web critico Metacritic, indicando "il plauso universale".

La prossima puntata della serie Bootleg di Dylan, Bob Dylan (con Johnny Cash) – Travelin' Thru, 1967 – 1969: The Bootleg Series Vol. 15, è stato rilasciato il 1° novembre. Il set di 3 CD comprende outtakes degli album di Dylan John Wesley Harding e Nashville Skyline e canzoni che Dylan ha registrato con Johnny Cash a Nashville nel 1969 e con Earl Scruggs nel 1970. Travelin' Thru ha ricevuto un aggregato punteggio di 88 sul sito web critico Metacritic, che indica "il plauso universale".

anni 2020

Modi rudi e turbolenti

Il 26 marzo 2020, Dylan ha pubblicato sul suo canale YouTube un brano di diciassette minuti " Murder Most Foul ", incentrato sull'assassinio del presidente Kennedy . Dylan ha pubblicato una dichiarazione: "Questa è una canzone inedita che abbiamo registrato tempo fa e che potresti trovare interessante. Stai al sicuro, rimani attento e che Dio sia con te". Billboard ha riferito l'8 aprile che "Murder Most Foul" era in cima alla classifica delle vendite di canzoni digitali di Billboard Rock. Questa è stata la prima volta che Dylan ha segnato una canzone numero uno in una classifica pop con il proprio nome. Tre settimane dopo, il 17 aprile 2020, Dylan ha pubblicato un'altra nuova canzone, " I Contain Multitudes ". Il titolo è una citazione dalla sezione 51 della poesia di Walt Whitman " Song of Myself ". Il 7 maggio, Dylan pubblicò un terzo singolo, " False Prophet ", accompagnato dalla notizia che "Murder Most Foul", "I Contain Multitudes" e "False Prophet" sarebbero apparsi tutti in un doppio album di prossima uscita.

Rough and Rowdy Ways, il 39° album in studio di Dylan e il suo primo album di materiale originale dal 2012, è stato pubblicato il 19 giugno con recensioni favorevoli. Alexis Petridis ha scritto su The Guardian : "Nonostante tutta la sua desolazione, Rough and Rowdy Ways potrebbe benissimo essere la serie di canzoni più brillante di Bob Dylan da anni: gli irriducibili possono passare mesi a svelare i testi più complicati, ma non hai bisogno di un Dottorato in Dylanology per apprezzarne la singolare qualità e potenza". Il critico di Rolling Stone Rob Sheffield ha scritto: "Mentre il mondo continua a cercare di celebrarlo come un'istituzione, bloccarlo, gettarlo nel canone del Premio Nobel, imbalsamare il suo passato, questo vagabondo continua sempre a fare la sua prossima fuga. Su Rough and Rowdy Ways, Dylan sta esplorando un terreno che nessun altro ha mai raggiunto prima, eppure continua a spingersi verso il futuro". L'aggregatore di critica Metacritic ha assegnato all'album un punteggio di 95, indicando "il plauso universale". Nella sua prima settimana di pubblicazione, Rough and Rowdy Ways ha raggiunto il numero uno della classifica degli album del Regno Unito, rendendo Dylan "l'artista più anziano a segnare un numero 1 di materiale nuovo e originale".

Nel dicembre 2020, è stato annunciato che Dylan aveva venduto il suo intero catalogo di canzoni all'Universal Music Publishing Group . L'accordo di Dylan include il 100 percento dei suoi diritti per tutte le canzoni del suo catalogo, inclusi sia il reddito che riceve come autore di canzoni che il suo controllo sui diritti d'autore di ogni canzone. In cambio del suo pagamento a Dylan, la Universal, una divisione del conglomerato mediatico francese Vivendi, raccoglierà tutte le entrate future dalle canzoni. Il New York Times ha dichiarato che la Universal aveva acquistato il copyright di oltre 600 canzoni e il prezzo era "stimato in oltre $ 300 milioni", sebbene altri rapporti suggerissero che la cifra fosse più vicina a $ 400 milioni.

Il 26 febbraio 2021, la Columbia Records ha pubblicato 1970, un set di tre CD di registrazioni delle sessioni Self Portrait e New Morning, inclusa l'intera sessione che Dylan ha registrato con George Harrison il 1 maggio 1970.

L'80° compleanno di Dylan nel maggio 2021 è stato commemorato da una conferenza virtuale, [email protected], organizzata dal TU Institute for Bob Dylan Studies. Il programma prevedeva diciassette sessioni distribuite in tre giorni tenute da oltre cinquanta studiosi, giornalisti e musicisti, che hanno contribuito da tutto il mondo attraverso connessioni Internet. Diverse nuove biografie e studi su Dylan sono stati pubblicati mentre giornalisti e critici hanno valutato la portata dei risultati di Dylan in una carriera che dura da 60 anni.

La piattaforma livestream Veeps ha presentato un'esibizione di 50 minuti di Dylan, Shadow Kingdom: The Early Songs of Bob Dylan, nel luglio 2021. Girato in bianco e nero con un aspetto da film noir, Dylan ha eseguito 13 canzoni in un club con un pubblico. La performance è stata recensita favorevolmente e un critico ha suggerito che la band di supporto somigliasse allo stile del musical Girl from the North Country .

Il 17 settembre, Dylan ha pubblicato Springtime In New York: The Bootleg Series Vol. 16 (1980–1985), pubblicato nei formati 2 LP, 2 CD e 5 CD. Il set comprendeva prove, registrazioni dal vivo, out-take e riprese alternative dagli album Shot of Love, Infidels e Empire Burlesque . Sul Daily Telegraph, Neil McCormick ha commentato: "Queste sessioni di bootleg ci ricordano che il periodo peggiore di Dylan è ancora più interessante delle toppe viola della maggior parte degli artisti". Springtime in New York ha ricevuto un punteggio complessivo di 85 sul sito web critico Metactitic, indicando "un plauso universale".

Il 7 luglio 2022, Christie's, Londra, ha messo all'asta una nuova registrazione (2021) di Dylan della sua canzone " Blowin' in the Wind ". Il disco era in un innovativo supporto di registrazione "uno di uno", etichettato come Ionic Original, che il produttore T Bone Burnett ha affermato "supera l'eccellenza sonora e la profondità per cui il suono analogico è rinomato, mentre allo stesso tempo vanta la durata di un digitale registrazione." La registrazione ha raggiunto $ 1,769 milioni. Dopo la vendita, Burnett ha commentato: "Con la nuova versione di 'Blowin' in the Wind' di Bob Dylan... siamo entrati e miriamo a sviluppare uno spazio musicale nel mercato delle belle arti".

Tour senza fine

Bob Dylan si esibisce al Finsbury Park, Londra, il 18 giugno 2011
Dylan si esibisce al Finsbury Park, Londra, il 18 giugno 2011

Il Never Ending Tour iniziò il 7 giugno 1988. Da allora Dylan ha suonato circa 100 date all'anno, un programma più pesante rispetto alla maggior parte degli artisti che hanno iniziato negli anni '60. Ad aprile 2019, Dylan e la sua band avevano suonato in più di 3.000 spettacoli, ancorati dal bassista di lunga data Tony Garnier e dal polistrumentista Donnie Herron. Nel novembre 2021, il batterista Charley Drayton si è unito alla band.

Nel settembre 2021, la compagnia di tournée di Dylan ha annunciato una serie di tour che sono stati annunciati come " Rough and Rowdy Ways World Wide Tour, 2021-2024 ". Il sito web di Dylan ha annunciato nel luglio 2022 un tour in Europa, che inizierà a Oslo, in Norvegia, il 25 settembre e terminerà a Glasgow, in Scozia, il 31 ottobre.

Con sgomento di alcuni del suo pubblico, le esibizioni di Dylan sono imprevedibili poiché spesso altera i suoi arrangiamenti e cambia il suo approccio vocale. L'opinione critica sugli spettacoli è divisa. Critici come Richard Williams e Andy Gill hanno affermato che Dylan ha trovato un modo di successo per presentare la sua ricca eredità di materiale. Altri hanno criticato le sue esibizioni dal vivo per aver cambiato "i più grandi testi mai scritti in modo che siano effettivamente irriconoscibili" e per aver dato così poco al pubblico che "è difficile capire cosa stia facendo sul palco".

Arte visiva

L'arte visiva di Dylan è stata vista per la prima volta dal pubblico tramite un dipinto con cui ha contribuito per la copertina dell'album The Band 's Music from Big Pink nel 1968. La copertina dell'album Self Portrait di Dylan del 1970 presenta il dipinto di un volto umano di Dylan. Altre opere d'arte di Dylan furono rivelate con la pubblicazione nel 1973 del suo libro Writings and Drawings . La copertina dell'album Planet Waves di Dylan del 1974 presentava di nuovo uno dei suoi dipinti. Nel 1994 Random House ha pubblicato Drawn Blank, un libro di disegni di Dylan. Nel 2007, la prima mostra pubblica dei dipinti di Dylan, The Drawn Blank Series, è stata aperta al Kunstsammlungen di Chemnitz, in Germania; ha mostrato più di 200 acquerelli e gouaches realizzati dai disegni originali. La mostra ha coinciso con la pubblicazione di Bob Dylan: The Drawn Blank Series, che comprende 170 riproduzioni della serie. Da settembre 2010 ad aprile 2011, la National Gallery of Denmark ha esposto 40 dipinti acrilici su larga scala di Dylan, The Brazil Series .

Nel luglio 2011, una delle principali gallerie d'arte contemporanea, la Gagosian Gallery, ha annunciato la loro rappresentazione dei dipinti di Dylan. Una mostra dell'arte di Dylan, The Asia Series, è stata aperta alla Gagosian Madison Avenue Gallery il 20 settembre, mostrando i dipinti di Dylan con scene in Cina e nell'Estremo Oriente. Il New York Times ha riferito che "alcuni fan e dylanologi hanno sollevato dubbi sul fatto che alcuni di questi dipinti siano basati sulle esperienze e osservazioni del cantante, o su fotografie che sono ampiamente disponibili e non sono state scattate dal signor Dylan". Il Times ha indicato strette somiglianze tra i dipinti di Dylan e le foto storiche del Giappone e della Cina, e le foto scattate da Dmitri Kessel e Henri Cartier-Bresson . Il critico d'arte Blake Gopnik ha difeso la pratica artistica di Dylan, sostenendo: "Sin dalla nascita della fotografia, i pittori l'hanno usata come base per le loro opere: Edgar Degas e Édouard Vuillard e altri artisti preferiti, persino Edvard Munch, tutti hanno scattato o utilizzato foto come fonti per la loro arte, a volte alterandole appena". L' agenzia fotografica Magnum ha confermato che Dylan aveva concesso in licenza i diritti di riproduzione di queste fotografie.

La seconda mostra di Dylan alla Gagosian Gallery, Revisionist Art, è stata inaugurata nel novembre 2012. La mostra consisteva in trenta dipinti, trasformando e ironizzando su riviste popolari, tra cui Playboy e Babytalk . Nel febbraio 2013 Dylan ha esposto la serie di dipinti di New Orleans al Palazzo Reale di Milano. Nell'agosto 2013, la National Portrait Gallery britannica di Londra ha ospitato la prima grande mostra britannica di Dylan, Face Value, con dodici ritratti a pastello.

Nel novembre 2013, la Halcyon Gallery di Londra ha allestito Mood Swings, una mostra in cui Dylan esponeva sette cancelli in ferro battuto che aveva realizzato. In una dichiarazione rilasciata dalla galleria, Dylan ha dichiarato: "Sono stato in giro con il ferro da quando ero bambino. Sono nato e cresciuto nel paese del minerale di ferro, dove si poteva respirarlo e annusarlo ogni giorno. Gates mi attraggono per lo spazio negativo che lasciano. Possono essere chiusi ma allo stesso tempo permettono alle stagioni e alle brezze di entrare e fluire. Possono chiuderti fuori o rinchiuderti dentro. E in qualche modo non c'è differenza" .

Nel novembre 2016, la Halcyon Gallery presentava una collezione di disegni, acquerelli e opere acriliche di Dylan. La mostra, The Beaten Path, ha rappresentato paesaggi e scene urbane americane, ispirate ai viaggi di Dylan negli Stati Uniti. Lo spettacolo è stato recensito da Vanity Fair e Asia Times Online . Nell'ottobre 2018, la Halcyon Gallery ha allestito una mostra di disegni di Dylan, Mondo Scripto . Le opere consistevano in testi scritti a mano da Dylan delle sue canzoni, con ogni canzone illustrata da un disegno.

Retrospectrum, la più grande retrospettiva dell'arte visiva di Dylan fino ad oggi, composta da oltre 250 opere in una varietà di media, ha debuttato al Modern Art Museum di Shanghai nel 2019. Basandosi sulla mostra in Cina, una versione di Retrospectrum, che include un nuovo serie di dipinti, "Deep Focus", tratti da immagini di film, è stata inaugurata al Frost Art Museum di Miami il 30 novembre 2021.

Dal 1994 Dylan ha pubblicato otto libri di dipinti e disegni .

Discografia

Bibliografia

Dylan ha pubblicato Tarantula, un'opera di poesia in prosa ; Chronicles: Volume One, la prima parte delle sue memorie; diversi libri dei testi delle sue canzoni e otto libri della sua arte. È stato anche oggetto di numerose biografie e studi critici.

Vita privata

Relazioni romantiche

Suze Rotolo

La prima relazione seria di Dylan è stata con l'artista Suze Rotolo, una figlia dei radicali del Partito Comunista USA . Secondo Dylan, "Era la cosa più erotica che avessi mai visto ... L'aria si è improvvisamente riempita di foglie di banana. Abbiamo iniziato a parlare e la mia testa ha iniziato a girare". Rotolo è stato fotografato a braccetto con Dylan sulla copertina del suo album The Freewheelin' Bob Dylan . I critici hanno collegato Rotolo ad alcune delle prime canzoni d'amore di Dylan, tra cui " Don't Think Twice It's All Right ". La relazione terminò nel 1964. Nel 2008, Rotolo pubblicò un libro di memorie sulla sua vita al Greenwich Village e sulla relazione con Dylan negli anni '60, A Freewheelin' Time .

Giovanna Baez

Quando Joan Baez incontrò Dylan per la prima volta nell'aprile del 1961, aveva già pubblicato il suo primo album ed era stata acclamata come la "Regina del Folk". Sentendo Dylan eseguire la sua canzone " With God on Our Side ", Baez in seguito disse: "Non avrei mai pensato che qualcosa di così potente potesse uscire da quel piccolo rospo". Nel luglio 1963, Baez invitò Dylan a unirsi a lei sul palco del Newport Folk Festival, preparando la scena per duetti simili nei due anni successivi. Al momento del tour di Dylan nel Regno Unito nel 1965, la loro relazione romantica aveva iniziato a svanire, come catturato nel film documentario di DA Pennebaker Dont Look Back . Baez in seguito andò in tour con Dylan come interprete nella sua Rolling Thunder Revue nel 1975-76. Baez ha anche recitato nel ruolo di "The Woman In White" nel film Renaldo and Clara (1978), diretto da Dylan e girato durante la Rolling Thunder Revue. Dylan e Baez tornarono in tour insieme nel 1984 con Carlos Santana .

Baez ha ricordato la sua relazione con Dylan nel film documentario di Martin Scorsese No Direction Home (2005). Baez ha scritto di Dylan in due autobiografie: con ammirazione in Daybreak (1968) e con meno ammirazione in And A Voice to Sing With (1987). Baez ha interpretato la sua relazione con Dylan nella sua canzone " Diamonds & Rust ", che è stata descritta come "un ritratto acuto" di Dylan.

Sara Lownds

Dylan sposò Sara Lownds, che aveva lavorato come modella e segretaria alla Drew Associates, il 22 novembre 1965. Il loro primo figlio, Jesse Byron Dylan, nacque il 6 gennaio 1966, e ebbero altri tre figli: Anna Lea ( nato l'11 luglio 1967), Samuel Isaac Abram (nato il 30 luglio 1968) e Jakob Luke (nato il 9 dicembre 1969). Dylan adottò anche la figlia di Sara da un precedente matrimonio, Maria Lownds (poi Dylan, nata il 21 ottobre 1961). Sara Dylan ha interpretato il ruolo di Clara nel film di Dylan Renaldo e Clara (1978). Bob e Sara Dylan divorziarono il 29 giugno 1977.

Jakob è diventato famoso come il cantante della band The Wallflowers negli anni '90. Jesse è un regista e dirigente d'azienda.

Carolyn Dennis

Dylan e la sua cantante di supporto Carolyn Dennis (spesso conosciuta professionalmente come Carol Dennis) hanno una figlia, Desiree Gabrielle Dennis-Dylan, nata il 31 gennaio 1986. La coppia si è sposata il 4 giugno 1986 e ha divorziato nell'ottobre 1992. Il loro matrimonio e il bambino sono rimasti un segreto gelosamente custodito fino alla pubblicazione della biografia di Howard Sounes Down the Highway: The Life of Bob Dylan, nel 2001.

Casa

Quando non è in tournée, si crede che Dylan viva principalmente a Point Dume, un promontorio sulla costa di Malibu, in California, sebbene possieda anche proprietà in tutto il mondo.

Credenze religiose

Cresciuto a Hibbing, Minnesota, Dylan e la sua famiglia facevano parte della piccola e affiatata comunità ebraica della zona e nel maggio 1954 Dylan ebbe il suo Bar Mitzvah . Intorno al suo trentesimo compleanno, nel 1971, Dylan visitò Israele e incontrò anche il rabbino Meir Kahane, fondatore della Jewish Defense League con sede a New York .

Alla fine degli anni '70, Dylan si convertì al cristianesimo. Nel novembre 1978, guidato dalla sua amica Mary Alice Artes, Dylan prese contatto con la Vineyard School of Discipleship . Il pastore della vigna Kenn Gulliksen ha ricordato: "Larry Myers e Paul Emond andarono a casa di Bob e lo assistettero. Egli rispose dicendo: 'Sì, in effetti voleva Cristo nella sua vita'. E quel giorno pregò e ricevette il Signore ". Da gennaio a marzo 1979, Dylan frequentò i corsi di studio della Bibbia di Vineyard a Reseda, in California .

Nel 1984, Dylan si stava allontanando dall'etichetta " born again ". Ha detto a Kurt Loder di Rolling Stone : "Non ho mai detto che sono nato di nuovo. Questo è solo un termine mediatico. Non penso di essere stato un agnostico. Ho sempre pensato che ci sia un potere superiore, che questo non è il mondo reale e che c'è un mondo a venire". Nel 1997, ha detto a David Gates di Newsweek :

Ecco la cosa con me e la cosa religiosa. Questa è la verità assoluta: trovo la religiosità e la filosofia nella musica. Non lo trovo da nessun'altra parte. Canzoni come "Let Me Rest on a Peaceful Mountain" o " I Saw the Light "—questa è la mia religione. Non aderisco a rabbini, predicatori, evangelisti, tutto questo. Ho imparato di più dalle canzoni di quanto ho imparato da qualsiasi entità di questo tipo. Le canzoni sono il mio lessico. Credo alle canzoni.

Dylan ha sostenuto il movimento Chabad Lubavitch e ha partecipato privatamente a eventi religiosi ebraici, inclusi i Bar Mitzvah dei suoi figli e frequentando Hadar Hatorah, una yeshiva Chabad Lubavitch . Nel settembre 1989 e nel settembre 1991 è apparso sul telethon Chabad .

Dylan ha continuato a eseguire in concerto brani dei suoi album gospel, coprendo occasionalmente canzoni religiose tradizionali. Ha anche fatto riferimenti di passaggio alla sua fede religiosa, come in un'intervista del 2004 a 60 Minutes, quando disse a Ed Bradley che "l'unica persona a cui devi pensarci due volte prima di mentire è te stesso o Dio". Ha spiegato il suo programma di tournée costante come parte di un patto che ha fatto molto tempo fa con il "comandante in capo, su questa terra e nel mondo non possiamo vedere".

Riconoscimenti

Il presidente Obama consegna a Dylan una medaglia della libertà, maggio 2012
Sara Danius annuncia il Premio Nobel per la Letteratura 2016.

Dylan ha vinto numerosi premi nel corso della sua carriera tra cui il Premio Nobel per la Letteratura 2016, dieci Grammy Awards, un Academy Award e un Golden Globe Award . È stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, nella Nashville Songwriters Hall of Fame e nella Songwriters Hall of Fame . Nel maggio 2000, Dylan ha ricevuto il Polar Music Prize dal re svedese Carlo XVI .

Nel giugno 2007, Dylan ha ricevuto il Prince of Asturias Award nella categoria Arts. Dylan ha ricevuto la Presidential Medal of Freedom nel maggio 2012. Nel febbraio 2015, Dylan ha accettato il premio MusiCares Person of the Year dalla National Academy of Recording Arts and Sciences, in riconoscimento del suo contributo filantropico e artistico alla società. Nel novembre 2013, Dylan ha ricevuto il riconoscimento di Legion d'Onore dal ministro dell'Istruzione francese Aurélie Filippetti .

Premio Nobel per la Letteratura

Il 13 ottobre 2016 il comitato del Premio Nobel ha annunciato che avrebbe assegnato a Dylan il Premio Nobel per la letteratura "per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione canora americana". Il premio non è stato senza polemiche e il New York Times ha riportato: "Il signor Dylan, 75 anni, è il primo musicista a vincere il premio e la sua selezione di giovedì è forse la scelta più radicale in una storia che risale al 1901". Dylan è rimasto in silenzio per giorni dopo aver ricevuto il premio, e poi ha detto alla giornalista Edna Gundersen che ottenere il premio è stato "incredibile, incredibile. Chi sogna qualcosa del genere?" La conferenza del Nobel di Dylan è stata pubblicata sul sito web del Premio Nobel il 5 giugno 2017.

Eredità

Dylan è stato descritto come una delle figure più influenti del 20° secolo, musicalmente e culturalmente. Fu incluso nel Time 100: The Most Important People of the Century, dove fu definito "maestro poeta, caustico critico sociale e intrepido, spirito guida della generazione della controcultura". Nel 2008 la giuria del Premio Pulitzer gli ha conferito una citazione speciale per "il suo profondo impatto sulla musica popolare e sulla cultura americana, caratterizzato da composizioni liriche di straordinario potere poetico". Il presidente Barack Obama ha detto di Dylan nel 2012: "Non c'è un gigante più grande nella storia della musica americana". Per 20 anni, gli accademici hanno fatto pressioni sull'Accademia svedese per assegnare a Dylan il Premio Nobel per la letteratura. Ha ricevuto il premio nel 2016, facendo di Dylan il primo musicista a ricevere il Premio di Letteratura. Horace Engdahl, membro del Comitato per il Nobel, ha descritto il posto di Dylan nella storia della letteratura:

un cantante degno di un posto accanto ai bardi greci, accanto a Ovidio, accanto ai visionari romantici, accanto ai re e alle regine del blues, accanto ai maestri dimenticati degli standard brillanti .

Rolling Stone ha classificato Dylan al numero uno nella sua lista del 2015 dei 100 migliori cantautori di tutti i tempi e ha elencato "Like A Rolling Stone" come la "più grande canzone di tutti i tempi" nella lista del 2011. Nel 2008, è stato stimato che Dylan avesse venduto circa 120 milioni di album in tutto il mondo.

Modellando inizialmente il suo stile di scrittura sulle canzoni di Woody Guthrie, sul blues di Robert Johnson e su quelle che definì le "forme architettoniche" delle canzoni di Hank Williams, Dylan aggiunse tecniche liriche sempre più sofisticate alla musica folk dei primi anni '60, infondendole " con l'intellettualismo della letteratura classica e della poesia". Paul Simon ha suggerito che le prime composizioni di Dylan hanno praticamente preso il sopravvento sul genere folk:

"Le prime canzoni di [Dylan] erano molto ricche... con forti melodie. 'Blowin' in the Wind' ha una melodia davvero forte. Si è così ampliato attraverso il background folk che l'ha incorporato per un po'. Ha definito il genere per un po".

Quando Dylan è passato dalla musica folk e blues acustica a un accompagnamento rock, il mix è diventato più complesso. Per molti critici, il suo più grande successo è stata la sintesi culturale esemplificata dalla sua trilogia di album della metà degli anni '60: Bringing It All Back Home, Highway 61 Revisited e Blonde on Blonde . Nelle parole di Mike Marqusee :

Tra la fine del 1964 e la metà del 1966, Dylan creò un corpus di opere che rimane unico. Attingendo a folk, blues, country, R&B, rock'n'roll, gospel, british beat, simbolista, modernista e poesia beat, surrealismo e dada, gergo pubblicitario e commento sociale, Fellini e la rivista Mad, ha forgiato un'opera artistica coerente e originale voce e visione. La bellezza di questi album conserva il potere di scioccare e consolare.

I testi di Dylan iniziarono a ricevere un attento esame da parte di accademici e poeti già nel 1998, quando la Stanford University sponsorizzò la prima conferenza accademica internazionale su Bob Dylan tenutasi negli Stati Uniti. Nel 2004, Richard F. Thomas, professore di lettere classiche all'Università di Harvard, ha creato un seminario da matricola intitolato "Dylan", che mirava "a mettere l'artista nel contesto non solo della cultura popolare dell'ultimo mezzo secolo, ma della tradizione dei poeti classici come Virgilio e Omero ”.

Il critico letterario Christopher Ricks ha pubblicato Dylan's Visions of Sin, un'analisi di 500 pagine del lavoro di Dylan, e ha detto:

"Non avrei scritto un libro su Dylan, da affiancare ai miei libri su Milton e Keats, Tennyson e TS Eliot, se non avessi pensato che Dylan fosse un genio del e con il linguaggio".

L'ex poeta laureato britannico Andrew Motion ha suggerito che i suoi testi dovrebbero essere studiati nelle scuole. Il consenso della critica sul fatto che la scrittura di canzoni di Dylan fosse il suo eccezionale risultato creativo è stato articolato dall'Encyclopædia Britannica dove la sua voce affermava: "Saluto come lo Shakespeare della sua generazione, Dylan ... ha stabilito lo standard per la scrittura di testi".

Anche la voce di Dylan ha ricevuto l'attenzione della critica. Robert Shelton ha descritto il suo primo stile vocale come "una voce arrugginita che suggerisce le vecchie esibizioni di Guthrie, incise sulla ghiaia come quella di Dave Van Ronk". David Bowie, nel suo tributo, " Song for Bob Dylan ", ha descritto il canto di Dylan come "una voce come sabbia e colla". La sua voce ha continuato a svilupparsi quando ha iniziato a lavorare con gruppi di supporto rock'n'roll; il critico Michael Gray ha descritto il suono del lavoro vocale di Dylan in "Like a Rolling Stone" come "allo stesso tempo giovane e beffardamente cinico". Quando la voce di Dylan è invecchiata durante gli anni '80, per alcuni critici, è diventata più espressiva. Christophe Lebold scrive sulla rivista Oral Tradition :

"La voce spezzata più recente di Dylan gli consente di presentare una visione del mondo sulla superficie sonora delle canzoni: questa voce ci trasporta attraverso il paesaggio di un mondo spezzato e caduto. L'anatomia di un mondo spezzato in 'Everything is Broken' (sul album Oh Mercy ) è solo un esempio di come la preoccupazione tematica per tutte le cose rotte sia radicata in una realtà sonora concreta".

Dylan è considerato un'influenza fondamentale su molti generi musicali. Come ha affermato Edna Gundersen in USA Today : "Il DNA musicale di Dylan ha informato quasi ogni semplice svolta del pop dal 1962". Il musicista punk Joe Strummer ha elogiato Dylan per aver "stabilito il modello per il testo, la melodia, la serietà, la spiritualità, la profondità della musica rock". Altri importanti musicisti che hanno riconosciuto l'importanza di Dylan includono Johnny Cash, Jerry Garcia, John Lennon, Paul McCartney, Pete Townshend, Neil Young, Bruce Springsteen, David Bowie, Bryan Ferry, Nick Cave, Patti Smith, Syd Barrett, Joni Mitchell, Tom Waits e Leonardo Cohen . Dylan contribuì in modo significativo al successo iniziale sia dei Byrds che della Band: i Byrds raggiunsero il successo nelle classifiche con la loro versione di " Mr. Tambourine Man " e l' album successivo, mentre la Band fu la band di supporto di Dylan nel suo tour del 1966, registrò The Basement Registrano con lui nel 1967 e contengono tre canzoni di Dylan inedite nel loro album di debutto .

Alcuni critici hanno dissentito dalla visione di Dylan come una figura visionaria nella musica popolare. Nel suo libro Awopbopaloobop Alopbamboom, Nik Cohn ha obiettato: "Non posso prendere la visione di Dylan come veggente, come messia adolescente, come qualsiasi altra cosa per cui è stato adorato. Per come lo vedo, è un talento minore con un grande dono per autostima". Il critico australiano Jack Marx ha attribuito a Dylan il merito di aver cambiato il personaggio della rock star: "Ciò che non può essere contestato è che Dylan ha inventato l'atteggiamento arrogante e finto cerebrale che è stato lo stile dominante nel rock da allora, con tutti, da Mick Jagger a Eminem, che si istruiscono da soli dal manuale di Dylan".

Anche altri musicisti hanno presentato opinioni diverse. Joni Mitchell ha descritto Dylan come un "plagio" e la sua voce come "falsa" in un'intervista del 2010 sul Los Angeles Times . I commenti di Mitchell hanno portato a discussioni sull'uso da parte di Dylan del materiale di altre persone, supportandolo e criticandolo. Parlando con Mikal Gilmore su Rolling Stone nel 2012, Dylan ha risposto all'accusa di plagio, incluso il suo uso dei versi di Henry Timrod nel suo album Modern Times, dicendo che faceva "parte della tradizione".

Se il lavoro di Dylan negli anni '60 è stato visto come un'ambizione intellettuale per la musica popolare, i critici del 21 ° secolo lo hanno descritto come una figura che aveva notevolmente ampliato la cultura popolare da cui era emerso inizialmente. Dopo l'uscita del film biografico su Dylan di Todd Haynes I'm Not There, J. Hoberman ha scritto nella sua recensione di Village Voice del 2007 :

Elvis potrebbe non essere mai nato, ma qualcun altro avrebbe sicuramente portato il rock'n'roll mondiale. Nessuna logica del genere spiega Bob Dylan. Nessuna legge ferrea della storia richiedeva che un aspirante Elvis di Hibbing, Minnesota, avrebbe deviato attraverso il revival folk del Greenwich Village per diventare il primo e più grande bardo del rock 'n' roll beatnik del mondo e poi, dopo aver raggiunto una fama e un'adorazione smisurate, svanire in una tradizione popolare di sua creazione.

Archivi e onorificenze

Il murale di Dylan a Minneapolis di Eduardo Kobra

L'archivio di Dylan, che comprende quaderni, bozze di canzoni, contratti commerciali, registrazioni e riprese di film, è stato acquistato nel 2016 dalla George Kaiser Family Foundation, che aveva acquisito anche le carte di Woody Guthrie . Per ospitare l'Archivio, il Bob Dylan Center di Tulsa, in Oklahoma, è stato aperto il 10 maggio 2022.

Nel 2005, la 7th Avenue East a Hibbing, Minnesota, la strada in cui Dylan ha vissuto dai 6 ai 18 anni, ha ricevuto il nome onorario di Bob Dylan Drive. Nel 2006 è stato inaugurato un percorso culturale, Bob Dylan Way, a Duluth, Minnesota, dove Dylan è nato. Il percorso di 1,8 miglia collega "aree culturali e storicamente significative del centro per i turisti".

Nel 2015, un murale di Dylan largo 160 piedi dell'artista di strada brasiliano Eduardo Kobra è stato inaugurato nel centro di Minneapolis.

Appunti

Riferimenti

Citazioni

Fonti

link esterno

Ascolta questo articolo ( 11 minuti )
Icona di Wikipedia parlata
Questo file audio è stato creato da una revisione di questo articolo datata 6 novembre 2008 e non riflette le modifiche successive. ( 2008-11-06 )