Tattiche di Final Fantasy -Final Fantasy Tactics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Tattiche di Final Fantasy
Fftbox.jpg
Cofanetto nordamericano art
Sviluppatore/i Piazza
Editore/i
Registi) Yasumi Matsuno
Produttore/i Hironobu Sakaguchi
Designer(i) Hiroyuki Ito
Programmatore/i Taku Murata
Artista(i) Hiroshi Minagawa
Akihiko Yoshida
Hideo Minaba
Scrittore/i Yasumi Matsuno
Compositore/i Hitoshi Sakimoto
Masaharu Iwata
Serie Tattiche di Final Fantasy
Piattaforma/i Stazione di gioco
Pubblicazione
  • JP : 20 giugno 1997
  • NA : 28 gennaio 1998
Genere(i) Gioco di ruolo tattico
Modalità/i Giocatore singolo

Final Fantasy Tactics è un gioco di ruolo tattico sviluppato e pubblicato da Square per la console per videogiochi PlayStation . Rilasciato in Giappone nel giugno 1997 e negli Stati Uniti nel gennaio 1998 da Sony Computer Entertainment, è il primo gioco della serie Tactics all'interno del franchise di Final Fantasy e la prima voce ambientata nel mondo immaginario in seguito noto come Ivalice . La storia segue Ramza Beoulve, un cadetto di alto rango collocato nel mezzo di un conflitto militare noto come La Guerra dei Leoni, in cui due opposte fazioni nobili bramano il trono del regno.

La produzione iniziò nel 1995 da Yasumi Matsuno, un nuovo arrivato che aveva creato la serie Ogre Battle presso Quest Corporation . Il desiderio di Matsuno era un gioco tattico accessibile con una trama incentrata sul conflitto di classe e sulla riscrittura della storia. Matsuno ha agito come regista e sceneggiatore, il creatore di Final Fantasy Hironobu Sakaguchi era il produttore e le battaglie sono state progettate da Hiroyuki Ito . Molti altri membri dello staff erano veterani della serie Ogre Battle, inclusi gli artisti Hiroshi Minagawa e Akihiko Yoshida e i compositori Hitoshi Sakimoto e Masaharu Iwata .

Il gioco ha ricevuto il plauso della critica da riviste e siti Web di giochi ed è diventato un classico di culto sin dalla sua uscita. Ha venduto circa 1,24 milioni di unità in Giappone nel 1997 e oltre 2,4 milioni in tutto il mondo entro agosto 2011. È stato citato come uno dei più grandi videogiochi di tutti i tempi . Il mondo di Ivalice ha visto l'ambientazione per molti altri titoli, inclusi altri giochi Tactics e il titolo principale del 2006 Final Fantasy XII . Un porting potenziato di Final Fantasy Tactics, Final Fantasy Tactics: The War of the Lions, è stato rilasciato nel 2007 come parte del progetto Ivalice Alliance .

Gioco

Vari personaggi e creature sono in piedi su un campo di battaglia erboso. Il campo di battaglia è diviso in quadrati e alcuni quadrati sono blu.
Un esempio dei campi di battaglia isometrici che si trovano nel gioco. I pannelli blu a terra indicano dove può spostarsi il Mago (con cappello di paglia e icona "AT").

Final Fantasy Tactics è un gioco di ruolo tattico in cui i giocatori seguono la storia della protagonista Ramza Beoulve. Il gioco presenta due modalità di gioco: battaglie e mappa del mondo. Le battaglie si svolgono su campi isometrici tridimensionali. I personaggi si muovono su un campo di battaglia composto da tessere quadrate; movimento e raggio d'azione sono determinati dalle statistiche del personaggio e dalla classe di lavoro. Il campo di battaglia tiene conto anche di elementi come il terreno e il tempo per determinare vantaggi e svantaggi strategici durante gli scontri. Le battaglie sono a turni ; un'unità può agire quando il suo Tempo di Carica (CT) raggiunge 100 e aumenta una volta ogni unità CT (una misura del tempo nelle battaglie) di un importo pari alla statistica di velocità dell'unità. Durante la battaglia, ogni volta che un'unità esegue un'azione con successo, guadagna punti esperienza (EXP) e punti lavoro (JP). Le azioni possono includere attacchi magici, attacchi fisici o l'utilizzo di un oggetto. I punti ferita (HP) delle unità nemiche sono visibili anche al giocatore (tranne nel caso di alcuni boss), consentendo al giocatore di sapere quanti danni devono ancora infliggere a una particolare unità.

Nella mappa del mondo, il giocatore si muove su percorsi predefiniti che collegano le città e i punti di battaglia. Quando l'icona del personaggio è sopra una città, è possibile aprire un menu con diverse opzioni: "Bar" per accettare offerte di lavoro per missioni secondarie, "Negozio" per acquistare forniture e attrezzature e "Ufficio del soldato" per reclutare nuovi personaggi. Più avanti nel gioco, alcune città contengono "negozi di pellicce" per ottenere oggetti tramite il bracconaggio di mostri. Battaglie casuali si svolgono in posizioni preimpostate sulla mappa, contrassegnate in verde. Il passaggio su uno di questi punti può causare un incontro casuale.

Un personaggio si trova al centro di un cerchio circondato da altri personaggi. Nella parte superiore dello schermo c'è una casella con varie statistiche.
Final Fantasy Tactics offre un'ampia selezione di classi di lavoro. Questo particolare personaggio è attualmente un mago.

Tactics presenta un sistema di classi di personaggi, che consente ai giocatori di personalizzare i personaggi in vari ruoli. Il gioco fa ampio uso della maggior parte delle classi di personaggi originali viste nei precedenti giochi di Final Fantasy, inclusi Summoners, Wizards (Black Mages), Priests (White Mages), Monks, Lancers (Dragoons) e Thieves . Le nuove reclute iniziano come scudiero o chimico, le classi base rispettivamente per i lavori di guerriero e mago. Il gioco presenta venti lavori accessibili da personaggi normali.

I JP ricompensati in battaglia vengono utilizzati per apprendere nuove abilità all'interno di ogni classe di lavoro. Accumulare abbastanza JP si traduce in un aumento di livello del lavoro; nuovi lavori vengono sbloccati raggiungendo un certo livello nella classe di lavoro corrente (ad esempio, per diventare un prete o un mago, l'unità deve prima raggiungere il livello di lavoro 2 come chimico), che consente anche al personaggio di guadagnare più JP in quella classe nelle battaglie. Una volta che tutte le abilità di una classe di lavoro sono state apprese, la classe è "Padroneggiata". Un soldato in uno specifico lavoro ha sempre la sua abilità innata equipaggiata (i maghi hanno sempre "Magia Nera", i cavalieri hanno sempre "Abilità di battaglia") ma un secondo slot per abilità lavorative e molti altri slot per abilità (Reazione, Supporto e Movimento) possono essere riempito con tutte le abilità che il particolare soldato ha imparato.

Complotto

Ambientazione

La storia si svolge nel regno di Ivalice, ispirata al Medioevo . Il regno si trova in una penisola circondata dal mare a nord, ovest e sud, con un promontorio a sud della massa continentale. È densamente popolato da esseri umani, sebbene si possano trovare mostri intelligenti che vivono in aree meno popolate. La magia è predominante nella terra, sebbene rovine e manufatti indicassero che la popolazione del passato aveva fatto affidamento su macchinari, come dirigibili e robot. I vicini di Ivalice sono il regno di Ordalia a est e Romanda, una nazione militare a nord. Sebbene le tre nazioni condividano stirpi reali comuni, tra di loro hanno avuto luogo grandi guerre. Un'influente istituzione religiosa nota come Chiesa di Glabados è a capo della fede dominante, incentrata su una figura religiosa nota come Sant'Ajora.

La storia si svolge dopo che Ivalice ha concluso la sua guerra con le due nazioni in quella che è conosciuta come la Guerra dei Cinquant'anni e sta affrontando problemi economici e conflitti politici. Il re di Ivalice è morto da poco e il suo erede è un neonato, quindi è necessario un reggente per governare al posto del principe. Il regno è diviso tra due candidati chiamati il ​​principe Goltana, rappresentato dal leone nero, e il principe Larg, simboleggiato dal leone bianco. Il conflitto porta a quella che nel gioco è conosciuta come la Guerra dei Leoni. Dietro questo scenario c'è una rivelazione dello storico del gioco Alazlam J. Durai, che cerca di rivelare la storia di un personaggio sconosciuto il cui ruolo nella Guerra dei leoni è stato importante ma è stato nascosto dalla chiesa del regno.

Personaggi

La maggior parte della trama del gioco è ritratta dal punto di vista di Ramza, che è il personaggio del giocatore della storia. Viene presentato a varie fazioni della Guerra dei Leoni; i più importanti sono quelli del principe Goltana e del principe Larg, che entrambi vogliono diventare i guardiani del monarca di Ivalice e sono impegnati in una guerra tra loro. La storia prosegue per includere i personaggi della Chiesa Glabados, che ha controllato Ivalice in silenzio e ha progettato la guerra in questione.

Man mano che il gioco procede, i giocatori possono reclutare personaggi generici e personalizzarli utilizzando il sistema di lavoro della serie Final Fantasy. Diverse battaglie presentano anche personaggi controllati tramite l'IA del gioco, che possono essere reclutati più avanti nel gioco secondo la storia vera e propria. I personaggi sono stati disegnati da Akihiko Yoshida, che era anche responsabile dell'illustrazione e del design dei personaggi di giochi come Tactics Ogre, Final Fantasy Tactics Advance, Final Fantasy XII e Vagrant Story .

Storia

Ivalice si sta riprendendo dalla Guerra dei Cinquant'anni contro Ordalia. Dopo la morte del suo sovrano, la principessa Ovelia e il principe Orinas sono entrambi candidati al trono. Il primo è sostenuto dal Principe Goltana del Leone Nero, e il secondo dalla Regina Ruvelia e suo fratello, il Principe Larg del Leone Bianco. I due gruppi si impegnano in battaglie nella Guerra dei Leoni.

Nobili e cittadini comuni si considerano negativamente e molti cittadini comuni si unirono alla Brigata Cadavere per combattere contro i soldati dei nobili. Ramza, parte della nobile famiglia di cavalieri Beoulve, e Delita, la sua amica d'infanzia che era un comune cittadino comune, assistono all'omicidio della sorella di Delita durante una rivolta. Ciò fa sì che Delita e Ramza abbandonino i loro legami con la nobiltà. Ramza si unisce a un gruppo di mercenari, guidato da Gafgarion, che protegge la principessa Ovelia dall'essere braccata da entrambe le parti della Guerra dei Leoni. Delita si unisce alle forze di Goltana. Si riuniscono quando Gafgarion tenta di portare Ovelia dal principe Larg. Agrias suggerisce di visitare il cardinale Delacroix della chiesa di Glabados per proteggere Ovelia. Lungo la strada, Ramza incontra Mustadio, un macchinista in possesso di una sacra reliquia chiamata Pietra dello Zodiaco. Braccato da una società commerciale per il potere che contiene, Mustadio cerca anche l'intervento di Delacroix.

Ramza scopre che l'Alto Confessore Marcel Funebris e la chiesa hanno usato la leggenda del santo Zodiaco Coraggioso per raccogliere le Pietre dello Zodiaco e istigare la Guerra dei Leoni. Per prevenire l'interferenza di Ramza, Delacroix usa la pietra per trasformarsi in un demone Lucavi e Ramza lo sconfigge. Ramza è considerato un eretico dalla chiesa ed è inseguito dai Cavalieri Templari, i soldati della chiesa che danno la caccia alle Pietre dello Zodiaco. Acquisisce prove delle bugie della Chiesa su Sant'Ajora, una figura centrale nella religione, e tenta di usarle insieme alla Pietra dello Zodiaco per rivelare la trama dell'organizzazione.

Le due parti nella Guerra del Leone si affrontano in una grande battaglia che provoca la morte di Larg e Goltana. Ramza interrompe la battaglia e salva il generale, il conte Cidolfus Orlandeau, anche se la Chiesa elimina i due leader per assicurarsi il controllo su Ivalice. Ramza scopre che i Cavalieri Templari sono posseduti dai Lucavi, che stanno cercando di resuscitare il loro leader Ultima, e avevano bisogno di spargimento di sangue e di un corpo adatto per completare la resurrezione. Alma, la sorella di Ramza, servirà come ospite per l'incarnazione di Ultima. Ultima viene resuscitata e Ramza ei suoi alleati riescono a distruggerla e sfuggire a Ivalice.

Nell'epilogo, Delita sposa Ovelia e diventa il re di Ivalice. Non riesce a trovare la vera soddisfazione poiché persino Ovelia diffida di lui, portandola a pugnalare Delita. Ovelia viene pugnalata in cambio da Delita, con il suo destino lasciato ambiguo nel gioco. Delita poi grida a Ramza, chiedendo cosa ha guadagnato Ramza in cambio delle sue azioni, rispetto a Delita. Orran tenta di rivelare il malvagio complotto della Chiesa con il "Rapporto Durai", ma le sue carte vengono confiscate e viene bruciato sul rogo per eresia. Molti secoli dopo uno storico cerca di descrivere la storia della Guerra dei leoni.

Sviluppo

Un uomo che parla in un microfono
Hironobu Sakaguchi ha concepito l'idea di Final Fantasy Tactics .

Tactics è stato concepito nel 1993 dal creatore della serie Final Fantasy Hironobu Sakaguchi, che è un fan del genere dei giochi di ruolo tattici. A causa del suo forte coinvolgimento con la serie principale, all'epoca non era in grado di realizzarlo. La produzione iniziò finalmente alla fine del 1995 sotto Yasumi Matsuno, che fino a quell'anno aveva lavorato alla Quest Corporation nella serie Ogre Battle, dimettendosi una volta completato il lavoro su Tactics Ogre: Let Us Cling Together e portando molti membri del suo staff a Square . Durante questo periodo, Square ha rotto la sua partnership di sviluppo di lunga data con Nintendo e ha spostato i propri progetti di gioco sulla PlayStation di Sony . Matsuno ha agito come regista e sceneggiatore principale. Sakaguchi era il produttore del gioco. Il programmatore principale era Taku Murata, che aveva precedentemente lavorato alla serie Mana . Matsuno ha descritto l'ambiente di lavoro in Square come più democratico rispetto a Quest, con una maggiore capacità per l'intero staff di contribuire con idee di design. Il design artistico è stato uno sforzo collaborativo guidato dai veterani di Tactics Ogre Hiroshi Minagawa e Akihiko Yoshida, con design dei personaggi aggiuntivi e artwork di Hideo Minaba ed Eiichiro Nakatsu. In contrasto con la raffinata estetica CGI di Final Fantasy VII, il team voleva uno stile artistico disegnato a mano. I filmati di apertura e chiusura sono stati creati dalla compagnia occidentale Animatek International.

Matsuno originariamente mirava a un gioco di ruolo tattico che fosse accessibile, qualcosa a cui originariamente mirava con i titoli di Ogre Battle e in seguito sentiva di non essere riuscito a realizzare con Tactics . Quando ha deciso come differenziare Tactics dal suo titolo precedente, si è concentrato sulla crescita individuale del personaggio in modo simile alla serie principale, in contrasto con la simulazione basata sull'esercito di Tactics Ogre pur mantenendo il suo gameplay ispirato agli scacchi. Mentre Matsuno ha progettato la maggior parte del resto dei sistemi di gioco, a causa della carenza di personale e della necessità di concentrarsi sullo scenario, il sistema di battaglia è stato progettato da Hiroyuki Ito . Ito non amava i giochi di ruolo tattici dell'epoca, annoiandosi della loro meccanica, quindi progettò il sistema di battaglia in modo che fosse coinvolgente e fosse veloce ed eccitante. Matsuno ha dovuto spingere contro il desiderio di Ito di semplificare il sistema delle classi. Il design dei livelli, che utilizzava livelli compatti in stile diorama, è stato scelto per consentire i 60 fotogrammi al secondo previsti, riportando l'esperienza di gioco fluida che i giocatori si aspettavano dal genere. La piccola scala delle battaglie ha anche rafforzato la natura personale dei conflitti narrativi del gioco. Il level design e il mastering sono continuati fino a una settimana prima della pubblicazione del gioco.

Sotto la direzione di Matsuno, il design del gioco si è discostato in modo significativo dal concetto originale di Sakaguchi, in particolare nel suo tono narrativo. Matsuno all'epoca descrisse il suo desiderio che la narrazione emulasse "un senso di eroismo spavaldo". Il suo obiettivo era creare un racconto morale a tema Final Fantasy . Matsuno ha affermato che l'uso tematico del gioco della società basata sulle classi derivava dalle sue esperienze all'interno delle società di produzione di giochi, dall'osservazione della loro gerarchia e dal modo in cui i designer senior venivano trattati come royalty. La premessa della storia di un resoconto a lungo soppresso della storia antica è stata ispirata dalla scoperta dei Rotoli del Mar Morto e dalla storia de Il nome della rosa . Per Tactics, Matsuno ha creato un intero nuovo mondo soprannominato Ivalice, che avrebbe utilizzato in diversi progetti successivi. Ivalice è stato concepito come un ambiente complesso con un profondo background storico. Lo descrisse come una tela bianca su cui lui e in seguito altri avrebbero potuto creare narrazioni. Mentre alcuni aspetti del finale sono rimasti ambigui, Matsuno ha considerato la narrazione completa da sola.

Musica

Durante la sua fase di pre-pianificazione, la musica sarebbe stata in uno stile ottimista in linea con la serie principale di Final Fantasy . A causa della sua rappresentazione di persone che combattono tra loro piuttosto che combattere i mostri, Matsuno pensava che la musica ottimista fosse sbagliata. La colonna sonora originale è stata scritta da Hitoshi Sakimoto e Masaharu Iwata, entrambi veterani della serie Ogre Battle . Sakimoto, che è stato coinvolto nel progetto da Matsuno, è stato consigliato sia da Matsuno che dal compositore affermato di Final Fantasy Nobuo Uematsu di non preoccuparsi di mantenere lo stile della serie principale di Final Fantasy . Iwata ha descritto il gioco come un "progetto gigante" su cui lavorare e ha ricevuto molto aiuto da altri membri dello staff di Square. Diversi brani sono stati ispirati dalla trama e dal concept art del gioco, con alcuni nomi di brani scelti da Sakimoto in base alle prime impressioni di personaggi rilevanti. Sakimoto ha descritto la sua musica per il gioco come "melodie luminose e allegre", portando temi di speranza e amore. Sakimoto e Iwata hanno lavorato separatamente sulle proprie tracce. L'album è stato pubblicato per la prima volta su due Compact Disc da DigiCube il 21 giugno 1997 ed è stato ripubblicato da Square Enix il 24 marzo 2006.

Versioni e riedizioni

Tactics è stato rilasciato per la prima volta in Giappone il 20 giugno 1997. È stato fornito in bundle con un disco demo per SaGa Frontier . La localizzazione in inglese è stata in parte esternalizzata, mentre l'altra parte della traduzione e della localizzazione è stata gestita da Michael Baskett di Square USA. Baskett ha iniziato a scrivere la sceneggiatura in uno stile vicino all'inglese antico, ma questo stava iniziando a influire sulla comprensibilità del gioco e a far suonare i personaggi allo stesso modo, quindi è stato attenuato nella sceneggiatura finale. È stato rilasciato in Nord America il 28 gennaio 1998 da Sony, che ha poi agito come editore occidentale di Square per la piattaforma. È stato ripubblicato come parte della Square's Millennium Collection. Questa serie di giochi è stata rilasciata solo in Giappone e ogni titolo viene acquistato con una serie di prodotti correlati. Final Fantasy Tactics è stato venduto il 29 giugno 2000, insieme a titoli come Saga Frontier, Saga Frontier 2, Brave Fencer Musashi, Front Mission 3, Ehrgeiz e Legend of Mana .

Quattro anni dopo la sua uscita nel 1997, Final Fantasy Tactics è stato selezionato come parte della linea di riedizioni Sony Greatest Hits . Final Fantasy Tactics è anche entrata a far parte di Ultimate Hits, la principale gamma di budget di Square Enix disponibile in Giappone.

Una versione PlayStation Portable di Final Fantasy Tactics, intitolata Final Fantasy Tactics: The War of the Lions, è stata rilasciata il 10 maggio 2007 in Giappone e successivamente in tutte le regioni. È il secondo gioco annunciato come parte di Ivalice Alliance. Il gioco presenta una versione aggiornata di Final Fantasy Tactics, insieme a nuove funzionalità tra cui filmati di gioco, nuovi personaggi e capacità multiplayer . Le meccaniche aggiornate contengono un supporto widescreen 16:9, nuovi oggetti, nuovi lavori e video full motion cel-shaded . La versione inglese contiene la recitazione vocale completa durante le scene tagliate del cinema, mentre la versione giapponese no.

Ricezione

Final Fantasy Tactics ha venduto quasi 825.000 copie in Giappone nella prima metà del 1997 e ha chiuso l'anno a quasi 1,24 milioni di copie vendute. Nel 2007 il gioco aveva venduto circa 1,35 milioni di copie in Giappone. Ad agosto 2011, il gioco aveva venduto oltre 2,4 milioni di copie in tutto il mondo.

Final Fantasy Tactics ha ricevuto il plauso della critica al momento della sua uscita. Alcune recensioni hanno elogiato le sequenze di battaglia come impegnative, che richiedono una pianificazione più strategica rispetto ai normali giochi di ruolo e che utilizzano molte meccaniche di gioco nelle sequenze di battaglia successive. Anche la grafica è stata lodata, in particolare gli effetti degli incantesimi, i campi di battaglia 3D e la telecamera che può essere ruotata e ingrandita. Altri revisori non erano d'accordo e consideravano questi elementi un problema perché richiedeva che le battaglie fossero composte da un minor numero di personaggi. John Ricciardi, nella sua recensione per Electronic Gaming Monthly, ha affermato che il gioco avrebbe dovuto essere realizzato in stile 2D in modo che i processori della PlayStation potessero gestire campi di battaglia più ampi. Nob Ogasawara, quando scriveva per GamePro, era anche preoccupato per la piccola scala delle battaglie, dicendo che di conseguenza il gioco "non è tanto Tactics Ogre con un sapore Final Fantasy quanto FF con un sapore TO". Un revisore di RPGFan ha criticato la difficoltà del gioco come incoerente, in parte a causa delle abilità uniche di alcuni personaggi che influenzano ingiustamente le sorti della battaglia a favore o contro il giocatore.

I critici hanno elogiato la profondità della storia e i colpi di scena, ma alcuni hanno osservato che il gran numero di personaggi dall'aspetto simile rendeva difficile distinguere tra i personaggi per sviluppare un attaccamento emotivo. RPGFan ha criticato la localizzazione inglese in quanto piena di errori grammaticali. Anche la colonna sonora del gioco è stata elogiata.

IGN ha assegnato al gioco l'Editor's Choice Award nel 1998, elogiando la grafica del gioco come "sorprendente" e gli ambienti di battaglia con i suoi dettagli extra come "estremamente ben progettati". GameSpot ha nominato Final Fantasy Tactics come uno dei "più grandi giochi di tutti i tempi" nel 2007. Il gioco si è piazzato all'84° posto nella classifica dei "100 migliori giochi preferiti di tutti i tempi" della rivista giapponese Famitsu nel marzo 2006, al 45° nell'elenco di Game Informer dei primi 100 giochi, 43° nell'elenco di Electronic Gaming Monthly e 38° nella classifica dei migliori giochi di IGN.

Eredità

Il mondo di Final Fantasy Tactics è apparso in molti altri videogiochi Square. Dopo l'uscita del gioco, lo staff di sviluppo ha sviluppato Vagrant Story, che presentava diversi sottili riferimenti a Final Fantasy Tactics . In un'intervista, Matsuno ha detto che entrambi i titoli sono ambientati nello stesso mondo immaginario di Ivalice. Durante lo sviluppo di Vagrant Story, Matsuno e Sakaguchi hanno avviato un sequel di Tactics, che avrebbe utilizzato la grafica 2D a causa di problemi con lo sviluppo 3D dell'epoca. Il progetto è stato esternalizzato a uno sviluppatore non specificato a causa dell'impegno del team per Vagrant Story ed è stato successivamente annullato per motivi non specificati. Nel 2006 esce Final Fantasy XII, anch'esso ambientato nel mondo di Ivalice. Square Enix ha annunciato alla fine dello stesso anno Ivalice Alliance, una nuova serie di giochi ambientata nel mondo di Ivalice, nel corso di una conferenza stampa a Tokyo. Il primo titolo rilasciato è stato Final Fantasy XII: Revenant Wings .

Square ha rilasciato Final Fantasy Tactics Advance per Nintendo Game Boy Advance nel 2003. L'impostazione del gioco e il motore sono simili a quelli del suo predecessore, ma il cast di personaggi è considerevolmente più piccolo e la trama è considerevolmente più semplice. Un sequel indiretto di Final Fantasy Tactics Advance, intitolato Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the Rift, è stato rilasciato in Giappone nel 2007 e nel resto del mondo nel 2008. È anche uno dei titoli rilasciati sotto la serie di giochi Ivalice Alliance, e si svolge nell'universo di Ivalice.

Ramza e Agrias sono apparsi nel gioco di carte collezionabili online Lord of Vermilion III nel 2014. Ramza appare anche come personaggio giocabile nel picchiaduro Dissidia Final Fantasy NT . Nel 2017, il MMORPG Final Fantasy XIV: A Realm Reborn ha interpretato una versione alternativa di Final Fantasy Tactics in cui Ramza e i suoi compagni sono morti alla fine di Tactics . Matsuno ha affermato che l'ispirazione per descrivere questa trama è venuta dal numero di giocatori che hanno frainteso il finale di Tactics . Final Fantasy Tactics è presente nel gioco di carte collezionabili Final Fantasy, con Ramza, Delita, Agrias e altri personaggi che appaiono nell'Opus I (Numero romano). Tactics ha fatto ulteriori apparizioni in Opus III, IV, V, VII, X e XIII.

Una versione remixata della canzone "Ovelia & Delita" è stata nominata per "Best Game Music Cover/Remix" al 16° Annual Game Audio Network Guild Awards.

Appunti

Riferimenti

link esterno