Melata (secrezione) -Honeydew (secretion)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Un afide produce melata per una formica in un esempio di simbiosi mutualistica .
Gocce di melata sulle foglie

La melata è un liquido appiccicoso ricco di zucchero, secreto dagli afidi e da alcune cocciniglie mentre si nutrono della linfa delle piante . Quando il loro apparato boccale penetra nel floema, il liquido zuccherino ad alta pressione viene espulso dall'ano dell'afide . La melata è particolarmente comune come secrezione negli insetti emitteri ed è spesso la base della trofobiosi . Alcuni bruchi delle farfalle Lycaenidae e alcune falene producono anche melata.

Gli insetti che producono melata, come le cicale, perforano i dotti del floema per accedere alla linfa ricca di zucchero. La linfa continua a sanguinare dopo che gli insetti si sono spostati, lasciando una crosta di zucchero bianca chiamata manna. Le formiche possono raccogliere, o "lattere", la melata direttamente dagli afidi e da altri produttori di melata, che beneficiano della loro presenza a causa del loro allontanamento di predatori come le coccinelle o le vespe parassite, vedi Crematogaster peringueyi . Gli animali e le piante in una disposizione mutuamente simbiotica con le formiche sono chiamati mirmecofili .

In Madagascar, è noto che alcune specie di gechi dei generi Phelsuma e Lygodactylus si avvicinano alle tramogge piatte sui tronchi degli alberi dal basso e le inducono a espellere la melata con il comportamento di annuire della testa. La tramoggia quindi solleva l'addome ed espelle una goccia di melata quasi direttamente sul muso del geco.

La melata può causare muffa fuligginosa, una rovina per i giardinieri, su molte piante ornamentali . Contamina anche i veicoli parcheggiati sotto gli alberi e può quindi essere difficile da rimuovere da vetri e carrozzeria. La melata è anche secreta da alcuni funghi, in particolare la segale cornuta . La melata viene raccolta da alcune specie di uccelli, zanzare, vespe, api senza pungiglione e api mellifere, che la trasformano in un miele scuro e forte ( miele di melata ). Questo è molto apprezzato in alcune parti dell'Europa e dell'Asia per il suo rinomato valore medicinale. Parachartergus fraternus, una specie di vespa eusociale, raccoglie la melata per nutrire le loro larve in crescita. Ricerche recenti hanno anche documentato l'uso della melata da oltre 40 specie di api selvatiche, autoctone, per lo più solitarie in California.

Religione e mitologia

Nella mitologia norrena, la rugiada cade dal frassino Yggdrasil sulla terra e, secondo il libro dell'Edda in prosa Gylfaginning, "questo è ciò che la gente chiama melata e da esso si nutrono le api".

Nella mitologia greca, méli, o "miele", gocciola dalla Manna-cenere, ( Fraxinus ornus ), con la quale le Meliae, o " ninfe del frassino ", allattavano il dio neonato Zeus sull'isola di Creta, (come nella Inno a Zeus di Callimaco ).

Honeydew è citata negli ultimi versi del poema Kubla Khan di Samuel Coleridge, forse a causa delle sue connotazioni mitologiche:

E tutti quelli che hanno sentito dovrebbero vederli lì,
e tutti dovrebbero piangere, attenzione! Attenzione!
I suoi occhi lampeggianti, i suoi capelli fluttuanti!
Intrecci tre volte un cerchio intorno a lui,
e chiudi gli occhi con santo terrore,
perché si è nutrito di rugiada di miele e ha
bevuto il latte del paradiso.

Nella Bibbia ebraica, mentre gli israeliti vagano nel deserto dopo l' Esodo, vengono miracolosamente forniti di una sostanza, la manna, che a volte è associata alla melata. Esodo 16:31 fornisce una descrizione: "era come semi di coriandolo, bianco, e il suo sapore era come cialde fatte con miele".

Alberi che producono nettare

Pozza di melata sotto un albero

Eucalipto

Nelle foreste di eucalipti, la produzione sia del nettare di melata che della manna tende ad aumentare in primavera e in autunno. L'eucalipto può produrre anche più manna del nettare di melata. L' opossum del petauro dello zucchero mangia entrambi, leccando il nettare dai rami. Altre specie attratte dal nettare includono l' aliante dalla coda di piume, il phascogale dalla coda a spazzola e l' antechinus marrone . La maggior parte degli alberi non è in grado di produrre linfa se il dotto floema viene danneggiato da processi meccanici.

Date

L' Ommatissus lybicus è attratto da alcune cultivar della palma da datteri . Gli insetti produttori di melata preferivano la varietà Medjhool al Deglet Noor in Israele, dove sono stati osservati nella valle dell'Arava . Popolazioni di insetti molto dense possono avere alcuni effetti negativi. Sono stati studiati diversi metodi di controllo degli insetti, inclusi naturali e chimici.

Tamarisco

Due cocciniglie nel Sinai, Trabutina mannipara e Najacoccus serpentinus si nutrono di tamerici . Secernono un nettare zuccherino che diventa bianco quando si indurisce, simile a certi fiocchi biancastri descritti nelle scritture ebraiche .

Guarda anche

Riferimenti

link esterno

  • Mezzi relativi a Honeydew su Wikimedia Commons