Jackie Walorski -Jackie Walorski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Jackie Walorski
Jackie Walorski 117° Congresso portrait.jpg
Ritratto ufficiale, 2020
Membro di graduatoria della Commissione Etica della Camera
In carica
dal 3 gennaio 2021 al 3 agosto 2022
Preceduto da Kenny Marchant
seguito da TBD
Membro delCamera dei rappresentanti degli Stati Uniti
dal 2 ° distretto dell'Indiana
In carica
dal 3 gennaio 2013 al 3 agosto 2022
Preceduto da Joe Donnelly
seguito da TBD
Membro delCamera dei rappresentanti dell'Indiana
dal 21° distretto
In carica
dal 5 gennaio 2005 al 16 novembre 2010
Preceduto da Richard W. Mangus
seguito da Timothy Wesco
Dati personali
Nato ( 17-08-1963 )17 agosto 1963
South Bend, Indiana, USA
Morto 3 agosto 2022 (2022-08-03)(58 anni)
vicino a Nappanee, Indiana, USA
Partito politico Repubblicano
Coniuge/i
Dean Swihart
( m. 1995 )
Formazione scolastica

Jacqueline R. Walorski ( / w ə ˈ l ɔːr s k i /, 17 agosto 1963 - 3 agosto 2022) è stata una politica americana che ha servito come rappresentante degli Stati Uniti per il 2 ° distretto congressuale dell'Indiana dal 2013 fino alla sua morte nel 2022. Lei era un membro del Partito Repubblicano .

Walorski ha servito nella Camera dei rappresentanti dell'Indiana, in rappresentanza del 21° distretto dell'Indiana, dal 2005 al 2010. Nel 2010, ha vinto la nomination repubblicana per il 2° distretto congressuale dell'Indiana, ma ha perso per un soffio le elezioni generali a favore dell'incumbent democratico Joe Donnelly . Walorski ha vinto il seggio nel 2012 dopo che Donnelly lo ha lasciato libero per candidarsi al Senato degli Stati Uniti ed è stato rieletto quattro volte.

Primi anni di vita, istruzione e inizio carriera

Nata a South Bend, Indiana, il 17 agosto 1963, Walorski è cresciuta con i suoi due fratelli maggiori nel quartiere cittadino di Gilmer Park. Sua madre, Martha C. (nata Martin), lavorava come tagliacarne in un negozio di alimentari locale e suo padre, Raymond B. Walorski, lavorava come vigile del fuoco e possedeva un negozio di elettrodomestici. Aveva origini polacche e tedesche. Da bambina, ha frequentato la Hay Elementary School e si è diplomata alla Riley High School nel 1981. Ha poi frequentato il Liberty Baptist College dal 1981 al 1983 e si è laureata alla Taylor University, conseguendo il Bachelor of Arts in comunicazioni e pubblica amministrazione nel 1985.

Walorski ha iniziato la sua carriera come giornalista televisiva per WSBT-TV, un'affiliata della CBS a South Bend, dal 1985 al 1989, ed è stata direttrice esecutiva della St. Joseph County Humane Society dal 1989 al 1991. Nel 1991 è stata nominata direttrice dell'avanzamento istituzionale presso l' Ancilla College, posizione che ha ricoperto fino a quando non è stata nominata direttrice dei membri presso la Camera di commercio della contea di St. Joseph nel 1996. Successivamente ha lavorato come direttrice delle donazioni annuali presso l'Indiana University South Bend dal 1997 al 1999.

Walorski si è trasferito in Romania nel 2000 e ha fondato Impact International, una fondazione per fornire forniture mediche e assistenza ai bambini poveri. Ha svolto un'opera missionaria cristiana in Romania prima di tornare negli Stati Uniti nel 2004.

Camera dei rappresentanti dell'Indiana

Elezioni

Nel 2004, Walorski si candidò per un seggio alla Camera dei rappresentanti dell'Indiana dopo che il rappresentante dello Stato repubblicano in carica Richard W. Mangus decise di ritirarsi. Corse nel 2° distretto dell'Indiana, che comprendeva l'area suburbana tra South Bend ed Elkhart . Walorski ha sconfitto il democratico Carl H. Kaser, 64%–36%. Nel 2006 ha vinto un secondo mandato con il 53% dei voti. Nel 2008, ha vinto un terzo mandato incontrastata.

Tenore

Durante il suo mandato all'Indiana House, Walorski ha sponsorizzato la legge sull'identificazione degli elettori dell'Indiana, che richiede agli elettori di presentare un'identificazione rilasciata dal governo durante il voto di persona. La legge sull'identificazione degli elettori ha portato a molte cause ed è stata portata davanti alla Corte Suprema, dove è stata confermata in Crawford v. Marion County Election Board, ed è stata citata come un aiuto all'espansione delle leggi sull'identificazione degli elettori in altri stati.

Walorski è stato criticato per aver perso un voto in commissione e per l'opportunità di impedire che il disegno di legge sull'ora legale (DST) esca dalla commissione, anche se quel disegno di legge è morto all'aula della Camera. Dopo l'approvazione di un disegno di legge diverso che introduceva l'ora legale, ha redatto e introdotto un disegno di legge per revocare l'ora legale, una misura che ha finito per morire.

Walorski ha scritto una legislazione contro il furto di identità, anche nel 2006 quando ha sponsorizzato un disegno di legge che richiede alle aziende di notificare ai clienti residenti nell'Indiana eventuali violazioni della sicurezza che potrebbero causare furto di identità, inganno o frode, rendendolo un crimine di classe C e imponendo $ 50.000 multa a chiunque abbia l'identità di oltre 100 persone. "Il furto di identità è il crimine in più rapida crescita negli Stati Uniti. Dobbiamo trovare una soluzione a questo problema prima che diventi ancora più grande in Indiana", ha affermato.

Walorski divenne attivo nel caucus e fu nominato Assistant Floor Leader. Ha fatto parte dei comitati Famiglia, Bambini e Affari Umani e Politiche pubbliche.

Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti

Walorski durante il 113° Congresso

Il 31 gennaio 2009, Walorski ha annunciato la sua candidatura per sfidare il rappresentante democratico in carica degli Stati Uniti Joe Donnelly nel 2 ° distretto congressuale dell'Indiana . Ha vinto le primarie repubblicane il 4 maggio 2010 con il 61% dei voti, sconfiggendo Martin Dolan, Jack Jordan e Tony Zirkle. Ha perso le elezioni generali del 2 novembre, 48%–47%.

Il 22 marzo 2011, Walorski ha annunciato che si sarebbe candidata di nuovo per il 2 ° distretto congressuale dell'Indiana. Durante la sessione legislativa 2011-2013 della legislatura dell'Indiana, la Camera e il Senato dell'Indiana, a maggioranza repubblicana, hanno ridisegnato i distretti congressuali dell'Indiana. Dopo la riorganizzazione, il 2° distretto appena disegnato comprendeva tutta la contea di Elkhart, la contea natale di Walorski, e i dati demografici del nuovo distretto includevano più elettori repubblicani registrati. Se il distretto fosse esistito con queste linee nel 2008, Barack Obama lo avrebbe vinto di soli 0,3 punti percentuali, il 49,6% contro il 49,3% di John McCain . Al contrario, ha vinto il vecchio 2° con il 54% dei voti.

Donnelly ha deciso di non candidarsi alla rielezione, optando invece per candidarsi al Senato degli Stati Uniti. Walorski ha corso contro il candidato libertario Joe Ruiz di Mishawaka e il candidato democratico Brendan Mullen di Granger, un veterano della guerra in Iraq . L'8 maggio 2012, Walorski ha vinto le elezioni primarie con il 73% dei voti, vincendo tutte e dieci le contee del 2 ° distretto. Walorski ha sconfitto Mullen dal 49% al 48%, probabilmente aiutato dal candidato presidenziale repubblicano Mitt Romney portando il suo distretto con il 56% dei voti. È entrata in carica il 3 gennaio 2013. Allo stesso tempo, Donnelly è stata eletta al Senato.

Nel 2014, mentre prestava servizio nella Commissione per gli affari dei veterani della Camera, Walorski era una voce di primo piano che spingeva per le dimissioni di Eric Shinseki da Segretario per gli affari dei veterani a causa dello scandalo della Veterans Health Administration del 2014 .

Walorski ha votato contro il secondo impeachment di Donald Trump e ha votato per opporsi alla certificazione delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 2020 .

Nel 2019, Walorski è stato nominato membro della classifica della House Ways and Means Subcommittee on Worker and Family Support . Nel 2020 è stata nominata a far parte della Select Subcommittee on the Coronavirus Crisis . Nel 2021 è diventata membro di graduatoria del Comitato Etico della Camera .

Walorski ha vinto le primarie repubblicane incontrastate del 2022 per il 2 ° distretto.

Adesioni al caucus

Posizioni politiche

Difesa

Il 25 maggio 2018, Walorski ha introdotto una legislazione per raddoppiare la mancia per morte che il governo federale paga alle famiglie dei membri del servizio uccisi in servizio attivo. La legislazione avrebbe aumentato la mancia di morte da $ 100.000 a $ 200.000. Secondo il disegno di legge, il governo avrebbe pagato almeno il 60% del beneficio al coniuge superstite e i membri del servizio avrebbero potuto scegliere come erogare il restante 40%. Il disegno di legge avrebbe anche limitato i benefici in caso di morte dei membri del Congresso a $ 74.000. Il limite avrebbe comportato un pagamento di circa $ 100.000 in meno rispetto a quanto sarebbe stato pagato con il sistema attuale.

Assistenza sanitaria

Walorski ha votato per abrogare l' Affordable Care Act, noto anche come Obamacare.

Economia

Walorski ha sostenuto la privatizzazione della previdenza sociale . Nel marzo 2010, ha detto: "Penso che l'unica cosa che dobbiamo fare sia quella che Bush ha effettivamente cercato di fare un paio di anni fa, che è privatizzare la previdenza sociale e consentire alle persone di investire nella propria pensione".

Walorski ha votato per il Tax Cuts and Jobs Act del 2017 .

Nel 2018, Walorski ha affermato di essere contraria ai dazi Trump sulle merci importate dagli alleati degli Stati Uniti. Ha affermato che tali doveri minacciano le imprese e i lavoratori statunitensi. Questi includono una tariffa del 25% sull'acciaio e una tariffa del 10% sull'alluminio. Walorski ha anche chiesto di accelerare il sistema di concessione delle esclusioni per alcuni prodotti.

Aborto

Nel 2013 Walorski ha espresso sostegno al divieto degli aborti tardivi .

Nel 2015, Walorski ha sollevato obiezioni al Pain-Capable Unborn Child Protection Act, un disegno di legge che vieta l'interruzione tardiva della gravidanza, una procedura di aborto somministrata oltre le 20 settimane di gravidanza. Aveva sostenuto la versione del 2013, ma a metà gennaio ha rimosso il suo nome dal disegno di legge della Camera del 2015. Il disegno di legge del 2015 prevedeva un'esenzione per coloro che cercavano un aborto a causa di uno stupro, ma richiedeva che la persona che chiedeva l'esenzione denunciasse lo stupro alla polizia nelle ultime 20 settimane. I repubblicani della Camera hanno annullato un voto programmato poco dopo a causa dell'opposizione di Walorski e del rappresentante Renee Ellmers e di altri repubblicani che esprimevano preoccupazione per il disegno di legge. Una versione modificata del disegno di legge è stata proposta nel 2015, con modifiche per eliminare l'obbligo di denunciare uno stupro alla polizia. Questa versione invece consentiva gli aborti oltre le 20 settimane in caso di stupro, con il requisito che le donne incinte a causa di uno stupro avrebbero dovuto cercare cure mediche o consulenza prima di abortire. Walorski ha votato a favore di questa versione del disegno di legge della Camera a maggio. Walorski avrebbe anche votato per la versione 2017 del disegno di legge.

Nell'ottobre 2017, Walorski ha chiesto al Dipartimento della Salute dello Stato dell'Indiana di negare una domanda per aprire una clinica per aborti a South Bend, affermando che la clinica avrebbe minato gli sforzi per ridurre il numero di aborti nell'area.

Valutazioni dei gruppi di interesse

Walorski ha ricevuto una valutazione "D" nel 2016 dal gruppo di difesa della legalizzazione della marijuana NORML per la sua storia di voto in merito a cause legate alla cannabis .

Walorski ha ottenuto una valutazione del 63% da Heritage Action for America sulla base del suo record di voti conservatori.

Immigrazione

Walorski ha sostenuto l' ordine esecutivo di Trump del 2017 di imporre un divieto temporaneo all'ingresso negli Stati Uniti per i cittadini di sette paesi a maggioranza musulmana, affermando di ritenere che avrebbe "consentito ai nostri funzionari della sicurezza nazionale di esaminare il processo di controllo e rafforzare le salvaguardie per impedire ai terroristi di entrare nel nostro patria."

Texas contro Pennsylvania

Nel dicembre 2020, Walorski è stato uno dei 126 membri repubblicani della Camera dei rappresentanti a firmare un amicus brief a sostegno di Texas v. Pennsylvania, una causa intentata presso la Corte Suprema degli Stati Uniti per contestare i risultati delle elezioni presidenziali del 2020, in cui Joe Biden ha sconfitto Donald Trump. La Corte Suprema ha rifiutato di esaminare il caso sulla base del fatto che il Texas non aveva diritto ai sensi dell'articolo III della Costituzione per contestare i risultati di un'elezione tenuta da un altro stato.

Vita privata

Nel 1995, Walorski ha sposato Dean Swihart, un insegnante di Mishawaka . Risiedeva a Jamestown, una comunità suburbana priva di personalità giuridica a ovest di Elkhart, ed era membro della South Gate Church, una megachiesa delle Assemblee di Dio a South Bend.

Morte

Il 3 agosto 2022, quattro persone, tra cui Walorski, sono rimaste uccise in uno scontro frontale tra due auto vicino a Nappanee, nell'Indiana . Morirono anche l'autista dell'altro veicolo e le altre due persone a bordo del veicolo di Walorski: il suo direttore delle comunicazioni, Emma Thomson, e il suo direttore distrettuale, Zachery Potts. Inizialmente è stato riferito che un veicolo in direzione nord sulla statale 19 ha virato a sinistra e si è scontrato frontalmente con il veicolo di Walorski, che era in direzione sud, ma la polizia ha successivamente ritrattato quella dichiarazione e ha affermato che l'auto di Walorski, guidata da Potts, aveva attraversato la linea centrale per ragioni sconosciute. Lo scontro è avvenuto in prossimità dell'incrocio con la Statale 119 .

La presidente della Camera Nancy Pelosi ha ordinato che le bandiere intorno al Campidoglio degli Stati Uniti fossero sventolate a mezz'asta il giorno della morte e il giorno dopo in suo onore. Il segretario ai trasporti Pete Buttigieg, la cui città natale di South Bend si trova nel distretto di Walorski, ha postato le condoglianze su Twitter, dicendo che "era sempre pronta a lavorare insieme dove c'era un terreno comune". L'ex presidente Donald Trump l'ha elogiata sulla sua piattaforma Truth Social e il presidente Joe Biden ha rilasciato una dichiarazione affermando che era "rispettata dai membri di entrambe le parti" e porgendo le condoglianze alle famiglie delle vittime.

Onori

Walorski ha ricevuto la seguente onorificenza straniera:

Storia elettorale

Camera dei rappresentanti dell'Indiana, 21° distretto, 2004
Festa Candidato Voti %
Repubblicano Jackie Walorski 13.745 64%
Democratico Carl H. Kaser 7.728 36%
Camera dei rappresentanti dell'Indiana, 21° distretto, 2006
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski 8.899 53%
Democratico Robert Kovach 7.980 47%
Rivelarsi 16.879
presa repubblicana Oscillazione
Camera dei rappresentanti dell'Indiana, 21° distretto, 2008
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski 17.605 99%
N / A Clyde James (scrittura) 232 1%
Rivelarsi 17.837
presa repubblicana Oscillazione
2a elezione distrettuale del Congresso dell'Indiana, 2010
Festa Candidato Voti % ±%
Democratico Joe Donnelly (in carica) 91.341 48%
Repubblicano Jackie Walorski 88.803 47%
Libertario Marco Vogel 9.447 5%
Rivelarsi 189.591 41%
Presa democratica Oscillazione
2a elezione distrettuale del Congresso dell'Indiana, 2012
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski 134.033 49%
Democratico Brendan Mullen 130.113 48%
Libertario Joe Ruiz 9.326 3%
N / A Kenneth R. Luntz, Jr. (scritto) 3 0%
Rivelarsi 273.475 56%
Guadagno repubblicano da democratico Oscillazione
2a elezione distrettuale del Congresso dell'Indiana, 2014
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski (in carica) 85.119 59%
Democratico Joe Bock 55.331 38%
Libertario Jeff Petermann 3.992 3%
Rivelarsi 144.442
presa repubblicana Oscillazione
2a elezione distrettuale del Congresso dell'Indiana, 2016
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski (in carica) 164.355 59%
Democratico Lynn Coleman 102.401 37%
Libertario Ron Cenkush 10.601 4%
Rivelarsi 277.357
presa repubblicana Oscillazione
2a elezione distrettuale del Congresso dell'Indiana, 2018
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski (in carica) 125.499 55%
Democratico Mel Hall 103.363 45%
Niente festa Richard Wolf (scrittura) 27 0%
Rivelarsi 228.889
presa repubblicana Oscillazione
2a elezione distrettuale del Congresso dell'Indiana, 2020
Festa Candidato Voti % ±%
Repubblicano Jackie Walorski (in carica) 183.601 61.5
Democratico Pat Hackett 114.967 38.5
Rivelarsi 298.568
presa repubblicana Oscillazione

Guarda anche

Riferimenti

link esterno

Camera dei rappresentanti dell'Indiana
Preceduto da Membro della Camera dei rappresentanti dell'Indiana
dal 21° distretto

2005–2010
seguito da
Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti
Preceduto da Membro della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti
dal 2 ° distretto congressuale dell'Indiana

2013-2022
seguito da
TBD