Corsa di Joe Gibbs -Joe Gibbs Racing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Corsa di Joe Gibbs
Joe Gibbs Racing logo.png
Proprietari) Joe Gibbs
Coy Gibbs
Principal(i) Dave Alpern (Presidente)
Wally Brown (dir. Concorso)
Base Huntersville, Carolina del Nord
Serie NASCAR Cup Series
NASCAR Xfinity Series Serie
ARCA Menards
Piloti da corsa Cup Series:
11. Denny Hamlin
18. Kyle Busch
19. Martin Truex Jr.
20. Christopher Bell
Xfinity Series:
18. Drew Dollar, Trevor Bayne, Ryan Truex, Bubba Wallace, John Hunter Nemechek, Connor Mosack, Sammy Smith
19. Brandon Jones
54. Ty Gibbs
ARCA Menards Series :
81. Brandon Jones (part-time)
Sponsor Cup Series :
11. FedEx, Sport Clips
18. Mars, Incorporated ( M&M's, Ethel M, Skittles, Snickers, Pedigree ), Interstate Batteries, DeWalt, Rheem
19. Bass Pro Shops, Reser's Fine Foods, Auto-Owners Insurance
20. DeWalt, Rheem, SiriusXM, Yahoo!
Xfinity Series :
18. Lynx Capital, Devotion Nutrition, Toyota, USA Pickleball, Dr Pepper, Safeway Inc., Acme, ROMCO Equipment, OpenEyes.net
19. Menards ( Swiffer, Patriot Lighting, Barracuda Pumps, Jeld-Wen, Pentair Myers, Oklahoma Joe's Smokers, Nibco, Lyons, Atlas Roofing, Pelonis, Turtle Wax, Delta Faucet, Bali Blinds, Ortho, Tuscany Faucets, Fisher Oven, Magick Wood Vanities, Little Hug, DuPont Air Filtration )
54. Monster Energy, Sport Clips, Interstate Batterie, Reser's Fine Foods, He Gets Us
ARCA Menards Series :
81. Tide, Morton Salt
Produttore Toyota
Ha aperto 1992
Carriera
Debutto Cup Series :
1992 Daytona 500 ( Daytona )
Xfinity Series :
1997 All Pro Bumper To Bumper 300 ( Charlotte )
Truck Series :
2000 NAPA 250 ( Martinsville )
ARCA Menards Series :
1999 Georgia Boot 400 ( Atlanta )
Ultima gara Cup Series : Toyota/Save Mart 350
del 2022 ( Sonoma )

Serie Xfinity :
2022 Pacific Office Automation 147 ( Portland )

Serie camion :
2002 Ford 200 ( Homestead )
Serie ARCA Menards :
2022 Calypso Lemonade 150 ( Iowa )
Gare gareggiate Totale : 2.014
Serie Cup : 1.047
Serie Xfinity : 799
Serie Truck : 62
Serie ARCA Menards : 106
Campionati piloti Totale : 9
NASCAR Cup Series : 5
2000, 2002, 2005, 2015, 2019
Xfinity Series : 3
2009, 2016, 2021
Truck Series : 0
ARCA Menards Series : 1
2021
Vittorie in gara Totale : 408
Cup Series : 197
Xfinity Series : 188
Truck Series : 0
ARCA Menards Series : 23
Pole position Totale : Serie 325
Cup : Serie 131
Xfinity : Serie 174
Truck : 0
Serie ARCA Menards : 20

Joe Gibbs Racing ( JGR ) è un'organizzazione di corse di stock car professionali americana di proprietà e gestita dall'ex allenatore dei Washington Redskins Joe Gibbs, che ha iniziato a correre sul circuito NASCAR nel 1991 . Suo figlio, JD Gibbs, ha guidato la squadra con lui fino alla sua morte nel 2019. Con sede a Huntersville, nella Carolina del Nord, a circa 16 km a nord-ovest di Charlotte Motor Speedway, la squadra ha accumulato cinque campionati della Cup Series dall'anno 2000.

Per le prime sedici stagioni del team, JGR ha guidato auto della General Motors . Durante quel periodo, la squadra vinse i primi tre campionati: due nei Gran Premi Pontiac e uno su una Chevrolet Monte Carlo . Nonostante ciò, Joe Gibbs Racing ha annunciato durante la stagione 2007 che avrebbe terminato il suo accordo con GM alla fine dell'anno e avrebbe iniziato a correre Toyota la stagione successiva. Questa partnership alla fine avrebbe portato alla Toyota il suo primo campionato della serie Premier quando Kyle Busch vinse nel 2015.

Nella NASCAR Cup Series, la squadra attualmente schiera quattro voci a tempo pieno: la Toyota Camry n. 11 per Denny Hamlin, la Camry n. 18 per Kyle Busch, la Camry n. 19 per Martin Truex Jr. e la Camry n. 20 Camry per Christopher Bell . Nella Xfinity Series, il team attualmente schiera tre iscrizioni a tempo pieno: la Toyota Supra n. 18 per più piloti, la Supra n. 19 per Brandon Jones, la Supra n. 54 per Ty Gibbs .

Il team ha anche un forte programma di sviluppo per i piloti emergenti, preparando i futuri vincitori della Coppa Joey Logano e Aric Almirola e vincendo un campionato nella Camping World East Series con Logano. L'organizzazione ha collaborato con l'ex giocatore della NFL Reggie White nel 2004 per creare un programma di diversità, schierando piloti come Almirola, Marc Davis e Darrell Wallace Jr. e formando la base per il programma Drive for Diversity della NASCAR . Attualmente Chandler Smith ha un contratto di sviluppo alla guida della Truck Series per Kyle Busch Motorsports e della ARCA Menards Series per JGR.

JGR ha un'alleanza tecnica con 23XI Racing iniziata nel 2021.

Serie NASCAR Cup

Panoramica

Il quartier generale della squadra.

Il team è stato fondato da Gibbs nel 1991 dopo aver esplorato le opportunità con Don Meredith, che attualmente ricopre il ruolo di vicepresidente esecutivo del team. Nel 1997, il figlio di Gibbs, JD Gibbs, è stato nominato presidente della squadra. Nel 1998, il team ha iniziato la costruzione della sua attuale struttura a Huntersville, nella Carolina del Nord . Il team si è esteso a un'operazione a due auto nel 1999 con l'auto sponsorizzata da Home Depot n. 20 di Tony Stewart, poi un'operazione a tre auto nel 2005 con l' auto sponsorizzata dalla FedEx n. 11 attualmente guidata da Denny Hamlin e di proprietà di Coy Gibbs. Il team si è ampliato a quattro vetture per la stagione 2015 con Carl Edwards alla guida dell'auto n. 19, dopo l'ex compagno di squadra della Roush Racing Matt Kenseth alla JGR.

Dopo aver vinto tre campionati Cup e oltre 70 gare NASCAR con equipaggiamento Chevrolet e Pontiac, nel settembre 2007 è stato annunciato che il team sarebbe passato alla Toyota (che era appena entrata nella serie Cup quell'anno) dopo la fine del loro impegno con la General Motors a fine stagione. Si credeva che i dirigenti di JGR si sentissero come se non fossero importanti come alcuni degli altri team GM come Hendrick Motorsports e Richard Childress Racing, portando alla decisione di scambiare i produttori. Secondo Joe Gibbs, Toyota ha offerto al team risorse e opzioni che "non avrebbero potuto permettersi di fare" se fossero rimasti in GM.

Nel 2012, JGR ha chiuso il suo programma di motori interno Sprint Cup Series, fondendosi con Toyota Racing Development, con sede in California, che attualmente fornisce motori a JGR e 23XI Racing . Il team continua a costruire motori per le proprie attività Xfinity Series e per quelle di RAB Racing e JGL Racing, per le attività Camping World Truck Series di Kyle Busch Motorsports e per le attività Truck Series e ARCA Menards Series di Venturini Motorsports . Il team aveva un'alleanza tecnica con Furniture Row Racing, un'unica scuderia con sede a Denver, in Colorado, prima della loro chiusura dopo la stagione 2018.

Storia dell'auto n. 11

L'auto originale n. 11 guidata da Jason Leffler nel 2005.
Più driver (2004-2005)

L'auto numero 11 (il numero che JD Gibbs indossava giocando a football al College of William & Mary ) è iniziata nel 2004. Ricky Craven, recentemente rilasciato da PPI Motorsports, è arrivato 30° a Talladega con la sponsorizzazione di Old Spice, e il pilota della Busch Series JJ Yeley ne ha guidati due gare in macchina con la sponsorizzazione Vigoro/ The Home Depot .

L'auto n. 11 è andata a tempo pieno nel 2005, con il nuovo sponsor FedEx che ha finanziato l'intera stagione con un accordo pluriennale. Jason Leffler, che aveva guidato per JGR nella serie Busch, è stato firmato per guidare il numero 11 per l'intera stagione, mentre Dave Rogers è stato nominato capotecnico. La nuova squadra ha lottato all'inizio della stagione. Leffler ha mancato la Coca-Cola 600 a Charlotte, con la FedEx Freight che si è spostata sull'auto 18 che Bobby Labonte avrebbe portato al secondo posto . Rogers è stato riassegnato e sostituito con il veterano capotecnico Mike Ford a giugno, poi l'ex campione di Coppa Terry Labonte è stato assunto per correre il percorso su strada a Sonoma, qualificandosi 8° e finendo un solido 12°. Dopo 19 partenze con un miglior piazzamento al 12° posto e seduto al 36° posto in punti, Leffler è stato rilasciato dalla corsa. Terry Labonte ha corso le tre gare successive, quindi ha corso la gara Fall Richmond finendo 9 °. JJ Yeley ha corso 4 gare con un miglior piazzamento al 25° posto. A novembre, è stato annunciato che Denny Hamlin avrebbe guidato l'auto per il resto della stagione, quindi avrebbe corso per Rookie of the Year nel 2006. Hamlin ha corso sette gare, è arrivato tra i primi 10 tre volte e si è guadagnato una pole al Phoenix International Pista .

Denny Hamlin (2005-oggi)
Denny Hamlin a Homestead nel 2007.

Hamlin ha ricevuto la corsa a tempo pieno n. 11 della FedEx Express nel 2006 oltre al suo programma Busch a tempo pieno nella Chevrolet n. 20 di Rockwell Automation . Hamlin faceva parte di una classe di debuttanti ampia e forte, tra cui il compagno di squadra JJ Yeley, Clint Bowyer, Martin Truex Jr., David Stremme, Brent Sherman e Reed Sorenson . Hamlin ha aperto la stagione vincendo la gara senza punti Budweiser Shootout, tenendo a bada Dale Earnhardt, Jr. su un riavvio a scacchi verde-bianco . A giugno, Hamlin ha ottenuto la sua prima vittoria in Cup Series al difficile Pocono Raceway . Hamlin è partito dalla pole, poi ha lottato contro una gomma tagliata per prendere la vittoria. Al suo ritorno in pista a luglio, Hamlin ha vinto di nuovo la pole, poi ha continuato a guidare 151 dei 200 giri in rotta verso una seconda vittoria, il primo rookie a spazzare via entrambe le gare di Pocono. Hamlin ha attribuito la sua abilità in pista alla pratica sul simulatore di corse NASCAR Racing 2003 Season . L'ottima prestazione di Hamlin è valsa al rookie un posto nella Chase per la NEXTEL Cup, dove sarebbe arrivato 3° in punti. Fino al 2016, Hamlin è stato l'unico debuttante a fare l'inseguimento.

La Toyota numero 11 di Hamlin al Daytona International Speedway nel 2008.

Nel 2007, Hamlin ha vinto la prima di due gare al New Hampshire International Speedway 2007 ed è arrivato 12° in punti. Nel 2008, Hamlin ha vinto il Gatorade Duel e la prima gara al Martinsville Speedway, ed è migliorato fino all'ottavo posto in punti. Si è qualificato di nuovo per la Chase nel 2009 dopo aver vinto la seconda gara al Pocono Raceway e al Richmond International Raceway. Ha concluso la stagione con quattro vittorie dopo aver vinto Martinsville e Homestead-Miami Speedway nell'inseguimento. Il 2010 è stato l'anno di sfondamento di Hamlin e della squadra 11. Hanno vinto a Martinsville e Denny ha seguito la vittoria con un intervento chirurgico al ginocchio. Dopo l'intervento chirurgico, la squadra ha vinto 4 delle successive 10 gare in Texas, Darlington, Pocono e Michigan. La squadra ha dato la caccia a un'altra vittoria a Richmond. La squadra ha vinto le gare durante la Chase a Martinsville e in Texas e ha mantenuto il vantaggio dei punti fino al finale di stagione. Tuttavia, un primo naufragio li avrebbe messi dietro la concorrenza e Hamlin finì secondo dietro a Jimmie Johnson durante l' inseguimento del 2010 . Hamlin in seguito ha ammesso di aver esercitato troppa pressione su se stesso durante l'inseguimento, cosa che lo ha colpito mentalmente. Di conseguenza, Mike Ford ha adottato un atteggiamento "senza compromessi" per il 2011, sperando di raddrizzare la nave. Tuttavia, la squadra ha lottato per tutto il 2011, con più motori bruciati e una sola vittoria al Michigan per spingere il numero 11 nella Chase. Hamlin sarebbe arrivato 9 ° nella classifica finale. Alla fine della stagione, Mike Ford è stato rilasciato come capotecnico ed è stato sostituito dal capotecnico di Tony Stewart, Darian Grubb .

Hamlin durante la Daytona 500 2016 .

Sotto la guida di Darian Grubb, la squadra ha iniziato il 2012 nel miglior modo possibile vincendo la seconda gara della stagione a Phoenix. Quella vittoria fu seguita da un'altra vittoria in Kansas sei settimane dopo. L'11 squadra si è dimostrata ancora una volta dominante sulle piste corte ottenendo una convincente vittoria nella Bristol Night Race ad agosto. La settimana dopo Bristol, il team FedEx n. 11 ha portato a casa un'altra vittoria all'Atlanta Motor Speedway, rendendo la n. 11 il numero dell'auto con il maggior numero di vittorie in NASCAR con 200 vittorie. Hamlin ha poi vinto la Sylvania 300, regalando a Joe Gibbs Racing la sua centesima vittoria.

La stagione 2013 di Hamlin è iniziata con una faida in pista con l'ex compagno di squadra Joey Logano . Inizialmente iniziati su Twitter, gli incidenti in pista sono iniziati a Bristol a marzo, dove Hamlin ha fatto girare Logano alle curve 1 e 2, portando Logano ad affrontare Hamlin dopo la gara. La rivalità è continuata nella gara successiva all'Auto Club Speedway, dove i due hanno lottato per il comando negli ultimi giri. Nell'ultima curva, i due si sono scontrati, consentendo al compagno di squadra di JGR Kyle Busch di vincere la gara e mandando l'11 auto di Hamlin contro un muro di barriera non PIÙ SICURO vicino alla pit road. Questo naufragio segnerebbe l'inizio di una stagione difficile per Hamlin, poiché ha subito una frattura alla parte bassa della schiena ed è stato costretto a saltare diverse gare. Il veterano Mark Martin ha sostituito Hamlin su una delle piste migliori di Denny, Martinsville Speedway, dove ha segnato una top 10. Brian Vickers ha poi guidato l'auto per le tre gare successive, segnando un 8° posto in Texas . Sebbene Hamlin sia tornato in macchina al Talladega Superspeedway, non è mai tornato in forma durante l'anno, con solo 8 primi 10 nell'anno. Ha segnato una vittoria nel finale di stagione a Homestead .

Dopo la morte di Jason Leffler nel 2013, il team 11 ha reso omaggio al loro ex pilota eseguendo uno schema FedEx bianco nel Michigan simile a quello gestito da Leffler nel 2005.

Nell'Auto Club 400 del 2014, Sam Hornish, Jr. ha sostituito Hamlin perché Hamlin aveva quella che si pensava fosse un'infezione del seno, ma in seguito si è rivelato essere un pezzo di metallo nei suoi occhi che ha compromesso la sua vista. Hornish, che in realtà era in attesa del compagno di squadra Matt Kenseth, ha concluso un solido 17° al suo ritorno in Coppa.

Al Food City 500 2015, Erik Jones ha sostituito Hamlin dopo che quest'ultimo ha sofferto di spasmi al collo. Jones ha portato l'auto al 26 ° posto, ma Hamlin ha iniziato la gara ed è stato accreditato del traguardo.

Nel 2016, Hamlin ha iniziato bene la sua stagione, vincendo la Daytona 500 2016 battendo Martin Truex Jr. di 0,010 secondi, il traguardo più vicino nella storia della Daytona 500. La vittoria è stata anche la prima per il suo capotecnico alle prime armi, Mike Wheeler. Avrebbe anche vinto Watkins Glen e Richmond per finire 6° in classifica

Nel 2017, Hamlin ha vinto alla prima gara del New Hampshire e Darlington e ha concluso al sesto posto in punti per il secondo anno consecutivo.

Hamlin ha iniziato la stagione 2018 con un terzo posto alla Daytona 500 . Tuttavia, per la prima volta nella sua carriera, ha concluso una stagione senza vittorie. Nonostante ciò, è rimasto abbastanza coerente da raggiungere i playoff. Hamlin è stato eliminato agli ottavi di finale dopo la gara di Charlotte Roval e ha concluso la stagione all'undicesimo posto a punti.

Hamlin al Martinsville Speedway nel 2019

Hamlin ha iniziato la stagione 2019 con la sua seconda vittoria alla Daytona 500 dopo essere sopravvissuto a un accumulo di massa a 10 giri dalla fine della gara. La vittoria è avvenuta circa un mese dopo la scomparsa di JD Gibbs . Hamlin ha festeggiato eseguendo un lento giro d'onore invece di un burnout per preservare l'auto. Ha segnato la sua seconda vittoria della stagione in Texas . A Martinsville, Hamlin si è scontrato con Logano alla curva quattro, schiacciando Logano contro il muro esterno e facendogli perdere una gomma e andare in testacoda due giri dopo. Hamlin è arrivato quarto mentre Logano ha recuperato un ottavo posto. Dopo la gara, Hamlin e Logano hanno discusso dell'incidente prima che Logano schiaffeggiò la spalla destra di Hamlin, scatenando una rissa tra i due. La NASCAR ha sospeso Dave Nichols Jr., il tecnico di pneumatici della squadra n. 22, per una gara per aver trascinato Hamlin a terra durante l'alterco. Hamlin sarebbe arrivato al campionato 4 per la prima volta dal 2014 e avrebbe guadagnato la sua quarta pole a Homestead dopo che le qualifiche sono state annullate a causa della pioggia, ma è arrivato 10 ° in gara e quarto nella classifica finale.

Hamlin ha iniziato la stagione 2020 vincendo la Daytona 500 2020, diventando solo il quarto pilota a vincere due Daytona 500 consecutive dopo Richard Petty, Cale Yarborough e Sterling Marlin . Prima della gara di Las Vegas, il team ha ricevuto 10 punti pilota e proprietario per una penalità di livello L1 durante l'ispezione pre-gara. Dopo la Coca-Cola 600 del 2020, il capo dell'equipaggio Chris Gabehart, il capo dell'auto Brandon Griffeth e l'ingegnere Scott Simmons sono stati sospesi per quattro gare dopo che una zavorra di tungsteno si è staccata ed è caduta dal binario del telaio dell'auto durante l'inizio della gara. Hamlin ha fatto ancora una volta il campionato 4 e ha disputato una gara più competitiva per il campionato rispetto all'anno precedente, ma è comunque arrivato quarto in gara e nella classifica finale dietro il terzo posto Joey Logano, il secondo classificato Brad Keselowski e il campione Chase Elliott .

Hamlin ha iniziato la stagione 2022 con un 37° posto alla Daytona 500 2022 . A parte una vittoria a Richmond, ha lottato con i piazzamenti fuori dai primi 10 durante le prime 11 gare. Il 3 maggio 2022, Gabehart è stato sospeso per quattro gare a causa della perdita di pneumatici e ruote a Dover .

Il 29 maggio 2022, Denny ha vinto la Coca-Cola 600 2022 per la sua seconda vittoria della stagione.

Auto n. 11 risultati

Anno Autista No. Fare 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 Proprietari Pt
2004 JJ Yeley 11 Chevy GIORNO MACCHINA LVS ATL DAR BRI TEX MAR TALE CAL RCH CLT DOV POC MCH FIGLIO GIORNO CHI NHA POC IND GLN MCH
DNQ
BRI CAL
41
RCH NHA DOV ATL
27
FO DAR HOM
DNQ
59° 227
Ricky Craven TALE
30
CAN CLT MAR
2005 Jason Leffler GIORNO
36
CAL
37
LVS
22
ATL
25
BRI
38
MAR
12
TEX
36
FO
29
TALE
26
DAR
38
RCH
25
CLT
DNQ
DOV
20
POC
40
MCH
20
GIORNO
18
CHI
20
NHA
24
POC
24
IND
33
33 3098
Terry Labonte FIGLIO
12
GLN
37
MCH
40
BRI
27
RCH
9
JJ Yeley CAL
39
NHA
34
DOV
25
TALE
29
Denny Hamlin CAN
32
CLT
8
MAR
8
ATL
19
TEX
7
FO
13
HOM
33
2006 GIORNO
30
CAL
12
LVS
10
ATL
31
BRI
14
37 MARZO
TEX
4
FO
34
TALE
22
RCH
2
DAR
10
CLT
9
DOV
11
POC
1
MCH
12
FIGLIO
12
GIORNO
17
CHI
14
NHA
6
POC
1
IND
10
GLN
10
MCH
9
BRI
6
CAL
6
RCH
15
NHA
4
DOV
9
CAN
18
TALE
21
CLT
28
MAR
2
ATL
8
TEX
10
FO
3
HOM
3
6407
2007 GIORNO
28
CAL
11
LVS
3
ATL
19
BRI
14
MAR
3
TEX
9
FO
3
TALE
21
RCH
3
DAR
2
CLT
9
DOV
4
POC
6
MCH
14
FIGLIO
10
NHA
1
GIORNO
43
CHI
17
IND
22
POC
3
GLN
2
MCH
5
BRI
43
CAL
19
RCH
6
NHA
15
DOV
38
CAN
29
TALE
4
CLT
20
MAR
6
ATL
24
TEX
29
FO
16
HOM
3
12° 6143
2008 Toyota GIORNO
17
CAL
41
LVS
9
ATL
15
BRI
6
MAR
1
TEX
5
FO
3
TALE
3
RCH
24
DAR
7
CLT
24
DOV
43
POC
3
MCH
14
FIGLIO
27
NHA
8
GIORNO
26
CHI
40
IND
3
POC
23
GLN
8
MCH
39
BRI
3
CAL
3
RCH
3
NHA
9
DOV
38
CAN
11
TALE
39
CLT
16
MAR
5
ATL
3
TEX
17
FO
5
HOM
13
6214
2009 GIORNO
26
CAL
6
LVS
22
ATL
13
BRI
2
MAR
2
TEX
12
FO
6
TALE
22
RCH
14
DAR
13
CLT
11
DOV
36
POC
38
MCH
3
FIGLIO
5
NHA
15
GIORNO
3
CHI
5
IND
34
POC
1
GLN
10
MCH
10
BRI
5
ATL
6
RCH
1
NHA
2
DOV
22
CAN
5
CAL
37
CLT
42
MAR
1
TALE
38
TEX
2
FO
3
HOM
1
6335
2010 GIORNO
17
CAL
29
LVS
19
ATL
21
BRI
19
MAR
1
FO
30
TEX
1
TALE
4
RCH
11
DAR
1
DOV
4
CLT
18
POC
1
MCH
1
FIGLIO
34
NHA
14
GIORNO
24
CHI
8
IND
15
POC
5
GLN
37
MCH
2
BRI
34
ATL
43
RCH
1
NHA
2
DOV
9
CAN
12
CAL
8
CLT
4
MAR
1
TALE
9
TEX
1
FO
12
HOM
14
6583
2011 GIORNO
21
FO
11
LVS
7
BRI
33
CAL
39
MAR
12
TEX
15
TALE
23
RCH
2
DAR
6
DOV
16
CLT
10
CAN
3
POC
19
MCH
1
FIGLIO
37
GIORNO
13
KEN
11
NHA
3
IND
27
POC
15
GLN
36
MCH
35
BRI
7
ATL
8
RCH
9
CHI
31
NHA
29
DOV
18
CAN
16
CLT
9
TALE
8
MAR
5
TEX
20
FO
12
HOM
9
2284
2012 GIORNO
4
FO
1
LVS
20
BRI
20
CAL
11
MAR
6
TEX
12
CAN
1
RCH
4
TALE
23
DAR
2
CLT
2
DOV
18
POC
5
MCH
34
FIGLIO
35
KEN
3
GIORNO
25
NHA
2
IND
6
POC
29
GLN
34
MCH
11
BRI
1
ATL
1*
RCH
18*
CHI
16
NHA
1*
DOV
8
TALE
14
CLT
2
CAN
13
33 MARZO
TEX
20
FO
2
HOM
24
2329
2013 GIORNO
14
FO
3
LVS
15
BRI
23
CAL
25
TALE
34
DAR
2
CLT
4
DOV
34
POC
8
MCH
30
FIGLIO
23
KEN
35
GIORNO
36
NHA
21
IND
18
POC
43
GLN
19
MCH
20
BRI
28
ATL
38
RCH
21
CHI
33
NHA
12
DOV
20
CAN
23
CLT
9
TALE
38
MAR
7
TEX
7
FO
28
HOM
1
25 845
Marco Martino MAR
10
Brian Vickers TEX
8
CAN
31
RCH
35
2014 Denny Hamlin GIORNO
2
FO
19
LVS
12
BRI
6
MAR
19
TEX
13
DAR
19
RCH
22
TALE
1
CAN
18
CLT
22
DOV
5
POC
4
MCH
29
FIGLIO
26
KEN
42
GIORNO
6
NHA
8
IND
3
POC
9
GLN
24
MCH
7
BRI
40
ATL
3
RCH
21
CHI
6
NHA
37
DOV
12
CAN
7
CLT
9
TALE
18
MAR
8
TEX
10
FO
5
HOM
7
5037
Sam Hornish Jr. CAL
17
2015 Denny Hamlin GIORNO
4
ATL
38
LVS
5
FO
23
CAL
28
MAR
1
TEX
11
BRI
26
RCH
22
TALE
9
CAN
41
CLT
8
DOV
21
POC
10
MCH
11
FIGLIO
18
GIORNO
3
KEN
3
NHA
14
IND
5
POC
22
GLN
27
MCH
5
BRI
3
DAR
3
RCH
6
CHI
1
NHA
2
DOV
18
CLT
4
CAN
2
TALE
37
MAR
3
TEX
38
FO
8
HOM
10
2327
2016 GIORNO
1*
ATL
16
LVS
19
FO
3
CAL
3
39 MARZO
TEX
12
BRI
20
RCH
6
TALE
31
CAN
37
DOV
7
CLT
4
POC
14
MCH
33
FIGLIO
2*
GIORNO
17
KEN
15
NHA
9
IND
4
POC
7
GLN
1
BRI
3
MCH
9
DAR
4
RCH
1
CHI
6
NHA
15
DOV
9
CLT
30
CAN
15
TALE
3
MAR
3
TEX
9
FO
7
HOM
9
2320
2017 GIORNO
17
ATL
38
LVS
6
FO
10
CAL
14
30 MARZO
TEX
25
BRI
10
RCH
3
TALE
11
CAN
23
CLT
5
DOV
8
POC
12
MCH
4
FIGLIO
4
GIORNO
24
KEN
4
NHA
1
IND
17
POC
4
GLN
4
MCH
16
BRI
3
GIOCO
1*
RCH
5
CHI
4
NHA
12
DOV
35
CLT
4
TALE
6
CAN
5
MAR
7
TEX
3
FO
35*
HOM
9
2353
2018 GIORNO
3
ATL
4
LVS
17
FO
4
CAL
6
MAR
12
TEX
34
BRI
14
RCH
3
TALE
14
DOV
7
CAN
5
CLT
3
POC
35
MCH
12
FIGLIO
10
CHI
7
GIORNO
38
KEN
16
NHA
13
POC
10
GLN
13
MCH
8
BRI
14
DAR
10
IND
3*
LVS
32
RCH
16
CLT
12
DOV
2
TALE
4
CAN
14
MAR
2
TEX
30
FO
13
HOM
12
11° 2285
2019 GIORNO
1
ATL
11
LVS
10
FO
5
CAL
7
MAR
5
TEX
1
BRI
5
RCH
5
TALE
36
DOV
21
CAN
16
CLT
17
POC
6
MCH
11
FIGLIO
5
CHI
15
GIORNO
26
KEN
5
NHA
2
POC
1
GLN
3
MCH
2
BRI
1
DAR
29
IND
6
LVS
15
RCH
3
CLT
19
DOV
5*
TALE
3
CAN
1*
MAR
4
TEX
28
FO
1*
HOM
10
5027
2020 GIORNO
1*
LVS
17
CAL
6
FO
20
DAR
5
DAR
1
CLT
29
CLT
2
BRI
17*
ATL
5
24 MARZO
HOM
1*
TALE
4
POC
2
POC
1*
IND
28
KEN
12
TEX
20
CAN
1*
NHA
2
MCH
6
MCH
2
GIORNO
2
DOV
1*
DOV
19
GIORNO
3
DAR
13
RCH
12
BRI
21
LVS
3*
TALE
1
CLT
15
CAN
15
TEX
9
MAR
11
FO
4
5033
2021 GIORNO
5*
GIORNO
3
HOM
11
LVS
4
FO
3
ATL
4
BRI
3
3 MARZO
*
RCH
2*
TALE
32*
CAN
12
DAR
5
DOV
7
COA
14
CLT
7
FIGLIO
8
NSH
21
POC
4
POC
14
ROA
5
ATL
13
NHA
10
GLN
5
IND
23
MCH
5
GIORNO
13
DAR
1
RCH
2*
BRI
9
LVS
1*
TALE
7
CLT
5
TEX
11
CAN
5
24 MARZO
FO
3
5034
2022 GIORNO
37
CAL
15
LVS
32
FO
13
ATL
29
COA
18
RCH
1
28 MARZO
BRI
35
TALE
18
DOV
21
DAR
21
CAN
4
CLT
1
GTW
34
FIGLIO
31
NSH ROA ATL NHA POC IND MCH RCH GLN GIORNO DAR CAN BRI TEX TALE CLT LVS HOM MAR FO -* -*

Storia dell'auto n. 18

Dale Jarrett (1992–1994)

Joe Gibbs Racing ha debuttato alla Daytona 500 del 1992 con il pilota di seconda generazione Dale Jarrett alla guida della Chevrolet Lumina n. 18 sponsorizzata dall'Interstate Batteries fino al 36° posto dopo un incidente. La squadra è migliorata notevolmente l'anno successivo quando Jarrett ha vinto la Daytona 500 e ha concluso al 4 ° posto in classifica in carriera. Jarrett ha vinto una gara a Charlotte, ma è scivolato al 16° posto in punti nel 1994 e nel 1995 è passato alla famosa vettura 28 di Robert Yates Racing .

Bobby Labonte (1995-2005)
L'ex Interstate Batteries Chevrolet Monte Carlo di Bobby Labonte in mostra presso la sede della JGR.

La squadra ha sostituito Jarrett con Bobby Labonte, fratello minore di Terry Labonte e secondo classificato nel 1993 Rookie of the Year. Nel 1995, Labonte ha vinto 3 gare, spazzando entrambi gli eventi del Michigan e vincendo a Charlotte, finendo 10° in punti. Questo segnerebbe l'inizio di un decennio di successi tra Labonte, Joe Gibbs Racing e Interstate Batteries . Nel 1996 la squadra ha lottato per vincere fino al finale di stagione ad Atlanta e si è classificata 11a in punti. Nel 1997 la squadra ha avuto un anno simile al precedente ma è riuscita a migliorare fino al 7° posto in punti. La loro unica vittoria è arrivata al finale di stagione. La squadra è migliorata nel 1998 vincendo gare ad Atlanta e Talladega in rotta fino al 6° posto in punti.

Il 1999 è stato un anno di svolta per la squadra n. 18. Hanno ottenuto 5 vittorie che sono arrivate a Dover, Michigan, Atlanta ed entrambe le gare a Pocono. La squadra è arrivata poco prima del campionato e si è classificata 2a in punti contro Jarrett, ancora una volta ad Atlanta. La squadra ha continuato il suo successo nella stagione successiva, vincendo la seconda gara della stagione a Rockingham . La successiva vittoria di Labonte è stata la Brickyard 400 al famoso Indianapolis Motor Speedway . La sua terza vittoria è arrivata alla Southern 500 a Darlington, riprendendosi da un incidente di prove difficili e prendendo il comando in un pit stop a fine gara per vincere l'evento accorciato pioggia e oscurità. La sua quarta e ultima vittoria dell'anno arrivò a Charlotte un mese dopo. Labonte manterrebbe il vantaggio di punti per 25 gare consecutive per vincere il campionato NASCAR Winston Cup Series 2000.

La squadra ha affrontato una delusione nel 2001 dopo le grandi aspettative dopo la stagione del campionato, vincendo solo 2 gare a Pocono e Atlanta e finendo 6a in punti. Il 2002 è stato l'anno peggiore per la squadra da quando Labonte è entrato a far parte della squadra, segnando una sola vittoria a Martinsville e finendo con un deludente 16° in punti. La squadra è rimbalzata nel 2003 segnando 2 vittorie ad Atlanta e Homestead per finire 8a in punti. Anche se la squadra ha fatto qualche progresso nel 2004, la squadra ha licenziato il capo dell'equipaggio Michael "Fatback" McSwain a metà stagione, con Brandon Thomas che ha preso il posto per il resto dell'anno. La squadra è rimasta senza vittorie finendo 12a in punti. Steve Addington, un capotecnico della Gibbs Busch Series, è stato nominato nuovo capotecnico per la stagione 2005, ma un'ondata di problemi, alcuni causati da problemi meccanici, ha continuato a scoraggiare la squadra. Il culmine dell'anno è stata la Coca-Cola 600 quando è arrivato secondo dietro a Jimmie Johnson per mezza macchina di lunghezza. Labonte finì 24° in classifica di campionato, e la regressione della squadra portò alla sua partenza dopo la fine del 2005 . Bobby Labonte ha ottenuto tutte le 21 vittorie della sua carriera in Cup Series in macchina, così come il campionato Winston Cup nel 2000 . Sarebbe partito per l'auto 43 della Petty Enterprises .

JJ Yeley (2006-2007)

Dopo la partenza di Labonte, Gibbs ha annunciato che il pilota della JGR Busch Series ed ex star dell'USAC JJ Yeley lo avrebbe sostituito nel numero 18 per il 2006, unendosi al compagno di squadra alle prime armi Denny Hamlin . Yeley ha avuto una triste stagione da rookie con solo tre primi dieci mentre non è riuscita a finire sette gare, portando al 29 ° posto a punti. La seconda stagione di Yeley è stata solo leggermente migliore, guadagnandosi una pole al Michigan e segnando altre tre prime dieci per finire al 21 ° posto in punti. Yeley si è trasferita alla Hall of Fame Racing affiliata a JGR per il 2008.

Kyle Busch (2008-oggi)

Il 14 agosto 2007, è stato annunciato che il 22enne Kyle Busch aveva firmato un contratto per guidare la numero 18 con Joe Gibbs Racing fino al 2010, lasciando l'auto numero 5 di Hendrick Motorsports dopo un mandato di successo ma controverso con l'organizzazione. Il marchio M&M di Mars, Incorporated, è stato firmato come sponsor principale del team, lasciando Robert Yates Racing, mentre il partner di lunga data Interstate Batteries è stato ridimensionato per essere uno sponsor secondario e uno sponsor principale di sei gare. Anche le corse di Joe Gibbs hanno lasciato la General Motors a favore di diventare la squadra di più alto profilo della Toyota . Busch ha regalato alla Toyota la sua prima vittoria in Coppa il 9 marzo 2008, conducendo un record di 173 giri per vincere la Kobalt Tools 500 all'Atlanta Motor Speedway . Nel suo primo anno nei 18, Busch aveva riportato l'auto al suo antico splendore, vincendo 7 gare aggiuntive ( Talladega, Darlington, Dover, Infineon, Daytona, Chicagoland e Watkins Glen ) e sarebbe arrivato decimo a punti.

Nel 2009, Busch ha aperto la stagione vincendo la sua gara di qualificazione Gatorade Duel ma è arrivato 41 ° in gara dopo un incidente. Ha vinto la terza gara della stagione dalla pole di Las Vegas e ha ottenuto ulteriori vittorie a Richmond e in entrambe le gare di Bristol, ma non è riuscito a qualificarsi per la Chase per soli 8 punti. Di conseguenza, il capo dell'equipaggio di lunga data della JGR Steve Addington è stato licenziato verso la fine della stagione e per coincidenza è andato dal capo dell'equipaggio del fratello di Kyle, Kurt Busch, alla Penske Racing . Dave Rogers, capotecnico della Busch's Nationwide Series, ha preso il controllo del box nel 2010. L'anno ha prodotto 3 vittorie a Richmond, Dover e Bristol, ma più lotte nelle ultime 10 gare hanno portato all'8° posto in classifica. Il 2011 è stato un anno di alti e bassi per la 18 squadra. La squadra ha vinto a Bristol e Richmond all'inizio della stagione, così come la gara inaugurale della Coppa in Kentucky e la gara di agosto al Michigan. Al Texas Motor Speedway di novembre, Busch è stato parcheggiato dalla NASCAR per il resto del weekend di gara dopo aver intenzionalmente fatto girare Ron Hornaday nella gara Truck Series . Michael McDowell avrebbe sostituito Busch quel fine settimana, finendo con un triste 33esimo posto. Mars, Inc ha proceduto a ritirare la sua sponsorizzazione per le ultime due gare, con Interstate Batteries che copriva quelle gare. Busch è stato retrocesso al dodicesimo posto nella classifica finale.

Nel 2012, Busch ha vinto la Budweiser Shootout per aprire la stagione e ha segnato una vittoria a punti, la gara di primavera a Richmond . Gli mancherebbe di fare la Chase for the Sprint Cup di 3 punti, ma ha ottenuto 7 top 5 e 8 top 10 durante le ultime dieci gare, finendo l'anno al 13° posto e quasi 100 punti davanti al 14° posto Ryan Newman . Nel 2013, Busch ha vinto la seconda gara di qualificazione Budweiser Duel e ha vinto la pole alla gara di primavera di Bristol, finendo secondo. Ha anche spazzato via i fine settimana di gara primaverili di Fontana e Texas, vincendo le gare Nationwide e Cup, regalando a Joe Gibbs la sua prima vittoria a Fontana nella competizione Sprint Cup e la prima vittoria per se stesso in Texas. Avrebbe vinto a Watkins Glen e Atlanta . Le quattro vittorie di Busch e i 22 piazzamenti nella top ten della carriera porterebbero a un quarto posto in campionato, il più alto della sua carriera. Nel 2014, Busch si è guadagnato un posto nella nuova Chase per la Sprint Cup con la sua vittoria di inizio stagione al Fontana . Busch sarebbe stato eliminato al secondo turno, dopo essere stato travolto da un naufragio a Talladega, e sarebbe finito decimo in punti.

Per il 2015, lo sponsor Mars, Inc. ha introdotto un nuovo schema di verniciatura verde per promuovere Crispy M&M's sull'auto 18. Dopo un infortunio a Kyle Busch nella gara di apertura della stagione Xfinity Series, il numero 18 ha iniziato la stagione 2015 con il due volte campione della Truck Series Matt Crafton che ha debuttato nella Sprint Cup alla Daytona 500 2015, finendo 18°. La settimana successiva, David Ragan è stato annunciato come pilota ad interim, passando dal suo giro a tempo pieno alla Front Row Motorsports . Ragan ha guidato l'auto per nove gare attraverso Talladega e ha ottenuto un solo posto tra i primi cinque a Martinsville, prima di passare alla Michael Waltrip Racing . Il pilota di sviluppo Erik Jones, che ha guidato per Busch nella Truck Series, ha iniziato la sua prima serie in Kansas. Jones ha corso tra i primi dieci per gran parte della gara, prima di schiantarsi sul tratto anteriore e finire 40 °. Dopo aver saltato un totale di 11 gare, Busch è tornato in macchina per la Sprint All-Star Race a Charlotte, ricevendo una rinuncia dalla NASCAR per essere idoneo per la Chase for the Sprint Cup a condizione che vincesse una gara e guadagnasse una posizione tra i primi 30 in la classifica del campionato. A Sonoma a giugno, il suo quinto inizio dell'anno, Busch ha ottenuto la sua prima vittoria stagionale. Era anche la prima volta che lui e suo fratello Kurt Busch arrivavano primo e secondo in un evento della Cup Series. Busch avrebbe quindi vinto tre gare consecutive - Kentucky, New Hampshire e Indianapolis - con quattro vittorie totali in un arco di cinque gare. Quest'ultima vittoria è stata anche la prima vittoria di Busch nel Brickyard 400, la prima per il produttore Toyota, e ha segnato la prima volta che un pilota ha vinto sia la Coppa che la Xfinity a Indianapolis. Busch avrebbe continuato a fare la Chase 2015 per la Sprint Cup. Alla seconda gara di Phoenix, Busch sarebbe stato uno dei quattro piloti ad andare all'Homestead-Miami Speedway con l'opportunità di vincere il campionato Sprint Cup dopo che la gara è stata interrotta dalla NASCAR a causa della pioggia. Il fine settimana successivo all'Homestead-Miami Speedway, Busch avrebbe vinto la gara e il suo primo titolo di Sprint Cup. Lui e il fratello Kurt si uniscono a Bobby e Terry Labonte come gli unici fratelli nelle serie top della NASCAR a vincere i campionati. Questo è stato il secondo campionato per l'auto n. 18. Busch ha concluso la stagione con 5 vittorie, 12 primi cinque e 16 primi dieci in sole 25 partenze. È stato il primo campionato per il produttore Toyota e il quarto per il proprietario del team Joe Gibbs.

Il 13 maggio 2016, JGR ha annunciato che Busch avrebbe guidato l'auto numero 75 solo alla gara All-Star, per celebrare il 75 ° anniversario di M&Ms.

Busch ha concluso il 2016 con quattro vittorie, ha raggiunto il 4° posto e si è classificato terzo nella classifica finale.

Nel 2017, Busch è stato ostacolato dalla sfortuna, soprattutto all'inizio della stagione poiché anche JGR aveva problemi a trovare velocità. Tuttavia, ha preso piede alla fine della stagione e ha vinto cinque gare a partire dalla seconda gara di Pocono, una settimana dopo essere stato distrutto mentre era in testa a Indianapolis. Busch ha fatto nuovamente il campionato 4 vincendo a Martinsville ed è arrivato secondo dietro a Martin Truex Jr. sia nella gara di Homestead che nella classifica finale.

Il numero 18 di Kyle Busch al Richmond Raceway nel 2019

Nel 2018, Busch ha avuto forse la sua migliore stagione nella serie di coppe, segnando otto vittorie di cui tre di fila a Texas, Bristol e Richmond. Ha anche dominato la Coca-Cola 600 del 2018 a Charlotte, diventando il primo pilota a vincere tutte e quattro le tappe. La quinta vittoria di Busch è arrivata a Chicagoland, dove ha usato un bump and run per battere Kyle Larson all'ultimo giro. La sua sesta vittoria è stata la seconda gara di Pocono in cui ha battuto il compagno di squadra Daniel Suárez in diversi riavvii in ritardo. Busch ha anche vinto la gara autunnale di Richmond per spazzare via le gare di Richmond 2018. La sua ultima vittoria è stata la penultima gara a Phoenix, che ha conquistato il suo posto nel Campionato 4. Sfortunatamente, a Homestead, la sua macchina era notevolmente più lenta dei suoi tre concorrenti per il campionato e ha concluso quarto nella gara e nella classifica finale.

Busch ha iniziato la stagione 2019 finendo secondo alla Daytona 500, dietro al compagno di squadra Denny Hamlin . Ha ottenuto consistenti piazzamenti tra i primi 10 ad Atlanta e Las Vegas prima di segnare la sua prima vittoria stagionale a Phoenix . Busch ha vinto anche in California e Bristol per mantenere il suo vantaggio in punti. Dopo la Southern 500 di Bojangles del 2019 al Darlington Raceway, Busch ha conquistato il suo secondo campionato consecutivo di stagione regolare. Busch ha anche vinto la Ford Ecoboost 400 del 2019 conquistando il suo secondo titolo nella serie Monster Energy NASCAR Cup .

Busch ha iniziato la stagione 2020 con un 34° posto alla Daytona 500 . Prima della gara di Las Vegas, il team ha ricevuto 10 punti pilota e proprietario per una penalità di livello L1 durante l'ispezione pre-gara. Busch ha concluso la stagione regolare senza vittorie, ma è rimasto abbastanza coerente da raggiungere i playoff. Una serie di brutti piazzamenti a Talladega e allo Charlotte Roval lo hanno portato all'eliminazione dagli ottavi di finale. Nonostante non fosse più un fattore di campionato, Busch ha vinto in Texas e ha concluso la stagione all'ottavo posto in punti. Dopo la stagione, il capo dell'equipaggio della serie Xfinity Ben Beshore ha sostituito Stevens, che è stato trasferito alla squadra n. 20 guidata da Christopher Bell .

Dopo aver vinto solo una gara nel 2020, Busch ha aperto la stagione 2021 vincendo il Busch Clash con un passaggio dell'ultimo giro. Ryan Blaney era in testa e Chase Elliott era secondo quando i due si sono scontrati sulla chicane anteriore che ha portato Busch a superare entrambi per vincere il suo secondo Busch Clash. Ha anche segnato due vittorie in Kansas e Pocono per raggiungere i playoff. Dopo essersi schiantato al Cook Out Southern 500 del 2021, un frustrato Busch ha investito diversi coni di sicurezza e ha quasi colpito alcune persone mentre si dirigeva al garage, ottenendo una multa di $ 50.000.

Il 20 dicembre 2021, Mars, Inc. ha annunciato che lascerà la NASCAR dopo la stagione 2022.

Busch ha iniziato la stagione 2022 con un secondo posto al Busch Light Clash del 2022 al The Coliseum, perdendo contro Joey Logano dopo aver guidato 65 dei 150 giri della gara di esibizione. È arrivato sesto alla Daytona 500 del 2022 . Busch ha vinto la gara sterrata di Bristol dopo che Tyler Reddick e Chase Briscoe si sono scontrati tra loro per il comando nell'ultimo giro. La sua corsa a Darlington si è interrotta bruscamente quando Brad Keselowski ha fatto esplodere una gomma e si è scontrato con lui. Busch ha parcheggiato la sua auto su una strada ai box e si è allontanato quando la sospensione anteriore era troppo danneggiata per poter tornare al garage.

Auto n. 18 risultati

Anno Autista No. Fare 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 Proprietari Pt
1992 Dale Jarrett 18 Chevy GIORNO
36
AUTO
37
RCH
13
ATL
11
DAR
21
BRI
2
NWS
17
28 MARZO
TALE
7
CLT
12
DOV
27
FIGLIO
39
POC
22
MCH
24
GIORNO
3
POC
10
TALE
21
GLN
15
MCH
8
BRI
17
DAR
6
RCH
25
DOV
12
23 MARZO
NWS
10
CLT
24
AUTO
15
FO
20
ATL
10
19 3251
1993 GIORNO
1
AUTO
6
RCH
4
ATL
31
DAR
3
BRI
32
NWS
32
MAR
3
TALE
3
FIGLIO
13
CLT
3
DOV
2
POC
19
MCH
4
GIORNO
8
NHA
4
POC
8
TALE
5
GLN
32
MCH
4
BRI
31
DAR
12
RCH
14
DOV
4
MAR
5
NWS
9
CLT
26
AUTO
30
FO
16
ATL
7
4000
1994 GIORNO
35
AUTO
18
RCH
10
ATL
35
DAR
4
BRI
36
NWS
25
21 MARZO
TALE
21
FIGLIO
12
CLT
4
DOV
29
POC
20
MCH
14
GIORNO
11
NHA
14
POC
10
TALE
39
IND
40
GLN
11
MCH
30
BRI
26
DAR
9
RCH
16
DOV
34
MAR
5
NWS
DNQ
CLT
1
AUTO
12
FO
9
ATL
9
16 3298
1995 Bobby Labonte GIORNO
30
AUTO
2
RCH
30
ATL
2
DAR
27
BRI
32
NWS
15
MAR
10
TALE
5
FIGLIO
13
CLT
1
DOV
2
POC
27
MCH
1
GIORNO
41
NHA
15
POC
35
TALE
31
IND
9
GLN
6
MCH
1
BRI
11
DAR
8
RCH
17
DOV
9
MAR
14
NWS
18
CLT
8
AUTO
40
FO
37
ATL
8
10° 3718
1996 GIORNO
17
AUTO
33
RCH
23
ATL
31
DAR
2
BRI
7
NWS
10
MAR
8
TALE
24
FIGLIO
9
CLT
22
DOV
5
POC
41
MCH
12
GIORNO
40
NHA
31
POC
37
TALE
8
IND
24
GLN
5
MCH
6
BRI
32
DAR
6
RCH
11
DOV
4
21 MARZO
NWS
13
CLT
40
AUTO
6
FO
9
ATL
1*
11° 3590
1997 Pontiac GIORNO
21
AUTO
14
RCH
8
ATL
4
DAR
5
TEX
3
BRI
34
MAR
8
FIGLIO
20
TALE
3
CLT
6
DOV
40
POC
31
MCH
9
CAL
6
GIORNO
10
NHA
27
POC
11
IND
2
GLN
37
MCH
6
BRI
8
DAR
7
RCH
34
NHA
15
DOV
4
27 MARZO
CLT
2*
TALE
2
AUTO
11
FO
23
ATL
1*
4101
1998 GIORNO
2
AUTO
33
LVS
19
ATL
1
DAR
23
BRI
34
TEX
8
15 MARZO
TALE
1
CAL
38
CLT
3
DOV
4
RCH
8
MCH
7
POC
15
FIGLIO
4
NHA
11
POC
4
IND
3
GLN
10
MCH
2
BRI
25
NHA
7
DAR
15
RCH
35
DOV
4
MAR
10
CLT
39
TALE
6
GIORNO
2
FO
23
AUTO
15
ATL
43
4180
1999 GIORNO
25
AUTO
3
LVS
5
ATL
2
DAR
10
TEX
3
BRI
37
24 MARZO
TALE
4
CAL
3
RCH
3
CLT
2
DOV
1
MCH
5
POC
1
FIGLIO
27
GIORNO
5
NHA
38
POC
1
IND
2
GLN
24
MCH
1
BRI
26
DAR
19
RCH
2
NHA
3
DOV
5
MAR
8
CLT
2*
TALE
7
AUTO
3
FO
3
HOM
2*
ATL
1*
5061
2000 GIORNO
6
AUTO
1*
LVS
5
ATL
2
DAR
13
BRI
6
TEX
3
MAR
12
TALE
21
CAL
2
RCH
26
CLT
2
DOV
3
MCH
3
POC
13
FIGLIO
4
GIORNO
12
NHA
9
POC
6
IND
1
GLN
5
MCH
3
BRI
15
DAR
1
RCH
15
NHA
2
DOV
5
MAR
10
CLT
1
TALE
12
AUTO
20
FO
5
HOM
4
ATL
5
5130
2001 GIORNO
40
AUTO
2
LVS
29
ATL
33
DAR
11
BRI
13
TEX
42
MAR
8
TALE
5
CAL
22
RCH
10
CLT
5
DOV
12
MCH
13
POC
8
FIGLIO
7
GIORNO
5
CHI
39
NHA
7
POC
1
IND
15
GLN
9
MCH
19
BRI
8
DAR
3
RCH
6
DOV
36
CAN
29
CLT
10
MAR
4
TALE
22
FO
12
AUTO
9
HOM
8
ATL
1
NHA
3
4561
2002 GIORNO
34
AUTO
3
LVS
12
ATL
37
DAR
21
BRI
5
TEX
30
MAR
1
TALE
41
CAL
34
RCH
32
CLT
14
DOV
16
POC
25
MCH
24
FIGLIO
13
GIORNO
32
CHI
18
NHA
13
POC
11
IND
11
GLN
23
MCH
13
BRI
9
DAR
15
RCH
32
NHA
5
DOV
41
CAN
22
TALE
25
CLT
2
MAR
12
ATL
13
AUTO
7
FO
39
HOM
29
16 3810
2003 Chevy GIORNO
41
AUTO
16
LVS
4
ATL
1*
DAR
37
BRI
3
TEX
37
TALE
32
MAR
2
CAL
2
RCH
2
CLT
3
DOV
3
POC
17
MCH
2
FIGLIO
9
GIORNO
5
CHI
36
NHA
14
POC
30
IND
22
GLN
14
MCH
37
BRI
27
DAR
7
RCH
6
NHA
16
DOV
31
TALE
11
CAN
17
CLT
6
MAR
41
ATL
5
FO
36
AUTO
8
HOM
1
4377
2004 GIORNO
11
AUTO
25
LVS
8
ATL
18
DAR
2
BRI
33
TEX
25
MAR
2
TALE
10
CAL
5
RCH
3
CLT
13
DOV
25
POC
3
MCH
8
FIGLIO
33
GIORNO
7
CHI
18
NHA
17
POC
29
IND
15
GLN
11
MCH
26
BRI
16
CAL
20
RCH
16
NHA
18
DOV
14
TALE
35
CAN
16
CLT
17
18 MARZO
ATL
20
FO
9
DAR
9
HOM
12
12° 4277
2005 GIORNO
43
CAL
13
LVS
41
ATL
37
BRI
22
33 MARZO
TEX
38
FO
6
TALE
23
DAR
17
RCH
8
CLT
2
DOV
38
POC
26
MCH
14
FIGLIO
18
GIORNO
35
CHI
13
NHA
3
POC
8
IND
40
GLN
36
MCH
16
BRI
21
CAL
20
RCH
22
NHA
24
DOV
32
TALE
11
CAN
39
CLT
18
MAR
4
ATL
31
TEX
26
FO
5
HOM
34
24 3488
2006 JJ Yeley GIORNO
41
CAL
8
LVS
17
ATL
15
BRI
33
20 MARZO
TEX
35
FO
28
TALE
11
RCH
22
DAR
26
CLT
20
DOV
42
POC
15
MCH
40
FIGLIO
33
GIORNO
37
CHI
10
NHA
12
POC
11
IND
34
GLN
33
MCH
37
BRI
31
CAL
19
RCH
13
NHA
8
DOV
30
CAN
41
TALE
32
CLT
29
31 MARZO
ATL
16
TEX
20
FO
20
HOM
30
29 3220
2007 GIORNO
12
CAL
13
LVS
18
ATL
22
BRI
36
23 MARZO
TEX
43
FO
21
TALE
19
RCH
14
DAR
18
CLT
2
DOV
37
POC
17
MCH
28
FIGLIO
21
NHA
22
GIORNO
20
CHI
35
IND
36
POC
35
GLN
18
MCH
25
BRI
13
CAL
29
RCH
10
NHA
10
DOV
33
CAN
14
TALE
18
CLT
13
MAR
42
ATL
35
TEX
17
FO
14
HOM
31
21 3456
2008 Kyle Busch Toyota GIORNO
4*
CAL
4
LVS
11
ATL
1*
BRI
17
38 MARZO
TEX
3
FO
10
TALE
1
RCH
2
GIOCO
1*
CLT
3
DOV
1
POC
43
MCH
13
FIGLIO
1*
NHA
25
GIORNO
1
CHI
1*
IND
15
POC
36
GLN
1*
MCH
2
BRI
2*
CAL
7
RCH
15
NHA
34
DOV
43
CAN
28
TALE
15
CLT
4
29 MARZO
ATL
5
TEX
6
FO
8
HOM
19
10° 6186
2009 GIORNO
41*
CAL
3
LVS
1
ATL
18
BRI
1*
24 MARZO
TEX
18
FO
17
TALE
25*
RCH
1
DAR
34
CLT
6*
DOV
23
POC
22
MCH
13
FIGLIO
22
NHA
7
GIORNO
14
CHI
33
IND
38
POC
16
GLN
4
MCH
23
BRI
1
ATL
13
RCH
5
NHA
5
DOV
31
CAN
12
CAL
24
CLT
8
MAR
4
TALE
15
TEX
11*
FO
12
HOM
8
13 4457
2010 GIORNO
14
CAL
14
LVS
15
ATL
25
BRI
9
22 MARZO
FO
8*
TEX
3
TALE
9
RCH
1*
DAR
7
DOV
1
CLT
3
POC
2
MCH
20
FIGLIO
39
NHA
11
GIORNO
40
CHI
17
IND
8
POC
23
GLN
8
MCH
18
BRI
1*
ATL
5
RCH
2
NHA
9
DOV
6
CAN
21
CAL
35
CLT
2*
MAR
4
TALE
25
TEX
32
FO
13
HOM
32
6182
2011 GIORNO
8
FO
2
LVS
38
BRI
1
CAL
3*
3 MARZO
*
TEX
16
TALE
35
RCH
1*
DAR
11
DOV
4
CLT
32
CAN
12
POC
3
MCH
3
FIGLIO
11
GIORNO
5
KEN
1*
NHA
36
IND
10
POC
2
GLN
3*
MCH
1
BRI
14
ATL
23
RCH
6
CHI
22
NHA
11
DOV
6
CAN
11
CLT
2*
TALE
33
27 MARZO *
FO
36
HOM
23
12° 2246
Michael McDowell TEX
33
2012 Kyle Busch GIORNO
17
FO
6
LVS
23
BRI
32
CAL
2*
36 MARZO
TEX
11
CAN
10
RCH
1
TALE
2
DAR
4
CLT
3
DOV
29
POC
30
MCH
32
FIGLIO
17
KEN
10*
GIORNO
24
NHA
16
IND
2
POC
33
GLN
7*
MCH
13
BRI
6
ATL
6
RCH
16
CHI
4
NHA
28
DOV
7*
TALE
3
CLT
5
CAN
31
MAR
2
TEX
3
FO
3*
HOM
4*
13 1133
2013 GIORNO
34
FO
23
LVS
4
BRI
2
CAL
1*
MAR
5
TEX
1*
CAN
38
RCH
24
TALE
37
GIORNO
6*
CLT
38
DOV
4*
POC
6
MCH
4
FIGLIO
35
KEN
5
GIORNO
12
NHA
2
IND
10
POC
8
GLN
1
MCH
31
BRI
11
ATL
1
RCH
19
CHI
2
NHA
2
DOV
5
CAN
34
CLT
5
TALE
5
15 MARZO
TEX
13
FO
7
HOM
7
2364
2014 GIORNO
19
FO
9
LVS
11
BRI
29
CAL
1
MAR
14
TEX
3
DAR
6
RCH
3
TALE
12
CAN
15
CLT
9
DOV
42
POC
12
MCH
41
FIGLIO
25
KEN
2
GIORNO
28
NHA
2
IND
2
POC
42
GLN
40
MCH
39
BRI
36
ATL
16
RCH
14
CHI
7
NHA
8
DOV
10
CAN
3
CLT
5
TALE
40
MAR
11
TEX
4
FO
34
HOM
39
10° 2285
2015 Matt Crafton GIORNO
18
5043
David Ragan ATL
18
LVS
22
FO
21
CAL
18
MAR
5
TEX
13
BRI
41
RCH
23
TALE
38
Erik Jones CAN
40
Kyle Busch CLT
11
DOV
36
POC
9
MCH
43
FIGLIO
1
GIORNO
17
KEN
1*
NHA
1
IND
1
POC
21
GLN
2
MCH
11
BRI
8*
DAR
7
RCH
2
CHI
9*
NHA
37
DOV
2
CLT
20
CAN
5
TALE
11
MAR
5
TEX
4
FO
4
HOM
1
2016 GIORNO
3
ATL
3
LVS
4
FO
4
CAL
25
1 MARZO
*
TEX
1
BRI
38
RCH
2
TALE
2
CAN
1
DOV
30
CLT
33
POC
31
MCH
40
FIGLIO
7
GIORNO
2
KEN
12
NHA
8*
IND
1*
POC
9
GLN
6
BRI
39*
MCH
19
DAR
11
RCH
9
CHI
8
NHA
3
DOV
2
CLT
6
CAN
5
TALE
30
MAR
5
TEX
5
FO
2
HOM
6
5035
2017 GIORNO
38
ATL
16
LVS
22
FO
3*
CAL
8
MAR
2*
TEX
15
BRI
35
RCH
16
TALE
3*
CAN
5
CLT
2
DOV
16
POC
9*
MCH
7
FIGLIO
5
GIORNO
20
KEN
5
NHA
12
IND
34*
POC
1*
GLN
7
MCH
10
BRI
1
DAR
2
RCH
9
CHI
15
NHA
1*
DOV
1
CLT
29
TALE
27
CAN
10*
1 MARZO
*
TEX
19
FO
7
HOM
2
5035
2018 GIORNO
25
ATL
7
LVS
2
FO
2*
CAL
3
MAR
2
TEX
1*
BRI
1
RCH
1
TALE
13
DOV
35
CAN
10
CLT
1*
POC
3
MCH
4
FIGLIO
5
CHI
1
GIORNO
33
KEN
4
NHA
2
POC
1*
GLN
3
MCH
3
BRI
20
DAR
7
IND
8
LVS
7
RCH
1
CLT
32
DOV
8
TALE
26
CAN
2
MAR
4
TEX
17
FO
1*
HOM
4
5033
2019 GIORNO
2
ATL
6
LVS
3
FO
1*
CAL
1*
MAR
3
TEX
10*
BRI
1
RCH
8
TALE
10
DOV
10
CAN
30
CLT
3
POC
1*
MCH
5
FIGLIO
2
CHI
22
GIORNO
14
KEN
2*
NHA
8*
POC
9
GLN
11
MCH
6
BRI
4
DAR
3*
IND
37
LVS
19
RCH
2*
CLT
37
DOV
6
TALE
19
CAN
3
MAR
14
TEX
7
FO
2
HOM
1*
5040
2020 GIORNO
34
LVS
15
CAL
2
FO
3
DAR
26
DAR
2
CLT
4
CLT
29
BRI
4
ATL
2
MAR
19
HOM
6
TALE
32
POC
5
POC
38
IND
6
KEN
21
TEX
4
CAN
11
NHA
38
MCH
5
MCH
4
GIORNO
37
DOV
3
DOV
11
GIORNO
33
DAR
7
RCH
6
BRI
2
LVS
6
TALE
27
CLT
30
CAN
5
TEX
1*
MAR
9
FO
11
2341
2021 GIORNO
14
GIORNO
35
HOM
10
LVS
3
FO
25
ATL
5
BRI
17
MAR
10
RCH
8
TALE
18
CAN
1
DAR
3
DOV
27
COA
10
CLT
3
FIGLIO
5
NSH
11
POC
2*
POC
1
ROA
3
ATL
2
NHA
37
GLN
4
IND
20
MCH
7
GIORNO
34
DAR
35
RCH
9
BRI
21
LVS
3
TALE
27
CLT
4
TEX
8
CAN
28
MAR
2
FO
7
2318
2022 GIORNO
6
CAL
14
LVS
4
FO
7
ATL
33
COA
28
RCH
9
MAR
7
BRI
1
TALE
3
DOV
7*
DAR
33
CAN
3
CLT
2
GTW
2*
FIGLIO
30
NSH ROA ATL NHA POC IND MCH RCH GLN GIORNO DAR CAN BRI TEX TALE CLT LVS HOM MAR FO -* -*

Storia dell'auto n. 19

Come gli 80 (2003-2004, 2007)

Le auto n. 02 di
Joey Logano nel 2008

Prima di espandersi a quattro auto a tempo pieno, JGR aveva occasionalmente messo in campo una quarta auto per scopi di ricerca e sviluppo o sviluppo di piloti. Mike Bliss ha guidato diverse gare per JGR nel 2003 e nel 2004 su un'auto n. 80. Nel 2007, il pilota di sviluppo Aric Almirola ha fatto il suo debutto nella NEXTEL Cup al numero 80 a Las Vegas con la sponsorizzazione di Joe Gibbs Driven. Almirola è partito 31° ed è arrivato 40° dopo una caduta. Doveva guidare all'All-Star Race e alla Coca-Cola 600, ma ha subito un incidente durante le prove e l'auto è stata ritirata da entrambe le gare. Avrebbe lasciato la squadra più avanti nella stagione per Ginn Racing e Dale Earnhardt, Inc.

Come il 02 (2008-2009)

Nel 2008, il diciottenne Joey Logano avrebbe dovuto correre diverse gare di fine stagione in preparazione per l'intera stagione 2009. Logano ha guidato il numero 02 (inverso del 20), con uno schema Home Depot invertito del compagno di squadra Tony Stewart . Doveva fare il suo debutto nella Sprint Cup al Richmond International Raceway, ma le qualifiche sono state rovinate dall'uragano Hanna . Lo 02 ha tentato di nuovo a Loudon e ad Atlanta, ma anche le qualifiche sono state piovute in entrambe le gare, portando Logano a fare il suo debutto nella Hall of Fame Racing numero 96 a Loudon, affiliato a JGR, e a saltare la gara di Atlanta. Logano ha fatto la gara al suo quarto tentativo con Gibbs in Texas, partendo 43° e ultimo e finendo 40°, a diversi giri di distanza.

Nel 2009 Farm Bureau Insurance, che era stato bandito dalla Nationwide Series a causa del Viceroy Rule, è passato a sponsorizzare 6 gare della Sprint Cup Series per JGR, di cui 3 per l'auto 02 a Charlotte, Texas, e Homestead . David Gilliland è stato nominato per guidare l'auto nei tre eventi, con un miglior piazzamento al 25° posto a Charlotte. Dopo la stagione 2009, Farm Bureau Insurance ha annunciato che non sarebbero tornati per la stagione 2010.

Come gli 81 (2013)

Nel 2013, Elliott Sadler è stato ingaggiato per guidare la rinumerata n. 81 (retromarcia di 18) per tre gare, con il suo ex sponsor alla Robert Yates Racing, Mars, Inc., promuovendo la loro nuova Alert Energy Caffeine Gum sull'auto. Sadler doveva correre al Kansas Speedway, Talladega Superspeedway e una terza gara non annunciata. L'accordo è stato fatto in parte per evitare conflitti sull'auto 18 con lo sponsor di Kyle Busch Monster Energy . Per Sadler, è stata la sua prima partenza nella Sprint Cup Series dalla Daytona 500 del 2012 e la sua prima opportunità da quando è stato costretto a rifiutare un contratto part-time al Michael Waltrip Racing quello stesso anno (alla fine preso dal compagno di squadra 2013 Brian Vickers ) dall'allora proprietario Richard Childress . In Kansas, è uscito dal solco delle corse e ha rovinato la curva 3 al giro 85, relegandolo al 40 ° posto. Non è riuscito a qualificarsi a Talladega dopo che la pioggia ha sbiadito le qualifiche ed è stato stabilito dai punti del proprietario poiché il numero 81 era troppo basso in punti. Dopo che Alert Energy è stato ritirato dal mercato, Doublemint ha sponsorizzato l'auto a Talladega.

Carl Edwards (2015-2016)
Carl Edwards nel n. 19 al Martinsville Speedway nel 2016

Dopo non aver corso nel 2014, la quarta vettura è tornata a tempo pieno nel 2015 come la n. 19 con Carl Edwards alla guida. Il nuovo partner Arris ha firmato per sponsorizzare 17 gare, mentre Stanley Black & Decker è passato da Richard Petty Motorsports per sponsorizzare 12 gare. Anche Comcast / Xfinity, Sport Clips e Subway Restaurants, sponsor di lunga data di Edwards, hanno sponsorizzato l'auto. Darian Grubb ha fatto il suo ritorno alla JGR come capotecnico di Edwards. Prima della stagione della serie Cup, Edwards e JGR sono stati informati che, poiché la squadra n. 19 non è stata formata fino al 2015, non erano idonei per uno dei 36 charter NASCAR concessi alle squadre che hanno partecipato a tempo pieno alla Coppa. Joe Gibbs Racing è riuscito a garantire a Edwards un posto in ogni gara della stagione 2016 della NASCAR Sprint Cup acquistando una carta dal defunto Michael Waltrip Racing . Edwards ha vinto la sua prima gara con JGR a Charlotte a maggio. Partendo terzo, ha condotto un totale di 25 giri, utilizzando la strategia del consumo di carburante per ottenere la vittoria. Ha anche vinto al Darlington Raceway e ha concluso la stagione quinto in punti. Edwards avrebbe vinto tre gare nel 2016 e sarebbe passato al campionato quattro. Verso la fine della gara, Joey Logano sarebbe entrato in contatto facendo girare Edwards e tirando fuori la cautela. Finirebbe quarto in punti.

Daniel Suarez (2017–2018)

L'11 gennaio 2017, Edwards ha annunciato che si sarebbe allontanato dalla NASCAR con effetto immediato ed è stato annunciato che il campione della Xfinity Series 2016 Daniel Suárez avrebbe sostituito Edwards nell'auto n. 19 a partire dalla Daytona 500 nel 2017. Suárez è arrivato 20 ° in punti nella sua stagione da rookie, ma ha perso rookie of the year contro il compagno di squadra Erik Jones . Suárez ha lottato per tutta la stagione 2018 ed è arrivato 21° in punti.

Martin Truex Jr. (2019-oggi)
Martin Truex Jr. al numero 19 al Sonoma Raceway nel 2019

Il 7 novembre 2018, è stato annunciato che Martin Truex Jr. sostituirà Suárez nella squadra n. 19. Inoltre, il capo dell'equipaggio di Truex Cole Pearn della defunta Furniture Row Racing si unirà al team nella stagione 2019. Truex Jr. ha anche portato nella squadra n. 19 gli sponsor di lunga data Bass Pro Shops e Auto-Owners Insurance .

A differenza dei suoi nuovi compagni di squadra, la stagione 2019 di Truex è iniziata in basso quando è stato catturato in " The Big One " al Daytona 500, finendo 35°. Ha ottenuto cinque piazzamenti consecutivi nella top-10 e due nei primi 20 prima di vincere la sua prima gara di short track a Richmond . Truex ha anche segnato vittorie a Dover, Charlotte e Sonoma . Dopo la gara di fine stagione a Homestead, Truex è arrivato secondo dietro Kyle Busch nella classifica 2019.

Il 9 dicembre 2019, Pearn ha annunciato di essersi separato da JGR per perseguire opportunità al di fuori dello sport. La stagione 2020 di Truex con il nuovo capotecnico James Small ha fruttato una sola vittoria a Martinsville . Durante i playoff è stato eliminato dopo gli ottavi di finale ed è arrivato settimo nella classifica 2020.

Nella stagione 2021, Truex ha ottenuto vittorie a Phoenix Martinsville e Darlington .

Auto n. 19 risultati

Anno Autista No. Fare 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 Proprietari Pt
2003 Mike Beatitudine 80 Chevy GIORNO MACCHINA LVS ATL DAR BRI TEX TALE MAR CAL RCH CLT DOV POC MCH FIGLIO GIORNO
26
CHI NHA POC IND GLN MCH BRI DAR RCH NHA DOV TAL
DNQ
CAN CLT MAR ATL FO MACCHINA HOM 65° 85
2004 GIORNO MACCHINA LVS ATL DAR BRI TEX MAR TALE CAL RCH CLT DOV POC MCH FIGLIO GIORNO CHI
31
NHA POC IND GLN MCH BRI CAL RCH
4
NHA DOV TALE CAN CLT MAR ATL FO DAR HOM 49° 407
2007 Aric Almirola GIORNO CAL LVS
41
ATL BRI MAR TEX FO TALE RCH DAR CLT DOV POC MCH FIGLIO NHA GIORNO CHI IND POC GLN MCH BRI CAL RCH NHA DOV CAN TALE CLT MAR ATL TEX FO HOM 52° 357
2008 Joey Logano 02 Toyota GIORNO CAL LVS ATL BRI MAR TEX FO TALE RCH DAR CLT DOV POC MCH FIGLIO NHA GIORNO CHI IND POC GLN MCH BRI CAL RCH
DNQ
NHA DOV CAN TALE CLT MAR ATL
DNQ
TEX
40
FO HOM 56° 53
2009 David Gilliland GIORNO CAL LVS ATL BRI MAR TEX FO TALE RCH DAR CLT DOV POC MCH FIGLIO NHA GIORNO CHI IND POC GLN MCH BRI ATL RCH NHA DOV CAN CAL CLT
25
MAR TALE TEX
28
FO HOM
29
52° 243
2013 Elliott Sadler 81 GIORNO FO LVS BRI CAL MAR TEX CAN
40
RCH TAL
DNQ
DAR CLT DOV POC MCH FIGLIO KEN GIORNO NHA IND POC GLN MCH BRI ATL RCH CHI NHA DOV CAN CLT TALE MAR TEX FO HOM 49° 4
2015 Carlo Edwards 19 GIORNO
23
ATL
12
LVS
42
FO
13
CAL
13
17 MARZO
TEX
10
BRI
24
RCH
19
TALE
32
CAN
20
CLT
1
DOV
19
POC
15
MCH
12
FIGLIO
40
GIORNO
41
KEN
4
NHA
7
IND
13
POC
10
GLN
8
MCH
6
BRI
7
DAR
1
RCH
11
CHI
2
NHA
5
DOV
15
CLT
6
CAN
8
TALE
5
MAR
14
TEX
5
FO
12
HOM
11
2368
2016 GIORNO
5
ATL
5
LVS
18
FO
2
CAL
7
MAR
6
TEX
7
BRI
1*
RCH
1*
TALE
35
CAN
11
DOV
28
CLT
18
POC
8
MCH
6
FIGLIO
4
GIORNO
25
KEN
2
NHA
20
IND
35
POC
8
GLN
15
BRI
6
MCH
7
DAR
19
RCH
32
CHI
15
NHA
6
DOV
14
CLT
12
CAN
2
TALE
29
36 MARZO
TEX
1
FO
19
HOM
34
5007
2017 Daniel Suarez GIORNO
29
ATL
21
LVS
20
FO
7
CAL
7
32 MARZO
TEX
19
BRI
18
RCH
12
TALE
19
CAN
7
CLT
11
DOV
6
POC
15
MCH
24
FIGLIO
16
GIORNO
17
KEN
18
NHA
6
IND
7
POC
7
GLN
3
MCH
37
BRI
15
DAR
38
RCH
7
CHI
12
NHA
8
DOV
8
CLT
6
TALE
15
CAN
36
15 MARZO
TEX
14
FO
18
HOM
34
20 777
2018 GIORNO
37
ATL
15
LVS
26
FO
8
CAL
23
18 MARZO
TEX
29
BRI
11
RCH
10
TALE
10
DOV
3
CAN
28
CLT
15
POC
24
MCH
30
FIGLIO
15
CHI
11
GIORNO
35
KEN
15
NHA
22
POC
2
GLN
4
MCH
11
BRI
18
DAR
29
IND
18
LVS
8
RCH
17
CLT
21
DOV
10
TALE
16
CAN
24
MAR
9
TEX
28
FO
36
HOM
30
21 674
2019 Martin Truex Jr. GIORNO
35
ATL
2
LVS
8
FO
2
CAL
8
MAR
8
TEX
12
BRI
17
RCH
1*
TALE
20
DOV
1
CAN
19
CLT
1*
POC
35
MCH
3
FIGLIO
1*
CHI
9
GIORNO
22
KEN
19
NHA
6
POC
3
GLN
2
MCH
4
BRI
13
DAR
15
IND
27
LVS
1
RCH
1
CLT
7
DOV
2
TALE
26
CAN
6
1 MARZO
*
TEX
6
FO
6
HOM
2
5035
2020 GIORNO
32
LVS
20
CAL
14
FO
32
DAR
6
DAR
10
CLT
6
CLT
9
BRI
20
ATL
3
MAR
1
HOM
12
TALE
24
POC
6
POC
10
IND
38
KEN
2
TEX
29
CAN
4
NHA
3
MCH
3
MCH
3
GIORNO
3
DOV
2
DOV
2
GIORNO
4
DAR
22*
RCH
2
BRI
24
LVS
4
TALE
23
CLT
7
CAN
9
TEX
2
22 MARZO
FO
10
2341
2021 GIORNO
25
GIORNO
12
HOM
3
LVS
6
FO
1
ATL
9
BRI
19*
MAR
1
RCH
5
TALE
31
CAN
6
GIOCO
1*
DOV
19
COA
35
CLT
29
FIGLIO
3
NSH
22
POC
18
POC
11
ROA
9
ATL
3
NHA
12
GLN
3*
IND
15
MCH
10
GIORNO
29
DAR
4
RCH
1
BRI
7
LVS
4
TALE
12
CLT
29
TEX
25
CAN
7
MAR
4
FO
2
5035
2022 GIORNO
13
CAL
13
LVS
8
FO
35
ATL
8
COA
7
RCH
4
22 MARZO
BRI
21
TALE
5
DOV
12
DAR
24
CAN
6
CLT
12
GTW
6
FIGLIO
26
NSH ROA ATL NHA POC IND MCH RCH GLN GIORNO DAR CAN BRI TEX TALE CLT LVS HOM MAR FO -* -*

Storia dell'auto n. 20

Tony Stewart (1999-2008)
Tony Stewart nella sua vettura da campionato 2005 all'Infineon Raceway

Tony Stewart ha debuttato al numero 20 del Gran Premio Pontiac The Home Depot alla Daytona 500 del 1999, qualificandosi con il palo esterno. Ha vinto tre gare a Richmond, Phoenix e Homestead, oltre al Winston Open e al NASCAR Rookie of the Year ed è arrivato quarto a punti. Il 2000 è stato un anno di alti e bassi per Stewart poiché ha vinto sei gare, comprese entrambe le gare di Dover, Martinsville, New Hampshire, Michigan e Homestead, ma è arrivato solo sesto in punti. Il 2001 è stato un altro buon anno per Stewart, poiché ha vinto la Budweiser Shootout, Richmond, Infineon e Bristol ed è arrivato secondo in classifica generale.

Il 2002 è stato un anno di svolta per Stewart con vittorie ad Atlanta, Richmond e Watkins Glen insieme al Budweiser Shootout e la squadra ha vinto il campionato a punti 2002 . Con il passaggio di JGR alla Chevrolet nel 2003, Stewart ha vinto due volte a Pocono e Charlotte e si è classificato settimo nella classifica a punti. La stagione 2004 ha visto Stewart ottenere due vittorie e finire sesto a punti nel primo inseguimento in assoluto.

Stewart ha vinto il suo secondo campionato nel 2005 . Dopo aver vinto il Gatorade Duel, la squadra non ha vinto di nuovo fino a Infineon e poi ha vinto la Pepsi 400 a Daytona, seguita da New Hampshire, Indianapolis e Watkins Glen, e ha tenuto il campionato attraverso la Chase.

Il 2006 statisticamente è stata la peggiore stagione di Stewart con JGR. Dopo aver vinto presto a Martinsville, ha subito un infortunio a Charlotte ed è stato sostituito a Dover. Ha vinto di nuovo la Pepsi 400 a Daytona ma ha mancato l'inseguimento. Durante l'inseguimento, Stewart ha vinto tre gare a Kansas, Atlanta e Texas e si è classificato 11 ° in punti. Il 2007 è stato un altro anno positivo per lui e la squadra. Sebbene Stewart abbia vinto sia il Budweiser Shootout che il Gatorade Duel, un primo naufragio ha infranto le sue speranze di Daytona 500. Lui e la squadra hanno vinto tre gare a Chicagoland, Indianapolis e Watkins Glen e sono finiti 6° in punti.

Tony Stewart durante la sua ultima stagione con Gibbs al Daytona International Speedway nel 2008

Dopo il passaggio della squadra da Chevrolet a Toyota, le prestazioni di Stewart sono diminuite, guadagnando dieci primi cinque e sedici primi dieci. L'unica vittoria di Stewart per questa stagione è stata l' AMP Energy 500 del 2008 a Talladega. Il 9 giugno 2008, Stewart ha ottenuto la rescissione dal suo ultimo anno di contratto con Joe Gibbs Racing, ponendo fine a una relazione di dodici anni con l'organizzazione che includeva oltre 30 vittorie e due campionati della Cup Series. Stewart è passato alla Haas CNC Racing, ribattezzata Stewart-Haas Racing dopo aver acquistato una quota di proprietà del 50% dal fondatore Gene Haas, in parte per tornare al produttore di lunga data Chevrolet.

Joey Logano (2009-2012)
Joey Logano nel numero 20 durante la Coca-Cola 600 del 2010

Il 25 agosto 2008, Joe Gibbs Racing ha annunciato che il diciottenne Joey Logano avrebbe sostituito Stewart come pilota dell'auto n. 20 per la stagione 2009, dopo aver fatto il suo debutto in NASCAR solo nel maggio 2008 e aver corso l'abbreviazione Nationwide and Cup orari. Il capotecnico di lunga data Greg Zipadelli è rimasto con JGR per la stagione da rookie di Logano. La prima vittoria di Logano è arrivata con la Lenox Industrial Tools 301 accorciata dalla pioggia al New Hampshire Motor Speedway dopo una scommessa sul chilometraggio del carburante, diventando il vincitore più giovane nella storia della Cup Series. Logano ha battuto gli ex piloti a ruote scoperte Max Papis e Scott Speed ​​per il premio Rookie of the Year, con sette top ten e un 20° posto a punti. Logano non è riuscito a vincere nel 2010 ed è arrivato 16° in punti.

Nel 2011, Logano è stato nuovamente senza vittorie e si è classificato 24 ° in punti. Il 13 ottobre 2011, Joe Gibbs Racing ha annunciato che The Home Depot diventerà uno sponsor co-primario per l'auto di Logano con Dollar General . Dollar General ha sponsorizzato 12 gare mentre le altre 22 hanno continuato a essere sponsorizzate da The Home Depot. Logano ha vinto la sua seconda gara in carriera a Pocono dalla pole nella Pocono 400 2012 dopo aver superato Mark Martin a tre giri dalla fine.

La pole di Kenseth e l'auto vincitrice della gara a Bristol nel 2015
Matt Kenseth (2013-2017)

A partire dal 2013, l'auto n. 20 è stata rilevata da Matt Kenseth, che ha lasciato la Roush Fenway Racing, mentre Logano è passato al n. 22 del Team Penske . La squadra ha avuto una rinascita, con Kenseth che ha vinto cinque gare nella stagione regolare (Las Vegas, Kansas, Darlington, Kentucky e Bristol) e ha condotto il maggior numero di giri in diverse altre gare (Daytona 500, Kansas, Richmond e Talladega). Kenseth vinse anche le prime due gare della Chase al Chicagoland Speedway e al New Hampshire Motor Speedway, portando la squadra a sette vittorie, ovvero più vittorie in una sola stagione di quante l'auto avesse mai ottenuto con Stewart o Logano.

Nel settembre 2014 è stato annunciato che Stanley Black & Decker avrebbe lasciato la Richard Petty Motorsports per sponsorizzare JGR nella Cup Series per il 2015. Questa mossa ha riunito Kenseth con il marchio DeWalt per sei gare come primario e l'intera stagione come associato.

Kenseth ha vinto la Food City 500 a sostegno di Steve Byrnes e Stand Up To Cancer a Bristol ad aprile, la sua prima vittoria dal 2013. Il 3 novembre è stato sospeso per due gare dopo aver distrutto intenzionalmente Logano a Martinsville . Erik Jones è stato nominato pilota sostitutivo di Kenseth in entrambe le gare, con Jones che è arrivato 12° e 19° in quelle gare.

Nel 2016 Kenseth ha vinto due volte a Dover e nel New Hampshire ed è arrivato 5° in punti dopo essere stato distrutto mentre era in testa a Phoenix da Alex Bowman . Dollar General ha lasciato la squadra alla fine della stagione.

L'11 luglio 2017, JGR ha annunciato che Jones avrebbe sostituito Kenseth nell'auto n. 20 nel 2018. Come i suoi compagni di squadra JGR, Kenseth è stato ostacolato dalla sfortuna e dalla mancanza di velocità all'inizio dell'anno. Ha segnato la sua ultima vittoria con Joe Gibbs Racing a Phoenix a novembre dopo aver superato Chase Elliott alla fine della gara.

Erik Jones (2018-2020)
Erik Jones al numero 20 al Sonoma Raceway nel 2018

Nel 2018, Jones ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera in Coppa alla Coke Zero Sugar 400 a Daytona ed è arrivato ai playoff fino a quando non è stato eliminato dopo la Bank of America Roval 400 a Charlotte . Jones ha concluso la stagione al 15 ° posto in punti.

Jones ha iniziato la stagione 2019 finendo terzo alla Daytona 500, dietro ai compagni di squadra Denny Hamlin e Kyle Busch . Il 2 settembre 2019, Jones ha segnato la sua seconda vittoria in carriera in una Cup Series a Darlington, assicurandolo ai playoff 2019. Durante i playoff, Jones è arrivato quarto a Richmond, ma è stato squalificato quando si è scoperto che la sua macchina aveva un problema di allineamento della ruota posteriore durante l'ispezione post-gara. Ancora una volta è stato eliminato dopo la Bank of America Roval a Charlotte a causa di un incidente con più auto che gli ha forato il radiatore.

Jones ha dato il via al 2020 vincendo il Busch Clash ; nonostante sia stato coinvolto in tre incidenti verso la fine della gara, ulteriori naufragi tra il campo hanno portato a più tentativi di straordinari. Al terzo tempo supplementare, Jones ha ricevuto una spinta da Hamlin nell'ultimo giro per vincere. Il 18 maggio 2020, in seguito al The Real Heroes 400 a Darlington del 2020, il capo dell'equipaggio Chris Gayle è stato sospeso per una gara e multato di 20.000 USD dopo che è stato scoperto che due dadi non erano fissati in modo sicuro durante l'ispezione post-gara. L'ingegnere di pista Seth Chavka è stato annunciato per assumere le funzioni di Gayle alla Toyota 500 del 2020 a Darlington. Jones ha saltato i playoff, è rimasto senza vittorie e si è classificato 17 ° nella classifica finale.

Christopher Bell (2021-oggi)
Christopher Bell al numero 20 al Sonoma Raceway nel 2021

Il 6 agosto 2020, è stato confermato che Erik Jones non sarebbe tornato sull'auto n. 20 nel 2021. Quattro giorni dopo, Christopher Bell è stato annunciato come sostituto di Jones. Il 21 febbraio 2021, Bell ha superato Joey Logano a due giri dalla fine del Daytona Road Course e ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera con la squadra, la prima volta che l'auto n. 20 è tornata sulla corsia della vittoria dalla Southern 500 di Bojangles del 2019 con Jones al volante, 48 gare fa. Durante i playoff, Bell è arrivato agli ottavi di finale, ma ha lottato con un brutto finale a Las Vegas, ma è rimbalzato con un quinto posto a Talladega . Dopo la gara di Charlotte Roval, è stato eliminato dagli ottavi di finale.

Auto n. 20 risultati

Anno Autista No. Fare 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 Proprietari Pt
1999 Tony Stewart 20 Pontiac GIORNO
28
AUTO
12
LVS
36
ATL
11
DAR
6
TEX
6
BRI
15
20 MARZO
TALE
5
CAL
4
RCH
15
CLT
4
DOV
4*
MCH
9
POC
6
FIGLIO
15
GIORNO
6
NHA
10*
POC
4
IND
7
GLN
6
MCH
3
BRI
5*
DAR
12
RCH
1*
NHA
2
DOV
2
MAR
41
CLT
19
TALE
6
AUTO
12
FO
1*
HOM
1
ATL
15
4774
2000 GIORNO
17
AUTO
4
LVS
2
ATL
34
DAR
4
BRI
42
TEX
9
MAR
6
TALE
34
CAL
10
RCH
8
CLT
14
DOV
1*
MCH
1
POC
6
FIGLIO
10
GIORNO
6
NHA
1*
POC
26
IND
5
GLN
6
MCH
41
BRI
2
DAR
9
RCH
6
NHA
23
DOV
1*
MAR
1
CLT
4
TALE
27
AUTO
7
FO
14
HOM
1*
ATL
38
4570
2001 GIORNO
36
AUTO
4
LVS
12
ATL
27
DAR
16
BRI
25
TEX
23
MAR
7
TALE
2
CAL
4
RCH
1
CLT
3
DOV
7
MCH
25
POC
7
FIGLIO
1
GIORNO
26
CHI
33
NHA
5
POC
3
IND
17
GLN
26
MCH
27
BRI
1
DAR
4
RCH
7
DOV
5
CAN
8
CLT
2
MAR
41
TALE
2
FO
5
AUTO
7
HOM
19*
ATL
9
NHA
5
4763
2002 GIORNO
43
AUTO
4
LVS
5*
ATL
1*
DAR
36
BRI
15
TEX
5
3 MARZO
*
TALE
29
CAL
29
RCH
1
CLT
6
DOV
11
POC
7
MCH
16
FIGLIO
2
GIORNO
39
CHI
3
NHA
39
POC
7
IND
12
GLN
1*
MCH
2
BRI
24
DAR
8
RCH
30
NHA
3
DOV
5
CAN
8
TALE
2
CLT
3
MAR
11
ATL
4
AUTO
14
FO
8
HOM
18
4800
2003 Chevy GIORNO
7
AUTO
20
LVS
5
ATL
5
DAR
10
BRI
26
TEX
34
TALE
25
MAR
6
CAL
41*
RCH
41
CLT
40
DOV
4
POC
1
MCH
8
FIGLIO
12
GIORNO
21
CHI
2*
NHA
22
POC
37
IND
12*
GLN
11
MCH
3
BRI
23
DAR
12
RCH
27
NHA
20
DOV
3
TALE
3
CAN
4
CLT
1*
MAR
3
ATL
2*
FO
18
AUTO
9
HOM
7
4549
2004 GIORNO
2*
AUTO
26
LVS
3
ATL
7*
DAR
17
BRI
24
TEX
8
MAR
14
TALE
22
CAL
16
RCH
4
CLT
9
DOV
2*
POC
27
MCH
24
FIGLIO
15
GIORNO
5
CHI
1*
NHA
5
POC
35
IND
5
GLN
1*
MCH
9
BRI
19
CAL
18
RCH
19
NHA
39
DOV
6
TALE
6
CAN
14
CLT
10
15 MARZO
ATL
9
FO
8
DAR
17
HOM
4
6326
2005 GIORNO
7*
CAL
17
LVS
10
ATL
17
BRI
3
26 MARZO *
TEX
31
FO
33
TALE
2
DAR
10
RCH
2
CLT
24
DOV
15
POC
29
MCH
2*
FIGLIO
1*
GIORNO
1*
CHI
5
NHA
1*
POC
7
IND
1*
GLN
1*
MCH
5
BRI
8
CAL
5
RCH
7
NHA
2*
DOV
18
TALE
2*
CAN
4
CLT
25
MAR
2*
ATL
9
TEX
6
FO
4
HOM
15
6533
2006 GIORNO
5
CAL
43
LVS
21
ATL
5
BRI
12*
1 MARZO
*
TEX
3*
FO
2
TALE
2
RCH
6
DAR
12
CLT
42
DOV
25
POC
3
MCH
41
FIGLIO
28
GIORNO
1*
CHI
32
NHA
37
POC
7
IND
8
GLN
2
MCH
3
BRI
22
CAL
9
RCH
18
NHA
2
DOV
33
CAN
1
TALE
22
CLT
13
MAR
4
ATL
1*
TEX
1*
FO
14
HOM
15
11° 4727
2007 GIORNO
43
CAL
8
LVS
7
ATL
2
BRI
35*
MAR
7
TEX
25
FO
2*
TALE
28
RCH
8
DAR
6
CLT
6
DOV
40
POC
5
MCH
3
FIGLIO
6
NHA
12
GIORNO
38
CHI
1*
IND
1*
POC
6
GLN
1
MCH
10
BRI
4
CAL
13
RCH
2
NHA
3
DOV
9
CAN
39
TALE
8
CLT
7
MAR
13
ATL
30
TEX
11
FO
4
HOM
30
6242
2008 Toyota GIORNO
3
CAL
7
LVS
43
ATL
2
BRI
14*
MAR
5
TEX
7
FO
14
TALE
38*
RCH
4
DAR
21
CLT
18
DOV
41
POC
35
MCH
5
FIGLIO
10
NHA
13*
GIORNO
20
CHI
5
IND
23
POC
2
GLN
2
MCH
12
BRI
8
CAL
22
RCH
2
NHA
8
DOV
11
CAN
40
TALE
1*
CLT
11
26 MARZO
ATL
17
TEX
16
FO
22
HOM
9
6202
2009 Joey Logano GIORNO
43
CAL
26
LVS
13
ATL
30
BRI
38
32 MARZO
TEX
30
FO
21
TALE
9
RCH
19
DAR
9
CLT
9
DOV
15
POC
23
MCH
25
FIGLIO
19
NHA
1
GIORNO
19
CHI
18
IND
12
POC
27
GLN
16
MCH
7
BRI
34
ATL
22
RCH
14
NHA
21
DOV
42
CAN
28
CAL
14
CLT
5
MAR
12
TALE
3
TEX
19
FO
21
HOM
24
20 3791
2010 GIORNO
20
CAL
5
LVS
6
ATL
35
BRI
27
MAR
2
FO
10
TEX
28
TALE
36
RCH
16
DAR
27
DOV
10
CLT
13
POC
13
MCH
10
FIGLIO
33
NHA
9
GIORNO
29
CHI
19
IND
9
POC
25
GLN
33
MCH
10
BRI
18
ATL
27
RCH
4
NHA
35
DOV
3
CAN
17
CAL
11
CLT
7
MAR
6
TALE
5
TEX
4
FO
3
HOM
39
16 4185
2011 GIORNO
23
FO
33
LVS
23
BRI
23
CAL
25
MAR
13
TEX
24
TALE
10
RCH
11
DAR
35
DOV
27
CLT
3
CAN
23
POC
11
MCH
18
FIGLIO
6
GIORNO
3
KEN
14
NHA
4
IND
25
POC
26
GLN
5
MCH
21
BRI
13
ATL
24
RCH
35
CHI
16
NHA
14
DOV
29
CAN
29
CLT
12
TALE
24
18 MARZO
TEX
37
FO
11
HOM
19
24 902
2012 GIORNO
9
FO
10
LVS
16
BRI
16
CAL
24
23 MARZO
TEX
19
CAN
15
RCH
24
TALE
26
DAR
10
CLT
23
DOV
8
POC
1*
MCH
35
FIGLIO
10
KEN
22
GIORNO
4
NHA
14
IND
33
POC
13
GLN
32
MCH
31
BRI
8
ATL
18
RCH
30
CHI
7
NHA
8
DOV
10
TALE
32
CLT
9
CAN
19
16 MARZO
TEX
11
FO
27
HOM
14
17 965
2013 Matt Kenseth GIORNO
37*
FO
7
LVS
1
BRI
35
CAL
7
MAR
14
TEX
12
CAN
1*
RCH
7*
TALE
8*
DAR
1
CLT
15
DOV
40
POC
25
MCH
6
FIGLIO
19
KEN
1
GIORNO
33
NHA
9
IND
5
POC
22
GLN
23
MCH
15
BRI
1*
ATL
12
RCH
6
CHI
1*
NHA
1*
DOV
7
CAN
11
CLT
3
TALE
20
MAR
2*
TEX
4
FO
23
HOM
2
2400
2014 GIORNO
6
FO
12
LVS
10
BRI
13*
CAL
4
MAR
6
TEX
7
DAR
4
RCH
5
TALE
37
CAN
10
CLT
3
DOV
3
POC
25
MCH
14
FIGLIO
42
KEN
4
GIORNO
20
NHA
4
IND
4
POC
38
GLN
9
MCH
38
BRI
3
ATL
2
RCH
41
CHI
10
NHA
21
DOV
5
CAN
13
CLT
19
TALE
2
MAR
6
TEX
25
FO
3
HOM
6
2334
2015 GIORNO
35
ATL
5
LVS
9
FO
16
CAL
31
MAR
4
TEX
23
BRI
1
RCH
7
TALE
25
CAN
6
CLT
4
DOV
39
POC
6
MCH
4
FIGLIO
21
GIORNO
23
KEN
5
NHA
7
IND
7
POC
1
GLN
4
MCH
1*
BRI
42
DAR
21
RCH
1*
CHI
5
NHA
1
DOV
7
CLT
42
CAN
14*
TALE
26
38 MARZO
HOM
7
15 2234
Erik Jones TEX
12
FO
19
2016 Matt Kenseth GIORNO
14
ATL
19
LVS
37
FO
7
CAL
19
15 MARZO
TEX
11
BRI
36
RCH
7
TALE
23
CAN
4
DOV
1
CLT
7
POC
7
MCH
14
FIGLIO
20
GIORNO
28
KEN
8
NHA
1
IND
2
POC
17
GLN
10
BRI
37
MCH
13
DAR
6
RCH
38
CHI
9
NHA
2
DOV
5
CLT
2
CAN
9*
TALE
28
MAR
4*
TEX
7
FO
21
HOM
7
2330
2017 GIORNO
40
ATL
3
LVS
9
FO
37
CAL
36
MAR
9
TEX
16
BRI
4
RCH
23*
TALE
24
CAN
12
CLT
4
DOV
12
POC
10
MCH
11
FIGLIO
20
GIORNO
27
KEN
17
NHA
4
IND
5
POC
9
GLN
2
MCH
24
BRI
4
DAR
6
RCH
38
CHI
9
NHA
3
DOV
11
CLT
11
TALE
14
CAN
37
MAR
9
TEX
4
FO
1
HOM
8
2344
2018 Erik Jones GIORNO
36
ATL
11
LVS
8
FO
9
CAL
7
17 MARZO
TEX
4
BRI
26
RCH
13
TALE
39
DOV
18
CAN
7
CLT
19
POC
29
MCH
15
FIGLIO
7
CHI
6
GIORNO
1
KEN
7
NHA
16
POC
5
GLN
5
MCH
13
BRI
5
DAR
8
IND
2
LVS
40
RCH
11
CLT
30
DOV
4
TALE
8
CAN
4
26 MARZO
TEX
4
FO
17
HOM
30
15 2820
2019 GIORNO
3
ATL
7
LVS
13
FO
29
CAL
19
30 MARZO
TEX
4
BRI
24
RCH
14
TALE
19
DOV
6
CAN
3
CLT
40
POC
3
MCH
31
FIGLIO
8
CHI
7
GIORNO
23
KEN
3
NHA
3
POC
2
GLN
4
MCH
18
BRI
22
DAR
1
IND
39
LVS
36
RCH
38
CLT
40
DOV
15
TALE
34
CAN
7
20 MARZO
TEX
10
FO
7
HOM
3
16 2194
2020 GIORNO
18
LVS
23
CAL
10
FO
28
DAR
8
DAR
5
CLT
11
CLT
26
BRI
5
ATL
28
20 MARZO
HOM
21
TALE
5
POC
38
POC
3
IND
33
KEN
22
TEX
6
CAN
5
NHA
24
MCH
11
MCH
27
GIORNO
11
DOV
12
DOV
22
GIORNO
35
DAR
4
RCH
22
BRI
3
LVS
8
TALE
2
CLT
3
CAN
20
TEX
21
MAR
12
FO
22
17 873
2021 Cristoforo Bell GIORNO
16
GIORNO
1
HOM
20
LVS
7
FO
9
ATL
21
BRI
34
MAR
7
RCH
4
TALE
17
CAN
28
DAR
14
DOV
21
COA
38
CLT
24
FIGLIO
24
NSH
9
POC
17
POC
32
ROA
2
ATL
8
NHA
2
GLN
7
IND
36
MCH
13
GIORNO
32
DAR
20
RCH
3
BRI
29
LVS
24
TALE
5
CLT
8
TEX
3
CAN
8
17 MARZO
FO
9
12° 2279
2022 GIORNO
34
CAL
36
LVS
10
FO
26
ATL
23
COA
3
RCH
6
20 MARZO
BRI
7
TALE
22
DOV
4
DAR
6
CAN
5
CLT
5
GTW
9
FIGLIO
27
NSH ROA ATL NHA POC IND MCH RCH GLN GIORNO DAR CAN BRI TEX TALE CLT LVS HOM MAR FO -* -*

Serie NASCAR Xfinity

Storia dell'auto n. 11

Brian Scott (2011-2012)

La squadra n. 11 ha iniziato a correre nel 2011. JGR ha firmato il 22enne Brian Scott (ex pilota della n. 11 con Braun Racing ) con un contratto di due anni, con Kevin Kidd annunciato come capotecnico e Scott che portava sponsorizzazione dalla sua Shore Lodge a conduzione familiare. La nuova squadra è stata costantemente ostacolata dalla sfortuna durante le gare, con 5 DNF nella stagione. Scott ha guadagnato una pole, due primi 5 e sette primi 10, finendo 8° in punti. Per il 2012, Dollar General ha ampliato il suo accordo di sponsorizzazione con JGR, sponsorizzando l'auto n. 11 per l'intera stagione. Nonostante abbia mostrato velocità, la squadra ha continuato a lottare per finire le gare (7 DNF) e ha ottenuto un miglior piazzamento al 3 ° posto a Dover, con Scott che è arrivato 9 ° in punti.

Elliott Sadler (2013-2014)

Nel 2013, Scott è stato sostituito dal veterano Elliott Sadler, che è arrivato secondo nella classifica del campionato nelle due stagioni precedenti. Sadler ha portato con sé la sponsorizzazione di OneMain Financial da Richard Childress Racing . Dopo aver vinto quattro gare nel 2012, Sadler è rimasto senza vittorie nel 2013, anche se ha segnato 20 primi 10 sulla strada per un quarto posto a punti. Sadler ha ottenuto la sua prima vittoria per JGR a Talladega nel 2014, conducendo una gara di 40 giri. Il 31 ottobre 2014, è stato annunciato che Sadler sarebbe partito per il programma nazionale di Roush Fenway Racing, portando con sé la sponsorizzazione di OneMain. I punti e l'equipaggio della squadra sono stati spostati al numero 18 per la stagione 2015 e il numero è stato riassegnato nel 2016 a Kaulig Racing per Blake Koch .

Auto n. 11 risultati

Joe Gibbs Racing n. 11
Risultati della NASCAR Xfinity Series
Anno Autista No. Fare 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 Proprietari Pt
2011 Brian Scott 11 Toyota GIORNO
34
FO
9
LVS
14
BRI
12
CAL
13
TEX
10
TALE
11
NSH
22
RCH
15
DAR
29
DOV
30
IO
27
CLT
8
CHI
17
MCH
17
ROA
16
GIORNO
12
KEN
15
NHA
17
NSH
17
IRP
15
IO
14
GLN
14
CGV
12
BRI
10
ATL
12
RCH
32
CHI
3
DOV
11
CAN
17
CLT
5
TEX
12
FO
41
HOM
9
15 947
2012 GIORNO
37
FO
14
LVS
34
BRI
35
CAL
4
TEX
37
RCH
14
TALE
36
DAR
7
IO
11
CLT
31
DOV
3
MCH
9
ROA
7
KEN
30
GIORNO
32
NHA
12
CHI
11
IND
14
IO
18
GLN
10
CGV
24
BRI
34
ATL
11
RCH
28
CHI
10
KEN
11
DOV
7
CLT
8
CAN
26
TEX
22
FO
8
HOM
7
15 853
2013 Elliott Sadler GIORNO
15
FO
5
LVS
5
BRI
36
CAL
7
TEX
13
RCH
6
TALE
11
DAR
2
CLT
13
DOV
28
IO
3
MCH
8
ROA
9
KEN
2
GIORNO
3
NHA
18
CHI
4*
IND
13
IO
8
GLN
5
MOH
6
BRI
10
ATL
18
RCH
8
CHI
19
KEN
14
DOV
5
CAN
10
CLT
36
TEX
7
FO
8
HOM
16
1090
2014 GIORNO
5
FO
6
LVS
13
BRI
17
CAL
5
TEX
10
DAR
2
RCH
6
TALE
1*
IO
5
CLT
12
DOV
9
MCH
17
ROA
9
KEN
10
GIORNO
21
NHA
6
CHI
10
IND
15
IO
10
GLN
7
MOH
7
BRI
29
ATL
10
RCH
8
CHI
6
KEN
13
DOV
5
CAN
7
CLT
9
TEX
9
FO
3
HOM
9
1154

Storia dell'auto n. 18

Tony Stewart (1998)

L'attuale 18 auto è passata sotto il controllo di JGR quando il proprietario Joe Gibbs ha acquistato la Pontiac n. 44 sponsorizzata da Shell Oil dal suo pilota della Cup Series Bobby Labonte, che aveva gestito la squadra sotto il suo controllo. La squadra ha fatto il suo debutto sotto lo stendardo Gibbs alla NAPA Auto Parts 300 del 1998 con l'allora pilota IndyCar Tony Stewart alla guida. Stewart, si è qualificato 9° ma è arrivato 31° dopo una caduta. La settimana successiva al Rockingham Speedway, Stewart si è qualificato in pole, ha condotto 60 giri ed è arrivato 2°. Stewart ha corso un totale di 22 gare quell'anno, con cinque piazzamenti tra i primi cinque e vincendo due pole position. Labonte ha corso cinque gare quell'anno su quell'auto nel 1998, vincendo il Diamond Hill Plywood 200 .

MBNA anni (1999-2003)

La squadra è passata al numero 18 con la sponsorizzazione di MBNA per il 1999. Labonte ha corso solo una gara prima di subire infortuni alla spalla in un incidente di qualificazione a Darlington. Verso la fine dell'anno, Jason Leffler, come Stewart un abile pilota di ruote scoperte, ha corso quattro gare in macchina quell'anno, il suo miglior piazzamento è stato un 20° al Memphis Motorsports Park . Leffler ha guidato l'auto a tempo pieno nel 2000, vincendo una pole al Texas Motor Speedway e piazzando tre piazzamenti nella top ten. Dopo quella stagione partì per la Cup Series con il Chip Ganassi Racing, e al suo posto subentrò Jeff Purvis . Purvis è partito forte ed era settimo in punti, ma è stato rilasciato dopo il GNC Live Well 250 a causa di problemi di sponsorizzazione. Mike McLaughlin lo ha sostituito, finendo settimo in punti quella stagione. Nonostante sia andato senza vittorie nel 2002, è salito al quarto posto in punti. Tuttavia, il proprietario Joe Gibbs voleva che suo figlio Coy facesse un giro a tempo pieno, lasciando McLaughlin senza un passaggio. Nella sua stagione da rookie, Gibbs ha ottenuto due piazzamenti nella Top 10 e si è classificato secondo dietro a David Stremme come Rookie of the Year.

JJ Yeley (2004-2006)

La squadra è tornata a un programma part-time per il 2004. Nel novembre 2003, JGR ha firmato un contratto pluriennale con l'apprezzato campione USAC JJ Yeley, iniziando la sua carriera in stock car con otto eventi ARCA Menards Series e 10-12 gare Busch Series nella stagione 2004. Vigoro Lawn and Garden Products di The Home Depot sponsorizzerebbe gli sforzi di Yeley, facendo il suo debutto in BGN a Las Vegas a marzo. Nella sua prima gara, Yeley si è qualificato con un ottimo settimo posto, ma è arrivato 23esimo e due giri sotto. Yeley finirebbe per correre 17 gare, ottenendo quattro piazzamenti nella Top 10 e finendo quarto nella classifica Rookie of the Year dietro i futuri piloti della Coppa Kyle Busch, Clint Bowyer e Paul Menard . Bobby Labonte ha corso due gare con un miglior piazzamento al 7° posto, mentre Denny Hamlin ha concluso un ottimo sesto nella gara autunnale di Darlington . Yeley ha guidato l'auto a tempo pieno nel 2005, finendo nella top ten dodici volte e finendo 11a in punti. Yeley ha continuato a correre a tempo pieno nel 2006, finendo 5a nella classifica a punti con tre pole, nove Top 5, 22 Top 10 e 27 Top 15. Yeley ha annunciato a Daytona che avrebbe guidato la Chevrolet n. 1 sponsorizzata da Miccosukee Gaming and Resorts per Phoenix Racing nella NASCAR Busch Series 2007 .

Più driver (2007)

Nel gennaio 2007, Brad Coleman, ex pilota di sviluppo della Brewco Motorsports e straordinario dell'ARCA, ha firmato per guidare l'auto n. 18 per 17 delle 35 gare, con l'Italian Grill di Carino che ha sponsorizzato i suoi sforzi. Kevin Conway è stato firmato per otto gare a partire da Bristol a marzo con la sponsorizzazione di Z-Line Designs, mentre Tony Stewart e il pilota di sviluppo Aric Almirola hanno completato il programma con le sponsorizzazioni di Goody's Headache Powder e ConAgra Foods . Almirola ha messo la macchina in pole all'apertura della stagione a Daytona e ha ottenuto un miglior piazzamento al 4° posto a Charlotte . Coleman ha ottenuto la sua prima pole in carriera nella Busch Series a Talladega e ha avuto tre Top 5 e cinque Top 10. Senza sponsorizzazione per un giro a tempo pieno con JGR, Coleman è tornato alla ribattezzata Baker Curb Racing dopo la stagione e ha firmato un contratto di sviluppo con Hall of Fame Racing .

Kyle Busch nel 2008.
Piloti di Coppa (2008-2013)

Per il 2008, il numero 18 è stato pilotato dal team di Denny Hamlin e Kyle Busch con la sponsorizzazione di Southern Farm Bureau, Interstate Batteries e Z-Line Designs. Nonostante abbia eseguito un programma parziale, Busch ha vinto dieci gare nel 2008, di cui otto al numero 18, e sarebbe arrivato sesto a punti mentre Hamlin ha segnato una sola vittoria nel numero 18 a Dover. Il 18enne pilota di sviluppo della JGR Marc Davis ha iniziato la sua unica e unica serie nazionale per la squadra in ottobre al Memphis Motorsports Park con la sponsorizzazione di DLP HDTV .

Nel 2009, Kyle Busch ha vinto il campionato Nationwide Series guidando la Z-Line Designs n. 18 / NOS Toyota.

Nel 2010, Kyle Busch ha corso la maggior parte delle gare abbinate alle gare della Sprint Cup Series, mentre Brad Coleman è tornato a correre le gare autonome. Per il 2011, Busch ha guidato il numero 18 per la maggior parte della stagione, dividendo la corsa con Michael McDowell, che ha corso entrambe le gare dell'Iowa, Lucas Oil Raceway, e i percorsi stradali Road America e Circuit Gilles Villeneuve con la sponsorizzazione di Pizza Ranch . McDowell ha vinto la pole a Road America e ha dominato fino al contatto a fine gara con un'altra vettura. Anche i piloti Kelly Bires, Drew Herring e Joey Logano si sono alternati nella 18. Bires ha corso a Richmond e Chicago con International Comfort Products Corporation, Herring ha guidato alla seconda gara di Nashville con Sport Clips e Logano ha guidato la 18 a Chicago, Dover, Kansas e Phoenix. Per il 2012 i 18 avrebbero una formazione simile, con Hamlin, Logano, Herring, McDowell e Ryan Truex . Logano otterrebbe sette vittorie con la 18 squadra, consegnando alla squadra il campionato nazionale dei proprietari. Per il 2013, le 18 e 20 squadre si sono scambiate. Matt Kenseth ha guidato la 18 per 16 gare con la sponsorizzazione di Reser's Fine Foods e GameStop . Ha vinto la gara di luglio a Daytona e la gara di ottobre al Kansas. L'auto 18 non ha funzionato nel 2014.

Daniel Suarez (2015)

Il 19 agosto 2014, JGR ha annunciato che il pilota della Toyota Series e della K&N Pro Series East Daniel Suárez avrebbe guidato la numero 18 a tempo pieno nel 2015 con la sponsorizzazione di Arris, in corsa per il Rookie of the Year. Suárez ha avuto una buona stagione da rookie, guadagnando otto primi cinque, 18 primi dieci e tre pole per finire quinto in punti e battere Darrell Wallace, Jr. come Rookie of the Year.

Più driver (2016-2019)
Owen Kelly a Road America nel 2016.

Il team ha ereditato i punti e l'equipaggiamento del numero 54 nel 2016, schierando più piloti, a cominciare dall'ex pilota JGR Bobby Labonte a Daytona. Kyle Busch ha guidato un programma limitato, con l'ex sponsor NOS Energy Drink (di proprietà di Monster Beverage ) che ha finanziato sia gli sforzi di Busch che di Labonte. Matt Tifft avrebbe dovuto guidare 13 gare per la squadra, ma è stato sostituito per diverse gare mentre si riprendeva dalla rimozione di un tumore al cervello. Sam Hornish Jr. ha sostituito Tifft per la gara Xfinity di giugno in Iowa e ha vinto la gara. David Ragan ha corso la gara Xfinity di luglio a Daytona, ha vinto la pole ed era in lizza per la vittoria, ma è caduto nell'ultimo giro della gara. Lo specialista dei percorsi su strada Owen Kelly ha corso le gare su strada a Mid-Ohio e Road America, e Dakoda Armstrong ha corso la gara Xfinity di luglio in Iowa . La vettura 18 ha vinto 12 gare nel 2016, 10 con Busch, 1 a Charlotte con Hamlin e 1 con Hornish in Iowa.

Per il 2017, più piloti hanno gareggiato di nuovo nella 18. Daniel Suárez ha guidato 12 gare a partire da Daytona a febbraio con la sponsorizzazione di Juniper . Kyle Busch ha guidato 10 gare con lo sponsor NOS Energy Drink a partire da Atlanta a marzo, vincendo 5 gare ad Atlanta, Kentucky, Loudon, Watkins Glen e Bristol. Il pilota della Kyle Busch Motorsports Christopher Bell ha fatto il suo debutto nella Xfinity Series con il team 18 a Charlotte, finendo 4°. Bell avrebbe anche guidato l'auto a Road America, Kansas, Texas e Phoenix. Bell ha vinto la gara in Kansas dopo aver catturato e superato il compagno di squadra Erik Jones per la sua prima vittoria in carriera nella Xfinity Series alla sua quinta partenza. Bell ha avuto la sponsorizzazione di SiriusXM a Charlotte, Toyotacare a Road America, JBL a Kansas e Safelite a Texas e Phoenix. Il pilota dell'ARCA Kyle Benjamin ha guidato la 18 con la sponsorizzazione di Reser's Fine Foods e Sport Clips in entrambe le gare dell'Iowa e del Kentucky a settembre con un miglior piazzamento al 2° posto nella gara dell'Iowa di luglio al compagno di squadra Ryan Preece . Regan Smith è tornato alla serie Xfinity con un accordo di una gara nella 18 a Mid-Ohio con la sponsorizzazione dell'Interstate Batteries . Denny Hamlin ha anche guidato una gara nei 18, eseguendo uno schema di ritorno al passato a Darlington con la sponsorizzazione di Sport Clips, Hamlin ha vinto la gara. Ryan Preece ha guidato l'auto 18 a Homestead con Safelite come sponsor e si è classificato 5° in preparazione per un programma ampliato di 10 gare con il team nel 2018.

Nel 2018 Preece ha corso 10 gare, condividendo l'auto con i piloti della serie JGR's Cup Busch, Suárez, Hamlin e Jones.

Nel 2019, Busch è tornato per sette gare con Hamlin che ha corso la gara di Darlington. Jeffrey Earnhardt è stato firmato per nove gare mentre il resto del programma è stato compilato dai piloti di sviluppo Harrison Burton e Riley Herbst . Il 7 agosto 2019, Earnhardt ha annunciato di essersi separato dallo sponsor e affiliato XCI iK9, nonché da Joe Gibbs Racing. Jack Hawksworth guiderebbe l'auto a Mid-Ohio.

Riley Herbst (2020)

Per il 2020, Riley Herbst guiderà questa vettura a tempo pieno. Dave Rogers servirà come capo dell'equipaggio. Si è qualificato per i playoff ma è stato eliminato al primo turno e alla fine è arrivato 12 ° in classifica.

Daniel Hemric (2021)

Il 12 novembre 2020 è stato confermato che Daniel Hemric avrebbe sostituito Riley Herbst per la stagione 2021. Il 25 settembre 2021, è stato confermato che Hemric non sarebbe tornato in squadra dopo la stagione 2021, passando al numero 11 di Kaulig Racing nel 2022 in sostituzione del sedile Xfinity di Justin Haley . Nonostante fosse senza vittorie durante la stagione regolare, Hemric ha usato la sua costanza per avanzare al Campionato 4 a Phoenix, dove ha finalmente vinto la sua prima gara Xfinity in carriera e il Campionato.

Più driver (2022)

Nel 2022, JGR si ridimensionerà a 3 squadre, tra cui la n. 18, la n. 19 e la n. 54. Piloti come Drew Dollar, Trevor Bayne, Ryan Truex e John Hunter Nemechek piloteranno la n. 18.

Storia dell'auto n. 19

Tempo parziale (2004-2006)

La squadra n. 19 doveva fare il suo debutto alla gara del Michigan del 2004 guidata da Bobby Labonte e sponsorizzata da Banquet Foods, tuttavia, le qualifiche erano piovute e la squadra senza punti del proprietario ha saltato la gara. Il team ha finalmente fatto il suo primo avvio nel 2005 CarQuest Auto Parts 300 . Labonte ha corso sette gare quell'anno, con tre top ten. Con Labonte che si è trasferito alla Petty Enterprises, il pilota dello sviluppo JGR Aric Almirola ha guidato l'auto in sette gare nel 2006. Tony Stewart ha anche guidato l'auto in gare selezionate nel 2006, usando il suo equipaggio della NEXTEL Cup quando ha corso. La squadra n. 19 è stata sciolta dopo la stagione 2006.

Daniel Suarez (2016)
Daniel Suárez ha vinto il campionato Xfinity Series 2016.

L'auto n. 19 è stata restituita per il 2016 con Daniel Suárez e lo sponsor Arris che si sono trasferiti dalla squadra 18, mantenendo la stessa combinazione di numero sponsor utilizzata da Carl Edwards nella Cup Series. Suárez ha ottenuto la sua prima vittoria al Michigan dopo un passaggio dell'ultimo giro a Kyle Busch . Suárez ha ottenuto tre vittorie e ha vinto il campionato 2016, diventando il primo pilota nato all'estero a vincere un campionato nazionale NASCAR.

Matt Tifft (2017)
L'auto della serie Xfinity n. 19 di Tifft a Road America nel 2017

È stato annunciato che nel 2017 Matt Tifft avrebbe guidato a tempo pieno nei 19, con il capotecnico alle prime armi Matt Beckham sul box. Tifft ha lottato per ripetere il successo di Suárez non riuscendo a vincere nessuna gara e finendo 7 ° in punti.

Brandon Jones (2018-oggi)
Il numero 19 di Jones a Road America nel 2018

Il 15 novembre, JGR ha annunciato che Brandon Jones avrebbe sostituito Tifft nei 19 nel 2018. Tifft sarebbe passato a RCR in uno scambio di piloti. Chris Gabehart è stato annunciato come il suo capotecnico, passando dal team numero 20 di Xfinity e sostituendo Matt Beckham .

Storia dell'auto n. 20

L'auto Busch n. 20 di Denny Hamlin (a destra) combatte contro Matt Kenseth (a sinistra) per la posizione.
I primi anni (2000-2002)

Dopo che JGR ha acquistato la squadra da Gary Bechtel nel 2000, la squadra ha ricevuto la sponsorizzazione da Porter-Cable . Nonostante abbia saltato tre gare, il pilota Jeff Purvis ha ottenuto undici Top 10 e una pole, finendo 11° in punti. La squadra è passata al numero 20 per il 2001 e Mike McLaughlin è stato nominato pilota. Senza uno sponsor importante, McLaughlin è stato in grado di vincere la Subway 300 ed era sesto in punti quando Gibbs ha deciso di chiudere la sua squadra a causa di problemi di sponsorizzazione. È passato al numero 18 e quell'anno è arrivato settimo in punti. Coy Gibbs ha corso cinque gare al numero 20 nel 2002, con la sponsorizzazione di ConAgra Foods . Il suo miglior piazzamento è stato un 14° al Kentucky Speedway .

Mike Bliss (2003-2004)

Dopo essersi trasferito alla 18, Gibbs è stato sostituito da Mike Bliss e Rockwell Automation è salito a bordo come sponsor. Bliss ha avuto quattordici Top 10 e si è classificato 10 ° in punti. Nel 2004, ha ottenuto una vittoria al Motor Speedway di Lowe e ha ottenuto tre pole.

Denny Hamlin (2005-2008)

Nel 2005, Denny Hamlin è salito a bordo e ha registrato undici Top 10 e ha concluso al quinto posto, il terzo posto in punti da rookie. Ha corso l'intero programma nel numero 20 nel 2006, vincendo due gare e finendo quarto a punti.

Hamlin e il pilota di sviluppo Aric Almirola si sono divisi i compiti nel 20 nel 2007 con la sponsorizzazione di Rockwell Automation, con Tony Stewart che ha anche pilotato il numero 20 ad Atlanta . Con Hamlin che correva diverse gare senza accompagnatore, Almirola qualificava occasionalmente l'auto che Hamlin avrebbe poi guidato. Hamlin ha portato l'auto sulla corsia della vittoria in quattro gare, tra cui Darlington, Milwaukee, Michigan e Dover . La vittoria a Milwaukee è stata controversa, con Almirola che ha messo la macchina in pole e ha iniziato la gara perché Hamlin è stato ritardato a volare dal Sonoma Raceway . Almirola ha avviato la vettura e ha condotto i primi 43 giri, ma è stato comunque sollevato da Hamlin durante un'ammonizione a causa degli obblighi legati alla sua sponsorizzazione da parte di Rockwell. Almirola è stato accreditato come il vincitore per aver iniziato la gara ma non ha partecipato alla celebrazione della vittoria. Avrebbe lasciato JGR dopo la stagione. Il numero 20 è arrivato 2 ° nella classifica dei proprietari dietro al numero 29 di RCR .

Piloti di Coppa (2008-2012)

Nel 2008, il numero 20 è stato condiviso da Hamlin, Kyle Busch e Stewart per nove gare prima di difendere il campione della NASCAR Camping World East Series Joey Logano è stato nominato pilota del 20 per il resto delle gare della stagione ad eccezione di Loudon (che Stewart ha vinto al n. 20), Daytona (che Hamlin ha vinto al n. 20) e Chicago (che Busch ha vinto al n. 18). Tutti e quattro i piloti del numero 20 hanno vinto le gare guidandolo nel 2008. Per il 2009, il ventenne Brad Coleman è tornato alla JGR per un programma part-time, condividendo il viaggio con Logano e Hamlin. Nel 2010, Joey Logano, Denny Hamlin e Matt DiBenedetto hanno condiviso l'auto n. 20, con Hamlin che ha vinto a Darlington e Logano che ha vinto a Kentucky e Kansas. Per il 2011, Logano è tornato al numero 20 con le sponsorizzazioni di GameStop e Sport Clips. Logano ha corso le prime 10 gare ma ha ottenuto la sponsorizzazione dell'ultimo minuto da Harvest Investments per correre a Nashville. A causa della mancanza di sponsorizzazione, il 20 non è stato in grado di eseguire un programma completo per il campionato proprietario. Nel 20, Logano ha ottenuto la sua prima vittoria in superspeedway alla gara di Daytona di luglio con l'aiuto di Kyle Busch . Il 20 è stato anche guidato da Denny Hamlin a Las Vegas, Richmond e Darlington, con Hamlin che ha vinto a Richmond. Drew Herring ha guidato la 20 con Sport Clips in entrambe le gare dell'Iowa, dove Herring ha vinto la pole per la gara di maggio, e Lucas Oil Raceway. Ryan Truex è entrato nei 20 alla fine della stagione per sei gare, finendo secondo dietro Logano a Dover dopo aver dominato la gara.

La 20 squadra è tornata nel 2012 per correre la maggior parte della stagione. La sua formazione principale di piloti era composta da Logano, Hamlin, Truex e il pilota di sviluppo JGR Darrell Wallace, Jr. Anche il pilota del Michael Waltrip Racing Clint Bowyer ha guidato il numero 20 a Daytona quando Hamlin è stato messo da parte dalla gara per problemi alla schiena.

Brian Vickers nel 2013.
Brian Vickers (2013)

A partire dalla stagione 2013, il campione della Busch Series 2003 Brian Vickers si è unito al team alla guida della 20 per l'intera stagione con la sponsorizzazione di Dollar General, oltre a un programma parziale della Sprint Cup Series nella vettura 55 di Michael Waltrip Racing . Dollar General aveva sponsorizzato Vickers in passato con Braun Racing e, come il compagno di squadra Elliott Sadler, Vickers stava tentando di rivendicare la sua carriera nella serie di secondo livello. Dopo 30 partenze, Vickers è stato messo da parte per una seconda incidenza di coaguli di sangue, sostituito da Denny Hamlin e Drew Herring nelle ultime tre gare della stagione. Sebbene sia rimasto senza vittorie, Vickers ha segnato 13 primi 5 e 18 primi 10 per finire 10 ° in punti. Sarebbe partito per un giro a tempo pieno alla MWR alla fine dell'anno.

Kenny Habul a Road America nel 2014
Più driver (2014)

La 20 squadra ha continuato a correre a tempo pieno nel 2014. Matt Kenseth ha guidato il numero 20 in un totale di 18 gare, con GameStop che ha sponsorizzato 10 gare e Reser's Fine Foods che ha sponsorizzato 7 gare. Sam Hornish, Jr. e Kenseth hanno corso 1 gara ciascuno e Kenny Habul 2 gare con la sponsorizzazione di Sun Energy 1 di Habul. Darrell Wallace, Jr. ha corso a Talladega in primavera con Toyota Care e Daytona a luglio con Coca-Cola "Share a Coke" . Daniel Suárez ha esordito alla RIR, finendo 19°. Michael McDowell ha corso in entrambe le gare dell'Iowa con Pizza Ranch. Denny Hamlin è tornato tra i 20 a Chicagoland a settembre con Sport Clips, finendo 32esimo dopo un motore bruciato. Il pilota di sviluppo Justin Boston, che gestisce l'intero programma ARCA, ha fatto il suo debutto nei 20 al Kentucky nel corso del mese, con lo sponsor Zloop E-Recycling. Kenseth ha ottenuto una vittoria nell'ultima gara della stagione all'Homestead Miami Speedway e il 20 sarebbe arrivato 9 ° in punti proprietari.

Erik Jones (2015-2017)

Erik Jones avrebbe dovuto eseguire un programma limitato sull'auto n. 20 nel 2015, con Kenny Habul e SunEnergy1 che sarebbero tornati anche per i tre percorsi su strada. Jones, il cui programma è stato ampliato a causa dell'infortunio di Kyle Busch, ha ottenuto la sua prima vittoria in Xfinity nella sua nona carriera in Texas ad aprile, conducendo un record di 79 giri. Ross Kenseth, figlio del campione della Sprint Cup Series Matt Kenseth, ha fatto il suo debutto nella Xfinity Series al Chicagoland Speedway il 20 giugno. David Ragan ha iniziato da solo a Daytona a luglio con la sponsorizzazione dell'Interstate Batteries . Kenny Wallace ha iniziato la sua ultima carriera con la 20 auto all'Iowa Speedway ad agosto, con lo sponsor di lunga data US Cellular . Wallace è partito settimo e ha concluso 15°. Matt Tifft ha fatto il suo debutto nella serie Xfinity al Kentucky a settembre, finendo 10°. Denny Hamlin ha guidato un totale di sei gare nelle 20; due con la sponsorizzazione di SunEnergy 1, tre con Hisense e un programma di ritorno al passato a Darlington a settembre con la sponsorizzazione di Sport Clips. Hamlin ha ottenuto tre vittorie, tutte dalla pole position di partenza. Matt Kenseth ha corso cinque gare con Reser's Fine Foods, ottenendo quattro secondi posti.

Erik Jones di Road America .

Erik Jones ha guidato l'auto a tempo pieno nel 2016, con Gamestop, Reser's, Hisense, Interstate Batteries e Dewalt come sponsor. Jones ha vinto 4 volte ma è arrivato 4 ° in punti dopo essere rimasto intrappolato dietro la macchina lenta di Cole Whitt nell'ultimo riavvio della gara finale a Homestead.

Nel 2017, la 20 è stata guidata da una varietà di piloti diversi. Tra questi ci sono Denny Hamlin, Erik Jones, Kyle Benjamin, Christopher Bell, Daniel Suarez, James Davison e Ryan Preece . Jones ha guidato l'auto per 18 gare a partire da Daytona, spazzando le gare del Texas e vincendo la gara di primavera di Bristol. Hamlin ha guidato l'auto per 3 gare e ha vinto al Michigan. Suárez ha guidato le 20 gare per 2 a Las Vegas e la gara autunnale di Bristol, finendo rispettivamente 3a e 2a. Benjamin ha guidato l'auto per 2 gare alla gara primaverile di Richmond e alla prima gara di Pocono, vincendo la pole in quest'ultima. Bell ha guidato i 20 per 3 gare a partire dalla gara di June Iowa, dove Bell ha vinto la prima fase, ha condotto il maggior numero di giri, ma è arrivato 16 ° dopo essere stato raccolto in un incidente tra le auto doppiate di Brennan Poole e Ryan Reed mentre era in testa. Ryan Preece ha guidato l'auto a Loudon, la gara di luglio Iowa e la gara di settembre Kentucky. Preece è arrivato 2° dietro al suo compagno di squadra Kyle Busch a Loudon. Nella sua gara successiva in Iowa, Preece ha condotto il maggior numero di giri e ha vinto la gara, quindi è arrivato 4 ° al Kentucky. James Davison ha guidato la 20 a Mid Ohio e Road America, conducendo il maggior numero di giri a Road America prima di essere raccolto in un incidente.

Christopher Bell (2017–2019)
Christopher Bell a Road America nel 2019.

Per il 2018, Christopher Bell ha guidato i 20 a tempo pieno, gareggiando per gli onori di Rookie of the Year. Jason Ratcliff era il suo capotecnico, passando dalla squadra della serie n. 20 della coppa. Bell ha vinto 7 gare nel 2018, battendo il record per un rookie nella serie precedentemente detenuta da Greg Biffle e Kyle Busch . È arrivato al campionato 4 ma ha avuto una gomma che si è rotta a Homestead e ha concluso 13 ° in gara e 4 ° tra i contendenti al campionato. È tornato per l'intera stagione 2019.

Harrison Burton (2020-2021)
L'auto n. 20 di Burton al Dover International Speedway nel 2020

Nel 2020 e nel 2021, Harrison Burton ha guidato a tempo pieno per la Joe Gibbs Racing sulla loro Toyota n. 20, sostituendo Christopher Bell che è passato alla NASCAR Cup Series mentre gareggiava anche per gli onori di Rookie of the Year. Ben Beshore è stato capo dell'equipaggio, passando dal team n. 18 della serie Xfinity. Durante la stagione 2020, Burton ha vinto le sue prime quattro gare a Fontana, Homestead, Texas e Martinsville e si è classificato 8° nella classifica finale. Il 15 luglio 2021, è stato annunciato che Burton avrebbe lasciato la JGR per guidare la 21 nella Cup Series per Wood Brothers nel 2022. Nonostante non abbia vinto una gara per tutto il 2021, Burton ha fatto ancora una volta i playoff con la sua costanza ed è arrivato 8 ° nella classifica finale. Poiché Burton si è trasferito alla WBR nel 2022, il team n. 20 ha chiuso

Storia dell'auto n. 54

Più driver (2013-2015)

Nel 2012, Kyle Busch ha schierato il numero 54 e dopo aver corso il 54 per la sua squadra nel 2012 con una sola vittoria (da suo fratello Kurt ), Kyle Busch è tornato al forte programma nazionale di JGR con il numero 54 come quarta auto JGR, correndo 26 gare e portando con sé lo sponsor Monster Energy . Parker Kligerman avrebbe rilevato il 77 recentemente rinumerato per KBM. Busch non ci mise molto a raggiungere la corsia della vittoria. Ha vinto la pole, ha condotto il maggior numero di giri e ha vinto la gara solo nella seconda gara della stagione 2013 al Phoenix International Raceway . Ha poi ottenuto vittorie a Bristol (4a gara) ea Fontana (5a gara). Durante la stagione 2013 ha vinto un totale di 12 gare. Anche Joey Coulter, Owen Kelly e Drew Herring hanno corso nella 54, che è arrivata 2a nel campionato proprietario contro il Team Penske n. 22 di un punto.

Per la stagione 2014, Kyle Busch ha corso part-time l'auto n. 54, correndo tutte le gare della Sprint Cup Series tranne Talladega e Daytona a luglio. L'ex campione IRL Sam Hornish, Jr., che non è stato firmato nuovamente dal Team Penske dopo aver segnato una vittoria ed essere arrivato 2° a punti Nationwide nel 2013, ha corso 7 gare per aiutare a competere per il campionato del proprietario. All'Iowa a maggio, Hornish ha vinto il Get To Know Newton 250, battendo il 22 di Ryan Blaney per la sua terza vittoria in carriera. Il 54 è arrivato ancora una volta 2° nella classifica dei proprietari contro il Penske 22.

Nel 2015, Kyle Busch si è infortunato durante la gara di apertura della stagione a Daytona . Si è rotto una gamba dopo aver colpito il muro interno che non aveva una barriera SAFER installata. I suoi sostituti sono stati annunciati per essere Erik Jones (almeno 3 gare), il compagno di squadra della serie Cup Denny Hamlin (5 gare) e il veterano del percorso su strada Boris Said (7 gare). Busch è tornato alla Xfinity Series al Michigan a giugno e ha ottenuto la sua prima vittoria della stagione. Jones ha segnato una vittoria la gara successiva a Chicagoland, la sua seconda della stagione.

Tempo parziale (2020)

Per la stagione 2020 Kyle Busch (5 gare) e Denny Hamlin (1 gara) correranno sull'auto n. 54 (precedentemente utilizzata nel 2012-15).

Più driver (2021)

Il 27 gennaio 2021, è stato confermato che Ty Gibbs, Ty Dillon, Denny Hamlin, Kyle Busch e Martin Truex Jr avrebbero guidato l'auto 54 in gare selezionate per la stagione 2021. Ty Gibbs ha vinto al suo debutto in serie al Daytona Road Course mentre Busch ha vinto per 11 secondi al COTA. Dopo la vittoria di Busch, Gibbs vinse di nuovo la settimana successiva a Charlotte tenendo a bada Austin Cindric per la seconda volta. Nel ritorno della serie al Nashville Superspeedway, Busch ha fatto la storia vincendo la sua centesima gara. Il 3 luglio, Busch ha reagito alle avversità per vincere l' Henry 180 a Road America.

Ty Gibbs (2021-oggi)

Ty Gibbs è tornato al numero 54 nel 2022 a tempo pieno. Ha vinto a Las Vegas, Atlanta e Richmond . Alla gara di primavera di Martinsville l'8 aprile, Gibbs è arrivato ottavo dopo che Sam Mayer ha fatto un urto ed è corso su di lui nell'ultimo giro. Dopo la gara, Gibbs ha tentato di far girare Mayer durante i giri di raffreddamento prima che entrambi i piloti si impegnassero in una scazzottata sulla strada dei box. Oltre a questo incidente, Gibbs è stato multato di 15.000 dollari per aver colpito l'auto di Mayer su una strada ai box dopo la gara.

Storia dell'auto n. 81

Tempo parziale (2021)

L'auto n. 81 fa il suo debutto come quinta voce JGR alla gara di Road America del 2021 guidata da Ty Gibbs .

Serie di autocarri NASCAR

Erik Jones nel 2013.

Dal 2000 al 2002, Joe Gibbs ha schierato camion numero 20 e 48 nella Craftsman Truck Series per i suoi figli Coy e JD Gibbs, nessuno dei quali è attualmente in competizione nella NASCAR. Coy ha corso 12 gare nel 2000, poi l'intera stagione 2001 e 2002, con 21 primi 10 e 10 posti a punti nelle ultime due stagioni. JD ha corso solo un totale di 8 gare nelle tre stagioni, senza primi 10 piazzamenti.

Dal 2004 al 2006, i piloti JGR hanno guidato nella Truck Series per la Morgan-Dollar Motorsports affiliata a Chevrolet, schierando Bobby Labonte, Tony Stewart, Denny Hamlin, JJ Yeley, Jason Leffler e Aric Almirola in gare selezionate. Nel 2006, JGR ha incaricato la Spears Motorsports di schierare Almirola nel loro camion 75 per la sua stagione da rookie Truck. Almirola ha avuto tre primi 10 (rispetto ai due primi 10 in quattro partenze dell'anno precedente), finendo 18 ° in punti.

Gibbs dopo che Kyle Busch ha vinto la Toyota/Save Mart 350 del 2015

I piloti JGR attualmente gareggiano nella Truck Series attraverso Kyle Busch Motorsports, di proprietà del pilota della Cup Series Kyle Busch . KBM utilizza motori JGR in competizione. Lo stesso Busch, insieme a John Hunter Nemechek, Chandler Smith, Drew Dollar, Parker Chase, Martin Truex Jr., Corey Heim, Brian Brown e Derek Griffith, guida attualmente per la KBM.

Serie ARCA Menards

Riley Herbst nel 2017

Nel 1999, Joe Gibbs Racing ha schierato l'auto n. 18 per Jason Leffler per una gara. Leffler finisce 5° ad Atlanta. Nel 2000, Leffler è tornato a Charlotte, è partito 2° e ha condotto un giro, tuttavia è caduto con 55 dei 67 giri completati.

Dal 2004 al 2005, Joe Gibbs Racing ha collaborato con Shaver Motorsports per schierare i piloti di sviluppo nella ARCA Racing Series . Denny Hamlin è arrivato terzo nel finale di stagione 2004 a Talladega. JJ Yeley ha condotto l'apertura della stagione 2005 a Daytona, come parte del suo accordo di sviluppo con JGR. Aric Almirola ha corso la finale del 2005 a Talladega.

Storia dell'auto n. 18

Leffler ha corso una gara nel 1999 e una gara nel 2000 con il numero 18.

Nel 2010 Joe Gibbs Racing è entrato nel numero 18 del Michigan per Max Gresham, che è stato anche iscritto di nuovo come Brennan Poole a causa del fatto che Gresham aveva un obbligo contrattuale per un'altra squadra quel giorno della gara, anche se la squadra avrebbe successivamente ritirato completamente la sua partecipazione dalla gara .

Il 15 dicembre 2016, è stato annunciato che JGR avrebbe schierato un'auto per Riley Herbst a tempo pieno nella stagione 2017. Matt Tifft ha corso l'apertura della stagione a Daytona a causa del fatto che Herbst non era idoneo a competere nella gara.

Nel 2018, Herbst è tornato per un'altra stagione a tempo pieno.

Nel 2019, Herbst ha guidato la n. 18 per 8 gare. Ty Gibbs ha guidato per 11 gare. Ha vinto a Gateway e Salem . Todd Gilliland ha guidato per 1 gara a Pocono.

Storia dell'auto n. 19

Nel 2018, Drew Herring ha guidato la Toyota n. 19 NOS Energy Drink/ORCA Coolers/Advance Auto Parts Toyota al finale di stagione in Kansas, vincendo la pole e finendo 8°.

Storia dell'auto n. 81

Nel 2017, Riley Herbst è stato iscritto all'apertura della stagione a Daytona con la seconda vettura del team (n. 81), ma non era idoneo a correre. Herbst e Zane Smith non erano entrambi idonei a partecipare all'apertura della stagione a Daytona, sebbene l'ARCA consentisse a entrambi di partecipare alle prove.

Controversia

Dopo la gara di Chicagoland del 2008, la NASCAR ha apportato una modifica al regolamento specificatamente alla Toyota, che ha imposto loro di utilizzare una targa di restrizione più piccola per ridurre la potenza stimata da 15 a 20 cavalli (15 kW) dai loro motori. Dopo la gara della NASCAR Nationwide Series del 16 agosto 2008 al Michigan International Speedway, la NASCAR ha utilizzato un dinamometro per testare la potenza di diverse auto di tutti i produttori in competizione. Durante i test delle due auto da corsa Joe Gibbs, i funzionari hanno scoperto che il pedale dell'acceleratore su entrambe le auto era stato manipolato utilizzando magneti spessi un quarto di pollice per impedire all'acceleratore di aprirsi al 100%. Joe Gibbs ha rilasciato una dichiarazione dicendo "ci assumeremo la piena responsabilità e accetteremo tutte le sanzioni che NASCAR ci ha imposto" e "indagheremo anche internamente su come è avvenuto questo incidente e chi è stato coinvolto e prenderemo tutte le decisioni necessarie per garantire che questo tipo di situazione non succede mai più". Sette membri dell'equipaggio sono stati sospesi a tempo indeterminato e due piloti e la squadra sono stati penalizzati di 150 punti ciascuno.

Inoltre, JGR è stato al centro di polemiche per quanto riguarda la chiusura di squadre più piccole che hanno stretto un'alleanza tecnica con loro e TRD . Ne sono un esempio la chiusura di Furniture Row Racing nel 2018 e Leavine Family Racing nel 2020 .

squadra di motocross

Nel 2008, Gibbs si è ramificato nelle corse motociclistiche, formando il team JGRMX che gareggia nei campionati AMA di motocross e Supercross . La squadra ha sede a Huntersville, nella Carolina del Nord, ed è gestita dal figlio di Gibbs, Coy Gibbs .

Il 5 gennaio 2008 il Muscle Milk / Toyota / JGRMX Team ha fatto il suo debutto in gara nel primo round della Supercross Series 2008 ad Anaheim, in California, con i piloti Josh Hansen e Josh Summey. Josh Grant e Cody Cooper hanno corso per la squadra nel 2009, con Grant che ha vinto il round di apertura del Supercross ad Anaheim. Grant e Justin Brayton hanno corso per la squadra nel 2010 e Davi Millsaps ha sostituito Grant nel 2011. James Stewart ha sostituito Brayton nel 2012 e ha vinto gli Oakland e Daytona Supercrosses, mentre Millsaps è arrivato secondo in punti. Il 6 maggio 2012, Stewart e il team si sono ufficialmente separati.

Grant e Brayton sono tornati come i due corridori della squadra nel 2013 e sono stati raggiunti da Phil Nicoletti nel 2014. Justin Barcia e Weston Peick hanno sostituito Grant e Brayton nella squadra nel 2015, con Barcia che ha vinto due nazionali (Budds Creek e RedBud ). Nel 2017, il team è passato dalla Yamaha alla Suzuki e ha aggiunto uno sforzo da 250 cc, con Nicoletti e Matt Bisceglia. Per il 2018, JGRMX/ Autotrader / Yoshimura Suzuki è diventato il programma ufficiale Suzuki di fabbrica, con i piloti Peick e Justin Bogle (450) e il campione 2017SX West 250 Justin Hill, Nicoletti, Jimmy Decotis e Kyle Peters (250). Hill ha segnato una vittoria a San Diego mentre Bogle ha saltato la maggior parte della stagione per infortuni mentre Malcolm Stewart lo ha sostituito. La squadra 2019 è composta dal due volte campione di Supercross Chad Reed, Peick, Hill (450), Decotis, Peters, Alex Martin, Enzo Lopes (250). Peick ha subito gravi lesioni facciali in un incidente al Paris Supercross nell'ottobre 2018.

JD Gibbs complicazioni di salute e scomparsa

Il 25 marzo 2015 è stato riferito che JD Gibbs aveva iniziato il trattamento per i sintomi che incidono su aree della funzione cerebrale, inclusi problemi di linguaggio e di elaborazione. Successivamente è stato annunciato l'11 gennaio 2019 che JD Gibbs era morto a seguito di complicazioni di una malattia neurologica degenerativa. Il 25 gennaio 2019 si è tenuta una funzione commemorativa.

Riferimenti

link esterno