Elenco degli imperatori della dinastia Han -List of emperors of the Han dynasty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Fanteria in miniatura degli Han occidentali (in primo piano) e cavalleria (in background); nel 1990, quando il complesso funerario dell'imperatore Jing di Han ( r . 157 – 141 a.C.) e di sua moglie l' imperatrice Wang Zhi (morta nel 126 a.C.) fu portato alla luce a nord di Yangling, furono portate alla luce oltre 40.000 miniature di ceramiche. Erano tutti un terzo a grandezza naturale, più piccoli degli 8.000 soldati a grandezza naturale dell'Armata di Terracotta sepolti insieme al Primo Imperatore di Qin . Figurine in miniatura più piccole, alte in media 60 centimetri (24 pollici), sono state trovate anche in varie tombe reali Han dove erano poste a guardia degli occupanti defunti della tomba nella loro vita nell'aldilà.

Gli imperatori della dinastia Han furono i capi di governo supremi durante la seconda dinastia imperiale cinese ; la dinastia Han (202 a.C. – 220 d.C.) seguì la dinastia Qin (221–206 a.C.) e precedette i Tre Regni (220–265 d.C.). L'era è convenzionalmente divisa tra il periodo degli Han occidentali (202 a.C. - 9 d.C.) e quello degli Han orientali (25–220 d.C.).

La dinastia Han fu fondata dal capo ribelle contadino (Liu Bang), noto postumo come imperatore Gao ( r . 202 –195 aC) o Gaodi. L'imperatore regnante più lungo della dinastia fu l' imperatore Wu ( r . 141–87 aC), o Wudi, che regnò per 54 anni. La dinastia fu brevemente interrotta dalla dinastia Xin dell'ex reggente Wang Mang, ma fu ucciso durante una ribellione il 6 ottobre 23 d.C. La dinastia Han fu ristabilita da Liu Xiu, noto postumo come imperatore Guangwu (r. 25–57 d.C.) o Guangwu Di, che rivendicò il trono il 5 agosto 25 d.C. L'ultimo imperatore Han, l'imperatore Xian ( r . 189–220 d.C.), era un monarca fantoccio del cancelliere Cao Cao (155–220 d.C.), che dominò la corte e fu nominato re di Wei . L'11 dicembre 220, il figlio di Cao, Pi, usurpò il trono come imperatore Wen di Wei ( r . 220–226 d.C.) e pose fine alla dinastia Han.

L'imperatore era il capo supremo del governo. Ha nominato tutti i funzionari di più alto rango nelle amministrazioni centrali, provinciali, di commenda e di contea . Ha anche funzionato come legislatore, giudice della più alta corte, comandante in capo delle forze armate e sommo sacerdote dei culti religiosi sponsorizzati dallo stato .

Convenzioni di denominazione

imperatore

L'imperatore Guangwu di Han ( r . 25–57 d.C.), raffigurato dall'artista Tang Yan Liben (600–673 d.C.)
Un manico in bronzo dorato (con tracce di pigmento rosso) a forma di testa di drago, realizzato durante gli Han orientali; a seconda delle circostanze, il drago potrebbe essere un simbolo di buon o cattivo presagio per gli imperatori Han.

Nell'antica Cina, i sovrani delle dinastie Shang (c. 1600 - c. 1050 aC) e Zhou (c. 1050 - 256 aC) venivano chiamati re (王wang ). Al tempo della dinastia Zhou, erano anche chiamati Figli del Cielo (天子Tianzi ). Nel 221 aC, il re di Qin, Ying Zheng, conquistò e unì tutti gli Stati Combattenti dell'antica Cina. Per elevarsi al di sopra degli antichi re Shang e Zhou, accettò il nuovo titolo di imperatore (皇帝huangdi ) ed è noto ai posteri come il Primo Imperatore di Qin ( Qin Shi Huang ). Il nuovo titolo di imperatore è stato creato combinando i titoli dei Tre Sovrani ( Sanhuang ) e dei Cinque Imperatori ( Wudi ) della mitologia cinese . Questo titolo fu utilizzato da ogni successivo sovrano della Cina fino alla caduta della dinastia Qing nel 1911.

Nomi postumi, di templi e di epoche

Dalle dinastie Shang a Sui (581–618 d.C.), i sovrani cinesi (sia re che imperatori) venivano indicati con i loro nomi postumi nei documenti e nei testi storici . I nomi dei templi, usati per la prima volta durante il regno dell'imperatore Jing di Han ( r . 157–141 a.C.), furono usati esclusivamente nei documenti e nei testi storici successivi quando si riferivano agli imperatori che regnarono durante il Tang (618–907 d.C.), Song (960 –1279 d.C.) e dinastie Yuan (1271–1368 d.C.). Durante le dinastie Ming (1368–1644 d.C.) e Qing (1644–1911 d.C.), un unico nome di epoca fu utilizzato per il regno di ciascun imperatore e divenne il modo preferito per riferirsi agli imperatori Ming e Qing nei testi storici.

L'uso del nome dell'era fu formalmente adottato durante il regno dell'imperatore Wu di Han ( r . 141–87 aC), ma le sue origini possono essere fatte risalire più indietro. Il metodo più antico per registrare gli anni, che esisteva dai tempi dello Shang, fissava il primo anno di regno di un sovrano come anno uno. Alla morte di un imperatore, iniziava il primo anno di un nuovo periodo di regno. Questo sistema fu cambiato nel IV secolo aC, quando il primo anno di un nuovo periodo di regno iniziò solo il primo giorno del capodanno lunare successivo alla morte di un sovrano. Quando il duca Huiwen di Qin assunse il titolo di re nel 324 a.C., riportò il conteggio dell'anno del suo regno al primo anno. Per il suo calendario di nuova adozione stabilito nel 163 a.C., l'imperatore Wen di Han ( r . 180–157 a.C.) riportò all'inizio anche il conteggio dell'anno del suo regno.

Poiché sei era considerato un numero fortunato, gli imperatori Han Jing e Wu cambiavano il conteggio degli anni dei loro regni all'inizio ogni sei anni. Poiché ogni periodo di sei anni è stato successivamente contrassegnato come yuannian (元年), eryuan (二元), sanyuan (三元) e così via, questo sistema è stato considerato troppo ingombrante quando ha raggiunto il quinto ciclo wuyuan sannian (五元三年) nel 114 a.C. In quell'anno un funzionario del governo suggerì che la corte Han rinominasse retrospettivamente ogni "inizio" con nuovi caratteri, una riforma che l'imperatore Wu accettò nel 110 a.C. Poiché l'imperatore Wu aveva appena compiuto il sacrificio religioso del feng (封) sul monte Taishan, chiamò la nuova era yuanfeng (元封). Questo evento è considerato l'istituzione formale dei nomi delle epoche nella storia cinese. L'imperatore Wu cambiò ancora una volta il nome dell'era quando stabilì il calendario del "Grande Inizio" (太初 Taichu ) nel 104 a.C. Da questo momento fino alla fine degli Han occidentali, la corte stabilì un nome di nuova era ogni quattro anni di regno di un imperatore. Dagli Han orientali non c'era un intervallo prestabilito per stabilire nomi di nuove epoche, che venivano spesso introdotti per motivi politici e celebravano eventi di buon auspicio.

Reggenti e imperatrici vedove

La storia di Jin Midi . santuari Wu Liang, Jiaxiang, provincia di Shandong, Cina, II secolo d.C.; uno sfregamento con inchiostro di un rilievo scolpito nella pietra degli Han orientali

A volte, specialmente quando sul trono veniva posto un neonato imperatore, un reggente, spesso l' imperatrice vedova o uno dei suoi parenti maschi, assumeva le funzioni dell'imperatore fino al raggiungimento della maggiore età. A volte la fazione dell'imperatrice vedova, il clan consorte, veniva rovesciata con un colpo di stato . Ad esempio, l'imperatrice Lü Zhi (morta nel 180 a.C.) era de facto il sovrano della corte durante i regni degli imperatori bambini Qianshao ( r . 188–184 a.C.) e Houshao ( r . 184–180 a.C.). La sua fazione fu rovesciata durante i disordini del clan Lü del 180 aC e Liu Heng fu nominato imperatore (conosciuto postumo come imperatore Wen). Prima che l'imperatore Wu morisse nell'87 a.C., aveva investito Huo Guang (morto nel 68 a.C.), Jin Midi (morto nell'86 a.C.) e Shangguan Jie (上官桀) (morto nell'80 a.C.) con il potere di governare come reggenti su il suo successore, l' imperatore Zhao di Han ( r . 87–74 aC). Huo Guang e Shangguan Jie erano entrambi nonni dell'imperatrice Shangguan (morta nel 37 aC), moglie dell'imperatore Zhao, mentre Xiongnu Jin Midi era un ex schiavo che aveva lavorato in una stalla imperiale. Dopo che Jin morì e Shangguan fu giustiziato per tradimento, Huo Guang fu l'unico reggente al potere. Dopo la sua morte, la fazione della famiglia Huo fu rovesciata dall'imperatore Xuan di Han (r. 74–49 a.C.), per vendicare Huo Guang che aveva avvelenato sua moglie, l' imperatrice Xu Pingjun (m. 71 a.C.), in modo che potesse sposare la figlia di Huo, l' imperatrice Huo Chengjun (morto nel 54 aC).

Poiché i reggenti e l'imperatrice vedova non erano ufficialmente contati come imperatori della dinastia Han, sono esclusi dall'elenco degli imperatori di seguito.

Elenco degli imperatori

Di seguito è riportato un elenco completo degli imperatori della dinastia Han, inclusi i loro nomi personali, postumi e di epoca . Sono esclusi dall'elenco i governanti de facto come i reggenti e l' imperatrice vedova .

Sovrani della dinastia Han
Sovrano Nome personale Regnò da Regnò fino a Nome postumo Nome dell'era Intervallo di anni
Dinastia Han occidentale (202 a.C.–9 d.C.)
L'imperatore Gaozu di Han Liu Bang 劉邦 28 febbraio
202 aC
1 giugno
195 aC
L'imperatore Gao 高皇帝 Non esisteva
L'imperatore Hui di Han Liu Ying 劉盈 23 giugno
195 aC
26 settembre
188 aC
L'imperatore Xiaohui 孝惠皇帝 Non esisteva
L'imperatore Qianshao di Han Liu Gong 劉恭 19 ottobre
188 aC
15 giugno
184 aC
Non esisteva Non esisteva
L'imperatore Houshao di Han Liu Hong 劉弘 15 giugno
184 aC
14 novembre
180 aC
Non esisteva Non esisteva
L'imperatore Wen di Han Liu Heng 劉恆 14 novembre
180 aC
6 luglio
157 aC
L'imperatore Xiaowen 孝文皇帝 Qian Yuan 前元 179–164 a.C
Houyuan 後元 163–156 a.C
L'imperatore Jing di Han Liu Qi 劉啟 14 luglio
157 a.C
9 marzo
141 aC
L'imperatore Xiaojing 孝景皇帝 Qian Yuan 前元 156–150 a.C
Zhongyuan 中元 149–143 a.C
Houyuan 後元 143–141 a.C
L'imperatore Wu di Han Liu Che 劉徹 10 marzo
141 a.C
29 marzo
87 a.C
L'imperatore Xiaowu 孝武皇帝 Jian Yuan 建元 141–135 a.C
Yuanguang 元光 134–129 a.C
Yuanshuo 元朔 128–123 a.C
Yuanhou 元狩 122–117 a.C
Yuanding 元鼎 116–111 a.C
Yuanfeng 元封 110–105 a.C
Taichu 太初 104–101 aC
Tianhan 天漢 100–97 a.C
Taishi 太始 96–93 a.C
Zhenghe 征和 92–89 aC
Houyuan 後元 88–87 a.C
L'imperatore Zhao di Han Liu Fuling 劉弗陵 30 marzo
87 a.C
5 giugno
74 a.C
L'imperatore Xiaozhao 孝昭皇帝 Shiyuan 始元 86–80 aC
Yuanfeng 元鳳 80–75 a.C
Yuanping 元平 74 a.C
Marchese di Haihun Liu He 劉賀 18 luglio
74 aC
14 agosto
74 a.C
Non esisteva Yuanping 元平 74 a.C
L'imperatore Xuan di Han Liu Bingyi 劉病已 10 settembre
74 aC
10 gennaio
49 a.C
L'imperatore Xiaoxuan 孝宣皇帝 Benshi 本始 73–70 aC
Diji 地節 69–66 a.C
Yuankang 元康 65–61 a.C
Shenjue 神爵 61–58 a.C
Wufeng 五鳳 57–54 aC
Ganlu 甘露 53–50 aC
Huanglong 黃龍 49 a.C
L'imperatore Yuan di Han Liu Shi 劉奭 29 gennaio
49 aC
8 luglio
33 aC
L'imperatore Xiaoyuan 孝元皇帝 Chuyuan 初元 48–44 aC
Yongguang 永光 43–39 a.C
Jianzhao 建昭 38–34 aC
Jingning 竟寧 33 aC
L'imperatore Cheng di Han Liu Ao 劉驁 4 agosto
33 aC
17 aprile
7 aC
L'imperatore Xiaocheng 孝成皇帝 Jianshi 建始 32–28 a.C
Heping 河平 28–25 a.C
Yangshuo 陽朔 24–21 aC
Hongjia 鴻嘉 20–17 a.C
Yongshi 永始 16–13 aC
Yuanyan 元延 12–9 aC
Suhih 綏和 8–7 aC
L'imperatore Ai di Han Liu Xin 劉欣 7 maggio
7 aC
15 agosto
1 aC
L'imperatore Xiao'ai 孝哀皇帝 Jiangping 建平 6–3 aC
Yuanhou 元壽 2–1 aC
L'imperatore Ping di Han Liu Kan 劉衎 17 ottobre
1 aC
3 febbraio
6 d.C
L'imperatore Xiaoping 孝平皇帝 Yuanshi 元始 1–5 d.C
Ruzi Ying Liu Ying 劉嬰 17 aprile
6 d.C
10 gennaio
9 d.C
Non esisteva Giushé 居攝 6–8 d.C
Chushi 初始 9 d.C
Dinastia Xin (9–23 d.C.)
Continuazione della dinastia Han
Gengshi imperatore Liu Xuan 劉玄 11 marzo
23 d.C
25 novembre
d.C
Non esisteva Gengshi 更始 23–25 d.C
Dinastia Han orientale (25–220 d.C.)
L'imperatore Guangwu di Han Liu Xiu 劉秀 5 agosto
25 d.C
29 marzo
57 d.C
L'imperatore Guangwu 光武皇帝 Jianwu 建武 25–56 d.C
Jianwuzhongyuan
_
建武中元 56–57 d.C
L'imperatore Ming di Han Liu Zhuang 劉莊 29 marzo
57 d.C
5 settembre
75 d.C
L'imperatore Xiaoming 孝明皇帝 Yongping 永平 57–75 d.C
L'imperatore Zhang di Han Liu Da 劉炟 5 settembre
75 d.C
9 aprile
88 d.C
L'imperatore Xiaozhang 孝章皇帝 Jianchu 建初 76–84 d.C
Yuanhe 元和 84–87 d.C
Zhanghe 章和 87–88 d.C
L'imperatore He di Han Liu Zhao 劉肇 9 aprile
88 d.C
13 febbraio
106 d.C
L'imperatore Xiaohe 孝和皇帝 Yongyuan 永元 89–105 d.C
Yuanxing 元興 105 d.C
L'imperatore Shang di Han Liu Lungo 劉隆 13 febbraio
106 d.C
21 settembre
106 d.C
L'imperatore Xiaoshang 孝殤皇帝 Yanping 延平 106 d.C
L'imperatore An di Han Liu Hu 劉祜 23 settembre
106 d.C
30 aprile
125 d.C
L'imperatore Xiao'an 孝安皇帝 Yǒngchu 永初 107–113 d.C
Yuanchu 元初 114–120 d.C
Yongning 永寧 120–121 d.C
Jianguang 建光 121–122 d.C
Yanguang 延光 122–125 d.C
Marchese di Beixiang Liu Yi 劉懿 18 maggio
125 d.C
10 dicembre
125 d.C
Non esisteva Yanguang 延光 125 d.C
L'imperatore Shun di Han Liu Bao 劉保 16 dicembre
125 d.C
20 settembre
144 d.C
L'imperatore Xiaoshun 孝順皇帝 Yongjian 永建 126–132 d.C
Yangjia 陽嘉 132–135 d.C
Yonghe 永和 136–141 d.C
Han'an 漢安 142–144 d.C
Jiankang 建康 144 d.C
L'imperatore Chong di Han Liu Bing 劉炳 20 settembre
144 d.C
15 febbraio
145 d.C
L'imperatore Xiaochong 孝沖皇帝 Yongxi 永熹 145 d.C
L'imperatore Zhi di Han Liu Zuan 劉纘 6 marzo
145 d.C
26 luglio
146 d.C
L'imperatore Xiaozhi 孝質皇帝 Benchu 本初 146 d.C
L'imperatore Huan di Han Liu Zhi 劉志 1 agosto
146 d.C
25 gennaio
168 d.C
L'imperatore Xiaohuan 孝桓皇帝 Jianhe 建和 147–149 d.C
Heping 和平 150 d.C
Yuanjia 元嘉 151–153 d.C
Yongxing 永興 153–154 d.C
Yongsho 永壽 155–158 d.C
Yanxi 延熹 158–167 d.C
Yongkang 永康 167 d.C
L'imperatore Ling di Han Liu Hong 劉宏 17 febbraio
168 d.C
13 maggio
189 d.C
L'imperatore Xiaoling 孝靈皇帝 Gianni 建寧 168–172 d.C
Xiping 熹平 172–178 d.C
Guanghe 光和 178–184 d.C
Zhongping 中平 184–189 d.C
LiuBian LiuBian 劉辯 15 maggio
189 d.C
28 settembre
189 d.C
Non esisteva Guangxi 光熹 189 d.C
Zhaoning 昭寧 189 d.C
L'imperatore Xian di Han Liu Xie 劉協 28 settembre
189 d.C
11 dicembre
220 d.C
L'imperatore Xiaoxian 孝獻皇帝 Yonghan 永漢 189 d.C
Chuping 初平 190–193 d.C
Xingping 興平 194–195 d.C
Jian'an 建安 196–220 d.C
Yankang 延康 220 d.C

Sequenza temporale

Emperor Xian of Han Liu Bian Emperor Ling of Han Emperor Huan of Han Emperor Zhi of Han Emperor Chong of Han Emperor Shun of Han Marquess of Beixiang Emperor An of Han Emperor Shang of Han Emperor He of Han Emperor Zhang of Han Emperor Ming of Han Emperor Guangwu of Han Liu Penzi Gengshi Emperor Ruzi Ying Emperor Ping of Han Emperor Ai of Han Emperor Cheng of Han Emperor Yuan of Han Emperor Xuan of Han Marquis of Haihun Emperor Zhao of Han Emperor Wu of Han Emperor Jing of Han Emperor Wen of Han Emperor Houshao of Han Emperor Qianshao of Han Emperor Hui of Han Emperor Gaozu of Han

Leggenda:

  • L' arancione indica i monarchi Han occidentali
  • Teal indica i monarchi Han dopo il crollo della dinastia Xin ma prima degli Han orientali
  • Il rosa indica i monarchi Han orientali

Guarda anche

Appunti

Note a piè di pagina

Riferimenti

link esterno