Salto con l'asta -Pole vault

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera


Salto con l'asta di atletica leggera
Sequenza del salto con l'asta 3.jpg
Un atleta nel mezzo della fase di volteggio
Record mondiali
Uomini Svezia Armand Duplantis 6,21 m ( 20 piedi 4+14 pollici)(2022)
Donne Russia Yelena Isinbayeva 5,06 m (16 piedi 7 pollici) (2009)
Record olimpici
Uomini Brasile Thiago Braz 6,03 m (19 piedi 9+14 pollici) (2016)
Donne Russia Yelena Isinbayeva 5,05 m (16 piedi 6+34 pollici) (2008)
Record mondiali
Uomini Svezia Armand Duplantis 6,21 m (20 piedi 4+14 pollici) (2022)
Donne Russia Yelena Isinbayeva 5,01 m (16 piedi 5 pollici) (2005)

Il salto con l'asta, noto anche come salto con l'asta, è un evento di atletica leggera in cui un atleta utilizza un palo lungo e flessibile, solitamente in fibra di vetro o fibra di carbonio, come ausilio per saltare sopra una sbarra . Le gare di salto con l'asta erano note ai Greci Micenei, ai Greci Minoici e ai Celti . È stato un evento medagliato completo ai Giochi Olimpici dal 1896 per gli uomini e dal 2000 per le donne.

È tipicamente classificato come uno dei quattro principali eventi di salto nell'atletica leggera, insieme al salto in alto, al salto in lungo e al salto triplo . È insolito tra gli sport di atletica leggera in quanto richiede una quantità significativa di attrezzature specializzate per partecipare, anche a livello base. Un certo numero di saltatori con l'asta d'élite hanno avuto esperienze nella ginnastica, inclusi i record mondiali Yelena Isinbayeva e Brian Sternberg, che riflettono gli attributi fisici simili richiesti per gli sport. La velocità di corsa, tuttavia, può essere il fattore più dominante. Attributi fisici come velocità, agilità e forza sono essenziali per il salto con l'asta in modo efficace, ma l'abilità tecnica è un elemento altrettanto se non più importante. Lo scopo del salto con l'asta è di liberare una sbarra o una traversa appoggiata su due montanti (standard) senza abbatterla.

Storia

Salto con l'asta nel 1890 presso l'Accademia Navale degli Stati Uniti
Fierljeppen tradizionale nei Paesi Bassi, che utilizza pali per superare le "distanze orizzontali" sui fiumi

I polacchi erano usati come mezzo pratico per superare ostacoli naturali in luoghi paludosi come la provincia della Frisia nei Paesi Bassi, lungo il Mare del Nord, e il grande livello delle paludi in Inghilterra attraverso Cambridgeshire, Huntingdonshire, Lincolnshire e Norfolk . Il drenaggio artificiale di queste paludi ha creato una rete di scarichi aperti o canali che si intersecano tra loro. Per attraversarli senza inzupparsi, evitando noiose rotatorie sui ponti, in ogni casa veniva conservata una pila di pali per saltare e utilizzati per scavalcare i canali.

Le gare di salto con l'asta a distanza continuano a svolgersi ogni anno nelle pianure intorno al Mare del Nord . Queste gare di salto in lungo ( frisone : Fierljeppen ) non si basano sull'altezza.

Nel suo libro The Mechanics of the Pole Vault, Richard Ganslen riferisce che la London Gymnastic Society sotto il professor Voelker tenne eventi di salto con l'asta misurati nel 1826, coinvolgendo 1.300 partecipanti e registrando altezze fino a 10 piedi e 10 pollici (3,3 m). Altre prime competizioni di salto con l'asta in cui veniva misurata l'altezza si svolsero presso l' Ulverston Football and Cricket Club, nel Lancashire, a nord delle sabbie (ora Cumbria ) nel 1843. La competizione moderna iniziò intorno al 1850 in Germania, quando il salto con l'asta fu aggiunto agli esercizi del Mazze ginniche Turner di Johann CF GutsMuths e Friedrich L. Jahn . In Gran Bretagna fu praticato per la prima volta ai Giochi di Caledonia.

Inizialmente, i pali per volteggio erano realizzati con materiali rigidi come bambù o alluminio . L'introduzione di pali flessibili per volteggio all'inizio degli anni '50 realizzati con materiali compositi come fibra di vetro o fibra di carbonio ha permesso ai saltatori di raggiungere un'altezza maggiore.

La saltatrice con l'asta Allison Stokke si prepara per il suo salto.

Nel 2000, la regola IAAF 260.18a (ex 260.6a) è stata modificata, in modo che i "record mondiali" (al contrario dei "record mondiali indoor") possano essere stabiliti in una struttura "con o senza tetto". Questa regola non è stata applicata retroattivamente. Con molte strutture interne non conformi alle specifiche della pista all'aperto per dimensioni e planarità, il salto con l'asta è stato l'unico record mondiale stabilito al chiuso fino al 2022.

Volta moderna

Oggi gli atleti gareggiano nel salto con l'asta come una delle quattro gare di salto in pista e sul campo . Poiché il salto in alto e il salto con l'asta sono entrambi salti verticali, le competizioni si svolgono in modo simile. Ogni atleta può scegliere a quale altezza desidera accedere alla competizione. Una volta entrati, hanno tre tentativi per superare l'altezza. Se un'altezza viene cancellata, il saltatore avanza all'altezza successiva, dove avrà altri tre tentativi. Una volta che il saltatore ha tre errori consecutivi, è fuori competizione e l'altezza più alta che ha superato è il suo risultato. Un "nessuna altezza", spesso indicato con "NH", si riferisce all'incapacità di un volteggiatore di superare qualsiasi barra durante la competizione.

Una volta che il saltatore entra nella competizione, può scegliere di superare le altezze. Se un saltatore ottiene un errore al primo tentativo in quota, può passare all'altezza successiva, ma avrà solo due tentativi a quell'altezza, poiché sarà eliminato una volta che avrà ottenuto tre errori consecutivi. Allo stesso modo, dopo aver ottenuto due errori in quota, potrebbero passare all'altezza successiva, quando avrebbero solo un tentativo.

Un atleta supera la sbarra aiutandosi con un palo.

Il concorrente che supera l'altezza più alta è il vincitore. Se due o più volteggiatori hanno terminato con la stessa altezza, il pareggio viene interrotto per il numero di errori all'altezza finale. Se i saltatori in parità hanno lo stesso numero di errori sbagliati all'ultima altezza liberata, il pareggio viene spezzato dal numero totale di errori sbagliati nella competizione.

Se c'è ancora un pareggio per il primo posto, si verifica un salto di qualità per rompere il pareggio. I voti ottenuti in questo tipo di salti sono considerati validi e contano per qualsiasi scopo che avrebbe un punteggio ottenuto in una normale competizione.

Se esiste ancora un pareggio negli altri posti, normalmente non viene effettuato un salto di qualità, a meno che la competizione non sia un incontro di qualificazione e il pareggio esista nel punto di qualificazione finale. In questo caso viene effettuato un salto di qualità amministrativo per rompere il pareggio, ma i voti non sono considerati validi per nessun altro scopo se non quello di rompere il pareggio.

Un jump-off è una gara di morte improvvisa in cui i saltatori in parità tentano la stessa altezza, a partire dall'ultima altezza tentata. Se entrambi i saltatori mancano, la barra scende di un piccolo incremento e, se entrambi si liberano, la barra sale di un piccolo incremento. Un salto di qualità termina quando un saltatore supera e l'altro manca. Ogni saltatore ottiene un tentativo a ogni altezza finché uno non riesce e uno manca.

L'attrezzatura e le regole per il salto con l'asta sono simili al salto in alto . A differenza del salto in alto, tuttavia, l'atleta nel volteggio ha la possibilità di selezionare la posizione orizzontale della barra prima di ogni salto e può posizionarla a una distanza oltre il retro del box, la fossa di metallo in cui viene posizionato il palo immediatamente prima del decollo . L'intervallo di distanza che il saltatore può posizionare sugli standard varia a seconda del livello di competizione.

Dipinto dell'ex atleta Raffaello Ducceschi raffigurante il salto con l' asta

Se l'asta utilizzata dall'atleta rimuove la barra dai montanti, è decretato un tentativo di fallo, anche se l'atleta ha superato l'altezza. Un atleta non trae vantaggio dall'abbandonare rapidamente la piattaforma di atterraggio prima che la barra sia caduta. L'eccezione a questa regola se il saltatore sta volteggiando all'aperto e ha fatto un chiaro sforzo per lanciare indietro il palo, ma il vento ha soffiato il palo nella sbarra; questo conta come un'autorizzazione. Questa chiamata è fatta a discrezione dell'ufficiale del salto con l'asta. Se il palo si rompe durante l'esecuzione di un volteggio, è considerato un guasto all'attrezzatura ed è considerato un non salto, né un tentativo né un errore. Altri tipi di guasti alle apparecchiature includono gli standard che scivolano verso il basso o il vento che sposta la barra quando il saltatore non ha stabilito alcun contatto.

Ogni atleta ha un determinato periodo di tempo in cui effettuare un tentativo. La quantità di tempo varia in base al livello di competizione e al numero di volteggiatori rimasti. Se il saltatore non riesce a iniziare un tentativo entro questo tempo, al saltatore viene addebitato un fallo di tempo e il tentativo è fallito.

I pali sono fabbricati con valori nominali corrispondenti al peso massimo del volteggiatore. Come precauzione di sicurezza, alcune organizzazioni vietano l'uso di pali classificati al di sotto del peso del saltatore. Il peso consigliato corrisponde all'incirca a una valutazione di flessione determinata dal produttore applicando una quantità standard di sollecitazione (più comunemente un peso di 23 kg (50 libbre)) sul palo e misurando di quanto viene spostato il centro del palo. Pertanto, due pali classificati con lo stesso peso non hanno necessariamente la stessa rigidità.

La rigidità e la lunghezza del palo sono fattori importanti per le prestazioni di un saltatore. Pertanto, non è raro che un saltatore d'élite porti fino a dieci pali per una competizione. La lunghezza effettiva di un palo può essere modificata afferrando il palo più in alto o più in basso rispetto alla sommità del palo. Le impugnature sinistra e destra sono in genere leggermente più larghe della larghezza delle spalle. I bastoncini sono realizzati per persone di tutti i livelli di abilità e corporatura, con lunghezze comprese tra 3,05 m (10 piedi 0 pollici) e 5,30 m (17 piedi 5 pollici) e un'ampia gamma di pesi. Ogni produttore determina il peso nominale del palo e la posizione della fascia massima della maniglia.

La velocità è un elemento essenziale per i salti in alto. L' energia cinetica orizzontale prodotta dalla corsa viene convertita in propulsione verticale . Supponendo che non ci siano perdite di energia, questo significa che .

Tecnologia

Il salto con l'asta competitivo iniziò utilizzando pali di frassino massiccio. Con l'aumentare delle altezze raggiunte, le aste di bambù cedettero il posto al tubolare di alluminio, che era rastremato a ciascuna estremità. I saltatori con l'asta di oggi traggono vantaggio dai pali prodotti avvolgendo fogli di fibra di vetro pretagliati che contengono resina attorno a un mandrino metallico per palo, per produrre un palo leggermente curvo che si piega più facilmente sotto la compressione causata dal decollo di un atleta. La forma delle lastre in fibra di vetro e la quantità di fibra di vetro utilizzata è attentamente pianificata per fornire la lunghezza e la rigidità desiderate del palo. Diversi tipi di fibre, inclusa la fibra di carbonio, vengono utilizzate per conferire ai bastoncini caratteristiche specifiche destinate a promuovere salti più alti. Negli ultimi anni, la fibra di carbonio è stata aggiunta ai materiali comunemente usati in vetro E (E per uso elettrico iniziale) e S-vetro (S per solido) per creare un palo più leggero.

Come nel salto in alto, l'area di atterraggio era originariamente un mucchio di segatura o sabbia dove gli atleti atterravano in piedi. Poiché la tecnologia ha consentito volte più alte, le stuoie si sono evolute in sacchi di grandi pezzi di schiuma. I tappetini di oggi sono in schiuma di solito spessi 1–1,5 metri (3 piedi 3 pollici - 4 piedi 11 pollici). Di solito sono costruiti con due tronchi a sezione quadrata posati a croce con intercapedini tra loro, sormontati da uno strato solido di schiuma dello stesso spessore. Questa struttura a traliccio è avvolta da una copertura aderente sormontata da una rete di nylon, che consente all'aria di fuoriuscire, combinando così sia schiuma che una certa ammortizzazione dell'aria. Lo strato finale è un grande tappetino di schiuma rivestita in rete che viene agganciato attorno ai bordi dell'intera fossa e impedisce all'atleta di cadere tra le singole borse. Anche i tappetini stanno diventando più grandi nell'area per ridurre al minimo il rischio di lesioni. La corretta tecnica di atterraggio è sulla schiena o sulle spalle. L'atterraggio sui piedi dovrebbe essere evitato, per eliminare il rischio di lesioni agli arti inferiori, in particolare distorsioni della caviglia.

I cambiamenti delle regole nel corso degli anni hanno portato a aree di atterraggio più grandi e imbottiture aggiuntive di tutte le superfici dure e inflessibili.

La traversa del salto con l'asta si è evoluta da una barra triangolare in alluminio a una barra rotonda in fibra di vetro con estremità in gomma. Questo è bilanciato sugli standard e può essere eliminato quando viene colpito da un saltatore con l'asta o dall'asta. Le modifiche alle regole hanno portato a pioli più corti e estremità della barra trasversale semicircolari.

Tecnica

Fasi del salto con l'asta
Théo Mancheron gareggia nella finale del salto con l'asta del decathlon maschile durante i Campionati francesi di atletica leggera 2013 allo Stade Charléty di Parigi, il 13 luglio 2013.

Sebbene molte tecniche siano utilizzate dai volteggiatori a vari livelli di abilità per superare la barra, il modello tecnico generalmente accettato può essere suddiviso in più fasi.

Approccio

Durante l'avvicinamento il saltatore con l'asta scatta lungo la pista in modo tale da raggiungere la massima velocità e la posizione corretta per avviare il decollo alla fine dell'avvicinamento. I saltatori di prima classe usano approcci con 18-22 falcate, spesso indicati come un "passo" in cui ogni altro piede viene contato come un passo. La corsa verso la fossa del volteggio inizia con forza con il saltatore che corre potentemente in una posizione eretta e rilassata con le ginocchia sollevate e il busto leggermente inclinato in avanti. La testa, le spalle e le anche sono allineate, il saltatore aumenta la velocità man mano che il corpo diventa eretto. La punta del palo del volteggio è inclinata più in alto del livello degli occhi fino a tre passi dal decollo, quando la punta del palo scende in modo efficiente, amplificando la velocità di corsa mentre il palo viene piantato nella scatola del volteggio. Più veloce può correre il volteggiatore e più efficiente è il suo decollo, maggiore è l'energia cinetica che può essere raggiunta e utilizzata durante il volteggio.

Pianta e decollo

L'impianto e il decollo vengono avviati in genere tre passaggi dalla fase finale. I salterini di solito contano i loro passi all'indietro dal punto di partenza all'area contando solo i passi fatti con il piede sinistro (viceversa per i mancini) ad eccezione del secondo passo dall'area, che viene effettuato dal piede destro. Ad esempio, un saltatore su un "conteggio dieci" (riferito al numero di passi contati dal punto di partenza alla casella) conterebbe all'indietro da dieci, contando solo i passi fatti con il piede sinistro, fino agli ultimi tre passi compiuti e entrambi i piedi sono contati come tre, due, uno. Questi ultimi tre passaggi sono normalmente più rapidi dei passi precedenti e sono indicati come "turn-over". L'obiettivo di questa fase è tradurre in modo efficiente l'energia cinetica accumulata dall'avvicinamento in energia potenziale immagazzinata dall'elasticità del palo e guadagnare quanta più altezza verticale iniziale possibile saltando da terra. L'impianto inizia con il saltatore che alza le braccia intorno ai fianchi o al centro del busto fino a quando non sono completamente distese sopra la testa, con il braccio destro esteso direttamente sopra la testa e il braccio sinistro esteso perpendicolarmente al palo (viceversa per il sinistro saltatori a mano). Allo stesso tempo, il saltatore fa cadere la punta dell'asta nella scatola . Nell'ultimo gradino, il saltatore salta dalla gamba del sentiero che dovrebbe rimanere sempre dritta e poi spinge in avanti il ​​ginocchio anteriore. Quando il palo scivola nella parte posteriore della scatola, il palo inizia a piegarsi e il saltatore continua su e in avanti, lasciando la gamba del sentiero inclinata in basso e dietro.

Alzati

L'altalena e la voga consistono semplicemente nel salto in avanti che fa oscillare la gamba della scia in avanti e rema il palo, portando il braccio superiore fino ai fianchi, mentre cerca di mantenere la gamba della scia dritta per immagazzinare più energia potenziale nel palo, anche il movimento della voga mantiene l'asta si è piegata per un periodo di tempo più lungo affinché il saltatore raggiunga la posizione ottimale. Una volta a forma di "U", il braccio sinistro abbraccia stretto il palo per utilizzare in modo efficiente il rinculo all'interno del palo. L'obiettivo è eseguire questi movimenti nel modo più completo e rapido possibile; è una corsa contro l'inflessibilità del polo. In effetti, questo provoca un doppio movimento a pendolo, con la sommità del palo che si sposta in avanti e fa perno dalla scatola, mentre il volteggiatore funge da secondo pendolo imperniato dalla mano destra. Questa azione offre al saltatore la migliore posizione possibile per essere "espulso" dal palo. L'oscillazione continua fino a quando i fianchi sono sopra la testa e le braccia tirano il palo vicino al petto; da lì il saltatore lancia le gambe sopra la traversa tenendo il palo vicino.

Estensione

L'estensione si riferisce all'estensione dei fianchi verso l'alto con le gambe tese mentre le spalle si abbassano, facendo posizionare il volteggiatore a testa in giù. Questa posizione viene spesso definita "inversione". Mentre questa fase viene eseguita, l'asta inizia a indietreggiare, spingendo rapidamente verso l'alto il volteggiatore. Le mani del volteggiatore rimangono vicine al corpo mentre si spostano dagli stinchi alla regione intorno ai fianchi e alla parte superiore del busto.

Giro

Il turn viene eseguito immediatamente dopo o anche durante la fine del rockback. Come suggerisce il nome, il saltatore gira di 180° verso il palo mentre estende le braccia oltre la testa e le spalle. Tipicamente il saltatore comincerà ad inclinare il proprio corpo verso la barra mentre viene eseguita la virata, anche se idealmente il saltatore rimarrà il più verticale possibile. Una descrizione più accurata di questa fase della volta potrebbe essere "la rotazione" perché il volteggiatore ruota attorno a un asse immaginario dalla testa ai piedi.

Vola via

Questo è spesso molto sottolineato da spettatori e saltellatori principianti, ma è la fase più semplice della volta ed è il risultato della corretta esecuzione delle fasi precedenti. Questa fase consiste principalmente nel saltatore che spinge via il palo e lo rilascia in modo che cada dalla barra e dalle stuoie. Mentre il busto gira e gira intorno alla sbarra, il volteggiatore è rivolto verso la sbarra. La rotazione del corpo sulla barra avviene naturalmente e la preoccupazione principale del saltatore è assicurarsi che le braccia, il viso e qualsiasi altra appendice non facciano cadere la barra mentre si avvicina. Il saltatore dovrebbe atterrare vicino al centro dei materassini di atterraggio in schiuma, o fosse, a faccia in su.

Terminologia

Sbarra
La traversa che è sospesa da terra secondo gli standard.
Scatola
Una rientranza trapezoidale nel terreno con una copertura in metallo o fibra di vetro all'estremità della pista in cui i saltatori "piantano" il loro palo. La parete posteriore della scatola è quasi verticale ed è profonda circa 20 cm. Il fondo del box si inclina gradualmente verso l'alto di circa 90 cm fino a raggiungere il livello della pista. Il rivestimento nella scatola assicura che il palo scivoli sul retro della scatola senza impigliarsi. Il bordo della copertura si sovrappone alla pista e garantisce una transizione graduale dalla superficie per tutte le stagioni in modo che un palo piantato non si impiglino sulla scatola.
Guida il ginocchio
Durante la fase di impianto, il ginocchio viene spinto in avanti al momento del "decollo" per aiutare a spingere il volteggiatore verso l'alto.
Presa
La posizione della mano superiore del saltatore sul palo. Man mano che il saltatore migliora, la sua presa può salire sull'asta in modo incrementale. L'altra mano è in genere posizionata alla larghezza delle spalle rispetto alla mano superiore. Le mani non possono afferrare la parte superiore del palo (la loro mano perpendicolare al palo) per motivi di sicurezza.
Salta il piede
Il piede che il volteggiatore usa per lasciare il suolo mentre iniziano la loro volta. Viene anche chiamato piede di decollo.
Fossa
I materassini utilizzati per l'atterraggio nel salto con l'asta.
Posizione della pianta
La posizione in cui si trova un saltatore nel momento in cui il palo raggiunge la parte posteriore della scatola e il saltatore inizia il suo salto. Le loro braccia sono completamente estese e il loro ginocchio guida inizia a sollevarsi mentre saltano.
Polo
L'attrezzatura in fibra di vetro utilizzata per spingere il volteggiatore su e sopra la sbarra. Un lato è più rigido dell'altro per facilitare la flessione del palo dopo la pianta. Un saltatore può appoggiare il palo sul braccio per determinare quale lato è il lato rigido.
Standard
L'attrezzatura che tiene la barra ad una determinata altezza dal suolo. Gli standard possono essere regolati per alzare e abbassare la barra e anche per regolare la posizione orizzontale della barra.
Passi
Poiché la scatola è in una posizione fissa, i saltatori devono regolare il loro approccio per assicurarsi di essere nella posizione corretta quando tentano di saltare.
Gamba oscillante o gamba del sentiero
La gamba oscillante è anche il piede di salto. Dopo che un saltatore ha lasciato il suolo, la gamba che è stata l'ultima a toccare il suolo rimane estesa e oscilla in avanti per aiutare a spingere il saltatore verso l'alto.
Volz
Un metodo per trattenere o spingere la barra sui pioli mentre si salta sopra un'altezza. Questo richiede una notevole abilità, anche se ora è contro le regole e considerato un errore. La tecnica prende il nome dall'olimpionico statunitense Dave Volz, che ha reso la pratica una forma d'arte e ha sorpreso molti facendo la squadra olimpica degli Stati Uniti nel 1992.

Top 25 di tutti i tempi

  • A partire da luglio 2022.

Uomini (all'aperto)

At.# Perf.# Segno Atleta Nazione Data Posto Rif
1 1 6,21 m (20 piedi 4+14 pollici) Armand Duplantis Svezia 24 LUGLIO 2022 Eugenio
2 6,16 m (20 piedi 2+12 pollici) Duplantis #2 30 GIUGNO 2022 Stoccolma
3 6,15 m (20 piedi 2 pollici) Duplantis #3 17 SET 2020 Roma
2 4 6,14 m (20 piedi 1+12 pollici) A Sergey Bubka Ucraina 31 LUGLIO 1994 Sestriere
5 6,13 m (20 piedi 1+14 pollici) Bubka #2 19 SET 1992 Tokio
6 6,12 m (20 piedi 34 pollici) Bubka #3 30 AGOSTO 1992 Padova
7 6,11 m (20 piedi 12 pollici) Bubka #4 13 GIUGNO 1992 Digione
8 6,10 m (20 piedi 0 pollici) Bucca #5 05 AGOSTO 1991 Malmö
Duplantis #4 06 GIU 2021 Hengelo
10 6,09 m (19 piedi 11+34 pollici) Bucca #6 08 LUGLIO 1991 Formia
11 6,08 m (19 piedi 11+14 pollici) Bubka #7 09 GIUGNO 1991 Mosca
12 6,07 m (19 piedi 10+34 pollici) Bubka #8 06 MAGGIO 1991 Shizuoka
Duplantis #5 02 SETTEMBRE 2020 Losanna
14 6,06 m (19 piedi 10+12 pollici) Bubka #9 10 LUGLIO 1988 Bello
3 14 6,06 m (19 piedi 10+12 pollici) Sam Kendricks stati Uniti 27 LUGLIO 2019 Des Moines
14 6,06 m (19 piedi 10+12 pollici) Duplantis #6 09 SET 2021 Zurigo
Duplants #7 24 LUGLIO 2022 Eugenio
18 6,05 m (19 piedi 10 pollici) Bubka #10 09 GIUGNO 1988 Bratislava
Bubka #11 10 SET 1993 Londra
Bubka #12 30 AGOSTO 1994 Berlino
Bubka #13 13 SET 1997 Fukuoka
4 18 6,05 m (19 piedi 10 pollici) Maksim Tarasov Russia 16 GIUGNO 1999 Atene
Dmitri Markov Australia 09 AGOSTO 2001 Edmonton
Renaud Lavillenie Francia 30 MAGGIO 2015 Eugenio
18 6,05 m (19 piedi 10 pollici) Duplantis #8 12 AGOSTO 2018 Berlino
Duplantis #9 03 SET 2021 Bruxelles
7 6,04 m (19 piedi 9+34 pollici) Brad Walker stati Uniti 08 GIUGNO 2008 Eugenio
8 6,03 m (19 piedi 9+14 pollici) Okkert inglesi Sud Africa 18 AGOSTO 1995 Colonia
Jeff Hartwig stati Uniti 14 GIUGNO 2000 Jonesboro
Thiago Braz Brasile 15 AGOSTO 2016 Rio de Janeiro
11 6,02 m (19 piedi 9 pollici) Piotr Lisek Polonia 12 LUGLIO 2019 Monaco
12 6,01 m (19 piedi 8+12 pollici) Igor Transenkov Russia 03 LUGLIO 1996 San Pietroburgo
Timothy Mack stati Uniti 18 SET 2004 Monaco
Evgenij Lukyanenko Russia 01 LUGLIO 2008 Bydgoszcz
Bjorn Otto Germania 05 SETTEMBRE 2012 Aquisgrana
16 6,00 m (19 piedi 8 pollici) Radion Gataullin Unione Sovietica 16 SET 1989 Tokio
Tim Lobinger Germania 24 AGOSTO 1997 Colonia
Toby Stevenson stati Uniti 08 MAGGIO 2004 Modesto
Paolo Burgess Australia 26 FEBBRAIO 2005 Perth
Steve Hooker Australia 27 GEN 2008 Perth
Timur Morgunov Atleti Neutrali Autorizzati 12 AGOSTO 2018 Berlino
Chris Nilsen stati Uniti 06 MAGGIO 2022 Sioux Cascate
23 5,98 m (19 piedi 7+14 pollici) Lawrence Johnson stati Uniti 25 MAGGIO 1996 Knoxville
Jean Galfione Francia 23 LUGLIO 1999 Amiens
25 5,97 m (19 piedi 7 pollici) Scott Huffman stati Uniti 18 GIUGNO 1994 Knoxville

Donne (all'aperto)

At.# Perf.# Segno Atleta Nazione Data Posto Rif
1 1 5,06 m (16 piedi 7 pollici) Elena Isinbayeva Russia 28 AGOSTO 2009 Zurigo
2 5,05 m (16 piedi 6+34 pollici) Isinbayeva #2 18 AGOSTO 2008 Pechino
3 5,04 m (16 piedi 6+14 pollici) Isinbayeva #3 29 LUGLIO 2008 Monaco
4 5,03 m (16 piedi 6 pollici) Isinbayeva #4 11 LUGLIO 2008 Roma
5 5,01 m (16 piedi 5 pollici) Isinbayeva #5 12 AGOSTO 2005 Helsinki
2 5 5,01 m (16 piedi 5 pollici) Anzhelika Sidorova Atleti Neutrali Autorizzati 09 SET 2021 Zurigo
7 5,00 m (16 piedi 4+34 pollici) Isinbayeva #6 22 LUGLIO 2005 Londra
3 7 5,00 m (16 piedi 4+34 pollici) Sandi Morris stati Uniti 09 SET 2016 Bruxelles
9 4,96 m (16 piedi 3+14 pollici) Isinbayeva #7 22 LUGLIO 2005 Londra
10 4,95 m (16 piedi 2+34 pollici) Isinbayeva #8 16 LUGLIO 2005 Madrid
Morris #2 27 LUGLIO 2018 Greenville
Sidorova #2 29 SET 2019 Doha
4 10 4,95 m (16 piedi 2+34 pollici) Katie Nageotte stati Uniti 26 GIUGNO 2021 Eugenio
5 14 4,94 m (16 piedi 2+14 pollici) Elisa McCartney Nuova Zelanda 17 LUGLIO 2018 Jockgrim
15 4,93 m (16 piedi 2 pollici) Isinbayeva #9 05 LUGLIO 2005 Losanna
Isinbayeva #10 26 AGOSTO 2005 Bruxelles
Isinbayeva #11 25 LUGLIO 2008 Londra
Morris #3 23 LUGLIO 2016 Houston
6 15 4,93 m (16 piedi 2 pollici) Jennifer Suhr stati Uniti 14 APRILE 2018 Austin
15 4,93 m (16 piedi 2 pollici) Nageotte #2 23 MAGGIO 2021 Marietta
21 4,92 m (16 piedi 1+12 pollici) Isinbayeva #12 03 SET 2004 Bruxelles
Suhr #2 06 LUGLIO 2008 Eugenio
McCartney #2 23 GIU 2018 Mannheim
Nageotte #3 01 AGOSTO 2020 Marietta
25 4,91 m (16 piedi 1+14 pollici) Isinbayeva #13 24 AGOSTO 2004 Atene
Isinbayeva #14 28 LUGLIO 2006 Londra
Isinbayeva #15 06 LUGLIO 2007 Parigi
Suhr #3 26 LUGLIO 2011 Rochester
Suhr #4 14 GIUGNO 2013 Lyndonville
7 25 4,91 m (16 piedi 1+14 pollici) Yarisley Silva Cuba 02 AGOSTO 2015 Beckum
Caterina Stefanidi Grecia 06 AGOSTO 2017 Londra
25 4,91 m (16 piedi 1+14 pollici) Suhr #5 30 MARZO 2019 Austin
Sidorova #3 10 GIUGNO 2021 Firenze
Sidorova #4 02 AGOSTO 2022 Cheboksary
9 4,90 m (16 piedi 34 pollici) Agrifoglio Bradshaw Regno Unito 26 GIUGNO 2021 Manchester
10 4,88 m (16 piedi 0 pollici) Svetlana Feofanova Russia 04 LUGLIO 2004 Herakleion
11 4,87 m (15 piedi 11+12 pollici) Fabiana Murer Brasile 03 LUGLIO 2016 San Bernardo do Campo
12 4,83 m (15 piedi 10 pollici) Stacy Dragilla stati Uniti 08 GIUGNO 2004 Ostrava
Anna Rogowska Polonia 26 AGOSTO 2005 Bruxelles
Nikoleta Kyriakopoulou Grecia 04 LUGLIO 2015 Parigi
Michaela Meijer Svezia 01 AGOSTO 2020 Norrköping
16 4,82 m (15 piedi 9+34 pollici) Monika Pyrek Polonia 22 SET 2007 Stoccarda
Silke Spiegelburg Germania 20 LUGLIO 2012 Monaco
Alisha Newman Canada 24 AGOSTO 2019 Parigi
Nina Kennedy Australia 13 MARZO 2021 Sidney
20 4,81 m (15 piedi 9+14 pollici) Alana Boyd Australia 12 GIUGNO 2008 Ostrava
21 4,80 m (15 piedi 8+34 pollici) Martina Strutz Germania 30 AGOSTO 2011 Daegu
Angelica Bengtsson Svezia 29 SET 2019 Doha
23 4,78 m (15 piedi 8 pollici) Tatiana Polnova Russia 19 SET 2004 Monaco
Nicole Buchler Svizzera 06 MAGGIO 2016 Doha
25 4,77 m (15 piedi 7+34 pollici) Annika Becker Germania 07 LUGLIO 2002 Bochum

Uomini (al coperto)

At.# Perf.# Segno Atleta Nazione Data Posto Rif
1 1 6,20 m (20 piedi 4 pollici) Armand Duplantis Svezia 20 MARZO 2022 Belgrado
2 6,19 m (20 piedi 3+12 pollici) Duplantis #2 07 MARZO 2022 Belgrado
3 6,18 m (20 piedi 3+14 pollici) Duplantis #3 15 FEBBRAIO 2020 Glasgow
4 6,17 m (20 piedi 2+34 pollici) Duplantis #4 08 FEBBRAIO 2020 Correre
2 5 6,16 m (20 piedi 2+12 pollici) Renaud Lavillenie Francia 15 FEBBRAIO 2014 Donetsk
3 6 6,15 m (20 piedi 2 pollici) Sergey Bubka Ucraina 21 FEBBRAIO 1993 Donetsk
7 6,14 m (20 piedi 1+12 pollici) Bubka #2 13 FEBBRAIO 1993 Lievin
8 6,13 m (20 piedi 1+14 pollici) Bubka #3 21 FEBBRAIO 1992 Berlino
9 6,12 m (20 piedi 34 pollici) Bubka #4 23 MARZO 1991 Grenoble
10 6,11 m (20 piedi 12 pollici) Bucca #5 19 MARZO 1991 Donetsk
11 6,10 m (20 piedi 0 pollici) Bucca #6 15 MARZO 1991 San Sebastiano
Duplantis #5 24 FEBBRAIO 2021 Belgrado
13 6,08 m (19 piedi 11+14 pollici) Bubka #7 09 FEBBRAIO 1991 Volgograd
Lavilleni #2 31 GEN 2014 Bydgoszcz
15 6,07 m (19 piedi 10+34 pollici) Duplantis #6 19 FEBBRAIO 2020 Lievin
4 16 6,06 m (19 piedi 10+12 pollici) Steve Hooker Australia 07 FEBBRAIO 2009 Boston
16 6,06 m (19 piedi 10+12 pollici) Lavilleni #3 27 FEBBRAIO 2021 Aubière
18 6,05 m (19 piedi 10 pollici) Bubka #8 17 MARZO 1990 Donetsk
Bubka #9 05 MARZO 1993 Berlino
Bubka #10 06 FEBBRAIO 1994 Grenoble
Duplants #7 07 MARZO 2021 Correre
Duplantis #8 19 FEBBRAIO 2022 Birmingham
5 18 6,05 m (19 piedi 10 pollici) Chris Nilsen stati Uniti 05 MARZO 2022 Rouen
24 6,04 m (19 piedi 9+34 pollici) Lavilleni #4 25 GEN 2014 Rouen
Lavilleni #5 07 MARZO 2015 Praga
Duplantis #9 09 FEBBRAIO 2022 Upsala
6 6,02 m (19 piedi 9 pollici) Radion Gataullin Unione Sovietica 04 FEBBRAIO 1989 Gomel
Jeff Hartwig stati Uniti 10 MARZO 2002 Sindelfingen
8 6,01 m (19 piedi 8+12 pollici) Sam Kendricks stati Uniti 08 FEBBRAIO 2020 Rouen
9 6,00 m (19 piedi 8 pollici) Maksim Tarasov Russia 05 FEBBRAIO 1999 Budapest
Jean Galfione Francia 06 MARZO 1999 Maebashi
Danny Ecker Germania 11 FEBBRAIO 2001 Dortmund
9 6,00 m (19 piedi 8 pollici) A Shawnacy Barber Canada 15 GEN 2016 Reno
9 6,00 m (19 piedi 8 pollici) Piotr Lisek Polonia 04 FEBBRAIO 2017 Potsdam
KC Lightfoot stati Uniti 13 FEBBRAIO 2021 Lubbock
15 5,96 m (19 piedi 6+12 pollici) Lawrence Johnson stati Uniti 03 MARZO 2001 Atlanta
Menno Vallone Olanda 27 FEBBRAIO 2021 Aubière
17 5,95 m (19 piedi 6+14 pollici) Tim Lobinger Germania 18 FEBBRAIO 2000 Chemnitz
Thiago Braz Brasile 20 MARZO 2022 Belgrado
19 5,94 m (19 piedi 5+34 pollici) Filippo Collet Francia 10 MARZO 1990 Grenoble
20 5,93 m (19 piedi 5+14 pollici) Billy Olson stati Uniti 08 FEBBRAIO 1986 East Rutherford
Ty Harvey stati Uniti 03 MARZO 2001 Atlanta
23 5,92 m (19 piedi 5 pollici) Igor Potapovich Kazakistan 19 FEBBRAIO 1998 Stoccolma
Bjorn Otto Germania 18 FEBBRAIO 2012 Potsdam
25 5,91 m (19 piedi 4+12 pollici) Joe Dial stati Uniti 01 FEBBRAIO 1986 Colombia
Viktor Ryženkov Unione Sovietica 15 MARZO 1991 San Sebastiano
Timur Morgunov Atleti Neutrali Autorizzati 29 AGOSTO 2018 Zurigo

Donne (al coperto)

At.# Perf.# Segno Atleta Nazione Data Posto Rif
1 1 5,03 m (16 piedi 6 pollici) Jennifer Suhr stati Uniti 30 GENNAIO 2016 Brockport
2 5,02 m (16 piedi 5+12 pollici) A Suhr #2 02 MARZO 2013 Albuquerque
2 3 5,01 m (16 piedi 5 pollici) Elena Isinbayeva Russia 23 FEBBRAIO 2012 Stoccolma
4 5,00 m (16 piedi 4+34 pollici) Isinbayeva #2 15 FEBBRAIO 2009 Donetsk
5 4,97 m (16 piedi 3+12 pollici) Isinbayeva #3 15 FEBBRAIO 2009 Donetsk
6 4,95 m (16 piedi 2+34 pollici) Isinbayeva #4 16 FEBBRAIO 2008 Donetsk
3 6 4,95 m (16 piedi 2+34 pollici) Sandi Morris stati Uniti 12 MARZO 2016 Portland
6 4,95 m (16 piedi 2+34 pollici) Morris #2 03 MARZO 2018 Birmingham
3 6 4,95 m (16 piedi 2+34 pollici) Anzhelika Sidorova Atleti Neutrali Autorizzati 29 FEBBRAIO 2020 Mosca
5 10 4,94 m (16 piedi 2+14 pollici) Katie Nageotte stati Uniti 11 GIUGNO 2021 Marietta
11 4,93 m (16 piedi 2 pollici) Isinbayeva #5 10 FEBBRAIO 2007 Donetsk
12 4,92 m (16 piedi 1+12 pollici) Sidorova #2 25 FEBBRAIO 2020 Mosca
13 4,91 m (16 piedi 1+14 pollici) Isinbayeva #6 12 FEBBRAIO 2006 Donetsk
Suhr #3 16 GEN 2016 Kent
13 4,91 m (16 piedi 1+14 pollici) A Nageotte #2 18 FEBBRAIO 2018 Albuquerque
13 4,91 m (16 piedi 1+14 pollici) Sidorova #3 08 FEBBRAIO 2019 Madrid
Morris #3 08 FEBBRAIO 2020 New York
18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) Isinbayeva #7 06 MARZO 2005 Madrid
Isinbayeva #8 26 FEBBRAIO 2009 Praga
6 18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) Caterina Stefanidi Grecia 20 FEBBRAIO 2016 New York
Demi Payne stati Uniti 20 FEBBRAIO 2016 New York
18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) Suhr #4 12 MARZO 2016 Portland
Suhr #5 17 MARZO 2016 Portland
18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) A Morris #4 12 GEN 2018 Reno
18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) Sidorova #4 03 MARZO 2018 Birmingham
18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) A Morris #5 15 FEBBRAIO 2020 Albuquerque
18 4,90 m (16 piedi 34 pollici) Sidorova #5 21 FEBBRAIO 2021 Mosca
8 4,87 m (15 piedi 11+12 pollici) Agrifoglio Bradshaw Regno Unito 20 GEN 2012 Villeurbanne
9 4,85 m (15 piedi 10+34 pollici) Svetlana Feofanova Russia 22 FEBBRAIO 2004 Peania
Anna Rogowska Polonia 06 MARZO 2011 Parigi
11 4,83 m (15 piedi 10 pollici) Fabiana Murer Brasile 07 FEBBRAIO 2015 Mai
12 4,82 m (15 piedi 9+34 pollici) Yarisley Silva Cuba 24 APRILE 2013 Des Moines
Alisha Newman Canada 28 AGOSTO 2019 Zurigo
14 4,81 m (15 piedi 9+14 pollici) Stacy Dragilla stati Uniti 06 MARZO 2004 Budapest
Nikoleta Kyriakopoulou Grecia 17 FEBBRAIO 2016 Stoccolma
Angelica Bengtsson Svezia 24 FEBBRAIO 2019 Clermont-Ferrand
Polina Knoroz Atleti Neutrali Autorizzati 19 FEBBRAIO 2022 Clermont-Ferrand
18 4,80 m (15 piedi 8+34 pollici) Nicole Buchler Svizzera 17 MARZO 2016 Portland
Iryna Zhuk Bielorussia 17 FEBBRAIO 2022 Lievin
Tina Šutej Slovenia 05 MARZO 2022 Rouen
21 4,78 m (15 piedi 8 pollici) Robeilys Peinado Venezuela 19 FEBBRAIO 2020 Lievin
Olivia Gruver stati Uniti 07 FEBBRAIO 2021 Fayetteville
23 4,77 m (15 piedi 7+34 pollici) Silke Spiegelburg Germania 15 GEN 2012 Leverkusen
24 4,76 m (15 piedi 7+14 pollici) Monika Pyrek Polonia 12 FEBBRAIO 2006 Donetsk
25 4,75 m (15 piedi 7 pollici) Yuliya Golubchikova Russia 13 FEBBRAIO 2008 Atene
25 4,75 m (15 piedi 7 pollici) A Kylie Hutson stati Uniti 02 MARZO 2013 Albuquerque
25 4,75 m (15 piedi 7 pollici) Lisa Ryzih Germania 04 MARZO 2017 Belgrado
Elisa McCartney Nuova Zelanda 03 MARZO 2018 Birmingham
Michaela Meijer Svezia 10 FEBBRAIO 2019 Baerum
Angelica Moser Svizzera 06 MARZO 2021 Correre

Mazza da sei metri

Il "club dei sei metri" è composto da saltatori con l'asta che hanno raggiunto almeno i 6,00 metri. Nel 1985 Sergey Bubka è diventato il primo saltatore con l'asta a superare i sei metri.

Segno Atleta Nazione All'aperto Al chiuso Anno prima
liberato
6 metri
6.21 Armand Duplantis Svezia 6.21 6.20 2018
6.16 Renaud Lavillenie Francia 6.05 6.16 2009
6.15 Sergey Bubka Unione Sovietica / Ucraina 6.14 6.15 1985
6.06 Steve Hooker Australia 6.00 6.06 2008
Sam Kendricks stati Uniti 6.06 6.01 2017
6.05 Maksim Tarasov Russia 6.05 6.00 1997
Dmitri Markov Bielorussia / Australia 6.05 5.85 1998
Chris Nilsen stati Uniti 6.00 6.05 2022
6.04 Brad Walker stati Uniti 6.04 5.86 2006
6.03 Okkert inglesi Sud Africa 6.03 5.90 1995
Jeff Hartwig stati Uniti 6.03 6.02 1998
Thiago Braz Brasile 6.03 5.95 2016
6.02 Radion Gataullin Unione Sovietica / Russia 6.00 6.02 1989
Piotr Lisek Polonia 6.02 6.00 2017
6.01 Igor Transenkov Russia 6.01 5.90 1996
Timothy Mack stati Uniti 6.01 5.85 2004
Evgenij Lukyanenko Russia 6.01 5.90 2008
Bjorn Otto Germania 6.01 5.92 2012
6.00 Tim Lobinger Germania 6.00 5.95 1997
Jean Galfione Francia 5.98 6.00 1999
Danny Ecker Germania 5.93 6.00 2001
Toby Stevenson stati Uniti 6.00 5.81 2004
Paolo Burgess Australia 6.00 5.80 2005
Shawnacy Barber Canada 5.93 6.00 2016
Timur Morgunov Atleti Neutrali Autorizzati 6.00 5.91 2018
KC Lightfoot stati Uniti 5.82 6.00 2021

Mazza da cinque metri

Quattro donne hanno superato i 5 metri. Yelena Isinbayeva è stata la prima a liberare 5,00 m (16 piedi 4+34 pollici) il 22 luglio 2005. Il 2 marzo 2013, Jennifer Suhr ha liberato 5,02 m (16 piedi 5+12 pollici) al chiuso per diventare il secondo. Sandi Morris ha superato i 5,00 metri il 9 settembre 2016, diventando il terzo. Anzhelika Sidorova ha superato 5,01 m (16 piedi 5 pollici) alla finale della Diamond League a Zurigo il 9 settembre 2021.

Segno Atleta Nazione All'aperto Al chiuso Anno primo

liberato 5 metri

5.06 Elena Isinbayeva Russia 5.06 5.01 2005
5.03 Jennifer Suhr stati Uniti 4.93 5.03 2013
5.01 Anzhelika Sidorova Atleti Neutrali Autorizzati 5.01 4.95 2021
5.00 Sandi Morris stati Uniti 5.00 4.95 2016

Pietre miliari

Questo è un elenco della prima volta che un traguardo è stato cancellato.

Segno Atleta Nazione Data
13 piedi (3,96 m) Robert Gardner stati Uniti 1 giugno 1912
4 m (13 piedi 1+12 pollici) Marco Wright stati Uniti 8 giugno 1912
14 piedi (4,27 m) Sabin Carr stati Uniti 27 maggio 1927
4,5 m (14 piedi 9 pollici) William Sefton stati Uniti 29 maggio 1937
15 piedi (4,57 m) Cornelius Warmerdam "olandese". stati Uniti 13 aprile 1940
16 piedi (4,88 m) Giovanni Uelses stati Uniti 31 marzo 1962
5 m (16 piedi 5 pollici) Brian Sternberg stati Uniti 27 aprile 1963
17 piedi (5,18 m) Giovanni Pennel stati Uniti 24 agosto 1963
18 piedi (5,49 m) Christos Papanikolaou Grecia 24 ottobre 1970
5,5 m (18 piedi 12 pollici) Kjell Isaksson Svezia 8 aprile 1972
19 piedi (5,79 m) Thierry Vigneron Francia 20 giugno 1981
6 m (19 piedi 8 pollici) Sergey Bubka Unione Sovietica 13 luglio 1985
20 piedi (6,10 m) Sergey Bubka Unione Sovietica 16 marzo 1991 (al chiuso)
5 agosto 1991 (all'aperto)

Questa è una lista delle pietre miliari della prima volta per le donne.

Segno Atleta Nazione Data
4 m (13 piedi 1+12 pollici) Zhang Chunzhen Cina 24 marzo 1991
14 piedi (4,27 m) Emma Giorgio Australia 17 dicembre 1995
4,5 m (14 piedi 9 pollici) Emma Giorgio Australia 8 febbraio 1997
15 piedi (4,57 m) Emma Giorgio Australia 14 marzo 1998
16 piedi (4,88 m) Svetlana Feofanova Russia 4 luglio 2004
5 m (16 piedi 5 pollici) Elena Isinbayeva Russia 22 luglio 2005

medagliati olimpici

Uomini

Giochi Oro D'argento Bronzo
1896
Dettagli di Atene
William Hoyt
Stati Uniti
Albert Tyler
Stati Uniti
Evaangelos Damaskos
Grecia
Ioannis Theodoropoulos
Grecia
Dettagli di Parigi del 1900
Irving Baxter
Stati Uniti
Meredith Colket
Stati Uniti
Carl Albert Andersen
Norvegia
1904
Dettagli di St. Louis
Charles Dvorak
Stati Uniti
LeRoy Samse
Stati Uniti
Louis Wilkins
Stati Uniti
Dettagli di Londra del 1908
Edward Cook
Stati Uniti
nessuno premiato Edward Archibald
Canada
Clare Jacobs
Stati Uniti
Alfred Gilbert
Stati Uniti
Bruno Söderström
Svezia
1912
Dettagli di Stoccolma
Harry Babcock
Stati Uniti
Frank Nelson
Stati Uniti
William Halpenny
Canada
Frank Murphy
Stati Uniti
Marc Wright
Stati Uniti
Bertil Uggla
Svezia
1920 Dettagli di Anversa
Frank Foss
Stati Uniti
Henry Petersen
Danimarca
Edwin Myers
Stati Uniti
1924 Dettagli di Parigi
Lee Barnes
Stati Uniti
Glen Graham
Stati Uniti
James Brooker
Stati Uniti
1928
Dettagli di Amsterdam
Sabin Carr
Stati Uniti
William Droegemueller
Stati Uniti
Charles McGinnis
Stati Uniti
Dettagli di Los Angeles del 1932
Bill Miller
Stati Uniti
Shuhei Nishida
Giappone
George Jefferson
Stati Uniti
1936 Dettagli di Berlino
Earle Meadows
Stati Uniti
Shuhei Nishida
Giappone
Sueo Ōe
Giappone
1948
Dettagli di Londra
Guinn Smith
Stati Uniti
Erkki Kataja
Finlandia
Bob Richards
Stati Uniti
1952
Dettagli di Helsinki
Bob Richards
Stati Uniti
Don Laz
Stati Uniti
Ragnar Lundberg
Svezia
Dettagli di Melbourne del 1956
Bob Richards
Stati Uniti
Bob Gutowski
Stati Uniti
Georgios Roubanis
Grecia
1960
Dettagli di Roma
Don Bragg
Stati Uniti
Ron Morris
Stati Uniti
Eeles Landström
Finlandia
Dettagli di Tokyo del 1964
Fred Hansen
Stati Uniti
Wolfgang Reinhardt
United Team of Germany
Klaus Lehnertz
United Team of Germany
1968 Dettagli di Città del Messico
Bob Seagren
Stati Uniti
Claus Schiprowski
Germania Ovest
Wolfgang Nordwig
Germania Est
Dettagli di Monaco del 1972
Wolfgang Nordwig
Germania Est
Bob Seagren
Stati Uniti
Jan Johnson
Stati Uniti
Dettagli di Montreal del 1976
Tadeusz Ślusarski
Polonia
Antti Kalliomäki
Finlandia
David Roberts
Stati Uniti
Dettagli di Mosca del 1980
Władysław Kozakiewicz
Polonia
Tadeusz Ślusarski
Polonia
nessuno premiato
Konstantin Volkov
Unione Sovietica
Dettagli di Los Angeles del 1984
Pierre Quinon
Francia
Mike Tully
Stati Uniti
Earl Bell
Stati Uniti
Thierry Vigneron
Francia
Dettagli di Seul del 1988
Sergey Bubka
Unione Sovietica
Radion Gataullin
Unione Sovietica
Grigorij Egorov
Unione Sovietica
Dettagli Barcellona 1992
Maksim Tarasov
Squadra Unificata
Igor Transenkov
squadra unificata
Javier García
Spagna
Dettagli di Atlanta del 1996
Jean Galfione
Francia
Igor Transenkov
Russia
Andrei Tivontchik
Germania
2000 dettagli di Sydney
Nick Hysong
Stati Uniti
Lawrence Johnson
Stati Uniti
Maksim Tarasov
Russia
Dettagli di Atene 2004
Timothy Mack
Stati Uniti
Toby Stevenson
Stati Uniti
Giuseppe Gibilisco
Italia
Dettagli di Pechino 2008
Steve Hooker
Australia
Evgenij Lukyanenko
Russia
Derek Miles
Stati Uniti
Dettagli di Londra 2012
Renaud Lavillenie
Francia
Bjorn Otto
Germania
Raphael Holzdeppe
Germania
Dettagli di Rio de Janeiro 2016
Thiago Braz
Brasile
Renaud Lavillenie
Francia
Sam Kendricks
Stati Uniti
Dettagli di Tokyo 2020
Armand Duplantis
Svezia
Chris Nilsen
Stati Uniti
Thiago Braz
Brasile

Donne

Giochi Oro D'argento Bronzo
2000 dettagli di Sydney
Stacy Dragila
Stati Uniti
Tatiana Grigorieva
Australia
Vala Flosadóttir
Islanda
Dettagli di Atene 2004
Elena Isinbayeva
Russia
Svetlana Feofanova
Russia
Anna Rogowska
Polonia
Dettagli di Pechino 2008
Elena Isinbayeva
Russia
Jennifer Stuczynski
Stati Uniti
Svetlana Feofanova
Russia
Dettagli di Londra 2012
Jennifer Suhr
Stati Uniti
Yarisley Silva
Cuba
Elena Isinbayeva
Russia
Dettagli di Rio de Janeiro 2016
Katerina Stefanidi
Grecia
Sandi Morris
Stati Uniti
Eliza McCartney
Nuova Zelanda
Dettagli di Tokyo 2020
Katie Nageotte
Stati Uniti
Anzhelika Sidorova
ROC
Holly Bradshaw
Gran Bretagna

Medagliati ai Campionati Mondiali

Uomini

Campionati Oro D'argento Bronzo
Dettagli di Helsinki del 1983
Sergey Bubka ( URS ) Costantino Volkov ( URS ) Atanas Tarev ( BUL )
1987
Dettagli di Roma
Sergey Bubka ( URS ) Thierry Vigneron ( FRA ) Radion Gataullin ( URS )
Dettagli di Tokyo del 1991
Sergey Bubka ( URS ) István Bagyula ( HUN ) Maksim Tarasov ( URS )
1993 Dettagli di Stoccarda
Sergey Bubka ( UKR ) Grigorij Egorov ( KAZ ) Maksim Tarasov ( RUS )
Igor Transenkov ( RUS )
1995
Dettagli di Göteborg
Sergey Bubka ( UKR ) Maksim Tarasov ( RUS ) Jean Galfione ( FRA )
1997
Dettagli di Atene
Sergey Bubka ( UKR ) Maksim Tarasov ( RUS ) Dean Starkey ( Stati Uniti )
Dettagli di Siviglia del 1999
Maksim Tarasov ( RUS ) Dmitri Markov ( AUS ) Aleksandr Averbukh ( ISR )
Dettagli di Edmonton del 2001
Dmitri Markov ( AUS ) Aleksandr Averbukh ( ISR ) Nick Hysong ( Stati Uniti )
Dettagli 2003 Saint-Denis
Giuseppe Gibilisco ( ITA ) Okkert Brits ( RSA ) Patrik Kristiansson ( SW )
Dettagli di Helsinki 2005
Rens Blom ( NED ) Brad Walker ( Stati Uniti ) Pavel Gerasimov ( RUS )
Dettagli 2007 di Osaka
Brad Walker ( Stati Uniti ) Romain Mesnil ( FRA ) Danny Ecker ( GER )
Dettagli di Berlino 2009
Steve Hooker ( AUS ) Romain Mesnil ( FRA ) Renaud Lavillenie ( FRA )
Dettagli di Daegu 2011
Paweł Wojciechowski ( POL ) Lázaro Borges ( CUB ) Renaud Lavillenie ( FRA )
Dettagli Mosca 2013
Raphael Holzdeppe ( GER ) Renaud Lavillenie ( FRA ) Bjorn Otto ( GER )
Dettagli di Pechino 2015
Shawnacy Barber ( CAN ) Raphael Holzdeppe ( GER ) Renaud Lavillenie ( FRA )
Pawel Wojciechowski ( POL )
Piotr Lisek ( POL )
Dettagli Londra 2017
Sam Kendricks ( Stati Uniti ) Piotr Lisek ( POL ) Renaud Lavillenie ( FRA )
Dettagli di Doha 2019
Sam Kendricks ( Stati Uniti ) Armand Duplantis ( SWE ) Piotr Lisek ( POL )
Dettagli di Eugenio 2022
Armand Duplantis ( SWE ) Christopher Nilsen ( Stati Uniti ) Ernest John Obiena ( PHL )

Donne

Campionati Oro D'argento Bronzo
Dettagli di Siviglia del 1999
Stacy Dragila ( Stati Uniti ) Anzhela Balakhonova ( UKR ) Tatiana Grigorieva ( AUS )
Dettagli di Edmonton del 2001
Stacy Dragila ( Stati Uniti ) Svetlana Feofanova ( RUS ) Monika Pyrek ( POL )
Dettagli 2003 Saint-Denis
Svetlana Feofanova ( RUS ) Annika Becker ( GER ) Yelena Isinbayeva ( RUS )
Dettagli di Helsinki 2005
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Monika Pyrek ( POL ) Pavla Hamáčková ( CZE )
Dettagli 2007 di Osaka
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Kateřina Baďurová ( CZE ) Svetlana Feofanova ( RUS )
Dettagli di Berlino 2009
Anna Rogowska ( POL ) Chelsea Johnson ( Stati Uniti )
Monika Pyrek ( POL )
nessuno premiato
Dettagli di Daegu 2011
Fabiana Murer ( BRA ) Martina Strutz ( GER ) Svetlana Feofanova ( RUS )
Dettagli Mosca 2013
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Jenn Suhr ( Stati Uniti ) Yarisley Silva ( CUBO )
Dettagli di Pechino 2015
Yarisley Silva ( CUBO ) Fabiana Murer ( BRA ) Nikoleta Kyriakopoulou ( GRE )
Dettagli Londra 2017
Ekaterini Stefanidi ( GRE ) Sandi Morris ( Stati Uniti ) Robeilys Peinado ( VEN )
Yarisley Silva ( CUBO )
Dettagli di Doha 2019
Anzhelika Sidorova ( ANA ) Sandi Morris ( Stati Uniti ) Katerina Stefanidi ( GRE )
Dettagli di Eugenio 2022
Katie Nageotte ( Stati Uniti ) Sandi Morris ( Stati Uniti ) Nina Kennedy ( AUS )

Medagliati ai Campionati Mondiali Indoor

Uomini

Giochi Oro D'argento Bronzo
Dettagli di Parigi del 1985
Sergey Bubka ( URS ) Thierry Vigneron ( FRA ) Vasilij Bubka ( URS )
Dettagli di Indianapolis del 1987
Sergey Bubka ( URS ) Earl Bell ( Stati Uniti ) Thierry Vigneron ( FRA )
Dettagli di Budapest del 1989
Radion Gataullin ( URS ) Grigorij Egorov ( URS ) Joe Dial ( Stati Uniti )
Dettagli di Siviglia del 1991
Sergey Bubka ( URS ) Viktor Ryzhenkov ( URS ) Ferenc Salbert ( FRA )
Dettagli di Toronto del 1993
Radion Gataullin ( RUS ) Grigorij Egorov ( KAZ ) Jean Galfione ( FRA )
Dettagli Barcellona 1995
Sergey Bubka ( UKR ) Igor Potapovich ( KAZ ) Okkert Brits ( RSA )
Andrei Tivontchik ( GER )
Dettagli di Parigi 1997
Igor Potapovich ( KAZ ) Lawrence Johnson ( Stati Uniti ) Maksim Tarasov ( RUS )
Dettagli di Maebashi del 1999
Jean Galfione ( FRA ) Jeff Hartwig ( Stati Uniti ) Danny Ecker ( GER )
2001 Dettagli di Lisbona
Lawrence Johnson ( Stati Uniti ) Tye Harvey ( Stati Uniti ) Romain Mesnil ( FRA )
Dettagli di Birmingham del 2003
Tim Lobinger ( GER ) Michael Stolle ( GER ) Rens Blom ( NED )
Dettagli di Budapest 2004
Igor Pavlov ( RUS ) Adam Ptáček ( CZE ) Denys Yurchenko ( UKR )
Dettagli di Mosca 2006
Brad Walker ( Stati Uniti ) Alhaji Jeng ( SW ) Tim Lobinger ( GER )
Dettagli Valencia 2008
Evgenij Lukyanenko ( RUS ) Brad Walker ( Stati Uniti ) Steve Hooker ( AUS )
Dettagli di Doha 2010
Steve Hooker ( AUS ) Malte Mohr ( GER ) Alexander Straub ( GER )
Dettagli 2012 Istanbul
Renaud Lavillenie ( FRA ) Bjorn Otto ( GER ) Brad Walker ( Stati Uniti )
Dettagli Sopot 2014
Konstadinos Filippidis ( GRE ) Malte Mohr ( GER ) Jan Kudlička ( CZE )
Dettagli di Portland 2016
Renaud Lavillenie ( FRA ) Sam Kendricks ( Stati Uniti ) Piotr Lisek ( POL )
Dettagli di Birmingham 2018
Renaud Lavillenie ( FRA ) Sam Kendricks ( Stati Uniti ) Piotr Lisek ( POL )
Dettagli di Belgrado 2022
Armand Duplantis ( SWE ) Thiago Braz ( BRA ) Chris Nilsen ( Stati Uniti )
  • Un noto come igiochi mondiali indoor

Donne

Giochi Oro D'argento Bronzo
Dettagli di Parigi 1997
Stacy Dragila ( Stati Uniti ) Emma George ( Australia ) Cai Weiyan ( CHN )
Dettagli di Maebashi del 1999
Nastja Ryshich ( GER ) Vala Flosadóttir ( ISL ) Nicole Humbert ( GER )
Zsuzsanna Szabó-Olgyai ( HUN )
2001 Dettagli di Lisbona
Pavla Hamáčková ( CZE ) Svetlana Feofanova ( RUS )
Kellie Suttle ( Stati Uniti )
nessuno premiato
Dettagli di Birmingham del 2003
Svetlana Feofanova ( RUS ) Yelena Isinbayeva ( RUS ) Monika Pyrek ( POL )
Dettagli di Budapest 2004
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Stacy Dragila ( Stati Uniti ) Svetlana Feofanova ( RUS )
Dettagli di Mosca 2006
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Anna Rogowska ( POL ) Svetlana Feofanova ( RUS )
Dettagli Valencia 2008
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Jennifer Stuczynski ( Stati Uniti ) Fabiana Murer ( BRA )
Monika Pyrek ( POL )
Dettagli di Doha 2010
Fabiana Murer ( BRA ) Svetlana Feofanova ( RUS ) Anna Rogowska ( POL )
Dettagli 2012 Istanbul
Yelena Isinbayeva ( RUS ) Vanessa Boslak ( FRA ) Holly Bleasdale ( GBR )
Dettagli Sopot 2014
Yarisley Silva ( CUBO ) Anzhelika Sidorova ( RUS )
Jiřina Svobodová ( CZE )
nessuno premiato
Dettagli di Portland 2016
Jennifer Suhr ( Stati Uniti ) Sandi Morris ( Stati Uniti ) Katerina Stefanidi ( GRE )
Dettagli di Birmingham 2018
Sandi Morris ( Stati Uniti ) Anzhelika Sidorova ( ANA ) Katerina Stefanidi ( GRE )
Dettagli di Belgrado 2022
Sandi Morris ( Stati Uniti ) Katie Nageotte ( Stati Uniti ) Tina Šutej ( SLO )

I migliori della stagione

Guarda anche

Note e riferimenti

link esterno