Rodolfo Hernández Suarez -Rodolfo Hernández Suárez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Rodolfo Hernández Suarez
Rodolfo Hernández Suarez.jpg
Senatore eletto della Colombia
Assunzione della carica
il 20 luglio 2022
Riuscire Gustavo Petro
Sindaco di Bucaramanga
In carica
dal 1 gennaio 2016 al 10 settembre 2019
Preceduto da Luis Francisco Bohorquez
seguito da Juan Carlos Cardenas Rey
Dati personali
Nato ( 1945-03-26 )26 marzo 1945 (77 anni)
Piedecuesta, Santander, Colombia
Partito politico Indipendente

Altre affiliazioni politiche
Lega dei governatori anticorruzione del Partito Liberale (1992–1995) .
Formazione scolastica Università Nazionale della
Colombia

Rodolfo Hernández Suárez (nato il 26 marzo 1945) è un politico, ingegnere civile e uomo d'affari colombiano, senatore eletto della Colombia . È stato sindaco di Bucaramanga dal 2016 fino alle sue dimissioni nel 2019. Si è classificato secondo al primo turno delle elezioni presidenziali colombiane del 2022 e alla fine è stato sconfitto da Gustavo Petro nel ballottaggio del secondo turno. È il titolare della società Constructora HG.

Biografia

Hernández è nato a Piedecuesta, dipartimento di Santander, nel 1945, ed è cresciuto nella vicina Bucaramanga .

Prima del suo ingresso in politica, è stato ingegnere civile dal 1971 dopo la laurea presso l' Università Nazionale della Colombia e ha svolto una carriera nel settore edile come imprenditore negli anni '90 tramite la sua società HG Constructora, concentrandosi principalmente su alloggi a prezzi accessibili a Bucaramanga e l'area circostante, guadagnando oltre 100 milioni di dollari.

Suo padre è stato rapito e trattenuto per 135 giorni dalle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (FARC-EP) e Juliana, uno dei suoi quattro figli, è stato rapito e presumibilmente ucciso dall'Esercito di liberazione nazionale (ELN) nel 2004, dopo aver rifiutato pagare il riscatto, sostenendo che avrebbe messo il resto della sua famiglia a maggior rischio di rapimento.

Hernández è entrato in politica ed è stato prima un membro del Partito Liberale Colombiano . È stato consigliere comunale di Piedecuesta dal 1990 al 1992. Nel 2011 ha finanziato e condotto una campagna per Lucho Bohórquez, un membro del Partito liberale colombiano, che ha finito per vincere le elezioni del sindaco di Bucaramanga.

Hernández si è candidato alla carica di sindaco di Bucaramanga nel 2015, finanziando la propria campagna e vincendo le elezioni del sindaco. È stato sindaco di Bucaramanga dal 2016 al 2019. In qualità di sindaco, è diventato noto a livello nazionale per le trasmissioni settimanali su Facebook in cui rispondeva alle domande dei cittadini e per le sue lotte pubbliche con i consiglieri comunali che ha accusato di essere "topi" ladri. Ha anche ricevuto il riconoscimento dando il suo stipendio a studenti universitari pubblici. In diverse occasioni, ha incontrato leader di comunità e leader giovanili. Nel 2018 è stato sospeso per tre mesi per aver schiaffeggiato un consigliere. Nel 2019, l' ufficio del procuratore generale lo ha sanzionato per presunta partecipazione impropria alla politica mentre ricopriva la carica di sindaco, a cui Hernández ha risposto dimettendosi dall'incarico. Durante il suo mandato, è diventato noto come un attivista contro la corruzione e quando ha lasciato l'incarico aveva un indice di gradimento dell'84%. È inoltre in corso un processo giudiziario per presunte irregolarità nell'esecuzione di un contratto di consulenza per l'implementazione di nuove tecnologie per la gestione dei rifiuti nella discarica di El Carrasco, che avrebbe sostenuto come sindaco di Bucaramanga.

Hernández ha precedentemente causato polemiche tra la comunità di espatriati venezuelani nel paese dopo aver affermato che le donne venezuelane erano spesso "fabbriche per bambini" che avrebbero dovuto essere sostenute dallo stato. Ha anche causato polemiche, quando ha detto, durante un'intervista del 2016: "Sono un seguace di un grande pensatore tedesco, di nome Adolf Hitler ". In seguito si è scusato e ha detto che intendeva dire Albert Einstein .

Campagna presidenziale 2022

Hernández ha dichiarato la sua candidatura nel 2022 come indipendente, con Marelen Castillo come sua compagna di corsa. È arrivato secondo al primo turno delle elezioni presidenziali del 2022 con il 28% dei voti, avanzando al ballottaggio il 19 giugno 2022, affrontando Gustavo Petro . Dopo il primo turno, Hernández ha espresso gratitudine a tutti coloro che hanno votato per lui, dicendo; "A coloro che hanno votato per me, vi dico ora che non vi deluderò." Ha ricevuto l'appoggio del candidato terzo classificato Federico Gutiérrez, per il secondo turno, esortando gli elettori a "tenere fuori Petro".

Ha condotto una campagna contro la corruzione della classe politica tradizionale e ha sottolineato la sua immagine di imprenditore di successo in grado di trasformare la Colombia. Ha promesso di "ripulire" il paese dalla corruzione. Ha anche promesso "importanti tagli al budget", eliminando l'uso di aerei ed elicotteri presidenziali e donando tutti i soldi che riceve come presidente. Ha detto che avrebbe dato ricompense finanziarie ai cittadini che denunciano funzionari statali corrotti. Si è impegnato a rafforzare la legge e l'ordine e creare posti di lavoro. Ha inoltre elogiato Andrés Manuel López Obrador durante la campagna per i suoi "sforzi anticorruzione". Intende migliorare le infrastrutture carcerarie del paese e ristrutturerà l'Istituto penitenziario e carcerario nazionale, esprimendo tolleranza zero per la criminalità. Ha detto che in termini di alloggi dignitosi, chiuderà il deficit abitativo nelle aree rurali e urbane. È stato soprannominato in diverse occasioni il "re di TikTok" a causa del suo ampio seguito e della sua vasta campagna durante le elezioni presidenziali del 2022 su TikTok .

Hernández ha perso contro Petro al secondo turno. Nel suo discorso di concessione, Hernández ha dichiarato: "Accetto il risultato come dovrebbe essere se vogliamo che le nostre istituzioni siano forti. Spero sinceramente che questa decisione presa sia benefica per tutti e che la Colombia si stia dirigendo verso il cambiamento che ha prevalso nella votazione al primo turno”. Ha quindi chiamato Petro per congratularsi con lui e ha esortato Petro a mantenere il suo impegno nella lotta alla corruzione ea non "deludere coloro che si fidano di lui".

Il 23 giugno, Hernández ha accettato un seggio al Senato offerto al secondo classificato in un'elezione presidenziale. Tuttavia, ha indicato la sua intenzione di cercare un incarico a Santander nel 2023 e ha suggerito che il suo mandato al senato potrebbe durare non più di pochi mesi.

Posizioni politiche

Hernández non afferma di essere di destra o di sinistra, con la NACLA che descrive la sua posizione politica come un pragmatico centrista, la Reuters che lo descrive come di centrodestra, il New York Times che lo descrive come di destra, mentre altri analisti hanno lottato per etichettare lui. Patricia Muñoz, analista politico presso la Pontificia Università Xavieriana, ha valutato le posizioni politiche di Hernández come sincretiche, dicendo; "Se dovessi collocarlo in uno spettro ideologico, la maggior parte direbbe che è di centrodestra o di destra, ma quando guardi le sue proposte, sono eclettiche ". È stato descritto come un populista e paragonato a Donald Trump e Silvio Berlusconi perché ha sottolineato la sua immagine di uomo d'affari di successo in grado di trasformare la Colombia e spesso usa un linguaggio osceno contro l'establishment politico del suo paese.

Hernández si dichiara favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso, all'adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso, alla legalizzazione della marijuana medica e ricreativa, all'eutanasia e al suicidio assistito . Riguardo all'aborto, assicura che in un suo eventuale governo il diritto all'aborto sarà totalmente rispettato e afferma che “spetta alla donna decidere se abortire o meno”. Sostiene: l'abbassamento dell'imposta sul valore aggiunto dal 19% al 10%; un reddito di base per tutti gli anziani, indipendentemente dai contributi passati o dalla loro mancanza, e potenzialmente quelli vicini o al di sotto della soglia di povertà. Sostiene inoltre: l'estinzione progressiva del debito per gli studenti delle classi inferiori, dette estrato 1 e 2, includendo anche gli studenti attivi e quelli con i voti migliori. Ha promesso un maggiore accesso all'istruzione superiore nelle regioni; assistenza sanitaria universale ; il passaggio da un atteggiamento punitivo a uno riabilitativo nei confronti della tossicodipendenza; la concessione di pensioni statali agli olimpionici e ai primatisti mondiali della Colombia; aumentare i pagamenti sociali per gli sportivi di successo fino a 100.000 pesos al giorno; una quota del 50% per le donne nel servizio pubblico e nel gabinetto presidenziale; pagamenti assistenziali per coloro che mantengono e si prendono cura delle aree boschive; oltre a limitare il fracking a meno che non soddisfi le condizioni ambientali. Per quanto riguarda il processo di pace in Colombia, ha dichiarato che attuerà pienamente l'accordo di pace delle FARC e ha espresso la volontà di aggiungere un addendum all'accordo di pace delle FARC per includere l' Esercito di liberazione nazionale . È favorevole al ripristino delle relazioni consolari con il Venezuela per affrontare le violenze al confine, dicendo; “Le relazioni consolari sono necessarie per una buona circolazione, sia commerciale che turistica, e anche perché il confine è anche il luogo in cui si sente maggiormente l'aumento delle violenze che sta vivendo la Colombia”.

Appunti

Riferimenti

Note a piè di pagina

Uffici politici
Preceduto da
Luis Francisco Bohorquez
Sindaco di Bucaramanga
2016–2019
seguito da
Juan Carlos Cardenas Rey
Uffici politici di partito
Nuova alleanza politica Candidato LIGA a Presidente della Colombia
2022
Piu recente