porcile -Sty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Porcile – Museo della vita contadina in Vallonia a Saint-Hubert (Belgio)
Porcile a Vampula, Finlandia
Modello di toilette con porcile (vedi toilette per maiali ), Cina, dinastia Han orientale, 25–220 d.C

Un porcile o porcile è un recinto esterno su piccola scala per allevare maiali domestici come bestiame . A volte viene indicato come un recinto per maiali, un ripostiglio, un porcile, un ripostiglio o un maiale , sebbene il recinto per maiali possa riferirsi a recinti che confinano i maiali che sono tenuti anche come animali domestici . I porcili sono generalmente aree recintate di terra nuda e/o fango. "Sty" e "porcile" sono usati come descrizioni dispregiative di aree sporche e disordinate, la parola sty deriva dal proto-tedesco stijan che significa tugurio sporco. Ci sono tre ragioni che contribuiscono al fatto che i maiali, generalmente animali puliti, creano un tale ambiente di vita:

  • I maiali sono mangiatori voraci e mangeranno tutte le piante nel recinto finché non rimarrà più nulla per controllare l'erosione.
  • Il maiale radicherà e scaverà naturalmente il cibo nel recinto, disturbando ulteriormente il terreno.
  • I maiali non regolano la temperatura attraverso la sudorazione, il che significa che devono essere forniti di acqua o fango in cui possono controllare la propria temperatura corporea.

Un recinto di grandi dimensioni per l'allevamento di maiali è generalmente chiamato lotto di suini . A differenza di un porcile che si trova in una fattoria mista, un allevamento di maiali è solitamente una struttura dedicata.

Un recinto chiuso a chiave con movimento limitato/limitato e libertà di esercizio, è noto come stallo per cinghiali . Anche se, secondo alcuni esperti, si credeva che l'immobilizzazione forzata elevasse il cortisolo .

Allevamento di maiali da fattoria a conduzione familiare

Allevamento di maiali da fattoria a conduzione familiare con maiali dell'Hampshire

Il pollaio di famiglia era un sistema di allevamento di maiali su piccola scala che si trovava nelle fattorie familiari dei primi anni del 1900, sebbene l'allevamento di maiali da cortile sia ancora attivo. I recinti per i maiali di famiglia racchiudevano solo pochi maiali per fornire carne per la tavola tutto l'anno. Prima della refrigerazione, alcune fattorie familiari dipendevano dai maiali come fonte primaria di carne e grasso ( strutto ) per il cibo tutto l'anno. Le fattorie che avevano famiglie di fittavoli potevano avere diversi recinti per i maiali. Questo è molto diverso dal moderno allevamento di maiali americano che ha una media di circa 2.000 maiali, con il più grande che alleva centinaia di migliaia.

La penna del maiale

Tre maiali che dormono
Un maiale domestico che dorme in un porcile, con un secchio

L'allevamento di maiali all'aperto pone problemi, ma la piccola scala dell'agricoltura familiare ha permesso di gestire questi problemi. In particolare, i maiali soffrono di "stress da caldo" alle alte temperature e non hanno ghiandole sudoripare per rinfrescarsi naturalmente. Per rinfrescarsi, i maiali hanno bisogno dell'accesso all'acqua oa un "sguazzo", che è un'area di fango. Senza accesso all'acqua o al fango, i maiali devono sguazzare nei propri escrementi. Normalmente i maiali evitano i propri escrementi; i maiali non defecano da nessuna parte nel loro recinto, ne usano un angolo per la loro "toilette". Idealmente, un sguazzo di cemento che contiene acqua raffredda molto meglio il maiale. In alternativa, può essere fornita ombra per i maiali. I maiali rosa sono particolarmente inclini alle scottature.

Molti recinti per maiali da fattoria di famiglia erano recinti improvvisati fatti di qualsiasi materiale a portata di mano. La penna è spesso tenuta piccola per risparmiare materiale da costruzione e fatica.

Scivolare i maiali

Jan Brueghel il Vecchio (dopo) (Fiandre, Bruxelles, 1568-1625), Johan Wierix (Fiandre, Anversa, 1549-1618 circa)

Storicamente, queste fattorie nutrivano i maiali con grano, frutta e verdura che non erano adatte alla vendita o all'uso familiare. Anche i prodotti in eccesso del mercato contadino e gli avanzi della tavola e del ristorante erano spesso elementi della dieta. Questa pratica di "nutrizione a base di cibo" (alimentazione degli avanzi di tavola) è considerata oggi un rischio di malattia, sebbene sia principalmente associata all'alimentazione di carne ai maiali, che è vietata in molti paesi. I maiali venivano anche nutriti con "slops" a base di farinata o farina di mais mescolata con latte e acqua.

Storicamente, i maiali potevano anche foraggiare nei giardini e nei frutteti dopo la fine del raccolto. Tale foraggiamento può causare erosione e deflusso, ma la piccola scala di queste operazioni ha impedito che ciò accadesse.

Guarda anche

Riferimenti