Suzie Zuzek -Suzie Zuzek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Suzie Zuzek, 1960 circa

Suzie Zuzek (1920–2011) è stata un'artista e designer tessile americana il cui lavoro è stato visto principalmente negli abiti, nei tessuti e negli arredi di Lilly Pulitzer dagli anni '60 agli anni '80, ed è stata associata esclusivamente al marchio fino alla sua chiusura nel 1984. All'inizio Nel 21° secolo, è stata infine riconosciuta come la creatrice di alcuni dei tessuti più ampiamente riconosciuti degli anni '60 e '70. Una mostra retrospettiva dei suoi progetti, curata nel 2019 e mostrata nel 2021 al Cooper Hewitt, Smithsonian Design Museum, ha riconosciuto l'impatto del suo lavoro e l'ha portata fuori dall'oscurità.

Primi anni di vita

Zuzek è nata Agnes Helen Zuzek nel 1920, da genitori immigrati jugoslavi. È cresciuta fuori Buffalo, New York, e durante la seconda guerra mondiale ha prestato servizio nel Corpo ausiliario dell'esercito femminile . In seguito studiò design tessile al Pratt Institute dove era la prima della sua classe e, dopo la laurea nel 1949, iniziò a lavorare per un'azienda di tessuti di New York, Herman Blanc. Ha sposato John de Poo, che veniva da Key West .

Carriera

Lilly Pulitzer veste con stampe Zuzek, ca.1965 ( Museo RISD )

Dopo il matrimonio, Zuzek lasciò Herman Blanc e tra il 1954 e il 1955 lei e suo marito si trasferirono a Key West in Florida, ma poi si separarono. Questo le ha lasciato una madre single con tre figlie. Alla fine ha trovato lavoro come designer tessile per Key West Hand Print Fabrics, una piccola società di serigrafia fondata nel 1961 da una coppia gay, Peter Pell e Jim Russell, che in precedenza avevano lavorato per il teatro di Broadway come scenografi .

Nel 1962 Lilly Pulitzer si recò a Key West per individuare la fonte di del materiale che aveva trovato altrove, chiedendo "È questa la tua merda?" e successivamente ha effettuato grandi ordini per migliaia di metri di tessuto. Alcuni anni dopo, Key West Hand Prints forniva a Pulitzer oltre cinquemila iarde di tessuti personalizzati progettati da Zuzek alla settimana. Pulitzer alla fine rilevò l'azienda, poiché i disegni tessili artigianali apparentemente spensierati di Zuzek erano una parte fondamentale dell'immagine della sua etichetta e quasi tutti i capi Pulitzer erano confezionati con una stampa Zuzek. Tra il 1962 e il 1985, Zuzek ha prodotto oltre 1500 progetti per l'azienda. Uno dei suoi primi tessuti per Pulitzer è stato indossato da Jacqueline Kennedy a Hyannis Port, Massachusetts nel 1962.

Bandiera di Key West, Florida

Nonostante il loro flusso apparente senza sforzo, i design di Zuzek erano estremamente complessi, i loro motivi scorrevano in più direzioni sulla superficie del tessuto e progettati per garantire la massima copertura e il minimo spreco di tessuto durante il taglio di capi che utilizzavano più motivi possibile. Mentre Zuzek preferiva una combinazione di colori naturalistica, disegnando sia fiori luminosi che animali dai colori tenui in tonalità realistiche, Pulitzer li fece stampare con colori forti e vivaci. Sebbene Pulitzer abbia lavorato quasi esclusivamente con le stampe Zuzek che costituivano l'85% della sua produzione, lei e Zuzek non hanno collaborato specificamente ai progetti che erano interamente di Zuzek senza alcun input da parte di nessun altro. Alcuni dei suoi progetti includevano una stampa del 1972 di cavoli verdi e viola chiamata "Cole Slaw" e "The Reef", una stampa di pesci e conchiglie a tema subacqueo del 1979. Oltre al suo lavoro per Pulitzer, Zuzek ha disegnato un motivo per la bandiera di Key West e le sue stampe sono state utilizzate per le vele delle barche e le uniformi per il Florida Tourist Board. Una delle sue figlie, Martha de Poo, divenne capo del dipartimento artistico di Key West Hand Prints.

Nel 1985 Zuzek si ritirò dalla Key West Hand Prints.

Più tardi la vita e la morte

Zuzek è rimasta a Key West, dove ha continuato a dipingere, scolpire e creare opere in ceramica. È morta nel 2011.

Eredità

Nel 1984, in seguito alla dichiarazione di fallimento di Lilly Pulitzer, l'archivio di Zuzek andò perso e si presumeva fosse stato gettato via all'indomani del fallimento. Negli anni '90, quando Lilly Pulitzer è stata ripresa, nessuno dei progetti di Zuzek è stato portato con sé. I nuovi proprietari di Lilly Pulitzer non hanno acquistato i diritti sull'eredità del marchio. Nel 2007, un avvocato di St. Louis chiamato Becky Smith, mentre cercava un tessuto da tappezzeria vintage Lilly Pulitzer, ha incontrato Martha de Poo ed è stato presentato a Zuzek. A quel tempo, Smith aveva ipotizzato che le stampe fossero state tutte disegnate da Lilly Pulitzer, ed era così che erano state originariamente commercializzate (con dispiacere di Zuzek), e la scoperta che erano quasi interamente opera di Zuzek l'ha ispirata a sensibilizzare designer tessile. L'archivio di Zuzek è stato riscoperto sotto le assi del pavimento di un magazzino e Smith ha collaborato con de Poo per aumentare la consapevolezza e il riconoscimento del nome e del lavoro di Suzie Zuzek. L'archivio, che conta oltre 2500 disegni originali, è stato acquistato da Smith con l'assistenza di investitori e adeguatamente conservato, catalogato e conservato. Attualmente è (a partire dal 2022) di proprietà di una società privata, The Original IPLLC

Nel 2019 il Cooper Hewitt, Smithsonian Design Museum ha curato una mostra dedicata al lavoro di Zuzek, inclusi i suoi disegni e disegni in grafite e acquerello con motivi floreali e un'ampia gamma di temi di novità come animali, cosmologia e creature mitiche. Intitolato "Suzie Zuzek for Lilly Pulitzer: The Prints That Made the Fashion Brand", lo spettacolo ha posizionato saldamente i tessuti di Zuzek nel contesto come un aspetto chiave del successo di Pulitzer. La curatrice, Susan Brown, ha detto alla rivista W che il lavoro di Zuzek era ampiamente conosciuto e riconosciuto e aveva avuto un "grande impatto sulla storia sociale e sulla cultura materiale degli anni '60 e '70", ma che, come molti designer tessili, il suo nome era rimasta inascoltata e sconosciuta, e questa era una rara opportunità per darle il dovuto merito. Il Museo ha anche acquisito permanentemente un gruppo di dieci disegni di Zuzek.

Riferimenti

Ulteriori letture

  • Marrone, Susan (2020). Suzie Zuzek per Lilly Pulitzer: l'artista dietro un iconico marchio di moda americano, 1962-1985 . New York, New York: Rizzoli. ISBN 9780847867646.