Tiro al tempio sikh del Wisconsin -Wisconsin Sikh temple shooting

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Fucilazione del tempio sikh del Wisconsin
Parte delle sparatorie di massa negli Stati Uniti
La sparatoria al tempio sikh del Wisconsin si trova nel Wisconsin
Oak Creek
Oak Creek
Tiro al tempio sikh del Wisconsin (Wisconsin)
La sparatoria al tempio sikh del Wisconsin si trova negli Stati Uniti
Fucilazione del tempio sikh del Wisconsin
Tiro al tempio sikh del Wisconsin (Stati Uniti)
Posizione Tempio Sikh del Wisconsin
7512 S. Howell Avenue
Oak Creek, Wisconsin, Stati Uniti
Coordinate 42°54′29″N 87°54′39″W / 42.90806°N 87.91083°W / 42.90806; -87.91083 Coordinate: 42°54′29″N 87°54′39″W / 42.90806°N 87.91083°W / 42.90806; -87.91083
Data 5 agosto 2012 10:25 ( CDT ) ( 05-08-2012 )
Obbiettivo Adoratori in un tempio sikh
Tipo di attacco
Sparatoria di massa
Omicidio-suicidio
Terrorismo interno Crimini d'
odio
Armi Pistola semiautomatica Springfield XD(M) da 9 mm
Deceduti 8 (compreso l'autore e una vittima morta nel 2020)
Ferito 3
Perpetratore Wade Michael Page
Motivo Supremazia bianca

Il 5 agosto 2012, una sparatoria di massa ha avuto luogo presso il gurdwara ( tempio sikh ) a Oak Creek, Wisconsin, Stati Uniti, dove il 40enne Wade Michael Page ha sparato a sei persone e ne ha ferite altre quattro. Una settima vittima è morta per le ferite riportate nel 2020. Page si è suicidato sparandosi alla testa dopo essere stato colpito all'anca da un agente di polizia che ha risposto.

Page era un suprematista bianco americano e veterano dell'esercito di Cudahy, nel Wisconsin . A parte l'assassino, tutti i morti erano membri della fede sikh . L'incidente ha ottenuto le risposte del presidente Barack Obama e del primo ministro indiano Manmohan Singh . Dignitari hanno partecipato a veglie a lume di candela in paesi come Stati Uniti, Canada e India. La First Lady Michelle Obama ha visitato il tempio il 23 agosto 2012.

Sparatoria e risposta della polizia

A seguito delle chiamate di emergenza intorno alle 10:25 CDT, la polizia ha risposto a una sparatoria a un gurdwara sikh situato a Oak Creek, nel Wisconsin. All'arrivo, hanno ingaggiato l'uomo armato, in seguito identificato come Wade Michael Page, che aveva sparato a diverse persone alla tempia, uccidendone sei. Page ha ferito un ufficiale; dopo essere stato colpito allo stomaco da un altro, si è sparato mortalmente alla testa. Era armato con una pistola semiautomatica Springfield XD(M) da 9 mm . Page aveva acquistato legalmente la pistola in Wisconsin. Quattro persone sono state uccise all'interno del tempio e tre persone, incluso Page, sono morte all'esterno. Page ha ucciso cinque uomini e una donna, di età compresa tra 39 e 84 anni.

Tre uomini sono stati trasportati all'ospedale di Froedtert, compreso uno degli agenti che hanno risposto.

I rapporti iniziali dicevano che l'uomo armato era morto per essere stato colpito da un colpo di pistola da parte degli agenti di polizia sulla scena, ma l' FBI in seguito ha chiarito che Page, dopo essere stato colpito da un colpo di pistola da un agente, è morto per una ferita da arma da fuoco autoinflitta alla testa.

Le autorità hanno rilasciato una registrazione audio dell'incidente, durante la quale il primo ufficiale che ha risposto, il tenente Brian Murphy, è stato colpito dall'uomo armato. Conteneva le parole "Ho qualcuno che esce dal vialetto verso di me. Uomo con una pistola, maglietta bianca", seguite dal suono di spari. Nel settembre 2012, le autorità hanno rilasciato registrazioni video riprese dalle auto della polizia durante l'incidente, compresi i momenti in cui Murphy è stato colpito da colpi di arma da fuoco e l'uomo armato è stato colpito da un altro agente. Murphy è stato colpito quindici volte da Page, ma è sopravvissuto.

Il tempio stava preparando il langar, un pasto comune sikh, per il giorno successivo. I testimoni hanno suggerito che donne e bambini sarebbero stati al tempio a prepararsi per il pasto al momento dell'incidente, poiché le lezioni per bambini avrebbero dovuto iniziare alle 11:30

La Joint Terrorism Task Force ha indagato sul sito e il capo della polizia di Oak Creek, John Edwards, ha affermato che la sua forza ha trattato l'incidente come un " incidente di terrorismo interno " nelle "fasi iniziali di questa indagine". La polizia di Oak Creek ha consegnato l'indagine all'FBI . Hanno anche indagato su possibili legami con gruppi di suprematisti bianchi e altre motivazioni razziali . L'FBI ha detto che non c'era motivo di pensare che qualcun altro fosse coinvolto nell'attacco e non erano a conoscenza di alcuna minaccia passata contro il tempio. Il procuratore generale degli Stati Uniti Eric Holder ha descritto l'incidente come "un atto di terrorismo, un atto di odio, un crimine di odio ".

Vittime

Le sei vittime uccise includevano una donna: Paramjit Kaur, 41 anni; e cinque uomini: Satwant Singh Kaleka, 65 anni, il fondatore del gurdwara; Prakash Singh, 39 anni, Granthi ; Sita Singh, 41 anni; Ranjit Singh, 49 anni; e Suveg Singh, 84 anni. Tutti i maschi vittime indossavano turbanti come parte della loro fede sikh. Quattro delle vittime erano cittadini indiani, mentre il resto erano americani.

I feriti includevano un ufficiale che ha risposto, il tenente Brian Murphy, a cui hanno sparato quindici volte a distanza ravvicinata, di cui una in faccia e una nella parte posteriore della testa. È stato dimesso dall'ospedale il 22 agosto 2012. Sikhs for Justice, un gruppo con sede a New York, ha promesso un premio di $ 10.000 a Murphy. Due residenti sikh di Yuba City, in California, hanno donato altri $ 100.000 al tenente Murphy e hanno elogiato il suo coraggio.

Tra i feriti c'era Baba Punjab Singh, un sacerdote sikh che è stato colpito alla testa. È rimasto parzialmente paralizzato dalla ferita per più di sette anni ed è morto il 2 marzo 2020.

Perpetratore

Wade Michael Page (11 novembre 1971 - 5 agosto 2012) è stato un suprematista bianco americano che vive a Cudahy, nel Wisconsin . Page è nato e cresciuto in Colorado . Ha servito nell'esercito degli Stati Uniti dall'aprile 1992 all'ottobre 1998. Nell'esercito, Page aveva imparato a riparare il sistema missilistico Hawk, prima di diventare uno specialista in operazioni psicologiche . È stato retrocesso e ha ricevuto un congedo generale per "modelli di cattiva condotta", incluso essere ubriaco durante il servizio e assentarsi senza permesso .

Dopo il suo congedo, Page è tornato in Colorado, vivendo nel sobborgo di Littleton a Denver dal 2000 al 2007. Page ha lavorato come camionista dal 2006 al 2010, ma è stato licenziato dopo aver ricevuto una citazione per guida alterata a causa dell'alcol.

Page aveva legami con gruppi di suprematisti bianchi e neonazisti e, secondo quanto riferito, era un membro degli Hammerskins . È entrato nella scena musicale del potere bianco nel 2000, venendo coinvolto in diverse band neonaziste. Ha fondato la band End Apathy nel 2005 e ha suonato nelle band Definite Hate e Blue Eyed Devils, tutte considerate band razziste del potere bianco dal Southern Poverty Law Center .

L'ex matrigna di Page si è scusata con le vittime sikh e ha detto di non essere stata in contatto con il figliastro negli ultimi dodici anni, dopo aver divorziato da suo padre. Un ex amico lo ha descritto come un "solitario" e ha detto che aveva parlato di una "imminente guerra santa razziale ". Secondo i suoi vicini, Page viveva da solo, raramente lasciava il suo appartamento ed evitava il contatto visivo con loro.

Page ha acquistato legalmente la pistola usata nella sparatoria il 28 luglio 2012, in un negozio di armi a West Allis, Wisconsin. Page ha superato i controlli sui precedenti richiesti e ha pagato in contanti la pistola, insieme a tre caricatori da 19 colpi . Il proprietario del negozio di armi ha detto che l'aspetto e il comportamento di Page nel negozio "non hanno sollevato sopracciglia di sorta".

Dopo la sparatoria, le fotografie di Page sono apparse nei resoconti dei media che lo mostravano con una serie di tatuaggi sulle braccia e sulla parte superiore del corpo, che si diceva mostrassero i suoi legami con le organizzazioni della supremazia bianca.

Il capo della polizia di Oak Creek, John Edwards, ha rifiutato di speculare sul motivo dell'attacco, dicendo: "Non so perché, e non so se lo sapremo mai, perché quando è morto, è morto con lui quale fosse il suo motivo era o quello che stava pensando."

Reazioni

Il presidente Barack Obama ha espresso le sue condoglianze, definendo la comunità sikh "una parte della nostra più ampia famiglia americana" e ha ordinato che le bandiere degli edifici federali sventolassero a mezz'asta fino al 10 agosto per onorare le vittime. Obama ha chiesto una "ricerca dell'anima" su come ridurre la violenza. Il governatore del Wisconsin Scott Walker e altri funzionari hanno anche rilasciato dichiarazioni di solidarietà per le vittime della sparatoria e le loro famiglie. Nancy Powell, ambasciatrice degli Stati Uniti in India, ha partecipato alla preghiera per le vittime a Gurudwara Bangla Sahib a Nuova Delhi. Il primo ministro indiano Manmohan Singh ha affermato che l'attacco a un tempio sikh ha aumentato il dolore e ha affermato che l'India ha sostenuto tutti gli americani amanti della pace che hanno condannato la sparatoria. In seguito all'incidente, ci sono state veglie e alcune proteste contro gli Stati Uniti da parte dei sikh in India . Il 9 agosto, i membri del parlamento indiano a Nuova Delhi si sono uniti ai ranghi del parlamento per porgere le condoglianze alle famiglie delle vittime. Jathedar Giani Gurbachan Singh, il sacerdote di grado più alto all'interno della fede sikh, ha definito la sparatoria un "errore di sicurezza" da parte del governo degli Stati Uniti e ha raccomandato ai sikh negli Stati Uniti di adottare tutte le possibili misure di sicurezza nei loro templi. I residenti sikh di Oak Creek hanno affermato che l'incidente ha scioccato la loro comunità.

Molti sikh americani non hanno approvato le proteste in India contro gli Stati Uniti e hanno condannato fermamente le azioni, come l'incendio di bandiere, intraprese dai manifestanti. I gruppi della comunità sikh con sede negli Stati Uniti hanno promesso assistenza alle vittime e alle loro famiglie e hanno esortato i sikh americani a organizzare veglie interreligiose. Si sono anche organizzati per inviare una squadra di pronto intervento in Wisconsin.

Molti altri americani hanno tenuto veglie a lume di candela a sostegno della comunità sikh e hanno partecipato dignitari come il governatore Walker . Il membro del Congresso Paul Ryan ha presentato al Congresso un disegno di legge che condanna la tragedia in cui si afferma che la Camera "condanna l'attacco insensato". Il 19 settembre 2012, un'audizione del Congresso ha affrontato i crimini ispirati dall'odio in risposta alla tragedia, davanti alla sottocommissione per la Costituzione, i diritti civili e i diritti umani della commissione giudiziaria del Senato convocata dal senatore Dick Durbin .

All'indomani della sparatoria, Amar Kaleka, figlio di Satwant Singh Kaleka, è stato coinvolto nella politica, sostenendo il controllo delle armi e la nuova legislazione per ridurre i crimini ispirati dall'odio . Kaleka ha criticato Obama, che ha visitato i luoghi di altre sparatorie di massa, ma non il tempio sikh. In qualità di membro del Partito Democratico, Kaleka ha partecipato senza successo alle primarie democratiche per la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti nel 1 ° distretto congressuale del Wisconsin nelle elezioni del 2014 .

Il politologo Naunihal Singh ha criticato la risposta dei media, sottolineando che la sparatoria ha ricevuto meno attenzione da parte dei media rispetto ad altre sparatorie simili. Ha suggerito che ciò fosse dovuto alle identità razziali e religiose dell'assassino e delle vittime.

Guarda anche

Riferimenti

link esterno